IMPORTANT LEGAL NOTICE
 

 HERCULIA Equal Risorse Culturali Umane Locali Imprenditoriali e Ambientali ascii version

Italy

 
DP Managing organisation : CO.VAL.TUR. Consorzio Valorizzazione Turistica a r.l.
Other national partners : AZIENDA DI PROMOZIONE TURISTICA BASILICATA
Agricoltura Cultura Turismo Ambiente Valle dell`Agri Societa Consortile a r.l.
Associazione ARCO Basilicata
Associazione Crescere Insieme
Associazione Culturale Umbria Training Center Onlus
C.S.R. Marmo Melandro Soc. Consortile ar.l.
CARITAS DIOCESANA POTENZA
CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI DI BASILICATA
Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo e sulla Promozione Turistica
Comunita Montana Alto Agri
Comunita Montana Marmo Platano
Comunita Montana Medio Agri
Comunita Montana del Melandro
Cooperativa di Solidarieta IL SAMARITANO Cooperativa Sociale a r.l.
Cooperativa sociale integrata TANDEM
Fondazione `La citta del sole` - Onlus
LATTANZIO E ASSOCIATI
Servizi di Comunicazione per il Sud S.r.l.
Systema BIC Basilicata ScpA
EQUAL theme :Entrepreneurship - Social economy 
Type of DP :Geographical - Rural area - POTENZA 
DP Legal status :Association without legal form 
DP identification :IT-IT-G-BAS-002 
Application phase :Project ended 
Selection date :17-05-2002 
Last update :24-04-2002 
Monitoring: 2003  2004   

Rationale

Text available in

The territory in the so-called HERCULIA area is considered by the recent Regional Development Plan as an area of potentially hight development; such consideration is the base of development orientation suggested by the 2001-2006 Regional Operative Program of Basilicata.Nevertheless Herculia is still nowadays a fringe area and this is due to unemployment and to an insufficient productive development, The area altogether seems to be dinamic, expecially in traditional sectors (agricolture) and tourism. But it needs an adeguate system of development in order to realize an harmonic grouth.Mountain communes experience depopulation, in fact they have the lowest regional population density (51 inhabitants/km compared to 61 inhabitants/km in Potenza`s province and Basilicata region). In such a context there is a services shortage that burdens expecially on the weakest population (elderly persons, children and disabled). The development of Industrialization is still difficult and slow. It next chance is the utilization of the Royalties deriving from Val d`Agri`s oil field. Unemployment is the main problem: its rate is equal to 17% even though during the last three years we can see an increasing employment of young people of about 3,6% (but women are still discriminate)Disability (whose rate is about 1% of the regional population), is one of the mains problems underlined by HERCULIA project; make handicapped people part of working world is its aim in order to prevent social outcasting. Lacking of services for elderly people is also an important matter.Entrepreneurship development, especially in touristic and social support sectors, can offer new chances for employment and a general improvement of the quality of life.

dot Top


Objective

Text available in

The general aim is to increase employment opportunities for workers out of the employment market through enhancement and qualification of local touristic resources.The project is intended to define and carry out a standard of hospitality which satisfies accessibility and quality engaging social and micro enterprises as mean for the integration of disabled.HERCULIA is particularly intended to:1. carry out within its territory (marginalized from a social and economical point of view) actions for employment or re-employment of young, woman and disabled people through enterpreneural initiatives, part of them in the social enterprises2. Sensitize the operators and its alter ego of the touristic micro-enterprises in order to improve the touristic offer (nowdays lacking in differentiation), to personalyse the product, and to remove architectural obstacles.3. Support the process of social integration promoting the employment of disabled within the developing system touristic of touristc offer.4. Connect touristic enterprises with local institution in order to define a model of hospitality which satisfies the needs of disabled people;5. Offer to the local community new opportunities of lobbing and enhancement of the resources in order undertake policies preventing discrimination and marginalization in the employment market;6. Enhance the environment quality within the development policy through assistance and training in order to define a standard of professional behaviour;7. Fight discriminations generated by a local development based only on oil well exploitation, (wich requires only hight specialized personnel) promoting a alternative way of development wich considers the caracteristics of the local unemployment. 8. Try out innovative and integrated actions of reseach, planning, information, professional training, multimedial technologies and flexible methodologies inorder to remove the obstacles to the fulfillment of workers and firms.Establish a centre in order to make possible a continuous dialogue with social parts, disabled and consummers associations and public bodies, and to steer strategical decisions about the themes described above in agreement with other means of development supported by the Region.

dot Top


Innovation


Nature of the experimental activities to be implemented Rating
Guidance, counselling ****
Training ****
Training on work place **
Work placement **
Job rotation and job sharing *
Employment aids (+ for self-employment) ****
Integrated measures (pathway to integration) *
Employment creation and support ****
Training of teachers, trainers and staff *
Improvement of employment services, Recruitment structures *
Conception for training programs, certification ****
Anticipation of technical changes *
Work organisation, improvement of access to work places ****
Guidance and social services ***
Awareness raising, information, publicity ****
Studies and analysis of discrimination features ****

Type of innovation Rating
Process-oriented ****
Goal-oriented ***
Context oriented ***

Text available in

NO

dot Top


Budget Action 2

500 000 – 1 000 000 €

dot Top


Beneficiaries


Assistance to persons 
Unemployed  30.0%  40.0% 
Employed  20.0%  10.0% 
Others (without status, social beneficiaries...)  0.0%  0.0% 
  100.0% 
 
Migrants, ethnic minorities, …  0.0%  0.0% 
Asylum seekers  0.0%  0.0% 
Population not migrant and not asylum seeker  50.0%  50.0% 
  100.0%
 
Physical Impairment  50.0%  50.0% 
Mental Impairment  0.0%  0.0% 
Mental Illness  0.0%  0.0% 
Population not suffering from a disability  0.0%  0.0% 
  100.0% 
 
Substance abusers 0.0%  0.0% 
Homeless  0.0%  0.0% 
(Ex-)prisoners  0.0%  0.0% 
Other discriminated (religion, sexual orientation)  0.0%  0.0% 
Without such specific discriminations  50.0%  50.0% 
  100.0% 
 
< 25 year  0.0%  0.0% 
25 - 50 year  50.0%  50.0% 
> 50 year  0.0%  0.0% 
   100.0% 

Assistance to structures and systems and accompanying measures Rating
Gender discrimination ***
Support to entrepreneurship ****
Discrimination and inequality in employment ***
Disabilities ****
Low qualification ***
Unemployment ****

dot Top


Empowerment

 

 With beneficiaries

Participation
Promoting individual empowerment
Developing collective responsibility and capacity for action
Participation in running and evaluating activities
Changing attitudes and behavior of key actors

Text available in

The involvement process of beneficiaries is carried out through:- Sensibilization and promotion on the territory;- Direct contact with the beneficiariesPublic Bodies play an important role in sensibiilization and promotion on the territory.In fact, Comunità Montane and Gal can operate through opinion leader on the territory that, thanks to their experience, can better understand territorial communities with their problems and needs. Furthermore Public Bodies are able to involve many other institutions that do not directly partecipate in the project.Direct contact with beneficiaries will be provided through itinerant promotion within all the territory in order to contact even those one that, for cultural and social reason, could be difficult to meet.

 

 Between national partners

Text available in

The organization of responsabilities and roles is structured in two levels · Co-ordination and monitoring actions;· Project operative phases.The first one involves the whole PS through:· Co-ordination Committee· Steering Committee The first one directs the whole action and is presided by CO:VAL:TUR. The second one, directed by Sistema BIC Basilicata, has a planning function and directs every single action. Partners` contribution is organized in 5 technical staff monitored by the Coordination Committee and the Steering Committee. Each staff is structured in agreement with its task.

dot Top


Transnationality

 

 Linguistic skills

  • English
  • français
  • italiano

 Percentage of the budget for transnational activities

  • 7.0%

 Transnational Co-operation Partnerships

Transnational Co-operation Agreement DPs involved
1304 PDD CHALON DE EA-92381
FR BRG-2001-11105
IT IT-G-CAL-020

dot Top


Background

 

 Involvment in previous EU programmes

  • Two and more partners involved in A&E

dot Top


National Partners


Partner To be contacted for
CO.VAL.TUR. Consorzio Valorizzazione Turistica a r.l. Co-ordination of experimental activities
Design of the project
DP managing organisation
Evaluation
Monitoring, data collection
Transnational partnership
AZIENDA DI PROMOZIONE TURISTICA BASILICATA
Agricoltura Cultura Turismo Ambiente Valle dell`Agri Societa Consortile a r.l.
Associazione ARCO Basilicata
Associazione Crescere Insieme
Associazione Culturale Umbria Training Center Onlus
C.S.R. Marmo Melandro Soc. Consortile ar.l.
CARITAS DIOCESANA POTENZA
CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI DI BASILICATA
Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo e sulla Promozione Turistica
Comunita Montana Alto Agri
Comunita Montana Marmo Platano
Comunita Montana Medio Agri
Comunita Montana del Melandro
Cooperativa di Solidarieta IL SAMARITANO Cooperativa Sociale a r.l.
Cooperativa sociale integrata TANDEM
Fondazione `La citta del sole` - Onlus
LATTANZIO E ASSOCIATI
Servizi di Comunicazione per il Sud S.r.l.
Systema BIC Basilicata ScpA

dot Top


Agreement Summary

Text available in

a) Partnership responsibility
.Each partner has subscribed an agreement for national and international co-operation, networking, and spreading of results. It partecipates in the Stearing Committee presided by CO.VAL.TUR. in order to contribute with its experience. The Committee will meet according to the calender defined in the beginning phase of the project.
Team and partners are involved in each macro-phase:
PHASE 1
Macrophase 1 (from 1.1 to 1.5)For each phase there is a responsible partner and a team of partners involved in the activities. Their responsibility is limited to the single activities:
1.1 CO.VAL.TUR.Work team: Stearing Committee: All Partners;Project Managing: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM;Economic Monition: Lattanzio E Associati;Activities monitoring system: UTC;
1.2 CSTWork Team: Desk work analysis: Sytema Bic Basilicata, Camera di Commercio;Territorial analysis(public meetings, interviews with opinion leaders etc.) : Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM;Map of opportunities for the area: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM, Camera di Commercio.
1.3 TANDEMWork team: towards a definition of competence and qualification in vocational courses and professional trainings: Co.Val.Tur., Fondazione La città del sole, CST, TANDEM
1.4 CO.VAL.TURWork Team:Quality rules: Co.Val.Tur., CST, TANDEM;Promotion of the `Manuale di Qualità Ospitale dell`Area` (a guide about turistic resources): Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM.
1.5 CO.VAL.TUR.Work team:activation of the centre: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM;Operators selection, recruitment and training: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM;web site designed by: Co.Val.Tur., CST, TANDEM
1.6 CO.VAL.TUR.work team:Financial management and control System: Lattanzio e Associati;Pattern, procedure and means of self-evalutation UTC;Promotion of a `consummer table`: Co.Val.Tur., ARCO, APT, C.I.A.

FASE 2
Macrophase 2 (from 2.1 to 2.2)
CO.VAL.TUR is responsible for the whole of the phase.
2.1 Work team:Sensitizing people about the activites of the Centre, defining agreements for parntnership and promoting initiatives: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM.
2.2 Work team:Enforcement of control and management means: Lattanzio e Associati e UTC;Report rewiew on state of the works: Co.Val.Tur., CST, TANDEM.

PHASE 3
Macrophase 3 (from 3.1 to 3.7)
All phases are co-ordinaded by CO.VAL:TUR, except 3.3 (for which is responsible the Systema BIC Basilicata).
3.1 Work team:Advising for beneficiary and entepreneurship: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM, Comunità Montane, Camera di Commercio, C.I.A., APT, CSR Marmo Meandro, ACTA Valle dell`Agri, Crescere Insieme.
3.2 Work team:Promotion of the learning plan: Co.Val.Tur., SCS, CST, TANDEM;Activstion of the learning plan for unemployed and employed in the touristic sector: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM, Camera di Commercio:Courses` promotion, recruitment, steering and management: Co.Val.Tur., SCS, Camera di Commercio, Comunità Montana Alto Agri;Final exams and credits: Co.Val.Tur., Camera di Commercio, CST, TANDEM, Comunità Montana Alto Agri.
3.3 work team:Advising and tutoring on enterpreneurial initiatives: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM e Camera di Commercio;Advising about placement: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM e Camera di Commercio.
3.4 Work team:Agreements between enterpreneuship and local public institutions: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM e Camera di Commercio, ACTA Valle dell`Agri, CSR Marmo Meandro, APT, ARCO, Crescere Insieme;
3.5 Work team:Organization of a package tour: Co.Val.Tur., Systema Bic Basilicata, CST, TANDEM e Camera di Commercio, ACTA Valle dell`Agri, APT.
3.6 Work team:Research in distribution: Co.Val.Tur., CST, TANDEM, Camera di Commercio, APT;
3.7 Work team:Application of control means: Lattanzio e Associati e UTC;Report on state of the works: Co.Val.Tur., CST, TANDEM.

FASE 4 : (duration: 3 months) Macrophase 4 is subdivided in two phases, managed by CO.VAL.TUR.
4.1 Work team:Final evalutation report by: Lattanzio e Associati e UTC;Monitoring of results and further initiatives to connect to POR,PIT,PIC,etc.: Co.Val.Tur., CST, TANDEM e Systema Bic Basilicata;Final report: Co.Val.Tur., CST, TANDEM e Systema Bic Basilicata
4.2 Work team:Organization of a final meeting: Co.Val.Tur., CST, TANDEM e Sistema Bic Basilicata;Realization of a CD-Rom, DVD and of a guide on opportunities for social tourism: di Co.Val.Tur., CST, TANDEM e Systema Bic Basilicata.

Responsibilities for the realization of the plan are subdivided as follows:
CO.VAL.TUR. presides the Project Direction and it has the control and general management over the project activities.Other partners (CST,TANDEM and Systema BIC Basilicata) are responsible for Project direction in its specific steps and activities
Public Bodies Group is represented by the four `Comunità Montane` wich covers the target-area. They partecipate according to roles and responsibilities defined in the co-operating agreement.Local Public Bodies are: APT, CCIAA di Pz, GAL Acta Val D`Agri, GAL CSR Marmo Platano, CIA.

c) Relations with Public Bodies;CO.VAL.TUR, as referee subject, manages the relations, expecially with the Basilicata Region and its Departments.

d) Management and direction of financial resources.Each expence within the Hercullia Project will be evalutated and controlled by CO.VAL TUR

Last update: 24-04-2002 dot Top


CO.VAL.TUR. Consorzio Valorizzazione Turistica a r.l.

(Covaltur)
Via dell`Edilizia lotto E
85100 Potenza
www.covaltur.it

Tel:+39 0971 476425
Fax:+39 0971 479405
Email:herculia@covaltur.it

 
Responsibility in the DP: Co-ordination of experimental activities
Design of the project
DP managing organisation
Evaluation
Monitoring, data collection
Transnational partnership
Type of organisation:Other
Legal status:Private
Size:Staff < 10
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

CO.VAL.TUR. is a regional consortium. Since 1995 it operates to enhance the entrepreneural development of tourism and to stimulate a modern quality system in order to give a highly recognizable image to Lucania`s touristic supply.In CO.VAL.TUR consortium take part PMI small and middle enterprises involved in the touristic sectorThe consortium supplies the following services:- legal, financial and managment consultancy;- Professional training;- Promotion and marketing;- Tourist Information and Reservation office;Furthermore, CO.VAL.TUR. publishes `Xenìa`, a monthly magazine on tourism and rural tourism in Basilicata.Within the professional and vocational training area, CO.VAL.TUR. has realized the following projects:- Professional Training Plan 1996 - Project aimed to enhance working opportunities and touristic development in the Pollino National Park;- Eurathlon1997: Per i boschi di Federico II, (Through Frederick II`s woods);- Seminars within the project Agente di sviluppo nel turismo integrato: Microimprese e lavoro autonomo femminile - P.O. n. 940026/i/1 - (Integrated touristic development agent: micro-enterprises and female autonomous job) realized by E.A.F.R.A. - Occupation /INTEGRA Community Initiative: AR.TUR project (3/98 - 3/00)- Educational project: Conosci il tuo Territorio?(Do you know your land?)- Aducational project: Scuola Fattoria (School Farm)- L`Oasi Lucania (Lucanian Oasis) project- Legge regionale 24/96



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Bochicchio Vito +39 0971 476425 herculia@covaltur.it Referring subject, it presides the pilotage Committee,member Managment Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


AZIENDA DI PROMOZIONE TURISTICA BASILICATA

(APT)
Via Cavour, n.15
85100 Potenza
Nessuno

Tel:0971 411839
Fax:0971 36196
Email:apt@powernet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Public authority (national, regional, local)
Legal status:Public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

Public Body APT promotes touristic development of local and regional resources through activities aimed to characterize, enhance and advertise the touristic product.APT is particularly engaged in: 1. promoting knowledge and enhancement of touristic resources, pasticularly of environmental, historical, artistic and cultural heritage; 2. taking part in studies and programmes about touristic problems3. promoting and realizing events of touristic interest in co.operation with other public bodies and cultural associations4. Assisting the tourist trhough its own information offices5. Collaborating with Communes and other local and Regional Public Bodies as well as with operators and associations of the touristic sector 6. Supplying statistical data on touristic movement and reception system.7. Providing technical assistance to operators and associations of the touristic sector; 8. Publishing and distributing informative and publicity material 9. Carrying out all the function in local tourism field not yet submitted by the Region to any other public bodies



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
De Bonis Teodosio 0971411839 apt@powernet.it Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Agricoltura Cultura Turismo Ambiente Valle dell`Agri Societa Consortile a r.l.

