Percorso di navigazione

What's new?

Did you know that 2013 is the European Year of Citizens? Read more ...

 
Abbiamo solo una Terra!

Se tutti nel mondo avessero lo stesso stile di vita che abbiamo qui in Europa, sarebbe necessario disporre delle risorse di tre pianeti come la Terra! Ma insieme possiamo cambiare le cose!

Viaggiare in aereo, mangiare carne tutti i giorni, comprare un cellulare nuovo ogni anno... per la maggior parte degli Europei la vita non è mai stata così prospera come ora. Ma la crescente domanda di nuovi prodotti, di cui non abbiamo necessariamente bisogno, ha un impatto negativo sull’ambiente che ci circonda.

Vivere meglio accettando qualche limite

I modelli di consumo e di produzione che continuiamo a perpetuare non sono più sostenibili. Nei Paesi sviluppati il problema è il sovraconsumo, cioè l’utilizzo di più cose di quelle di cui avremmo realmente bisogno. Se a ciò aggiungiamo la crescita della popolazione mondiale e la diffusione della cultura dei consumi di massa anche al di fuori dei Paesi sviluppati (elementi che combinati insieme stanno gonfiando a dismisura la domanda di beni e servizi), è facile comprendere quanto rapidamente ci stiamo avvicinando al momento in cui le risorse del Pianeta non saranno più sufficienti a sostenere le nostre abitudini di consumo.

La verità è che siamo molto vicini a raggiungere i limiti ecologici del Pianeta. Le risorse naturali stanno diventando sempre più scarse (le riserve di petrolio, per esempio, saranno presumibilmente esaurite entro la fine del secolo) e la loro estrazione è sempre più difficoltosa e costosa, anche in termini ecologici. La situazione non è, però, ancora irrimediabilmente compromessa: è possibile vivere meglio ponendoci qualche limite e apportando qualche semplice modifica alle nostre abitudini.

Riduci la tua impronta ecologica

Con uno stile di vita più salutare e scegliendo prodotti ecocompatibili possiamo contribuire a proteggere noi stessi e l’ambiente. Smettiamo di pensare solo alle comodità e diventiamo cittadini e consumatori più responsabili e consapevoli. Sta a noi deciderlo!

Le statistiche ci dicono che abitazioni, beni di consumo e prodotti di uso domestico, alimenti e trasporti rappresentano il 70-80% delle cause d’impatto ambientale. Ma cosa vuol dire, in pratica, consumo sostenibile?

Quando acquistiamo un prodotto, pensiamo al suo intero ciclo di vita:

  • Materie prime utilizzate: sono scarse? Da dove provengono?
    Sono ottenute in modo sostenibile?
  • Imballaggio: contiene molta plastica non necessaria?
  • Trasporto: da dove proviene il prodotto? È di origine locale e di stagione?
  • Uso: ne abbiamo davvero bisogno? Lo useremo tutto? Quanto spesso?
  • Smaltimento: cosa farne una volta che non ci servirà più? Sarà possibile riciclarlo?

Se pensiamo a ciò che consumiamo in questi termini, cominceremo ad avere una maggiore consapevolezza del nostro impatto sull’ambiente.

Lo sapevi che…?
Per produrre 1 chilo di carne di manzo sono necessari 15.500 litri d’acqua. Più di quanto si consuma per fare cento volte il bagno in vasca!
Che spreco!
Si stima che quasi un quarto del cibo che compriamo finisce per essere gettato via! Non è un peccato solo per le nostre tasche, ma anche per l’ambiente: la produzione, il trasporto e lo smaltimento del cibo inutilizzato si sarebbero potuti evitare. Se pianifichiamo le nostre azioni, possiamo evitare gli sprechi. Ecco alcuni consigli:
  • fare una lista della spesa in modo da comprare solo ciò di cui si ha bisogno;
  • conservare il cibo in modo adeguato per mantenerlo fresco e sicuro;
  • cercare di utilizzare gli avanzi per preparare nuovi piatti.

Per saperne di più: