Percorso di navigazione

Italia

Questa pagina contiene (o rimanda a) la recente analisi della DG ECFIN sull’economia italiana.

Situazione economica

Nel 2015 la Commissione ha rivolto all'Italia sei raccomandazioni specifiche per aiutarla a migliorare l'andamento dell'economia. Riguardano i seguenti settori: finanze pubbliche e tassazione, investimenti infrastrutturali e fondi dell'UE, pubblica amministrazione e giustizia, settore finanziario, mercato del lavoro, determinazione dei salari ed istruzione, semplificazione e concorrenza.

Prospettive economiche

La Commissione pubblica le previsioni macroeconomiche per l’UE e gli Stati membri tre volte all’anno, in primavera (maggio), in autunno (novembre) e in inverno (febbraio). Le previsioni sono elaborate dalla direzione generale per gli Affari economici e finanziari (DG ECFIN).

Sorveglianza di bilancio

Valutazioni del programma di stabilità dell’Italia

Come richiesto dal patto di stabilità e crescita, ogni primavera l'Italia presenta un programma di stabilità in cui illustra la sua strategia di bilancio a medio termine.

In base alla valutazione eseguita dalla DG ECFIN a nome della Commissione, il Consiglio adotta un parere sui programmi di stabilità nonché raccomandazioni specifiche per paese nell’ambito del semestre europeo.

Gli Stati membri dell'area dell'euro presentano i programmi di stabilità, mentre i paesi al di fuori di tale area presentano i programmi di convergenza.

La procedura dell'UE per i disavanzi eccessivi e l’Italia

Attualmente l’Italia non è soggetta a una procedura per i disavanzi eccessivi.

Documento programmatico di bilancio

Come previsto dal cosiddetto Two Pack, ogni anno l'Italia trasmette alla Commissione i suoi documenti programmatici di bilancio entro il 15 ottobre, prima dell'adozione del bilancio.

Sorveglianza macroeconomica

Programma nazionale di riforma

Nell’ambito della strategia Europa 2020 per un’economia intelligente, sostenibile e inclusiva, ogni primavera l’Italia presenta un programma nazionale di riforma. In base alla valutazione redatta dalla DG ECFIN a nome della Commissionepdf Scegli le traduzioni del link precedente , il Consiglio adotta raccomandazioni specifiche per paese nell’ambito del semestre europeo.

Procedura per gli squilibri macroeconomici e Italia

La procedura per gli squilibri macroeconomici è un meccanismo di sorveglianza il cui obiettivo è individuare precocemente i potenziali rischi, evitare squilibri macroeconomici pregiudizievoli e correggere gli squilibri già esistenti. Il punto di partenza di tale procedura è dato dalla relazione sul meccanismo di allerta: basandosi su un quadro di valutazione degli indicatori e sull’analisi economica, la relazione serve a individuare i paesi e le questioni per i quali si ritiene necessaria un’analisi più attenta (esame approfondito). I risultati di questi esami approfonditi costituiscono la base per ulteriori iniziative nel quadro della procedura per gli squilibri macroeconomici.

Un esame approfondito dell'Italia è stato condotto nel:

Altri strumenti

  • Versione stampabile 
  • Riduci carattere 
  • Ingrandisci carattere