(ACTA VALLE DELL`AGRI S.c.ar.l.)
Piazza Zecchettin, 16/A
85050 Villa d`Agri
www.bitcom.it/actavaldagri

Tel:0975/354770 - 354378
Fax:0975/354770-354378
Email:saccente@bitcom.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Other
Legal status:Semi-public organisation
Size:Staff < 10
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

Since its foundation the Company is organized to carry out the P.I.C. LEADER ll Local Action Plan Its main activities carried out are:- Resources recognition (analisys and research on the territory)- Sensibilization of economic operators and population (organization of meeting, conferences, seminar, and producing advertising material)- School, sport and territory project: `Conoscere la Val d`agri` (the ptroject lasts 3 years and it involves 21 primary and secondary schools) - Animateurs Groups (the programme formed animateur that have founded two associations: Enotria and Esperia wich co-operated with GAL)- Networking and information for the development of rural activities- Enhancement of agricoltural resources (promoting and advertising tipical products of the Val d`agri territory)- Enhancement of the environment and of the integrated tourism.- Transnational cooperation. ( it has carried out two projects)



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Pisano Nicola 0975/354770 - 354378 - 333/3068807 saccente@bitcom.it It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Associazione ARCO Basilicata

(A.R.C.O. Basilicata)
Piazza del Seggio, 19
85050 Tito
www.arcoconsumatori.com

Tel:0971 442437
Fax:0971 442491
Email:arcobasilicata@libero.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Trade Union
Legal status:Private
Size:Staff < 10
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

According to its aims ARCO Basilicata is invorved in protecting consummers` interests through the following strategy:· Promotion of its image within local institutions and enterprises as a reliable partner · To support consummer in case of conflict with enterprises through assistance in reconcilement;· Improve the relationship between consummer and enterprises throug trasparency and elaborating new rules according the proposals of both parts.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Santarsiero Pasquale Antonio 0971 442437 arcobasilicata@libero.it It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Associazione Crescere Insieme

(Nessuno)
Piazza Cavour n. 10
85025 Melfi
Nessuno

Tel:0972 24752
Fax:Nessuno
Email:vincifer@tiscalinet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Other
Legal status:Private
Size:Staff < 10
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

Crescere Insieme Association supports disabled in social integration, working world and spare time through information, protection and cultural promotion 1. Offers information and legal advise to disabled and their family2. Promotes local programme (personalized and domiciliary assistance, education, holidays etc..) to emprove disableds` life 3. Pursue the removing of architectural obstacles4. Pursue an public transpor system accessible for disabled.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Ferrarese Vincenzina 0972 24752 vincifer@tiscalinet.it It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Associazione Culturale Umbria Training Center Onlus

(UTC)
Piazza 23 Luglio, n 5
06040 Scheggino
www.umbriautc.org

Tel:+39 0743 613410
Fax:+39 0743 613411
Email:training@umbriautc.org

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Education / training organisation
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:PERUGIA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

UTC, Umbria Training Center has a ten-years-old experience of managing public and community financings.Since 1992 it has been managing FSE financing, activating several professional trainings of regional relevance.Moreover it has managed financing from the Ministry of Labour in Community programmes (Occupation NOW and ADAPT)During the last years UTC promoted and carried out the following projects:o Occupation project - NOW first phase cod. IC/0362/N title: `Social Catering Service`;o Occupation project - NOW seconda fase, cod 1029/E2/N/R. titolo: `The Via of Transregional Tourism in Europe - Giubilea`Carried out Adapt second phase cod. 0232/A2/REG .title: `DEMETER` - `Problemi formativi e normativi delle PMI alimentari`, per le imprese del Gruppo Urbani;The average amount of the budget of each of these project was equal 500 000,00 euro.Since 1994 UTC promoted, managed and carried out about 30 courses a year in the touristic sector, financed by Petra, Leonardo Da vinci, Socrate, Gioventù and EVS for an amount of about 250.000,00 euro pro year.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Di Giacomo Francesco +39 0743 613410 francesco@umbriautc.org It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


C.S.R. Marmo Melandro Soc. Consortile ar.l.

(Nessuno)
Contrada Perolla
85050 Savoia di Lucania
www.csrmarmomelandro.it

Tel:0971/712222
Fax:0971/712222
Email:csrmarmomelandro@csrmarmomelandro.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Other
Legal status:Semi-public organisation
Size:Staff < 10
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The Local Action Plan (PAL) pertains to C.S.R. Marmo-Melandro and was approved by the D.G.R. N.5270 on 25.07.97.The approved total amount of the PAL is equal £. 8.301.700.000: £.6.288.200.000 public share, £.2.013.500.000 private share.C.S.R. Marmo-Melandro activities are: Submeasure B.1: Tecnical assistance for rural development Submeasure B. 2:Professional trainings and aids of engagement.Submeasure B 3: Rural Tourism.Submeasure B 3.3 : `Recovery of Cultural Indentity`Submeasure B.4 - PMI (small and middle enterprises) local craftsmanship and servicesSubmeasure B 4.2 : `Tipical craftsmanship`:Submeasure B.5 : `Enhancement tipical agricoltural products and food`Submeasure B.6 : Protection and improvement of the environment and of theQuality of life.Measure C - Transnational co-operation Submeasure C 1: connection with European Network.a) Co-operation with Finland.b) Co-operation with Corsica, il Portugal and Calabria Region.c) Co-operation with France.Further planned activities: `Territorial development agency`. Another CSR`s initiative is the institution of a teller`s window for enterpreises within the six communes of the involved area (Brienza, Castelgrande, Pescopagano, Sant`Angelo le Fratte, Savoia di Lucania, Vietri di Potenza).



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Distefano Donato 0971/712222 - 0971/476424 csrmarmomelandro@csrmarmomelandro Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


CARITAS DIOCESANA POTENZA

(Caritas)
Largo Duomo
85100 POTENZA
Nessuno

Tel:0971 473182
Fax:Nessuno
Email:Nessuno

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Organisation providing support and guidance for disadvantaged groups
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

Caritas supports disadvantaged people through assistance, promotional and educational initiatives.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Nolè Peppino 0971/473182 Nessuno Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI DI BASILICATA

(CIA BASILICATA)
Via dell`Edilizia Lotto E
85100 Potenza
http://www.ciabasilicata.it

Tel:0971 476409
Fax:0971 594702
Email:ciabasilicata@ciabasilicata.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Employers' organisation
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

· C.I.A. - Italian Farmer Confederation of Basilicata is an entepreneural organization and it represents about 30000 associated. It operates for the development of agricolture;· C.I.A. represents and protect interests its associated and offers them a wide range of services (technical support, legal and financial consultancy etc.;· C.I.A.`s centres are spread all over the region territory (about 100 commune);· C.I.A. of Basilicata is involved in national and community projects (LeaderII, Adapt, Global financing etc.).



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Manfredelli Nicola 0971/476409 n.manfredelli@ciabasilicata.it Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

(C.C.I.A.A. di Potenza)
Corso XVIII Agosto 34
85100 Potenza
www.bas.camcom.it

Tel:0971 412111
Fax:0971 412248
Email:Nessuno

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Chamber of commerce/industry/crafts
Legal status:Public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The Chamber of Commerce, within the present project, carries on the folowing activities:ü Entrepreneural and Managment professional training (Master on economical development, promotion of school/work alternation, courses and seminars on businnes start up and managment)ü Vocatinal training to start commercial and craft activitiesü Personalized information (trend ed analisys of the market, financing etc.))ü Technological innovation (making easier contacts with centres of researches, seminars and meeting)ü Promotion of new enterprises (observatory for new enterprises, mapping out entepreneural opportunities, data base of bureaucratic procedures, softwares and businnes plan, etc..)



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Restaino Vittorio 0971 - 412209 vittorio.restaino@pz.camcom.it It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo e sulla Promozione Turistica

(CST)
Via Cecci Cristoforo
06088 Santa Maria degli Angeli - Assisi
www.assisi.unipg.it/cst.htm

Tel:075-8052800
Fax:075-8042986
Email:cst@unipg.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Education / training organisation
Legal status:Semi-public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:PERUGIA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

CST, since the beginning of its activity (1982), carries on advanced training courses (post upper-school leaving certificate and post degree certificate), consultance and research. During the last three yars CST has been involved in several meaningful activities such as the realization of multimediaI supports and the organization of courses and professional training on touristic managment and services in agreement with the mininsty of Labour, Public Bodies and schools.Since 1994 co-operates with the faculty of economics of the University of Perugia in carrying on the course of Touristic Economics.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Guardigli Cleofe 075-8052800 guardigli@gw2.cst.unipg.it It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Comunita Montana Alto Agri

(Nessuno)
Piazza Zacchettin
85050 Villa D`Agri
Nessuno

Tel:+39 0975-354511; +39 0975-354513; +39 0975-354552
Fax:+39 0975-354556
Email:cmaltoagri@rete.basilicata.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Public authority (national, regional, local)
Legal status:Public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The istitution was founded in agreement with L.1102/71. Its main pourpose is the mountain territory resources` valorization and the promotion of local economical initiatives Mountain community adopt pluriannual plans of intervention and individuate means fit to pursue the social and economical development including that ones provided by the European Community, by the State and the Region.The following communes are part of the Alto Agri Mountain Community:- Grumento Nova- Marsico Nuovo- Marsicovetere- Moliterno- Montemurro- Paterno- S. Chirico Raparo- S. Martino Agri- Sarconi- Spinoso- Tramutola- Viggiano.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Ponzio Rocco Antonio +39 0975-354514 cmaltoagri@rete.basilicata.it It takes part in the Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Comunita Montana Marmo Platano

