European Commission - Enterprise and Industry

For a better experience, please enable Javascript!

Prima autorizzazione concessa a una "sostanza estremamente preoccupante" Pubblicato il: 03/09/2014, Ultimo aggiornamento: 04/09/2014

News in RSS
Autore:
Enterprise & Industry Magazine.

Nel mese di agosto, la Commissione europea ha autorizzato per la prima volta l'uso continuato di una sostanza che è "estremamente preoccupante" ai sensi del Regolamento per la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH).

Adottato nel 2006, REACH impone alle imprese che fabbricano o importano oltre una tonnellata di sostanze chimiche all'anno nell'Unione europea di registrare le sostanze all'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). L'obiettivo del REACH non è solo quello di garantire il controllo e il buon funzionamento del mercato interno dei prodotti chimici, REACH individua anche le sostanze particolarmente pericolose che devono essere eliminate e sostituite con alternative valide sotto il punto di vista economico e tecnico.

La sostanza a cui è stato dato il via libera per un uso continuato è lo ftalato 'DEHP', che un produttore di aeromobili impiega nella produzione di motori aeronautici. La decisione della Commissione è basata sul rapporto dei comitati dell'Agenzia europea delle sostanze chimiche per la valutazione dei rischi e per l'analisi socio-economica, che ha determinato che tutti i rischi per la salute dei lavoratori derivanti dall'uso di DEHP sono controllati dal produttore. È stato anche osservato che la società è alla ricerca di una valida alternativa, ma che non ne esiste nessuna disponibile attualmente sul mercato.

Documenti e link