Percorso di navigazione

Come avvengono i controlli

Come avvengono i controlli

 L’Unione europea segue gli sviluppi economici e le politiche degli Stati membri in maniera sistematica e coordinata mediante un’analisi indipendente effettuata dalla Commissione europea e revisioni tra pari da parte dei governi nazionali.

Governance economica nell'Unione europea

Un ciclo annuale

Il monitoraggio delle politiche e degli sviluppi economici si articola in un ciclo annuale diviso in due parti, note come il semestre europeo e il semestre nazionale. Durante il semestre europeo, la Commissione analizza gli sviluppi economici in tutti gli Stati membri e formula raccomandazioni sulle politiche economiche e di bilancio rivolte ai governi. Durante il semestre nazionale, i governi attuano le politiche che hanno concordato.  

Durante questo processo, gli Stati membri dell’UE illustrano alla Commissione e gli uni agli altri in che modo intendono rispettare gli impegni assunti per garantire finanze pubbliche sane e quali riforme economiche intendono realizzare per stimolare la crescita e l’occupazione. La Commissione analizza i piani di ogni paese e li assiste formulando raccomandazioni specifiche. I governi discutono le raccomandazioni con la Commissione e fra di loro, per poi integrarle nelle politiche nazionali con l'accordo dei parlamenti nazionali.

I paesi che utilizzano l’euro condividono anche i loro progetti di bilancio sottoponendoli all'esame della Commissione e degli altri governi nazionali.

Monitoraggio dei problemi

La Commissione elabora due relazioni prima dell'avvio di ogni semestre europeo che aiutano a individuare e affrontare i problemi economici: l'analisi annuale della crescita e la relazione sul meccanismo di allerta.

L'analisi annuale della crescita valuta i progressi compiuti dall'UE per realizzare le sue priorità strategiche a lungo termine e propone un esame approfondito delle tendenze a livello di occupazione e macroeconomia. L’analisi definisce un approccio integrato alla crescita economica e delinea le priorità politiche generali, preparando il terreno per le raccomandazioni specifiche che la Commissione formulerà per ogni paese nel corso dell’anno.

La relazione sul meccanismo di allerta è un sistema di allerta precoce per potenziali problemi e squilibri economici. Utilizzando un quadro di valutazione degli indicatori economici, tra cui i prezzi immobiliari, i livelli del debito del settore privato e la competitività, aiuta a individuare gli squilibri economici, come le bolle immobiliari, che potrebbero rendere i paesi più vulnerabili agli shock economici. Le tendenze preoccupanti sono esaminate nei dettagli e trattate nel quadro della procedura per gli squilibri macroeconomici.

Rispettare le regole

Le politiche economiche solide si dimostrano valide solo se sono messe in atto correttamente. L’UE controlla che i governi si attengano alle regole che hanno concordato e, se necessario, può imporre sanzioni per assicurarne il rispetto.

La Commissione effettua una valutazione indipendente dell’osservanza delle norme da parte dei paesi e i governi decidono se sia opportuno imporre sanzioni.

Per saperne di più

Altri strumenti

  • Versione stampabile 
  • Riduci carattere 
  • Ingrandisci carattere