(Nessuno)
Contrada San Luca
85054 Muro Lucano
Nessuno

Tel:+39 0976-72711
Fax:+39 097672750
Email:cm.marmoplatano@powernet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Public authority (national, regional, local)
Legal status:Public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The istitution was founded in agreement with L.1102/71. Its main pourpose is the mountain territory resources` valorization and the promotion of local economical initiatives Mountain community adopt pluriannual plans of intervention and individuate means fit to pursue the social and economical development including that ones provided by the European Community, by the State and the Region.The following communes are part of the Marmo Platano Mountain Community:- Balvano- Baragiano- Bella- Castelgrande- Muro Lucano- Pescopagano- Ruoti.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Forlenza Giuseppe +39 0976-72711 cm.marmoplatano@powernet.it Member of the Project Coordination Committe

Last update: 24-04-2002 dot Top


Comunita Montana Medio Agri

(Nessuno)
V. Leonardo Da Vinci, 11
85037 Sant`Arcangelo
Nessuno

Tel:+39 0973 611561
Fax:+39 0973 611189
Email:medioagri@tiscalinet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Public authority (national, regional, local)
Legal status:Public organisation
Size:Staff < 10
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The istitution was founded in agreement with L.1102/71. Its main pourpose is the mountain territory resources` valorization and the promotion of local economical initiatives Mountain community adopt pluriannual plans of intervention and individuate means fit to pursue the social and economical development including that ones provided by the European Community, by the State and the Region.The following communes are part of the Medio Agri Sant`arcangelo Mountain Community:- Armento- Gallicchio- Missanello- Roccanova- Sant`Arcangelo.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Diruggiero Leonardo +39 0973 611561 medioagri@tiscalinet.it Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Comunita Montana del Melandro

(Nessuno)
Corso Garibaldi
85050 Savoia di Lucania
Nessuno

Tel:+39 0971 711068/63
Fax:+39 0971 711021
Email:cdelmelandro@tiscalinet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Public authority (national, regional, local)
Legal status:Public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The istitution was founded in agreement with L.1102/71. Its main pourpose is the mountain territory resources` valorization and the promotion of local economical initiatives Mountain community adopt pluriannual plans of intervention and individuate means fit to pursue the social and economical development including that ones provided by the European Community, by the State and the Region.The following communes are part of the Melandro Mountain Community:- Brienza- Picerno- Sant`Angelo L.F.- Sasso di Castalda- Satriano di Lucania- Savoia di Lucania- Tito- Vietri di Potenza.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Caivano Lucia Antonietta +39 338-5281818 cdelmelandro@tiscalinet.it Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Cooperativa di Solidarieta IL SAMARITANO Cooperativa Sociale a r.l.

(Il Samaritano)
Via Gavioli n. 3
85100 Potenza
Nessuno

Tel:0971 57231
Fax:0971 473609
Email:sol.samaritano@tiscalinet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Social economy enterprise
Legal status:Private
Size:Staff 50-250
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The aim of the Samaritano Co-operative Society is to offer to young people a job opportunity operating in the social and educational field. Its main activity is mangment of refectories and canteens and the meals production, wrapping and delivery.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Martorano Giulia 0971 57231 Nessuno It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Cooperativa sociale integrata TANDEM

(Tandem S. C. S. a .L)
Via di Torricola 87
00178 Roma
www.coinsociale.it

Tel:+39 06 7129011
Fax:+39 06 71290125
Email:petra@rdn.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Social economy enterprise
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:ROMA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

Integrated Social Co-operative Society TANDEM has been established in Rome in 1997 as a result of the project `Turismo per tutti` - Horizon/Occupation Programme - promoted by the E. U. and the Ministry of Labour. Nowadays it employs 55 persons, (25 of them are handicapped). TANDEM joins CI.IN Integrate onlus Co-operative Society which is formed by 49 social co-operatives which employ permanently 1400 working members ( the 50% of them is disadvantaged), with an annual turnover of more than 35 milliards liras.The Co-operative operates according to Quality Managment System and it is certified UNI EN ISO ) 9000.2000, and i t takes part in the European network IQ NET.It operates in touristic, mobility and spare time sector through: · Organizing researches and monitoring territory, structures and infrastructures of public or touristic interest evalutating the conditions of accessibility for disabled· Managment of touristic information services · Managment of other touristic services (example, Transports)· Consultancy about touristic proposals accessible for everybody· Increase public awareness· Professional training about planning for everybodyIt took part in relevant national project such as:þ `ITALIA PER TUTTI: Promotion of structures to accomodate disabled people` promoted by the Presidence of the Ministry - department of tourism þ `EASYTOUR - `Information system and assistance for the touririst with special needs` - Measure II/1 `Assistance points for touristic consummer and enterprises` promoted by the Presidence of the Ministry - Department of Tourism þ Project `STARe- Touristic services for comfortable accessibility and residece` promoted by the Presidence of the Ministry - Department of Tourism and realized by ENEA þ `Roma per tutti`, project promoted by the commune of Rome - Department V area solidarityþ Project ` activation and managing of a telephon service (GREEN NUMBER (800-271027) for touristic informations with special needs` promoted by the Presidence of the Ministry - Department of Social Affairþ Project `LAZIO PER TUTTI: a territorial network for an accessible tourism` promoted by Lazio Region - Borough Council Clerk`s Office assessorato for Family and Social Affairs.It organizes national and international meeting and seminars; It organizes tutorials to start new enterprises It manages information and advisory services to resolve disabled`s problems.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Petrangeli Agostino +39 06 7129011 petra@rdn.it Member of the Project Coordination and Steering Committee.

Last update: 24-04-2002 dot Top


Fondazione `La citta del sole` - Onlus

(Nessuno)
Via Quintina 73
06087 PERUGIA
la-citta-del-sole.com

Tel:075 5996337
Fax:075 5996337
Email:rullisereni@lilbero.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Organisation providing support and guidance for disadvantaged groups
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:PERUGIA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

The Foundation operates since 1998. Its members have already experienced EU programmes (Horizon). It is involved in the improvement of life condition of psichically diseased peopleIt promoted the `Città per tutti` project aimed to found an holiday camp for psichically diseased people. Furthermore, the Foundation offers several counselling services to associations and privates.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
RULLI Stefano 347 4337726 rullis@tin.it It takes part in the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


LATTANZIO E ASSOCIATI

(Nessuno)
Via Borgonuovo 26
20121 Milano
www.lattanzioeassociati.it

Tel:02-29061165
Fax:02-29061102
Email:posta@lattanzioeassociati.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Enterprise
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:MILANO
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

`Lattanzio e Associati` is a Manager Consultancy Company. It is specialized in renewing managment in Public Administration and in public services boardIt is certified ISO 9001:2000 (Vision 2000).It is associated with ASSOCONSULT (Association of Consultancy Company of Confindustria).



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Lattanzio Ezio 02-29061165 posta@lattanzioeassociati.it Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Servizi di Comunicazione per il Sud S.r.l.

(S.C.S. s.r.l.)
Via Baracca n. 175
85100 Potenza
www.scs-coab.it

Tel:+39 0971 58409 +39 0971 470311
Fax:+39 0971 58409
Email:srlscs@tiscalinet.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Enterprise
Legal status:Private
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

S.C.S. l.t.d.Co.operates since 1982 particularly in Basilicata as Consulting agency for public bodies small and meddle enterprises. In the meanwhile has carried out professional trainings aimed to start new enterprises and to create new professional skills according to the development of the employment market. It organized meeting and congresses about agricoltural development, tourism and environmental resources for public bodies (Basilicata Region, the `Alto Basento `,`Basso Sinni` and `Melandro` Mountain Communities) and several associations, consortiums and enterprises.Furthermore, S.C.S. l.t.d. planned and organized several professional training.



