Percorso di navigazione

Standard europei

Per "normalizzazione" si intende il processo volontario di creazione di specifiche tecniche basate sul consenso tra tutte le parti interessate: l'industria, incluse le piccole e medie imprese (PMI), i consumatori, le organizzazioni sindacali, le organizzazioni non governative (ONG) per l'ambiente, le autorità pubbliche, ecc. Tale opera è svolta da organismi di normalizzazione indipendenti, che operano a livello nazionale, europeo ed internazionale.

Benché l'utilizzo di standard rimanga volontario, a partire dalla metà degli anni Ottanta, l'Unione europea ne ha fatto un uso sempre maggiore a sostegno delle proprie politiche e normative.

La normalizzazione ha contribuito notevolmente al completamento del mercato interno nel contesto delle normative per il " Nuovo approccio", che riguarda gli standard europei creati dalle organizzazioni europee per la normalizzazione Deutsch (de) English (en) français (fr) .

Inoltre, la normalizzazione in Europa offre sostegno alle politiche europee nei seguenti ambiti: competitività, tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), innovazione, interoperabilità, ambiente, trasporto, energia, tutela dei consumatori, ecc.

La normalizzazione costituisce uno strumento efficace per facilitare il commercio internazionale, la concorrenza e l'accettazione delle innovazioni da parte dei mercati. Una sfida chiave per la normalizzazione in Europa è il rafforzamento della competitività delle piccole e medie imprese (PMI).

Temi principali

  • References of harmonised standards and of other European standards English (en)
  • More and faster standards – new Regulation on European standardisation Deutsch (de)English (en)français (fr)
  • Standardisation requests: mandates database Deutsch (de)English (en)français (fr)

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico

Caratteri di grandezza normaleAumenta la grandezza caratteri del 200%Stampa questa pagina