Percorso di navigazione

Collaborazione con le imprese

A cosa serve?

I sistemi di istruzione e formazione professionale (IFP) rispondono alle esigenze specifiche dei vari settori del mercato del lavoro attraverso alleanze delle abilità settoriali.

Tali alleanze intendono colmare il divario di qualifiche identificando, per settori specifici del mercato del lavoro, il fabbisogno e la domanda di nuove competenze rispetto a uno o più profili professionali e/o aumentando la capacità dei sistemi di IFP iniziale e permanente di rispondere alle esigenze specifiche dei settori del mercato del lavoro.

Che cosa comporta?

Le alleanze delle abilità settoriali sono progetti transnazionali che identificano o definiscono il fabbisogno di qualifiche esistente o emergente in un settore economico specifico e/o vi rispondono con appositi programmi di formazione.

Un'attenzione particolare viene rivolta alle competenze digitali perché assumono un'importanza crescente per tutti i profili professionali del mercato del lavoro.

Inoltre, il passaggio ad un'economia circolare va sostenuto introducendo nuove qualifiche e modificando i programmi di studio nazionali per rispondere al crescente fabbisogno di competenze verdi.

A tal fine i progetti possono applicare uno dei seguenti lotti:

Lotto 1: le alleanze delle abilità settoriali per l'identificazione del fabbisogno di qualifiche lavoreranno a livello settoriale per fornire un quadro chiaro e dettagliato delle esigenze e carenze. Sarà quindi possibile affrontare i divari con corsi di istruzione e formazione professionale (lotto 2) o di altro tipo.

Lotto 2: le alleanze delle abilità settoriali per la progettazione e la realizzazione di programmi di istruzione e formazione professionale cercheranno di progettare e realizzare contenuti comuni per programmi destinati a una o diverse professioni correlate di un settore, nonché metodologie per l'insegnamento e la formazione. Un'attenzione particolare va rivolta all'apprendimento in azienda per dotare gli studenti delle qualifiche richieste dal mercato del lavoro. Le alleanze delle abilità settoriali previste dal lotto 2 sono tenute ad applicare strumenti di tipo europeo come il QEQ, ECVET, EQAVET.

Chi può partecipare?

In linea di massima, le alleanze delle abilità settoriali prevedono la collaborazione tra organizzazioni con sede nei paesi che partecipano al programma. Tuttavia, le organizzazioni di altri paesi possono prendere parte all'alleanza come partner (non come candidati), a condizione che la loro adesione apporti un chiaro valore aggiunto al progetto.

È prevista in particolare la partecipazione di:

  • parti sociali, camere di commercio, organizzazioni professionali o associazioni di categoria

  • consigli delle competenze settoriali

  • istituti o enti erogatori di istruzione e formazione professionale e le rispettive associazioni

  • servizi per l'impiego

  • imprese

  • enti pubblici

  • agenzie per lo sviluppo economico / la ricerca

  • servizi di orientamento / consulenza professionale.

Come candidarsi?

Gli interessati devono rispondere all'invito annuale a presentare proposte. Le candidature vanno presentate all'Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA).

 

How can we help?