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Martoccia Maria Giovanna +39 0971 58409 +39 0971 470311 srlscs@tiscalinet.it Member of the Project Coordination Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top


Systema BIC Basilicata ScpA

(Systema BIC Basilicata)
Viale dell`Unicef snc
85100 Potenza
www.sviluppoitalia.it

Tel:+39 0971 50661
Fax:+39 0971 506664
Email:sviluppoitalia@sviluppoitalia.it

 
Responsibility in the DP:
Type of organisation:Other
Legal status:Semi-public organisation
Size:Staff 10-50
NUTS code:POTENZA
Date of joining / leaving:27-08-2001 /

Text available in

Systema BIC Basilicata is a society of the Sviluppo Italia Group that operates in Basilicata as Business Innovation Center. It was founded in 1986 and its aim is to favour the lucanian economic development throgh the formation and growth of enterprises and employment. Since 1993 Systema is an U.E`s intermediary organization for the Communitary Global Financing.Since 1994 it joints EBN (European BIC Network) and the BIC`s Italian National Committe.Since 1998 it intermediary of the Contratto d`area (Local Agreement) for the promotion of territory and for the growth of new producing enterprises.Selected by the Labour Ministry as Labour and Enterprises Promotion Agency (L. 196/97). The Company is certified UNI EN ISO 9002/94. Promotion of territory: it takes part with other local and national partners in goal oriented interventions (global financing, development plannings and leader programmes) to draw productive investments and to exploit local resources Partnership with Public Bodies: it collaborates with communitary, national and local Public Bodies to create the condition for a territorial development, to modernize public administration and to support relationship with institutions. Entrepreneurial animation: it realizes intervention of external incubation favouring enterprises` localization, creation and development; internal incubation is realized thanks to equipped building offering facilities and advanced services. The growth is supported partecipating in venture capital as well. Activities: · Venture capital· Business Planning · Managment consultation· Financial aidInternational partnership: Systema Bic Basilicata partecipates in european programs to start up trans-national network for PMI innovation, collaborating with institutions in charge of development policies for Middle-Eastern European and African PMI. Active Labour Policies: it is engaged in promoting new opportunities for employment in agreement with communitary, national and regional active labour policies. The company is aknowledged as Labour Promotion Agency by the Labour Ministry.Activities:· Analysis and proposal of actions to support employment policies · Tecnical assistance for pubblic· Vocational training planning



Contact person(s)

Name First name Phone E-mail Responsibility
Ricciuti Raffaele 0971 506636 rricciuti@sviluppoitalia.it Member of the Coordination and Steering Committee

Last update: 24-04-2002 dot Top



 
 
 
 

 
 
 
 

 
 
 
 
Warning! This section is not meant to be read directly, but rather be navigated through from the main page above.
 
 
 
 

HERCULIA Equal Risorse Culturali Umane Locali Imprenditoriali e Ambientali

Rationale

Text available in

Non sono intervenute modifiche rispetto a quanto indicato nel formulario di candidatura per l`ammissione all`Azione 1. Si riporta quindi la stessa descrizione inserita nel formulario per l`Azione 1. Il territorio inserito nel cosiddetto comprensorio HERCULIA viene inquadrato nel recente Piano di Sviluppo Regionale, quale area in possesso di elevate potenzialità di sviluppo; tale identificazione è alla base degli orientamenti di sviluppo suggeriti dal Programma Operativo Regionale della Basilicata 2000-2006 e delle relative azioni che, in modo specifico, possono essere attuate in territori che presentano le medesime caratteristiche.Va tuttavia evidenziato che ad oggi tali aree presentano ancora evidenti caratteri di marginalità dovuti ad un insufficiente sviluppo produttivo, ad un consistente livello di disoccupazione, alla ancora inespressa capacità di mettere a valore le potenzialità che il territorio offre.L`area, nel suo insieme, appare non priva di un certo dinamismo produttivo, sia nei settori tradizionali (agricoltura) quanto in quello turistico e, in parte, in quello industriale. Si tratta di potenzialità di carattere diverso (ambientale come il costituendo Parco Nazionale della Val d`Agri, e produttivo come l`estrazione di idrocarburi) che necessitano tuttavia di un sistema adeguato di armonizzazione che favorisca uno sviluppo pienamente compatibile.I comuni interni e montani sono soggetti a forte spopolamento, dimostrato da una densità abitativa più bassa di quella regionale (51 ab/km rispetto a 61 ab/km nella provincia di Potenza e stesso indice per la Basilicata) e da un saldo negativo dell`andamento della popolazione rispetto all`anno precedente. In questi contesti le carenze di servizi alla popolazione permangono gravi, e tendono ad amplificare i loro effetti sulle fasce della popolazione più deboli (anziani, bambini, disabili) che più delle altre necessitano di forme di attenzione strutturata, ossia definita nelle sedi della pianificazione dello sviluppo locale governata dagli enti locali e dai soggetti istituzionali che operano sul territorio.L`industrializzazione, nonostante l`esistenza di nuclei industriali di particolare importanza, nati a seguito della Legge 219/81 susseguente al sisma del 1980, quali quelli di Baragiano, Balvano e Viggiano, stenta ad affermarsi; le possibilità di un prossimo rilancio del sistema industriale locale sono affidate alle iniziative che sono state ammesse al Contratto d`Area per le aree industriali ex L.219/81 e agli interventi previsti dall`Accordo di Programma sull`utilizzo delle royalties derivanti dallo sfruttamento dei bacini petroliferi della Val d`Agri, attualmente in fase di definizione.Lo stato del sistema economico dell`area determina inevitabilmente la condizione del fenomeno disoccupazione che, seguendo un andamento pressoché simile a quello registrato per la Basilicata, mostra un indice di disoccupazione pari a circa il 17%, pur in presenza di un trend positivo che, ormai da un triennio, interessa l`intera regione (sulla base della recente analisi Istat sulle forze lavoro, l`occupazione in Basilicata è aumentata di circa 6 mila unità nella media dell`ultimo anno, per un tasso di incremento pari al +3,6%, molto superiore al +1,33% registrato nel 1999).Quote di popolazione soprattutto giovanile, in precedenza `non attive` sono entrate nel mercato del lavoro, spinte anche dalle maggiori opportunità di impiego.Pur tuttavia il tasso di disoccupazione regionale e, in particolare quello registrato nelle aree interne, appare ancora insostenibilmente elevato; va inoltre specificato che della positiva recente evoluzione del mercato del lavoro locale ha beneficiato prevalentemente la componente maschile, mentre l`occupazione femminile è rimasta stazionaria, confermando l`esistenza di un fenomeno ancora `discriminante` per la condizione femminile all`interno del mercato del lavoro. In virtù del quadro occupazionale appena descritto, emerge la tendenza ad un forte pendolarismo verso territori che offrono maggiori opportunità lavorative e di vita. Particolare importanza, ai fini del contenuto del progetto HERCULIA e degli obiettivi che esso si propone di raggiungere, assume il fenomeno della disabilità correlata alle difficoltà ad interagire con il sistema lavorativo oltre che alle problematiche connesse ad un adeguato livello di vita garantito attraverso l`esistenza di condizioni strutturali capaci di eliminare ogni forma di `segregazione` ovvero di periferizzazione del fenomeno e di coloro che lo rappresentano.Nell`area di riferimento del progetto HERCULIA, sulla base di dati di provenienza Istat e Comuni, l`incidenza del fenomeno disabilità, analizzato nelle aree salute mentale ed handicap, è pari a circa l`1% della popolazione, in linea con la percentuale regionale. A queste voci vanno tuttavia aggiunte le aree riguardanti altri fenomeni quali l`anzianità, inerente le persone con età superiore a 65 anni, i tossicodipendenti, i minori che rappresentano certamente un ulteriore target di riferimento del progetto.Nella stessa area si rileva una presenza modesta di servizi offerti alle categorie citate, per gran parte organizzati e gestiti direttamente dai Comuni ovvero affidati in gestione a cooperative e associazioni di volontariato; in sporadici casi intervengono soggetti diversi come ad esempio le ASL e l`AIAS nel caso dell`area handicap. In quest`ultimo caso i servizi riguardano l`assistenza domiciliare, attività socio riabilitative; molto scarsa la presenza di servizi a sostegno dell`area mentale. Case famiglia, centro diurno e assistenza domiciliare sono le forme attraverso cui si esprimono i servizi a sostegno dell`area anziani, con una presenza di attività sicuramente più interessante, in virtù della minore specializzazione richiesta per l`effettuazione del servizio ovvero per un dimensionamento maggiore del fenomeno che, in virtù del processo di senilizzazione delle popolazioni locali, tende a far avvertire maggiormente la necessità di operare a favore dell`anziano. Una ulteriore considerazione riguarda la elevata percentuale di istituzionalizzazione dei disabili (in senso ampio), elemento da considerare come sintomo di una mancata integrazione del disabile nei contesti di vita sociale nei quali vive e, allo stesso tempo, da valutare nel momento in cui si progettano e si realizzano servizi, strutture, attività rivolte a tali categorie. L`obiettivo della integrazione rappresenta il viatico verso una piena riqualificazione dell`esistenza.Il fenomeno disagio pertanto può essere affrontato sia come elemento di attenzione sociale, sia come emergenza economica in quanto collegata alle difficoltà di inserimento lavorativo delle categorie svantaggiate; in entrambe le considerazioni è evidente che tale ambito rappresenta allo stesso tempo una forte opportunità di recupero di qualità della vita, di impiego di risorse che rappresentano esse stesse opportunità di sviluppo economico sia per la possibilità di sviluppare nuove forme di attività e servizi, sia per la possibilità di guardare a tali fenomeno come ulteriori fasce interessanti di utenza.Per affrontare tali problematiche si rende necessario un forte collegamento fra i soggetti che, a titolo diverso, operano nel sistema assistenziale, gli Enti locali ed i soggetti istituzionali; a questi ultimi è affidato il compito di concedere uno spazio di maggiore interesse alle problematiche della disabilità all`interno delle propri attività di programmazione e di governo dei sistemi locali. Tali soggetti, nella elaborazione e nella attuazione di apposite politiche territoriali rivolte alle problematiche delle categorie svantaggiate, possono garantire lo sviluppo di servizi innovativi che presentino i caratteri della piena socialità, della ampia solidarietà ma anche della economicità e produttività dell`opera che possono fornire i disabili e della opportunità che essi possono rappresentare sotto il profilo della `domanda` di servizi.A tal proposito va evidenziato come proprio lo sviluppo di politiche e di misure che si sviluppano attraverso attività produttive in settori innovativi (o comunque tali da rappresentare una opportunità per l`area interessata) può rappresentare un ulteriore elemento a favore di una piena integrazione sia dal punto di vista esistenziale che produttivo. Lo sviluppo di nuova imprenditorialità, in particolare rivolta ai servizi turistici e ai servizi alla persona, assunto quale obiettivo prioritario del progetto HERCULIA, può offrire condizioni di lavoro in loco e più appropriate; può garantire inoltre la valorizzazione di risorse territoriali non ancora fruibili in quanto l`offerta non è stata ancora resa sufficiente a proporre tali emergenze in una logica di prodotto/mercato.In tal senso il progetto HERCULIA si pone l`obiettivo di rafforzare il tessuto sociale, predisponendo un`offerta di servizi alla persona che migliori in generale anche per i residenti (in particolare per anziani e bambini) la qualità della vita.

