Percorso di navigazione

Promuovere l'istruzione degli adulti

Che cosa fa la Commissione?

La Commissione collabora con 32 paesi per attuare l'agenda europea per l'istruzione degli adulti. L'agenda evidenzia l'esigenza di accrescere la partecipazione all'istruzione degli adulti di ogni tipo (tradizionale, non tradizionale e informale) per favorire l'acquisizione di nuove competenze professionali, la cittadinanza attiva e lo sviluppo e la realizzazione personali.

Ad esempio, la Commissione sovrintende a una rete di coordinatori nazionalipdf(126 kB) Scegli le traduzioni del link precedente  che promuovono l'istruzione degli adulti nel proprio paese, forniscono una consulenza strategica, offrono sostegno e raccolgono e diffondono le migliori pratiche. Collabora anche con una serie di associazioni, reti e organizzazioni del lavoro europee per promuovere l'istruzione degli adulti.

Perché serve?

Una maggiore diffusione dell'istruzione degli adulti può aiutare l'Europa a superare la crisi economica, rispondere al fabbisogno di nuove qualifiche e mantenere produttiva una manodopera sempre meno giovane. L'istruzione facilita anche l'integrazione sociale e la cittadinanza attiva. Al giorno d'oggi non è più possibile fare affidamento per l'intero arco della vita lavorativa sulle competenze acquisite a scuola.

La partecipazione degli adulti ai corsi di studio varia notevolmente da un paese europeo all'altro: va dallo 1,4% al 31,6% (dati del 2012), senza che si riscontri una progressione nel numero dei partecipanti. I tassi di partecipazione sono particolarmente deludenti tra le persone scarsamente qualificate e quelle più anziane. L'intervento a livello europeo punta a diffondere la conoscenza delle politiche più incisive, a fornire un sostegno e a facilitare lo scambio di esperienze tra paesi.

Cosa è stato fatto finora?

Per sostenere lo sviluppo delle politiche:

  • i paesi dell'UE hanno fissato un obiettivo per l'istruzione degli adulti: portare al 15% entro il 2020 la percentuale dei 25-64enni che vi prendono parte. Nel 2012 la partecipazione media era del 9%, e soltanto 5 paesi avevano già raggiunto l'obiettivo
  • la Commissione pubblica indicatori e dati sulla situazione presente nei paesi membri, riferisce sui progressi compiuti nell'attuazione delle politiche e propone nuove politiche
  • la Commissione agevola lo scambio di buone pratiche e l'apprendimento tra pari sulle politiche più promettenti nel programma di lavoro "Istruzione e formazione 2020", in gruppi di lavoro e all'interno di reti costituite per un periodo limitato su argomenti specifici
  • la Commissione ha commissionato diversi studi per raccogliere tutta una serie di prove e dati in modo da accrescere l'efficacia delle politiche.
 

How can we help?