Percorso di navigazione

Italia

Questa pagina contiene (o rimanda a) la recente analisi della DG ECFIN sull’economia italiana.

Situazione economica

La Commissione pubblica le previsioni macroeconomiche per l’UE e gli Stati membri tre volte all’anno, in primavera (maggio), in autunno (novembre) e in inverno (febbraio). Le previsioni sono elaborate dalla direzione generale per gli Affari economici e finanziari (DG ECFIN).

Sorveglianza di bilancio

Valutazioni del programma di stabilità dell’Italia

Come richiesto dal patto di stabilità e crescita, ogni primavera l'Italia presenta un programma di stabilità in cui illustra la sua strategia di bilancio a medio termine.

In base alla valutazione eseguita dalla DG ECFIN a nome della Commissione, il Consiglio adotta un parere sui programmi di stabilità nonché raccomandazioni specifiche per paese nell’ambito del semestre europeo.

Gli Stati membri dell'area dell'euro presentano i programmi di stabilità, mentre i paesi al di fuori di tale area presentano programmi di convergenza.

La procedura dell'UE per i disavanzi eccessivi e l’Italia

Attualmente l’Italia non è soggetta a una procedura per i disavanzi eccessivi.

Documento programmatico di bilancio

Come previsto dal cosiddetto Two Pack, ogni anno l'Italia trasmette alla Commissione i suoi documenti programmatici di bilancio entro il 15 ottobre, prima dell'adozione del bilancio.

Sorveglianza macroeconomica

Programma nazionale di riforma

Nell’ambito della strategia Europa 2020 per un’economia intelligente, sostenibile e inclusiva, ogni primavera l’Italia presenta un programma nazionale di riforma. In base alla valutazione redatta dalla DG ECFIN a nome della Commissionepdf Scegli le traduzioni del link precedente , il Consiglio adotta raccomandazioni specifiche per paese nell’ambito del semestre europeo.

Procedura per gli squilibri macroeconomici e Italia

La procedura per gli squilibri macroeconomici è un meccanismo di sorveglianza il cui obiettivo è individuare precocemente i potenziali rischi, evitare squilibri macroeconomici pregiudizievoli e correggere gli squilibri già esistenti. Il punto di partenza di tale procedura è dato dalla relazione sul meccanismo di allerta: basandosi su un quadro di valutazione degli indicatori e sull’analisi economica, la relazione serve a individuare i paesi e le questioni per i quali si ritiene necessaria un’analisi più attenta (esame approfondito). I risultati di questi esami approfonditi costituiscono la base per ulteriori iniziative nel quadro della procedura per gli squilibri macroeconomici.

Nel 2012, 2013 e 2014 è stato eseguito un esame approfondito per l’Italia. Versione integrale dei relativi documenti:

Altri strumenti

  • Versione stampabile 
  • Riduci carattere 
  • Ingrandisci carattere