Percorso di navigazione

Altri strumenti

Magazine Imprese & Industria

Galileo e GPS uniscono le forze per aumentare la sicurezza in volo

Tutti i diritti riservati © European Commission

La Commissione europea combinerà 'Galileo', il sistema di navigazione satellitare europeo, con il suo omologo negli Stati Uniti, 'GPS'. Questa sinergia, che prende la forma di un accordo bilaterale ad impatto mondiale, contribuirà a rendere il trasporto aereo più sicuro ed assisterà nella creazione di standard internazionali assolutamente necessari per i sistemi di navigazione aerea.

Il programma Galileo, l'iniziativa europea per lo sviluppo di un sistema globale di navigazione satellitare, affiancherà il sistema di posizionamento globale degli Stati Uniti (GPS) al fine di migliorare la sicurezza aerea. Insieme, le costellazioni GPS e Galileo avranno a disposizione, alla fine, più di 50 satelliti per rafforzare la sicurezza sia durante il volo che nelle operazioni di atterraggio.

Unendo le proprie costellazioni satellitari, Galileo e GPS creeranno un sistema d'avanguardia per la guida dei velivoli, avvertendo i piloti di potenziali pericoli nel giro di pochi secondi.

Il sistema, chiamato ARAIM (acronimo inglese per Advanced Receiver Autonomous Integrity Monitoring, in italiano Monitoraggio avanzato ricevitori con integrità autonoma), sarà il fondamento degli standard internazionali in materia di navigazione aerea per i decenni a venire. Il sistema ARAIM offrirà un significativo miglioramento per l'aviazione non solo in Europa e negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo. ARAIM rappresenta il primo passo verso sistemi civili di navigazione e di misurazione dei tempi guidati da satelliti, che saranno utilizzati in tutto il mondo dai piloti della prossima generazione.

La fondamentale evoluzione apportata da ARAIM consiste nel fatto che, grazie alla disponibilità di un numero maggiore di satelliti, farà minore affidamento sulle infrastrutture a terra. Il segmento di terra sarà infatti utilizzato solamente per un monitoraggio leggero, al fine di garantire che siano soddisfatti i requisiti di prestazione.

L'accordo tra gli Stati Uniti e l'Unione Europea, firmato nel 2004, si propone di fornire agli utenti della navigazione satellitare ed ai fornitori della strumentazione una più ampia gamma di servizi e funzionalità, che porteranno ad un aumento delle applicazioni utente a fini civili.

Per contattarci

Maggiori informazioni sono disponibili on-line all'indirizzo:

http://ec.europa.eu/enterprise/newsroom/cf/_getdocument.cfm?doc_id=7793

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico