This site was  archived on 27/06/14
27/06/14
Visit the new website!

Language selector

 
left
  Prodotti pericolosislide
right
transtrans
 

Giocattoli per bambini
Prodotti pericolosi
Cooperazione internazionale
Sostanze chimiche

Prodotti pericolosi

"Cosa fa l'Europa per proteggermi dai prodotti pericolosi?"

Se un prodotto pericoloso viene individuato in uno dei paesi dell'UE, le relative informazioni vengono diffuse rapidamente negli altri paesi attraverso un sistema di allarme rapido chiamato "RAPEX". Il sistema facilita la cooperazione tra le autorità nazionali e quelle europee al fine di individuare i prodotti pericolosi e ritirarli immediatamente dal mercato. Per i prodotti alimentari esiste un sistema analogo chiamato “RASFF”.

Alcune categorie di prodotti o di sostanze che presentano rischi per la sicurezza o la salute possono essere vietate nel mercato dell'UE. Dalla fine degli anni '90 l'uso degli ammorbidenti della plastica (ftalati), potenzialmente tossici se ingeriti dai bambini, è stato proibito nella produzione di giocattoli.

Nel 2006 la Commissione europea ha inoltre vietato la vendita di accendini usa e getta non dotati di un sistema di sicurezza per i bambini.

Questa decisione è stata successivamente modificata il 12 aprile 2007.

Il 29 novembre 2007 gli Stati membri dell'UE hanno approvato il progetto della Commissione europea di elaborare una norma per combattere la principale causa dei decessi causati ogni anno dagli incendi domestici. La nuova norma obbligherà i produttori di tabacco a vendere soltanto sigarette che si spengono più rapidamente, se lasciate in giro per dimenticanza. La Commissione europea adotterà una decisione formale sul mandato di elaborazione della norma nella primavera del 2008.

Per ulteriori dettagli consultare la pagina seguente: : Legislazione sugli accendini

Prodotti che imitano gli alimenti e magneti

Vi è inoltre la direttiva sulle imitazioni pericolose, che vieta la commercializzazione, l'importazione e la fabbricazione di prodotti e che assomigliano ad alimenti, ma non sono commestibili.

In assenza di requisiti di sicurezza specifici per i magneti nei giocattoli e in attesa della revisione delle relative norme, nel 2008 la Commissione si ispirerà alle disposizioni dell'articolo 13 della direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti per proporre un provvedimento mirato che imponga la presenza di opportune avvertenze riguardo ai pericoli dei magneti contenuti nei giocattoli.

Ulteriori informazioni: La direttiva sulle imitazioni pericolose vieta la commercializzazione, l'importazione e la fabbricazione di prodotti che assomigliano ad alimenti, ma che non sono commestibili.


 
lefttranspright

 

  Print  
Public HealthFood SafetyConsumer Affairs
   
requires javascript

Consumers Affairs 2