dot Top


Objective

Text available in

L`obiettivo generale è quello di incrementare le prospettive occupazionali dei lavoratori discriminati attraverso la valorizzazione e riqualificazione delle risorse turistiche territoriali.Il progetto mira alla definizione e realizzazione di un modello di ospitalità che soddisfi le condizioni di accessibilità e qualità dell`accoglienza ed utilizzi l`impresa sociale e la micro impresa come leva per l`integrazione delle persone con disabilità e come risposta alle esigenze di sviluppo turistico sostenibile.In particolare, il progetto HERCULIA si propone di:a) realizzare nel territorio di riferimento, caratterizzato da una forte marginalità economica e sociale, azioni di reinserimento lavorativo e di integrazione di giovani disoccupati, tra cui donne e persone con disabilità con nuove iniziative imprenditoriali, in parte rivolte verso l`impresa sociale,b) sensibilizzare e riqualificare nel settore del turismo sociale i titolari e gli alter ego delle micro-imprese turistiche presenti nel territorio, al fine di migliorare l`offerta dei servizi turistici (oggi caratterizzata da un basso grado di differenziazione), la qualità dell`accoglienza, la personalizzazione del prodotto e promuovendo l`abbattimento di barriere architettoniche e culturali a favore dei turisti con disabilità;c) favorire un processo di integrazione sociale ed occupazionale coinvolgendo le imprese turistiche nell`impiego di persone con disabilità all`interno del costituendo sistema locale di offerta turistica;d) collegare le imprese turistiche nuove e quelle già operanti con le istituzioni locali, che concorrono alla gestione delle componenti pubbliche dell`offerta turistica, al fine di costruire un modello di ospitalità capace di soddisfare anche i bisogni specifici delle persone con disabilità. (In tale accezione si fa rientrare non solo l`handicap in senso stretto, ma le esigenze particolari generate da una condizione di momentaneo impedimento, come la gravidanza, la prima infanzia, o duratura come la vecchiaia, le diete, le allergie e altri comportamenti individuali che influenzano fortemente il profilo della domanda);e) fornire alle comunità locali l`opportunità di sperimentare una nuova modalità di dialogo e di concertazione, nonché di valorizzazione delle risorse, al fine di favorire l`utilizzazione di politiche tese a combattere e prevenire la discriminazione e la disuguaglianza nel mercato del lavoro locale;f) privilegiare, nel quadro delle scelte di sviluppo locale, la qualità ambientale attraverso azioni di formazione ed assistenza, che portino alla definizione di un manuale di qualità ospitale dell`area al fine di offrire uno standard di comportamento professionale g) combattere le discriminazioni generate da uno sviluppo locale fondato unicamente sul `petrolio`, che esprime una prevalente domanda di lavoro verso fasce di professionalità e skills specialistici, promuovendo un modello di sviluppo che tenga conto delle caratteristiche della disoccupazione del mercato del lavoro locale, il cui tasso di disoccupazione è del 17% con il 6,9% di donne in cerca di prima occupazione (Dati ISTAT 2000);h) sperimentare azioni integrate e innovative di ricerca, pianificazione, informazione, formazione individualizzata e certificata, implementando strumenti multimediali e metodologie flessibili, per rimuovere gli ostacoli che rendono impossibile una efficace risposta alle esigenze dei singoli lavoratori e alle necessità delle imprese;i) creare un punto di riferimento stabile sul territorio, finalizzato a dialogare con le parti sociali, le organizzazioni di disabili, le associazioni dei consumatori, gli organi istituzionali e a guidare le decisioni strategiche in itinere e post progettuali nelle tematiche in precedenza descritte, anche in accordo e in coerenza con gli altri strumenti di sostegno allo sviluppo locale inseriti nella programmazione regionale.La strategia generale posta in essere dal progetto HERCULIA ha l`obiettivo di collegare il punto di debolezza dell`area, costituito dalla disoccupazione giovanile, in particolare femminile, dal non inserimento di soggetti svantaggiati nel tessuto occupazionale locale e dall`insufficiente propensione all`imprenditorialità, con il punto di forza dell`area, rappresentato ad esempio dal costituendo parco Nazionale della Val d`Agri, dalle emergenze archeologiche di Grumento, dalle tipicità eno gastronomiche, dalla originalità dei centri storici minori arroccati sulle colline delle Valli con tutte le loro potenzialità di risorsa turistica. La prima componente strategica è rappresentata dalla composizione del Partenariato di Sviluppo, che si è costituito raccogliendo l`adesione di soggetti locali e nazionali, istituzionali, tecnici e del terzo settore.Si sono attivati i seguenti partner:- gli Enti Pubblici (APT, CCIAA, Comunità Montane) responsabili delle politiche di investimento pubblico per lo sviluppo;- gli imprenditori, quali la CIA - Confederazione degli Agricoltori, capace di proporre agli imprenditori agricoli lo sviluppo nella direzione dell`agriturismo, ed il principale consorzio turistico della regione, Covaltur, cui partecipano anche le imprese turistiche già esistenti nell`area (in tutto ca. 45) con la funzione di assistere le imprese, nuove ed esistenti, nei processi di commercializzazione del prodotto turistico;- l`agenzia di sviluppo locale Systema Bic Basilicata - Gruppo SVILUPPO ITALIA, con il compito di animare i processi di creazione d`impresa e di predisporre le istruttorie per l`accesso ai finanziamenti agevolati (L.608/96, L.236/93; L.95/95);- Il Gal ACTA ed il Gal Centro Sviluppo Rurale - CSR Marmo Melandro, già attivi nell`area di riferimento con il programma Leader, hanno realizzato azioni di sostegno al turismo minore, di animazione e sviluppo di aree rurali.il settore del volontariato sociale e dell`assistenza alle fasce deboli, rappresentato dalla Caritas Diocesana di Potenza che opera da anni sul territorio di riferimento per l`assistenza e l`integrazione di soggetti deboli. Il terzo settore rappresentato da:· Cooperativa Sociale Integrata Tandem, specializzata in servizi turistici per le persone con disabilità e servizi agli enti locali, per migliorare la fruibilità accessibile delle risorse turistiche, e dalla cooperativa sociale · Cooperativa di Solidarietà Sociale Il Samaritano, impegnata in attività di promozione sociale attraverso iniziative finalizzate all`inserimento lavorativo sviluppate in forma di impresa, anche in partnership con soggetti pubblici (ad es. promozione di iniziative per la stabilizzazione di LSU, inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati).· L`associazione Crescere Insieme che mira a favorire l`integrazione sociale, formativa, lavorativa e del tempo libero delle persone con disabilità. · Fondazione `La città del Sole` - Onlus, che realizza attività sperimentali per persone con problemi psichici e mentali, sia nel campo dei percorsi formativi innovativi (p.es. corso per `Operatore Agrituristico Sociale Integrato ` - OASI - Horizon), che nel campo della gestione operativa (country-house pilota in Umbria, specializzata nel turismo sociale per persone con disabilità psichica e mentale).· Umbria Training Center UTC Onlus, che ha condotto esperienze pilota di formazione per il turismo minore nell`ambito del Programma Occupazione (Now).Il settore della offerta di formazione e della consulenza gestionale con- Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo e sulla Promozione Turistica, organismo di formazione e assistenza tecnica, specializzato nel turismo ed operante dal 1982 in campo nazionale ed europeo; - SCS Servizi di Comunicazione per il Sud s.r.l., società di consulenza con esperienza consolidata nel settore della formazione e dell`orientamento sia degli occupati, attraverso la promozione di percorsi di riqualificazione e specializzazione, che dei disoccupati, attraverso attività di orientamento e formazione.- Lattanzio e Associati, società di consulenza di direzione e formazione manageriale focalizzata sulle seguenti aree tematiche: project management; programmazione e controllo di gestione; pianificazione strategica; business planning; applicazione delle `nuove tecnologie` per la gestione delle attività di impresa (e-procurement, market place, e-commerce, ecc.). Certificata ISO 9001:2000 (Vision 2000) per la consulenza ed la formazione manageriale.L`associazione ARCO Basilicata, associazione di consumatori che opera in Basilicata in stretta collaborazione con Enti pubblici (APT, Regione Basilicata), promuove convegni e tavoli dei consumatori. Collabora con la TELECOM nelle attività di conciliazione collabora e con l`APT nel monitoraggio della qualità dell`offerta turistica, dei bisogni del cliente (customer care, customer satisfaction) e dei diritti del turista.La seconda componente strategica di HERCULIA mira ad affrontare il problema della disabilità, dello sviluppo e della promozione di opportunità di lavoro e di cooperazione sociale legate al settore produttivo del turismo, in modo concertato ed in stretta collaborazione con i partner che operano sul territorio e che compongono la P.S.. Prima ancora di promuovere un modello di sviluppo, HERCULIA intende promuove e favorire l`adozione del modello culturale dell`integrazione, contrapposto alla cultura dell`esclusione.La vision del progetto, al di là della sua scadenza temporale, è quella di sperimenta nell`area un modello permanente, al tempo stesso `esportabile` e duplicabile, di integrazione, di accoglienza e di sviluppo. La proposta sollecita tutta la comunità locale ad un cambiamento e all`adozione dell`ottica dell`inclusione dei soggetti con bisogni speciali. L`area HERCULIA è il punto di partenza e di sperimentazione di un modello che accoglie le difficoltà per garantire a tutti uguali possibilità.

