Percorso di navigazione

Facilitare la comunicazione sull'euro

Il passaggio ad una nuova valuta influisce su molti aspetti della vita quotidiana dei cittadini. Una comunicazione puntuale ed efficace è quindi un compito essenziale per ogni Stato membro che intenda introdurre l’euro, e l’esperienza dimostra che è anche la chiave per il successo della transizione alla moneta unica.

L’attività di comunicazione non si esaurisce, tuttavia, quando monete e banconote in euro sono entrate nelle tasche dei cittadini, in quanto il successo della moneta unica dipende anche dalla capacità di illustrarne i vantaggi ed il funzionamento al grande pubblico.

Trovare un oratore per il vostro evento euro

Se state preparando un evento sull'Unione economica e monetaria e/o sull'euro per un’organizzazione, una scuola o un'altra istituzione e volete fornire al vostro pubblico informazioni tecniche e aggiornate, inviate la vostra richiesta alla rappresentanza della Commissione europea nel vostro paese. Saranno lieti di aiutarvi a trovare l’oratore più idoneo.

Cliccate sulla mappa per trovare la rappresentanza della Commissione europea nel vostro paese

Collaborare in partenariato

Le campagne di informazione sull’introduzione dell’euro mirano a garantire che le persone siano in grado di riconoscere ed utilizzare la nuova moneta in piena fiducia. Ciò implica differenziare i messaggi e gli strumenti per riuscire a raggiungere tutti i cittadini, compresi quelli più vulnerabili, come gli anziani, i disabili e gli appartenenti alle minoranze linguistiche. In definitiva, come avviene quando si apprende una nuova lingua, la gente dovrebbe essere in grado di "pensare" in euro e comprendere il valore delle cose senza dover effettuare una conversione nella/dalla vecchia valuta nazionale. La comunicazione aiuta i cittadini ad assimilare questo nuovo "linguaggio" e ad identificarsi con la nuova moneta.

Gli Stati membri svolgono un ruolo fondamentale nel formulare ed attuare la campagna di informazione sull’introduzione dell’euro nel loro paese, ma possono contare sul sostegno tecnico e finanziario della Commissione, che viene fornito nel quadro dei cosiddetti accordi di partenariato o programmi di gemellaggio.

Gli accordi di partenariato consistono in accordi di collaborazione volontari conclusi tra la Commissione e i paesi dell’UE che si preparano ad introdurre l’euro e hanno adottato una strategia di comunicazione sull’euro. Nell’ambito di tali partenariati, la Commissione cofinanzia attività specifiche previste dalla strategia, quali sondaggi d’opinione, pubblicità diretta per corrispondenza, campagne pubblicitarie, pubblicazioni, siti Internet, conferenze o numeri verdi sull’euro e fornisce sostegno e consulenza tecnica.

Attualmente è in corso un accordo di partenariato tra la Commissione e la Lituania.

I programmi di "gemellaggio" tra i paesi dell’area dell’euro e quelli che ancora non ne fanno parte incoraggiano il trasferimento di know-how riguardo ai preparativi pratici. I partecipanti provengono generalmente da ministeri dell’Economia e delle Finanze, banche centrali nazionali, associazioni dei consumatori e camere di commercio o consigli nazionali per il passaggio all’euro. La Commissione contribuisce agli accordi di gemellaggio aiutando ad individuare i potenziali partner, fornendo sostegno tecnico, e cofinanziando il distacco di esperti, gli incontri, i seminari e la formazione.

Mostra itinerante della Commissione europea

La mostra sull’euro si sposta nei paesi che non hanno ancora adottato l’euro. È uno strumento di comunicazione impiegato dalla Commissione per sostenere e integrare, a livello nazionale o locale, le campagne di informazione sulla moneta unica.

Pubblicazioni

Per la DG ECFIN è essenziale garantire che tutti comprendano come funzionano l’Unione economica e monetaria (UEM) e l’euro. Essa ha pertanto sviluppato delle pubblicazioni visivamente gradevoli di facile lettura, scaricabili dal nostro sito Internet.

La pubblicazione in appresso è una guida completa all'euro.

Potete leggerla sulla nostra pagina Internet e/o scaricarla