Navigation path

Segui EU_enterprise su Twitter Facebook Il nostro canale YouTube I nostri feed RSS

Dispositivi di protezione individuale e impianti a fune – una legislazione più semplice che mette al primo posto la sicurezza

News in RSS

Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, responsabile per l’industria e l’imprenditoria, ha dichiarato: "Norme più coerenti riguardanti i dispositivi di protezione individuale e gli impianti a fune consentiranno di ridurre i costi di messa in conformità a carico delle imprese, soprattutto per le imprese piccole e medie. Le imprese che operano nella UE saranno in grado di fare riferimento a un unico testo giuridico. Questo è un elemento concreto della nostra attività che mira a eliminare gli oneri inutili dovuti alla legislazione".

La Commissione europea ha proposto di sostituire due direttive UE che disciplinano la sicurezza dei dispositivi di protezione individuale e gli impianti a fune con regolamenti applicabili direttamente.

Ciò significa che 56 atti normativi nazionali — per un ammontare di varie centinaia di pagine — saranno mandati al macero in un’azione con cui la Commissione mira ad agevolare la gestione delle imprese nella UE. L’obiettivo è che le imprese consultino un solo atto normativo in ciascun paese, atto che sarà disponibile anche nella rispettiva lingua. Ciò semplificherà l’attività delle imprese che vendono prodotti industriali sul mercato UE e garantirà al tempo stesso che la legislazione continui a garantire elevati livelli di sicurezza. La proposta contribuirà a far sì che prodotti commercializzati come dispositivi di salvaguardia dell’utente contro determinati rischi — ad esempio "Questo prodotto protegge contro il calore fino a 100ºC" — rispondano effettivamente alle caratteristiche conclamate. I due regolamenti proposti coprono una gamma molto vasta di prodotti concepiti, per normali consumatori ma anche per professionisti, che vanno dai caschi per biciclette alle cabine per funivie.

Comunicato stampa

Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, responsabile per l’industria e l’imprenditoria, ha dichiarato: "Norme più coerenti riguardanti i dispositivi di protezione individuale e gli impianti a fune consentiranno di ridurre i costi di messa in conformità a carico delle imprese, soprattutto per le imprese piccole e medie. Le imprese che operano nella UE saranno in grado di fare riferimento a un unico testo giuridico. Questo è un elemento concreto della nostra attività che mira a eliminare gli oneri inutili dovuti alla legislazione".

Share: Facebook Google+ LinkedIn send this page to a friend