dot Top


Innovation

Text available in

Non sono intervenute modifiche rispetto a quanto indicato nel formulario di candidatura per l`ammissione all`Azione 1 al punto 3.19.

dot Top


Agreement Summary

Text available in

a)
La PS si è dotata di una struttura organizzativa funzionale alla attuazione del progetto (vedi Allegato - A -STRUTTURA ORGANIZZATIVA).Le responsabilità di indirizzo sono assegnate al COMITATO di PILOTAGGIO al quale partecipano tutti i partner, presieduto dal soggetto referente Covaltur Le sue competenze sono quelle di vera e propria Cabina di Regia.La scelta di inserire tutti i partner, anche i piccoli organismi nel COMITATO di PILOTAGGIO è stata dettata dalla precisa volontà di raccogliere anche in sede di impostazione strategica del progetto, le esperienze specialistiche dei partner. A tal fine l`accordo di cooperazione prevede la identificazione in termini sia funzionali che finanziari degli apporti di ciascun partner.I membri che rappresentano i partner pubblici hanno assunto una delibera che identifica un preciso referente tecnico assegnato al progetto. Tutti i partner aderenti hanno sottoscritto nell`accordo di cooperazione l`impegno ad operare in un contesto di cooperazione transnazionale, di networking e di diffusione dei risultati.Il Comitato si riunirà secondo un preciso calendario definito all`inizio del progetto, la segreteria tecnica ha sede presso Covaltur.Al Comitato di Pilotaggio risponde il COMITATO DI DIREZIONE DI PROGETTO composto dai quattro partner tecnici CST, TANDEM, Systema BIC Basilicata e Covaltur che lo presiede. I principali compiti del Comitato di Direzione sono di gestione progettuale ed in particolare esso ha funzioni di pianificazione delle attività, progettazione esecutiva dei contenuti, coordinamento delle competenze tecniche degli esperti e direzione generale di progetto.Il Comitato di Direzione ha una segreteria tecnica di progetto che ha sede presso il soggetto referente Covaltur.Alcuni partner istituzionali mettono a disposizione in loco una sede fisica, esclusivamente dedicata alle azioni di Herculia. Anche il soggetto referente si dota di una sede, diversa dalla propria, esclusivamente a disposizione delle attività del progetto.A questi due organi rispondono i due partner tecnici cui è affidato l`audit interno composto sia di un ruolo di monitoraggio economico e finanziario, sia di una funzione di valutazione ex ante, in itinere ed ex post.A tale scopo saranno utilizzati specifici supporti tecnici organizzati attraverso una rete intranet che conterrà al proprio interno la modulistica e le procedure di supporto per governare in trasparenza il sistema di comunicazione tra i partner, la rete permette di minimizzare le distanze fisiche tra i partner tecnici, istituzionali, sociali. Per ciascuna macro fase nonché per ciascuna linea di attività contenuta nelle macro fasi, è stata individuata la composizione del team di lavoro e il partner incaricato del coordinamento.FASE 1La macrofase Fase 1 è suddivisa in sotto fasi che vanno dalla sotto fase 1.1 alla 1.5.Per ciascuna sotto fase è stato individuato un partner responsabile del coordinamento, un team di partner che interviene nelle varie azioni/attività, con responsabilità limitata alle singole azioni/attività.Di seguito sono specificate le funzioni di coordinamento per sotto fasi e i relativi team di lavoro:1.1 coordinamento: CovalturTeam di lavoro:Insediamento del Comitato Pilotaggio: tutti i Partner;Insediamento della Direzione di Progetto: Covaltur, Systema, CST, TANDEM;Predisposizione del monitoraggio economico: Lattanzio;Predisposizione del monitoraggio delle attività: UTC;1.2 coordinamento: CSTTeam di lavoro:Analisi territoriale indiretta (desk work): Sytema , CCIAA;Analisi territoriale diretta tramite incontri con operatori pubblici e privati, opinion leader, ecc.: Covaltur, Systema , CST, TANDEM;Mappa delle Opportunità dell`area: Covaltur, Systema, CST, TANDEM, CCIAA.1.3 coordinamento: TANDEMTeam di lavoro:Definizione degli standard delle competenze e delle modalità di certificazione da utilizzare per la progettazione dei percorsi formativi e loro collegamento con i contesti imprenditoriali e professionali: Covaltur, La città del sole, CST, TANDEM1.4 coordinamento:CovalturTeam di lavoro:Redazione del disciplinare della qualità: Covaltur, CST, TANDEM;Trasferimento del contenuto del manuale agli attori locali: Covaltur, Systema, CST, TANDEM.1.5 coordinamento:CovalturTeam di lavoro:Messa a punto del modello funzionale per l`attivazione del Centro: Covaltur., Systema, CST, TANDEM;Selezione, reclutamento e addestramento degli operatori del Centro: Covaltur, Systema, CST, TANDEMProgettazione del sito internet del progetto: Covaltur, CST, TANDEM.1.6 coordinamento:CovalturTeam di lavoro:Introduzione del sistema di controllo di gestione finanziaria: Lattanzio;Definizione del modello, le procedure e gli strumenti per autovalutazione: UTC;Promozione del `tavolo dei consumatori` per la realizzazione della valutazione degli output di fase: Covaltur, ARCO, APT, CIAFASE 2 La macrofase Fase 2 è suddivisa in sotto fasi che vanno dalla sotto fase 2.1 alla 2.2.La responsabilità di entrambe le sottofasi, e quindi dell`intera macro fase, è attestata a Covaltur2.1 Team di lavoro:Sensibilizzazione del territorio sull`attività del Centro, apertura del Centro, definizione degli accordi di partenariato di collaborazione, realizzazione di campagne di comunicazione: Covaltur, Systema, CST, TANDEM.2.2 Team di lavoro:Applicazione degli strumenti di controllo di gestione elaborati per il progetto: Lattanzio e UTC;Realizzazione di un report sullo stato di avanzamento dei lavori: Covaltur, CST, TANDEM.FASE 3La macrofase Fase 3 è suddivisa in sotto fasi che vanno dalla sotto fase 3.1 alla 3.7.Tutte le sotto fasi, ad esclusione di quella 3.3 per cui è responsabile Systema, sono coordinate da Covaltur che ne è responsabile.3.1 Team di lavoro:Orientare e offrire consulenza ai beneficiari sulle opportunità professionali, realizzare il bilancio delle competenze degli allievi, analizzare il fabbisogni formativi delle imprese: Covaltur, Systema, CST, TANDEM, Comunità Montane, CCIAA, CIA, APT, CSR Marmo Meandro, ACTA, Crescere Insieme.3.2 Team di lavoro:Progettazione e promozione del modello formativo del progetto: Covaltur, SCS, CST, TANDEM;Attivazione del percorso formativo per disoccuparti e occupati della filiera turistica, basato sull`acquisizione di competenze stabilite: Covaltur., Systema, CST, TANDEM, CCIAA:Promozione e reclutamento dei partecipanti, direzione e coordinamento dei corsi: Covaltur, SCS, CCIAA, C. M. Alto Agri;Esami finali e accertamento dei crediti: Covaltur, CCIAA, CST, TANDEM, C. M. Alto Agri.3.3 Team di lavoro: Consulenza e tutoraggio alla creazione di impresa: Covaltur, Systema, CST, TANDEM e CCIAA;Assistenza all`inserimento lavorativo e placement: Covaltur, Systema, CST, TANDEM e CCIAA.3.4 Team di lavoro:Realizzazione di accordi di cooperazione tra le imprese e le istituzioni locali: Covaltur, Systema, CST, TANDEM, CCIAA, ACTA, CSR Marmo Meandro, APT, ARCO, Crescere Insieme;3.5 Team di lavoro:Predisposizione dei package tour: Covaltur, Systema, CST, TANDEM e CCIAA, ACTA, APT.3.6 Team di lavoro:Ricerca e individuazione dei referenti nel settore della distribuzione: Covaltur, CST, TANDEM, CCIAA, APT;3.7 Team di lavoro:Applicazione degli strumenti di controllo previsti: Lattanzio, UTC;Report sullo stato di avanzamento dei lavori: Covaltur, CST, TANDEM.FASE 4 durata: 3 mesiLa macrofase Fase 4 è suddivisa in due sottofasi di competenza di Covaltur.4.1 Team di lavoro:Redazione del rapporto di valutazione finale: Lattanzio, UTC;Monitoraggio dei risultati raggiunti ed individuazione delle ulteriori iniziative da collegare a POR, PIT, PIC, ecc.: Covaltur, CST, TANDEM e Systema;Predisposizione di report e della rendicontazione finale: Covaltur, CST, TANDEM e Sistema.4.2 Team di lavoro:Organizzazione di un Evento finale (convegno): Covaltur, CST, TANDEM e Sistema;Realizzazione di un CD-Rom, una guida cartacea sulle opportunità offerte dal territorio nell`ambito del turismo sociale: di Covaltur, CST, TANDEM e Systema.
b)
La suddivisione delle principali responsabilità è stata definita come segue:Il soggetto referente Covaltur presiede la Direzione di Progetto, riveste un ruolo di coordinamento gestionale generale delle attività del progetto.Gli altri partner responsabili della Direzione di Progetto, oltre che attuatori di specifiche fasi e attività, sono il CST, TANDEM e Systema.Il gruppo di partner istituzionali territoriali è rappresentato dalle quattro C. M. che rappresentano il territorio di riferimento. Le C.M. intervengono in specifiche fasi del progetto secondo ruoli e responsabilità definiti nell`accordo di collaborazione.I partner istituzionali locali sono rappresentati da: APT, CCIAA, Acta, CSR Marmo Melandro, CIA. Intervengono nelle fasi del progetto secondo gli obiettivi e le responsabilità stabiliti e concordati nell`accordo di cooperazione.
c)
Covaltur: soggetto referente ha il compito di intrattenere tutti i rapporti con le amministrazioni di controllo, in particolare con la Regione Basilicata, Dipartimento Formazione Lavoro Cultura e Sport, Ufficio Politiche Attive del Lavoro e Formazione, ed il Ministero del Lavoro e delle P. S. (UCOFPL) Div. IV, dedicando una risorsa tecnico-amministrativa allo scopo.Come è stato già esplicitato nel presente documento, Covaltur ha specifica esperienza nella gestione amministrativa e finanziaria di fondi pubblici in quanto sin dal 1995 ha condotto e rendicontato numerosi progetti con finanziamenti regionali, nazionali e comunitari.
d)
Il sistema di controllo di gestione predisposto ad hoc per la gestione di Herculia, permetterà di concentrare presso il soggetto referente Covaltur in tempo reale le informazioni relative agli impegni contrattuali e agli effettivi costi di progetto man mano che essi verranno sostenuti dai partner. Il medesimo sistema di controllo di gestione richiederà l`invio periodico dei documenti giustificativi che certifichino le spese sostenute in progress, su base trimestrale.

