Percorso di navigazione

Mobilità e collaborazione transfrontaliera

Di cosa si tratta?

La "mobilità a fini di studio" consiste nel recarsi all'estero per studiare o seguire un corso di formazione. I ministri dell'UE hanno convenuto di raddoppiare entro il 2020, portandola al 20%, la percentuale degli studenti universitari che seguono un corso di studio o un periodo di formazione all'estero. Il sostegno alla mobilità costituisce peraltro uno degli aspetti fondamentali del programma dell'UE per l'istruzione e la formazione Erasmus+.

Perché serve?

Andare all'estero per studiare o seguire un corso di formazione consente di sviluppare le proprie competenze professionali, sociali e interculturali e di accrescere le proprie prospettive di lavoro.

Tuttavia il riconoscimento delle qualifiche accademiche acquisite all'estero resta ancora troppo complesso; la trasferibilità delle borse di studio e dei prestiti è limitata, e alcuni ostacoli impediscono la libera circolazione dei ricercatori all'interno dell'UE.

La messa a punto di nuove forme di collaborazione transfrontaliera contribuirà anche a migliorare la qualità dell'istruzione superiore.

Cosa è stato fatto finora?

Lo spazio europeo dell'istruzione superiore (promosso dal processo di Bologna) ha apportato profondi cambiamenti che rendono più facile studiare e formarsi all'estero: la struttura diploma universitario-laurea-dottorato e i progressi nella certificazione della qualità hanno agevolato la mobilità degli studenti e del personale universitario e rafforzato gli istituti e i sistemi.

Oltre a fissare il traguardo del 20% per la mobilità, i ministri dell'UE hanno adottato una raccomandazione del Consiglio che promuove la mobilità a fini di studio, in cui si impegnano a creare un contesto più favorevole alla mobilità. La raccomandazione cerca di migliorare la disponibilità di informazioni e consulenza sulla mobilità, accrescere il riconoscimento delle qualifiche accademiche e migliorare la trasferibilità del sostengo agli studenti.

L'uso di strumenti per la mobilità e la certificazione della qualità in Europa, come il sistema ECTS, il supplemento al diploma e il registro europeo per la certificazione della qualità, agevola la fiducia reciproca, il riconoscimento dei titoli accademici e la mobilità.

Il programma Erasmus+ fornisce un sostegno diretto alle persone che desiderano studiare o formarsi all'estero e a progetti che sostengono la collaborazione transfrontaliera tra istituti di istruzione superiore.

 

How can we help?