Di cosa si tratta?

Con i programmi Erasmus+ e Orizzonte 2020, l'UE sostiene gli scambi internazionali di studenti, personale accademico e ricercatori, nonché la collaborazione strutturata tra istituti d'istruzione superiore ed amministrazioni pubbliche di diversi paesi. L'obiettivo è creare nuove opportunità di apprendimento reciproco al di là delle frontiere nazionali e di collaborazione su progetti comuni per migliorare l'apprendimento e la didattica, favorire la ricerca e promuovere l'innovazione.

Perché serve?

L'insegnamento superiore, con le sue connessioni con la ricerca e l'innovazione, svolge un ruolo cruciale per lo sviluppo individuale e della società, fornendo il capitale umano altamente qualificato di cui l'Europa ha bisogno per la creazione di posti di lavoro, la crescita economica e la prosperità.

Gli istituti universitari sono partner importanti per la riuscita della strategia Europa 2020, che promuove la crescita e fissa per il 2020 il traguardo di portare al 40% il numero dei giovani europei in possesso di un diploma universitario o equivalente.

Le amministrazioni nazionali continuano ad essere responsabili del modo in cui l'istruzione universitaria è organizzata e fornita nei rispettivi paesi. Le attività dell'UE intendono offrire una dimensione internazionale aggiuntiva allo studio, all'insegnamento, alla ricerca e all'elaborazione delle politiche.

Che cosa fa la Commissione?

La Commissione europea collabora strettamente con i responsabili politici dei paesi dell'UE per sostenere la messa a punto di politiche nazionali che siano in linea con la strategia "Istruzione e formazione 2020" (ET2020). La nuova agenda dell'UE per l'istruzione superiore, adottata dalla Commissione nel maggio 2017, individua quattro obiettivi fondamentali per la collaborazione europea in questo campo:

  1. contrastare gli squilibri di competenze e promuovere l'eccellenza nello sviluppo delle competenze
  2. creare sistemi di istruzione superiore inclusivi e connessi
  3. fare in modo che gli istituti d'istruzione superiore contribuiscano all'innovazione
  4. favorire l'efficacia e l'efficienza dei sistemi di istruzione superiore.

A tal fine, la Commissione propone azioni specifiche a livello dell'UE, prevalentemente sostenute da diversi filoni dei programmi Erasmus+ e Orizzonte 2020.

Per agevolare il conseguimento di tali obiettivi, la Commissione europea sta mettendo a punto e sostenendo strumenti per promuovere la mobilità (come il sistema ECTS e il supplemento al diploma), accrescere il riconoscimento delle competenze e qualifiche e fornire informazioni migliori sull'istruzione superiore in Europa.

La Commissione sostiene anche il processo di Bologna, inteso a promuovere la riforma degli studi universitari al fine di istituire uno spazio europeo dell'istruzione superiore, e promuove lo scambio di buone pratiche tra i diversi paesi nell'ambito dell'apposito gruppo di lavoro dell'ET2020.

Cosa è stato fatto finora?

La nuova agenda dell'UE per l'istruzione superiore è stata elaborata tenendo conto dei risultati di una consultazione pubblica condotta nel 2016.

Aggiorna e sostituisce il progetto per la modernizzazione dei sistemi d'istruzione superiore, adottato dalla Commissione nel 2011.

Sostiene la realizzazione dell'agenda dell'UE per l'istruzione superiore mediante studi, lo scambio di buone pratiche e strumenti di finanziamento come il programma Erasmus+ e i fondi strutturali e d'investimento europei.

Nell'ambito del semestre europeo, la Commissione rivolge anche raccomandazioni ai singoli Stati membri dell'UE che possono riguardare aspetti relativi all'istruzione universitaria.