dot Top


Empowerment

 With beneficiaries

Text available in

Il processo di coinvolgimento dei beneficiari delle azioni previste dal progetto Herculia si realizza attraverso due elementi essenziali al raggiungimento di tale obiettivo quali- l`azione di sensibilizzazione e promozione sul territorio;- l`azione di incontro dei potenziali beneficiari nella logica dell``andare incontro` ad essi.Per quanto concerne la sensibilizzazione del territorio, come azione di divulgazione del progetto, dei suoi obiettivi e delle modalità di realizzazione, la Partnership di Sviluppo riconosce un ruolo particolarmente significativo agli Enti Locali e ai soggetti istituzionali che ne fanno parte. Proprio attraverso i soggetti istituzionali locali (Comunità Montane, Gal) si coglie l`opportunità di veicolare il progetto, i suoi contenuti ed i suoi obiettivi, attraverso soggetti che, da un lato sono riconosciuti come opinion leader dal territorio, dall`altro possiedono le leve necessarie a stimolare l`interesse dll`area.Questo sistema è tanto più necessario se si considerano le peculiarità dei diversi luoghi, dei soggetti imprenditoriali che in esso operano, dell`approccio culturale dei potenziali beneficiari che, ciascuno secondo una propria sensibilità personale e sociale, si approssima al progetto.In questo caso si fa tesoro della esperienza già maturata attraverso le azioni di promozione che, soggetti come i Gal e le Comunità Montane, hanno svolto nel corso dell`attuazione dei programmi Leader.A ciò vanno aggiunti i contributi che possono offrire altri soggetti come le Aziende Sanitarie locali, le associazioni di volontariato presenti sul territorio che, pur non presenti direttamente all`interno della Partnership di Sviluppo, sono suscettibili di un coinvolgimento funzionale alla loro specifica missione operativa.L`azione cosiddetta dell``andare incontro` ai potenziali beneficiari si concretizza attraverso un sistema di promozione itinerante del progetto, utilizzando la logica del `camper` per garantire che il progetto giunga ai potenziali beneficiari, anche a coloro che, soprattutto nelle aree interne, per motivi di carattere culturale e per scarsa capacità propositiva, risultano essere più difficili da intercettare.In entrambe le due tipologie di intervento vanno tuttavia individuate modalità e tempi che, in qualche modo, possano trovare motivo di coordinamento con attività, strumenti ed iniziative già presenti ed affermate nei luoghi del territorio Herculia; in senso concreto le azioni di promozione e sensibilizzazione potranno essere attuate in concomitanza con periodi forti in cui eventi particolari consentono di intercettare con maggiore facilità i potenziali beneficiari del progetto.

dot Top


Empowerment

 Between national partners

Text available in

Il processo di coinvolgimento dei partners del progetto HERCULIA è strutturato sulla base delle competenze specifiche, dei know how e della natura di ciascun partner ed è finalizzato alla costituzione di una partnership di sviluppo capace di dialogare con il territorio e di realizzare azioni concrete tese al superamento del problema individuato. L`apporto atteso al progetto da ciascun partner è quindi correlato agli obiettivi che HERCULIA intende raggiungere.L`architettura di ruoli e responsabilità dell`intera Partnership di Sviluppo è strutturata su due livelli:· le azioni di coordinamento e monitoraggio;· le fasi operative del progetto.Il primo livello, quello di monitoraggio e coordinamento, coinvolge l`intera PS attraverso la partecipazione agli organi di monitoraggio e coordinamento di cui la PS si dota :· Comitato di Pilotaggio· Comitato di Direzione del progetto. Il Comitato di Pilotaggio rappresenta la `cabina di regia` dell`intera azione, è presieduto dal soggetto referente Covaltur e vede la partecipazione di tutti i partners della PS. Il Comitato di direzione del progetto ha funzioni di pianificazione e progettazione dell`intera azione, di direzione delle singole fasi, di coordinamento della scelta degli esperti sulla base delle competenze tecniche richieste e di controllo di gestione. Il comitato è diretto da Covaltur e vede la partecipazione di un nucleo ristretto di partners definito in base a specifiche competenze tecniche e consolidate esperienze di gestione di Programmi di Iniziativa Comunitaria. I due organi dialogano tra loro e sono in stretta correlazione attraverso un continuo processo di auditing interno.Il contributo dei partner, durante la fase operativa del progetto, è strutturato attraverso la costituzione di 5 Team tecnici, ai quali corrisponde un team operativo di partner che, in modo flessibile ed intercambiabile, sovrintende ed ha responsabilità relative alla realizzazione delle fasi di progetto secondo obiettivi, standard e compiti stabiliti. Il lavoro dei Team, e quindi le attività dei partner, sono costantemente monitorate e verificate dal Comitato di Pilotaggio e da quello di Direzione del progetto, attraverso strumenti di verifica ed eventualmente di ripianificazione delle attività. I Team sono strutturati sulla base degli obiettivi da raggiungere, le attività da realizzare, nonché in relazione alle competenze e alle funzioni richieste dalla Fase. Il pieno coinvolgimento e la piena condivisione tra i partner del modello proposto, è assicurato dalle attività del Comitato di Pilotaggio del progetto al quale partecipa tutta la Partnership di Sviluppo. Il livello di performance delle azioni di progetto e la valutazione dei risultati sono costantemente monitorati attraverso il processo di valutazione ex ante, in itinere ed ex post.

dot Top



Logo EQUAL

Home page
DP Search
TCA Search
Help
Set Language Order
Statistics