Percorso di navigazione

Print versionDecrease textIncrease textSubscribe to our RSS Feed
DG Interpretation Conference Video Portal
DG Interpretation Conference Streaming Portal
EU careersTREATY of Lisboneurope directItalian Presidency 2014
DG Interpretation

Cosa facciamo

Cosa fa la DG Interpretazione?

La direzione generale Interpretazione (DG Interpretazione – l'ex SCIC) è il servizio d’i nterpretazione e organizzazione di conferenze della Commissione europea. Fa capo alla vicepresidente Kristalina Georgievaexternal link.

In linea con la politica di trasparenza della Commissioneexternal link, i direttori generali pubblicano informazioni sulle riunioni tenute con organizzazioni professionali e lavoratori autonomi.

Essenzialmente l'Unione europea può essere considerata (a livello sia tecnico che politico) un’unica grande conferenza permanente. Da 50 anni gli Stati membri sono impegnati in negoziati quotidiani per esaminare le proposte della Commissione I regolamenti e le direttive English (en) che costituiscono la legislazione dell’UE nascono intorno al tavolo di una conferenza. La DG Interpretazione fornisce interpreti per circa 11.000 riunioni all’anno ed è il più grande servizio di interpretazione del mondo.

La DG Interpretazione gestisce la distribuzione delle sale riunioni della Commissione, fornendo un sostegno per un agevole svolgimento di sedute che si tengono in diverse lingue. Organizza inoltre conferenze per le direzioni generali e i dipartimenti della Commissione, per un totale di oltre 40 eventi di primo piano all’anno. La sua funzione è quindi quella di consentire la comunicazione multilinguistica, elemento centrale del processo decisionale comunitario:

  • mettendo a disposizione servizi di interpretazione di qualità;
  • offrendo un efficace servizio di organizzazione di conferenze, comprensivo di supporto tecnico e ideazione di strutture congressuali moderne;
  • contribuendo a mettere in pratica la nuova strategia della Commissione in materia di multilinguismo.

Perché sono importanti tutte queste lingue?

G Permettere a tutti di esprimersi nella propria linguaexternal link intorno allo stesso tavolo è una componente fondamentale della legittimità democratica dell'Unione europea. In molti casi, gli atti giuridici che scaturiscono dalle discussioni hanno un effetto diretto e immediato sulla vita delle persone. Quindi è necessario che nelle riunioni non esistano ostacoli alla comprensione e alla formulazione delle idee. I cittadini europei non devono essere rappresentati a Bruxelles dai loro migliori linguisti: possono mandare i loro migliori esperti. La DG Interpretazione farà in modo che si capiscano tra di loro.

Per chi lavora la DG Interpretazione?

La DG Interpretazione fornisce un'interpretazione di qualità nelle riunioni organizzate dalla Commissioneexternal link e dalle altre istituzioni che si avvalgono delle sue prestazioni; mette inoltre a disposizione dei servizi della Commissione la sua capacità di organizzare conferenze. Non disponendo di interpreti propri, si rivolgono alla DG Interpretazione: il Consiglio europeoexternal link, il Consiglio dell’Unione europeaexternal link, il Comitato delle Regioniexternal link, il Comitato economico e sociale europeoexternal link, la Banca europea per gli investimenti ,external link e le agenzie e gli uffici presenti negli Stati membriexternal link.
Attualmente il 46% dei servizi di interpretazione sono destinati al Consiglio, segue la Commissione con circa il 40%. Il restante 14% va ai due Comitati, alla Banca europea per gli investimenti, alle varie agenzie e agli altri organi. Il .
Parlamento europeoexternal link e le Corte di giustizia europeaexternal link hanno servizi di interpretazione distinti, con i quali la DG Interpretazione mantiene una stretta collaborazione.

Quanto costa?

La DG Interpretazione e gli altri servizi di interpretazione del Parlamento europeo e della Corte di giustizia gestiscono la comunicazione verbale nelle riunioni - in prevalenza con servizio di interpretazione simultanea - per un costo complessivo inferiore a 50 centesimi all'anno per cittadino europeo. La DG Interpretazione da sola costa ai contribuenti 21 centesimi per cittadino/anno.

Com’è organizzato il lavoro di interpretazione?

Ogni giorno la DG Interpretazione mette a disposizione interpreti per le circa 50 - 60 riunioni organizzate a Bruxelles e altrove. L'organizzazione linguistica di queste riunioni varia in modo considerevole: dall'interpretazione consecutiva tra due lingue, per la quale è richiesto un solo interprete, all'interpretazione simultanea da e verso 24 o più lingue (totale simmetrica), che richiede almeno 72 interpreti.

Istituzioni differenti hanno esigenze fortemente diverse. Di norma, i rappresentanti eletti (ovvero, i ministri negli incontri ufficiali, i partecipanti alle sedute plenarie del Comitato delle regioni e del Comitato economico e sociale europeo) dispongono di una copertura linguistica simmetrica totale, mentre ai funzionari e agli esperti viene offerta tutta una gamma di soluzioni diverse, a seconda delle loro reali esigenze e delle risorse disponibili.

Per poter garantire questa gamma di soluzioni è necessario utilizzare l’insieme delle tecniche di interpretazione simultanea di cui si avvale regolarmente la DG Interpretazione: interpretazione diretta, relais (interpretazione per il tramite di una terza lingua: la lingua A è prima tradotta nella lingua B e quindi nella lingua C da interpreti che lavorano a partire dalla B), retour (lo stesso interprete lavora dalla A alla B e dalla B alla A) e copertura linguistica asimmetrica (i partecipanti possono esprimersi in un numero elevato di lingue, ma l'interpretazione è garantita soltanto verso alcune di esse).

La DG Interpretazione in cifre

  • 600 interpreti di ruolo (funzionari).
  • 300 - 400 interpreti freelance al giorno.
  • 3000 interpreti freelance riconosciuti.
  • 50 - 60 riunioni al giorno.
  • 10000 - 11000 giorni di riunione all'anno.
  • ±135000 giorni/interprete all'anno.
  • 40 grandi conferenze della Commissione all’anno.
  • Spese totali di gestione per il 2013: € 127,000,000.
  • Costo: 0.25 € per cittadino europeo all’anno.
  • Interpretation in figures / 2013 pdf - 2 MB [2 MB]