Percorso di navigazione

Altri strumenti

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Per tutti i dispositivi medici impiantabili attivi è obbligatorio l'intervento di un Organismo Notificato.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Per gli apparecchi contemplati nella direttiva sugli Apparecchi a gas, l'intervento di un Organismo Notificato è obbligatorio.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Nell'ambito della Direttiva GAD interviene sempre un Organismo Notificato, anche nella fase di controllo della produzione, e il suo numero di identificazione deve seguire la marcatura CE.

Quando l'Organismo Notificato ha valutato la conformità del prodotto-tipo e questo soddisfa le disposizioni applicabili, l'Organismo rilascia un certificato di esame CE del tipo. Completata la valutazione di conformità della fase di produzione, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la sua responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Per gli impianti a fune adibiti al trasporto di persone, l'intervento di un Organismo Notificato è obbligatorio.

L'Organismo Notificato verifica la conformità dei sottosistemi e dei componenti di sicurezza attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Consultare: http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/construction/index_it.htm.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

La necessità dell'intervento di un Organismo Notificato è determinata nelle Misure di Esecuzione adottate nella Direttiva 2009/125/EC Ecodesign.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Quindi, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, il fabbricante dovrebbe consultare la banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

In virtù delle procedure per la valutazione di conformità CEM, il fabbricante ha l'obbligo di effettuare una valutazione CEM dell'apparecchio. La Direttiva CEM non richiede l'intervento di un Organismo Notificato. Tuttavia, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunità Europea può sottoporre la documentazione tecnica a un Organismo Notificato, che la vaglierà e valuterà se tale documentazione dimostra efficacemente la conformità alle specifiche della Direttiva. In caso affermativo, l'Organismo Notificato rilascerà un'attestazione a conferma dei risultati ottenuti. Tale attestazione farà parte della documentazione tecnica.

Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve comprendere:

  • un riferimento alla Direttiva,
  • un'identificazione dell'apparecchio,
  • il nome e l'indirizzo del fabbricante,
  • un riferimento datato delle specifiche tecniche per le quali si dichiara la conformità,
  • la data della dichiarazione,
  • l'identità e la firma della persona autorizzata a vincolare il fabbricante o il suo mandatario.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, il fabbricante dovrebbe consultare la banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nel caso di apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva, l'obbligatorietà o meno dell'intervento di un Organismo Notificato nella valutazione della conformità dipende dal prodotto. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva 94/9/CE.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Quindi, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche e le specifiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme armonizzate europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva, in particolare all'Allegato II.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Per gli esplosivi per uso civile, l'intervento di un Organismo Notificato è obbligatorio.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità a conferma di ciò. Quindi, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità con la Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nel caso delle caldaie ad acqua calda, l'obbligatorietà o meno di una valutazione di conformità da parte di un Organismo Notificato è determinata dal prodotto specifico. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva 92/42/CEE

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Quindi, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC) in cui dichiara che gli apparecchi immessi sul mercato sono conformi al tipo approvato dall'Organismo Notificato e dunque conformi alla Direttiva. Tale responsabilità è unicamente del fabbricante, e la produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se è necessario che il fabbricante coinvolga un Organismo Notificato.

L'intervento di un Organismo Notificato è necessario per gli IVD elencati nell'Allegato II alla Direttiva 98/79/CE e per gli IVD per test autodiagnostico. Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Nella procedura di valutazione di conformità, l'installatore dell'ascensore o il fabbricante dei componenti di sicurezza degli ascensori deve coinvolgere sempre un Organismo Notificato.

Per la valutazione di conformità degli ascensori, l'intervento di un Organismo Notificato è obbligatorio.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Quindi, l'installatore dell'ascensore o il fabbricante dei componenti di sicurezza redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità con la Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo dell'installatore dell'ascensore o del fabbricante dei componenti di sicurezza per gli ascensori, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Il fabbricante può richiedere il parere di un Organismo Notificato, ma è sempre responsabile di garantire e dichiarare la conformità dei prodotti ai requisiti legislativi applicabili.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di procedere con la procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricante, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

La Direttiva 2006/42/CE in materia di Macchine prevede l'intervento di un Organismo Notificato nel caso in cui il prodotto da valutare rientri in una delle 23 categorie elencate nell'Allegato IV e non sia conforme a una norma europea armonizzata comprendente tutti i requisiti di salute e sicurezza pertinenti. In tal caso, il fabbricante è tenuto a rivolgersi a un Organismo Notificato. In caso contrario, lo stesso fabbricante può eseguire i controlli interni sul prodotto.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Quindi, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La DC è legalmente vincolante.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione, se del caso. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, è sufficiente consultare la banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la homepage di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nel caso degli strumenti di misura, il fabbricante può scegliere tra due procedure di valutazione, descritte nell'Allegato A alla Direttiva:

  • il fabbricante valuta la conformità attraverso il controllo interno di fabbricazione come descritto nell'Allegato A
  • un Organismo Notificato effettua un controllo interno di fabbricazione congiuntamente a un collaudo del prodotto come specificato nell'Allegato A1

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Quindi, il fabbricante redige la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità con la Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nella Direttiva sui Dispositivi medici, il dispositivo medico è classificato a norma delle disposizioni di cui all'Allegato IX della MDD come appartenente alla classe I (basso rischio), classe IIa o IIb (rischio medio) o classe III (rischio elevato). L'intervento di un Organismo Notificato non è necessario per i dispositivi medici appartenenti alla classe I a meno che questi non abbiano funzione di misura o siano immessi sul mercato allo stato sterile.

