Di cosa si tratta?

La Giornata europea delle lingue è un evento che si tiene ogni anno il 26 settembre per celebrare la diversità linguistica di un continente con:

Logo dell'EDL © Consiglio d'Europa

  • oltre 200 lingue europee
  • 24 lingue ufficiali dell'UE
  • circa 60 lingue regionali/minoritarie
  • e molte altre parlate da persone provenienti da altre parti del mondo.

Perché si celebra questa giornata?

È un’opportunità per:

  • sensibilizzare all'ampia varietà di lingue in Europa
  • promuovere la diversità culturale e linguistica
  • incoraggiare le persone di tutte le età a imparare le lingue - perché parlarne più di una aiuta a trovare lavoro e ad allargare i mercati delle imprese.

Eventi

Corsi di lingua, giochi, dibattiti, conferenze, programmi radiofonici… l'elenco è lungo! Queste attività si svolgono in molte località europee, il 26 settembre o attorno a questa data.

Le organizzazioni nazionali, le istituzioni dell’UE e il Consiglio d’Europa collaborano per creare un programma variegato, per ogni fascia di età.

Per ulteriori informazioni consultare:

Chi gestisce l'iniziativa?

La Giornata europea delle lingue è un'iniziativa del Consiglio d'Europa, che rappresenta 800 milioni di europei di 47 paesi europei. Vi partecipano molti istituti culturali e linguistici, associazioni, università e, in particolare, scuole. Organizzata per la prima volta nel 2001 — l'Anno europeo delle lingue — questa giornata viene celebrata ogni anno.