Percorso di navigazione

Altri strumenti

Magazine Imprese & Industria

Erasmus per giovani imprenditori fa crescere le piccole imprese

Tutti i diritti riservati © Buero Monaco/Getty

Avete un’idea imprenditoriale geniale, ma non siete sicuri su come poterla attuare? Siete un imprenditore da poco sul mercato e avete bisogno di una mano? O forse avete già avviato con successo la vostra impresa ma mirate a espandervi e vorreste beneficiare di idee nuove? Non dovete far altro che informarvi sul programma Erasmus per giovani imprenditori, un’iniziativa di mobilità finanziata dall’Unione europea.

Dal 2009 l’Erasmus per giovani imprenditori offre la possibilità a chi si affaccia sul mondo dell’impresa, ovvero  “aspiranti” imprenditori con un piano di business credibile o imprenditori che hanno avviato un’attività negli ultimi tre anni, di guadagnare esperienza e competenze preziose. Sia che abbiano intenzione di creare una nuova impresa o di espanderne una già esistente sul mercato internazionale, il programma permette di trascorrere tempo con imprenditori già affermati in un altro Stato membro e imparare in maniera diretta come gestire una piccola o media impresa (PMI). Gli obiettivi specifici del programma sono la promozione di training on the job, scambi di esperienze e informazioni tra partner nonché il miglioramento dell’accesso al mercato, dell’identificazione di potenziali partner e della creazione di una rete di conoscenze.

Al momento attuale l’iniziativa di mobilità ha promosso oltre mille scambi transnazionali e nel database del programma sono registrati circa 5000 imprenditori. Secondo le cifre della Commissione europea, la maggior parte dei candidati viene dalla Spagna e dall’Italia, dove a causa dell’alto tasso di disoccupazione le persone sono obbligate a cercare lavoro in un’altra nazione o ad avviare la propria attività, diventando degli imprenditori per necessità. Il Regno Unito emerge per il numero di aspiranti imprenditori, seguito da Spagna e Germania. Sono diversi i settori che stanno traendo profitto dagli scambi:i servizi pubblicitari e promozionali rappresentano il 14% seguiti dal dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione  (9%), dal turismo (9%) e dai servizi legali, fiscali e di consulenza (8%).

Opportunità imprenditoriali illimitate

Il giovane imprenditore italo-brittanico Alex Zylberberg e l’imprenditore ospitante finlandese Kalle Korhonen spiegano a Magazine Imprese & Industria come la loro collaborazione abbia portato vantaggi ad entrambi.

Potete spiegarci la ragione principale per cui avete deciso di partecipare al Programma Erasmus per giovani imprenditori?

Alez Zylberberg: Avevo principalmente due le ragioni. Innanzitutto la mia attività www.MultilingualStuff.com ha una visione internazionale, quindi mi è sembrata una buona idea avere esperienze in un'altra nazione. In secondo luogo volevo trovare un’impresa ospite che avrebbe potuto essere un mio cliente ideale per poter imparare dall’interno come funziona. Questa società si è rivelata essere www.jeven.com.

Kalle Kothonen: Jeven è stata un’impresa ospite per diversi giovani imprenditori e abbiamo avuto sempre buoni risultati. Quando si è venuta a creare la possibilità di ospitare Alex, un giovane intelligente e poliglotta, che aveva già avviato la sua attività, volevo scoprire le potenzialità di questa nuova esperienza.

Quali competenze hai sviluppato durante il tuo soggiorno nella società ospite?

AZ: Avevo già competenze di preparazione di bilancio e di gestione, grazie al fatto che ho lavorato come project manager per diversi anni prima di licenziarmi per avviare la mia attività. Ho migliorato le mie conoscenze e la comprensione su come società manifatturiere vendono i loro prodotti all’estero. Sono un ingegnere e lavoro nello sviluppo del commercio internazionale, quindi la parte tecnica è molto facile per me, ma durante il mio soggiorno a Jeven ho anche imparato come si commercializza la tecnologia per diverse tipologie di persone e in nazioni differenti.

Cosa avete ottenuto dallo scambio voi e le vostre PMI?

AZ Probabilmente dovrei lasciar rispondere Kalle a questa domanda, ma direi che la società Jeven ha potuto beneficiare delle competenze, conoscenze ed energie che ho portato con me. Sono apparso anche in TV e sui giornali di diverse nazioni e ho parlato della mia esperienza in varie università all’estero. Questo ha aumentato la visibilità dell’attività di Kalle. Inoltre ha aumentato la sua espansione in diverse nuove nazioni.

KK Alex ha introdotto rapidamente la sua capacità di problem solving internazionale nella nostra cultura commerciale finlandese. La sua energia e “radiosità” all’inizio di nuovi progetti sono state sorprendenti e la sua conoscenza di Internet e social media ha dato alla Jeven una presenza più forte sulla Rete, sia a livello di media locali che internazionali.

Quali sono stati i risultati di questa collaborazione transnazionale?