Nella maggior parte dei casi, l'Organismo Notificato verifica anche il sistema di qualità del fabbricante. Per tutti i dispositivi medici appartenenti alla classe III e per i dispositivi medici appartenenti alle classi IIa e IIb su base rappresentativa, il progetto del dispositivo e la sua conformità ai Requisiti Essenziali devono essere esaminati da un Organismo Notificato. L'Organismo Notificato rilascia un attestato che indica ciò che è stato verificato rimandando a uno degli Allegati da II a VI della MDD.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva, per paese o per numero di identificazione dell'Organismo Notificato attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

La Direttiva 2000/14/CE sull’Emissione acustica ambientale prevede l'intervento di un Organismo Notificato (salvo nel caso della procedura di cui all'Allegato V).

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, il fabbricante dovrebbe consultare la banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nel caso di strumenti per pesare a funzionamento non automatico il fabbricante può scegliere tra diverse procedure di valutazione, e quindi decidere anche se coinvolgere o meno un Organismo Notificato.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità di un prodotto, rilascia un certificato di conformità a conferma di ciò. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nel caso dei dispositivi di protezione individuale, solo per i DPI appartenenti alle Categorie I e II è richiesto l'intervento di un Organismo Notificato.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato (nel caso dei DPI di Categoria III), la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Per i DPI di Categoria II, quando l'Organismo Notificato verifica la conformità del prodotto, rilascia un certificato di esame CE del tipo. Nel caso dei DPI di Categoria III si effettua un controllo della produzione aggiuntivo. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità del prodotto alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, il numero del certificato di esame CE del tipo se del caso, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Nell'ambito di applicazione della Direttiva, le attrezzature a pressione sono classificate in diverse categorie (da I a IV) secondo criteri di rischio crescente in base all'Allegato II alla Direttiva.

L'intervento di un Organismo Notificato è obbligatorio per le attrezzature di categoria II e superiore.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato che lo attesta. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

La Direttiva 2007/23/CE sugli Articoli pirotecnici prevede sempre l'intervento di un Organismo Notificato.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità con la Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, il fabbricante dovrebbe consultare la banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

A seconda del tipo di apparecchiatura e dell'eventuale utilizzo di norme armonizzate, la Direttiva prevede diverse possibilità di procedure per la valutazione. Qualora il fabbricante non abbia utilizzato le Norme Standardizzate, o nei casi in cui queste non esistano, il fabbricante deve presentare il suo fascicolo tecnico a un Organismo Notificato, che provvederà ad esaminarlo.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità di ogni singolo prodotto alla Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Per specifiche imbarcazioni costruite per la navigazione in prossimità delle coste e in acque protette che sono fabbricate conformemente a Norme Armonizzate europee riguardanti tutti gli aspetti di sicurezza del caso, il fabbricante può effettuare controlli interni sul prodotto e dunque redigere e firmare la Dichiarazione CE di Conformità.
Un Organismo Notificato verifica quindi la conformità del prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità con la Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Consultare: http://ec.europa.eu/environment/waste/rohs_eee/legis_en.htm.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

Relativamente alla sicurezza dei giocattoli sul mercato europeo, la Direttiva 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli richiede l'intervento di un Organismo Notificato nel caso in cui il giocattolo in questione non sia completamente (o parzialmente) conforme alle norme armonizzate indicate nell'Articolo 13 (e quindi la conformità deve essere determinata direttamente rispetto ai requisiti della Direttiva) o nel caso in cui il fabbricante reputi che il giocattolo necessiti di verifica da parte di un Organismo Notificato.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto.

Quando l'Organismo Notificato è convinto della conformità del prodotto, rilascia un certificato di conformità. Il fabbricante ha quindi l'obbligo di redigere la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità con la Direttiva rilevante. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda all'Allegato III alla Direttiva 2009/48/CE.

Per individuare gli Organismi Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere effettuata per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

È necessario l’intervento di un Organismo Notificato?

Prima di proseguire nella procedura di valutazione, è importante determinare se voi, in qualità di fabbricanti, potete valutare il vostro prodotto autonomamente oppure se è necessario che intervenga un Organismo Notificato.

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto alla Direttiva attraverso una valutazione di conformità. La Direttiva definisce le procedure per la valutazione della conformità appropriate a seconda che si applichino o meno le norme armonizzate europee e in funzione del potenziale pericolo della pressione determinato dal contenuto energetico totale dei recipienti, rappresentato dal prodotto di PS (pressione) per V (capacità).

L'Organismo Notificato verifica la conformità di un prodotto attraverso una valutazione di conformità. Inoltre, accerta che la documentazione tecnica fornisca adeguato supporto alla conformità del prodotto. Se nella fase di controllo della produzione interviene un Organismo Notificato, la marcatura CE deve essere seguita dal suo numero di identificazione.

Se il prodotto è conforme alla Direttiva, l'Organismo Notificato rilascia un certificato a conferma di ciò. Il fabbricante redige quindi la Dichiarazione di Conformità (DC), in cui dichiara la propria responsabilità esclusiva riguardo alla conformità del prodotto alle Direttive rilevanti. La produzione della DC è un obbligo di legge.

La Dichiarazione di Conformità deve riportare il nome e l'indirizzo del fabbricante, le caratteristiche fondamentali cui il prodotto è conforme, eventuali norme europee e caratteristiche di funzionamento, il numero di identificazione dell'Organismo Notificato e una firma legalmente vincolante per conto dell'organizzazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alla Direttiva specifica.

Per individuare gli Enti Notificati incaricati dagli Stati Membri di effettuare la valutazione di conformità, si faccia riferimento alla banca dati NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations). La ricerca degli Organismi Notificati può essere svolta per Direttiva o per paese attraverso la di NANDO.

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico