This competition is only for schools in Italy

Concorso nazionale "SCIENZA E CREATIVITÀ IN CLASSE- 2009: Anno Europeo della Creatività…i giovani si avvicinano alla scienza"

I giovani talenti scientifici più creativi d'Italia

Saranno ospiti al Joint Research Centre - JRC (Centro Comune di Ricerca) a Ispra (VA) in occasione della giornata Porte Aperte, sabato 16 maggio 2009 e illustreranno, giocando con le nuvole, il funzionamento dei pannelli solari… faranno vedere che vale veramente la pena non sprecare energia … e spiegheranno in chiave enigmistica i cambiamenti climatici.

Avvicinare i giovani alla scienza è stato l'obiettivo del concorso nazionale "SCIENZA E CREATIVITÀ IN CLASSE – 2009: Anno Europeo della Creatività" promosso dal JRC insieme al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

214 opere provenienti da tutta Italia sono testimoni della creatività e dell'interesse per la scienza dimostrato dai giovani dai 6 a 19 anni. Con tanta originalità, efficacia comunicativa, senza far mancare coerenza e addirittura rigore scientifico, hanno tradotto uno dei temi scientifici a scelta (cambiamenti climatici; sicurezza alimentare; energie rinnovabili) in una pagina web, in un giornale, in un gioco da tavolo o in un giocattolo, oppure in un videoclip o in una canzone. Gli elaborati, suddivisi in tre gruppi a secondo del grado di scuola – primaria, secondaria I grado e secondaria II grado - sono stati esaminati inizialmente da un comitato di scienziati e professori che ha selezionato i dieci finalisti per ogni gruppo.

Il 2 aprile la Commissione giudicatrice - composta da rappresentanti del M.I.U.R. Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, del JRC, del mondo accademico e dei media italiani – ha proclamato i tre vincitori, uno per ogni grado di scuole: (Scaricare il formulario di valutazione)

Scuola primaria: Direzione Didattica Statale, 36034 Malo, Vicenza – 'Scopri il pannello' (gioco da tavolo)

Scuola secondaria di I grado: Istituto Comprensivo Teodoro Ciresola, Milano – 'Il clima da salvare' (giornale)

Scuola secondaria di II grado: IPSCTG G. Caboto, Chiavari, Genova – 'Non risparmiare energia …è un'occasione persa'

Vedere tutti i finalisti del concorso:
Scuola primariaScuola secondaria di I gradoScuola secondaria di II grado

La premiazione avrà luogo il 16 maggio alle ore 14:00 alla presenza di Janez Potočnik, Commissario europeo per la scienza e la ricerca

Inoltre, per riconoscere il lavoro svolto dai docenti, la giuria finale ha sorteggiato, tra i referenti dei primi dieci lavori classificati, tre nominativi che verranno premiati con un viaggio–studio in una delle sedi europee del JRC.
I vincitori sono professori dei seguenti istituti:

  • Istituto Comprensivo Statale
    Lendinara – Rovigo – Veneto
  • Istituto Comprensivo U. Betti
    Camerino – Macerata – Marche
  • Istituto Comprensivo G. Marconi
    Terni – TR – Umbria

Gli elaborati dei 30 finalisti saranno esposti durante la Giornata di Porte Aperte.

Ulteriori informazioni sul concorso sono reperibili sul sito web del co-promotore:
www.istruzione.lombardia.it

Per l'elenco completo dei vincitori: Ufficio Scolastico per la Lombardia, news

Related News

Information KIT

Questo kit intende fornire a docenti e studenti alcune informazioni utili, sebbene non esaustive, per il reperimento di informazioni base sul JRC e sulle Istituzioni europee in genere di cui potranno avvalersi per la realizzazione dei loro progetti.

Chi siamo
Research in service of society
Pubblicazioni
Creativity and Innovation

Il Centro Comune di Ricerca ha il compito di fornire un sostegno scientifico e tecnico alla progettazione, allo sviluppo, all'attuazione e al controllo delle politiche dell'Unione Europea, adeguato alle esigenze poste. Come servizio della Commissione europea, il Centro Comune di Ricerca funge da centro di riferimento per le questioni di carattere scientifico e tecnologico in seno all'Unione. Vicino agli ambienti in cui vengono formulate le politiche, il Centro Comune di Ricerca agisce nell'interesse comune degli Stati membri, senza essere legato ad interessi privati o nazionali.