AZ Abbiamo sviluppato TurboSwing, la tecnologia di ventilazione per cucine più avanzata e moderna del mondo. Kalle ed io stiano lavorando insieme per lanciare il prodotto a livello mondiale. Abbiamo iniziato con Spagna, Belgio e Cina. In Cina è stato un po’ più difficile perché ho dovuto imparare il cinese, ma sta andando tutto bene in queste tre nazioni e ora pianifichiamo il lancio in molte altre nazioni. Questa tecnologia è la migliore di sempre e stiamo lavorando affinché tutto il mondo lo scopra.

KK Si, stiamo lavorando insieme per distribuire i nuovi prodotti e servizi della Jeven in diverse nazioni.

Avete qualche consiglio per gli aspiranti imprenditori?

AZ Non abbiate paura, se pensate che avere un lavoro ordinario non fa per voi. Chiedetevi: che cosa potete perderci dopotutto? Un po’ di soldi? Un po’ di tempo? Un po’ di sicurezza? Un po’ di sonno? Non è nulla rispetto a poter realizzare i propri sogni! Lanciatevi!

KK Prendete la palla al balzo e siate propositivi. Non potrete mai sapere quali opportunità di commercio può offrire uno scambio con un imprenditore già affermato finché non provate. Sono convinto che un’esperienza lavorativa in una cultura straniera è sempre utile.

Che cosa consigliereste agli imprenditori ospitanti?

AZ Non dimenticate che la persona che ospitate si sta assumendo dei  rischi in maniera coraggiosa ed è piena di ambizioni. I giovani imprenditori daranno il massimo in qualsiasi cosa faranno con padronanza e responsabilità. Dovete sfruttare la loro energia e il loro talento. Ma dovete anche sapere che hanno bisogno di essere aiutati e dovrete insegnargli le basi. Allo stesso tempo hanno bisogno di avere libertà di sviluppare la loro imprenditorialità.

KK Vedere come persone di diverse culture lavorano insieme apre gli occhi e può aiutare ad esportare i vostri prodotti e servizi all’estero. Quindi consiglio, come ho già detto, di essere propositivi e di sfruttare tutte le opportunità.

Descrivete lo sviluppo delle vostre società dopo lo scambio.

AZ Innanzitutto ho trovato nuovi clienti nella nazione ospitante e quindi ho ampliato il mio business. Ma la parte più entusiasmante è che collaboro con Kalle per commercializzare in tutto il mondo la tecnologia di ventilazione per cucine più moderna.

KK Ora Jeven è più internazionale e, come Alex ha detto, continuiamo a collaborare per aprire nuovi canali in diverse nazioni per il nostro prodotto e servizi.

Considerando quanto positiva è stata l’esperienza pensi di diventare un imprenditore ospitante (per AZ) e di ospitare un nuovo scambio in futuro (per KK)?

AZ Di certo!

KK Assolutamente, è solo una questione di tempo. Quando si presenterà uno scambio adatto da una nazione appropriata, non esiterò ad ospitare ancora.

Promuovere l’imprenditorialità aiuta a rinvigorire l’economia

Erasmus per giovani imprenditori è parte dello Small Business Act (SBA) dell’UE; la Commissione Europea riconosce che le PMI sono il volano della crescita economica nell’UE e si prefigge di creare le migliori condizioni affinché le PMI crescano, s’innovino e creino lavoro.

Oltre a contribuire agli obiettivi della SBA, il programma promuove anche molte delle priorità di Strategia Europa 2020 (comprese quelle sulla mobilità e l’imprenditorialità) e completa altre iniziative prioritarie della strategia, da Youth on the Move, all’Agenda per nuove competenze e nuovi lavori e l’Innovation Union.

Come diventare un giovane imprenditore

  • Preparare il CV, una lettera di motivazione e un business plan
  • Iscriversi su www.erasmus-entrepreneurs.eu
  • Selezionare il centro di contatto locale
  • Contattare un imprenditore ospitante all’estero definendo il progetto di scambio
  • Firmare l’accordo di finanziamento con il centro di contatto locale

I vantaggi

  • “Training on the job” e consulenza
  • Incontrare imprenditori affermati
  • Sviluppare contatti internazionali
  • Studiare un altro mercato europeo
  • Migliorare le proprie competenze specifiche

Come diventare un imprenditore ospitante

Se si ha da diversi anni una propria attività e si vuole condividere la propria esperienza con un giovane imprenditore, è sufficiente dedicare un po’ del proprio tempo.

  • iscriversi su www.erasmus-entrepreneurs.eu
  • selezionare il centro di contatto locale
  • contattare un giovane imprenditore straniero e definendo il progetto di scambio.

I vantaggi

  • Ampliare il proprio business
  • Inserirsi in altri mercati europei
  • Acquisire nuove competenze e idee
  • Trovare soluzioni innovative
  • Scoprire opportunità potenziali di cooperazione
  • Nessun costo per la vostra società

Per contattarci

Per maggiori informazioni sulle condizioni di partecipazione all’Erasmus per giovani imprenditori, vi invitiamo a leggere la guida al programmapdf.

Per iscriversi al progetto come giovane imprenditore o imprenditore ospitante visitate www.erasmus-entrepreneurs.eu.

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico