Percorso di navigazione

Altri strumenti

Magazine Imprese & Industria

Nuove iniziative per aiutare le PMI

Tutti i diritti riservati © Thinkstock

Nella seconda metà del 2013, la Commissione europea ha lanciato una serie di iniziative per aiutare le piccole e medie imprese (PMI) ad avere un migliore rendimento. Di seguito una panoramica di alcune delle nuove e ambiziose misure della CE.

Consultazione sul Piano d'azione verde per le piccole e medie imprese

Attraverso una consultazione pubblica, la Commissione europea sta raccogliendo opinioni dalle parti interessate sulle misure di supporto più efficaci al fine di aiutare le PMI a diventare più efficienti dal punto di vista delle risorse e a vendere prodotti green a livello internazionale. La Commissione intende inoltre identificare gli attori capaci di aiutare le PMI a raggiungere questi obiettivi. I risultati di questa consultazione pubblica saranno utilizzati per metter in atto misure volte a promuovere l'efficienza delle risorse per le PMI; queste iniziative saranno incluse nel prossimo Piano d'azione verde per le PMI che verrà presentato nella primavera del 2014.

Al giorno d’oggi, sono poche le PMI europee che estendono il loro green business ai mercati esteri. Sapendo che l'Unione europea rappresenta circa un terzo del mercato mondiale delle industrie verdi, ciò rappresenta un enorme potenziale da sviluppare per le PMI.Daniel Calleja, Direttore Generale della DG Imprese e Industria e Rappresentante per le PMI dell'UE

Maggiori informazioni

Le Giornate europee per l'accesso ai finanziamenti - aiutare a definire un mercato di finanziamenti agevolati per le PMI

Le PMI sono alle prese con la poca disponibilità di finanziamenti per le imprese da più di cinque anni, a causa della stretta creditizia. Pertanto, nell'ambito del Programma per la competitività delle imprese e le PMI (COSME), la CE si sta adoperando per colmare rapidamente il divario del mercato fornendo 3,5 milioni di euro di finanziamento annuale alle PMI nel periodo 2014-2020. Affinchè COSME abbia successo, è fondamentale creare una collaborazione efficace con le organizzazioni finanziarie che forniscono alle PMI l'accesso al credito. Pertanto, il Vice Presidente della Commissione europea Antonio Tajani ha lanciato una serie di eventi – “Le giornate europee per l'accesso ai finanziamenti”- per spiegare come funzioneranno i nuovi strumenti finanziari di COSME e incoraggiare gli operatori più rispettabili sul mercato finanziario a diventare intermediari di COSME. Le giornate europee per l'accesso ai finanziamenti saranno organizzate in tutte le capitali europee entro la fine del 2014.

Maggiori informazioni

Dichiarazione IVA standard: facilitare la vita a 20 milioni di imprese

Una nuova dichiarazione IVA standard (imposta sul valore aggiunto), che possa ridurre i costi per le imprese dell'UE fino a 15 miliardi di euro all'anno, è stata proposta dalla Commissione. L'obiettivo di questa iniziativa è quello di dare un taglio alla burocrazia, facilitare la conformità fiscale e rendere le amministrazioni fiscali in tutta l'Unione più efficienti. Ogni anno, 150 milioni di dichiarazioni IVA vengono presentate dai contribuenti europei alle amministrazioni fiscali nazionali. Attualmente, le informazioni richieste, il formato dei certificati nazionali e le scadenze variano notevolmente da uno Stato membro all'altro. Questo rende le dichiarazioni IVA per le imprese transnazionali una procedura complessa e costosa.

Maggiori informazioni

Rendere il crowdfunding una fonte sostenibile di finanziamento

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica destinata a promuovere il potenziale del “crowdfunding”, una nuova forma di finanziamento che invita le persone a investire in progetti e iniziative, in genere via Internet. Per fare del crowdfunding una fonte sostenibile di finanziamento per nuovi progetti europei, è necessario adottare delle misure di sicurezza, in particolare per ottenere la fiducia delle persone. L'obiettivo della consultazione CE è quello di raccogliere dati circa le esigenze degli attori del mercato e identificare le aree in cui misure non vincolanti o azioni legislative potrebbero incoraggiare gli investimenti e facilitare la crescita del crowdfunding.

Maggiori informazioni

Gli imprenditori “Top Tech” presentano il manifesto per le start up di success

Alcuni dei migliori imprenditori tecnologici d'Europa e pionieri delle start up hanno presentato un manifesto che spiega nel dettaglio le ragioni per le quali l'Europa ha bisogno di aggiornarsi all'era digitale. Il manifesto per le start up attinge dall'esperienza combinata di decine di europei che hanno immaginato, costruito e sviluppato aziende di successo. Esso contiene 22 raccomandazioni per la Commissione europea, gli Stati membri e le imprese dell'UE in materia di formazione e competenze; accesso al capitale; protezione dei dati e leadership di pensiero.

Maggiori informazioni

 

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico