Percorso di navigazione

Principali obiettivi

Gli obiettivi principali della DG Imprese e industria sono:

  • rafforzare la competitività sostenibile della base industriale europea, incluso il suo contributo agli obiettivi sociali
  • garantire un mercato interno delle merci aperto
  • sostenere la presenza europea nello spazio e lo sviluppo dei servizi satellitari.

La DG pone l'accento in particolare sull'esigenza di stimolare l'imprenditorialità e incoraggiare la crescita delle PMI. Il direttore generale è anche il rappresentante dell'Unione europea per le PMI, incaricato di assicurare che tutte le politiche dell'UE rispettino il principio "Pensare anzitutto in piccolo".

Il piano di gestione annuale della DG per il 2012 pdf - 567 KB [567 KB] English (en) presenta nei dettagli i principali obiettivi per l'anno in corso, illustrando le attività e i risultati previsti per la DG, tenendo presente il bilancio annuale dell'Unione europea. Segue una sintesi delle attività e degli obiettivi specifici.

Competitività, politica industriale, innovazione e imprenditorialità

La crisi economica e finanziaria che si è aperta nel 2008 ha radicalmente mutato le prospettive dell'economia europea per i prossimi anni. Nel marzo 2010 la Commissione ha presentato la sua strategia Europa 2020 per guidare l'Europa verso la ripresa. Essa delinea misure per una rapida uscita dalla crisi, preparando nel contempo il terreno per una futura economia sostenibile e competitiva. Considerando la natura e la portata delle sfide da affrontare, che vanno dalla concorrenza globale all'instabilità dei sistemi economici e finanziari, dai cambiamenti climatici all'invecchiamento demografico, per ottenere i risultati sperati i paesi europei devono agire di comune accordo.

Nel 2012 le azioni della DG Imprese e industria ruoteranno intorno alle due iniziative prioritarie di Europa 2020 illustrate nei documenti "Una politica industriale per l'era della globalizzazione" e "L'unione dell'innovazione".

Rafforzare la base industriale europea, uno degli obiettivi generali, significa affrontare le questioni della competitività a livello mondiale, garantire l'accesso alle materie prime strategiche, passare ad un'economia che faccia un uso efficiente delle risorse, far progredire l'innovazione necessaria per raggiungere questi obiettivi, creare le condizioni che consentano alle piccole e medie imprese di svilupparsi e promuovere uno spirito imprenditoriale che sfrutti maggiormente i talenti europei per creare ricchezza.

Gli obiettivi specifici perseguiti per realizzare gli obiettivi di competitività, sempre in una prospettiva pluriennale, sono i seguenti:

  • promuovere condizioni generali favorevoli per l'industria europea
  • accompagnare il cambiamento strutturale e lo sviluppo sostenibile in settori manifatturieri specifici e nel turismo
  • sostenere la ricerca e le applicazioni innovative nel settore della sicurezza
  • aprire opportunità alle imprese europee, in particolare alle PMI, nei mercati dei paesi extra UE
  • promuovere l'innovazione attraverso migliori condizioni generali e misure di sostegno alle imprese
  • promuovere l'imprenditorialità e lo sviluppo di un contesto commerciale favorevole per le PMI
  • agevolare lo scambio di esperienze e di informazioni tra le PMI, nonché la creazione di nuovi partenariati tra imprese
  • facilitare l'accesso ai finanziamenti per le PMI.

Mercato interno delle merci

Assicurare il corretto funzionamento del mercato interno delle merci significa contribuire ad aiutare le imprese a superare l'attuale crisi economica. La DG è impegnata a migliorare il mercato interno, con iniziative legislative e non, quando emergono nuovi ostacoli e interviene per garantire la corretta applicazione della normativa dell'UE. Essa favorisce così l'attività e la competitività delle imprese e garantisce contemporaneamente un elevato livello di protezione della salute, di sicurezza, di tutela dell'ambiente e dei consumatori.

Gli obiettivi specifici perseguiti per realizzare l'obiettivo relativo al mercato interno, sempre in una prospettiva pluriennale, sono i seguenti:

  • riesaminare regolarmente la legislazione sul mercato interno e proporre, se opportuno, nuove iniziative per adeguare la normativa alle nuove tecnologie, semplificare la legislazione, ridurre gli oneri di conformità o eliminare norme obsolete
  • garantire la corretta applicazione della normativa dell'UE
  • promuovere lo sviluppo e l'uso di norme europee innovative.

Spazio

Il settore spaziale è in grado di stimolare l'innovazione e la crescita nell'insieme dell'economia dell'UE. Questo settore è di fondamentale importanza per la salvaguardia della competitività europea nei campi che richiedono l'accesso a tecnologie particolarmente sofisticate. La DG sostiene questo settore perché possa generare applicazioni e servizi a beneficio dei cittadini europei (ad es. monitoraggio dell'ambiente, radionavigazione via satellite), e stimolare ricadute tecnologiche in altri settori industriali. Un'azione congiunta e coordinata da parte dell'UE risulta ancor più necessaria, data la portata degli investimenti richiesti per lo sviluppo di questo settore.

Un'attività in campo spaziale che presenta un chiaro potenziale di crescita e può avere un effetto di catalizzatore per l'industria dell'UE è quella legata ai sistemi spaziali di navigazione. Il sostegno dell'UE ai programmi di navigazione satellitare mira ad offrire infrastrutture e servizi di navigazione via satellite a livello globale, in particolare attraverso il Sistema europeo di navigazione satellitare (Galileo) e il Sistema europeo di copertura geostazionaria per la navigazione (EGNOS). Il programma Galileo è l'iniziativa europea volta a diffondere nel mondo un sistema di navigazione satellitare d'avanguardia, che possa garantire un servizio di posizionamento civile altamente preciso. EGNOS mira a fornire servizi satellitari atti a migliorare il sistema GPS in Europa.

Gli obiettivi specifici perseguiti per realizzare il suo obiettivo nel settore spaziale, sempre in una prospettiva pluriennale, sono i seguenti:

  • sostenere la ricerca e le applicazioni innovative nel settore spaziale
  • sviluppare e diffondere a livello globale infrastrutture e servizi per la radionavigazione via satellite (Galileo)
  • offrire servizi satellitari che migliorino le prestazioni del GPS in tutta Europa (EGNOS).
  • promuovere l'utilizzo dei servizi terrestri di monitoraggio ambientale (GMES).

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico

Caratteri di grandezza normaleAumenta la grandezza caratteri del 200%Stampa questa pagina