Navigation path

HOME
Policy areas
Sectors
Who is in charge?
Competition and you
Cases
Public consultations

Information

Consultazioni pubbliche

Norme in materia di aiuti di Stato sui servizi di interesse economico generale

Settore

Aiuto di Stato


Destinatari

All citizens and organisations are welcome to contribute to this consultation. Contributions are particularly sought from public service providers and their associations, public service users and their associations, local and regional authorities.


Durata della consultazione

10.06.2010 - 10.09.2010


Obiettivo della consultazione

La politica della Commissione riguardante l'applicazione delle norme sugli aiuti di stato ai servizi d'interesse economico generale (SIEG) è volta ad assicurare il buon funzionamento del mercato interno, garantendo condizioni eque ai fornitori di SIEG e salvaguardando al contempo l'interesse generale, in particolare la soddisfazione dei bisogni essenziali dei cittadini. Conformemente a tali disposizioni, i fornitori di servizi pubblici possono ricevere compensazioni a copertura di tutti i costi netti sostenuti per la fornitura di SIEG, compreso eventualmente un margine di utile ragionevole.

Nella sentenza Altmark la Corte di giustizia europea ha stabilito che la compensazione degli obblighi di servizio pubblico non costituisce aiuto di Stato ai sensi dell'articolo 87, paragrafo 1, del trattato CE (divenuto l'articolo 107, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea) purché siano rispettati quattro criteri cumulativi. Tuttavia, ove anche soltanto uno dei criteri Altmark non sia soddisfatto, e siano presenti altri criteri in relazione agli aiuti di Stato, la compensazione degli obblighi di servizio pubblico costituisce un aiuto di Stato.

Sulla base di tale giurisprudenza, nel luglio 2005 la Commissione ha adottato il "pacchetto SIEG", volto a definire le condizioni alle quali gli aiuti di Stato sotto forma di compensazione degli obblighi di servizio pubblico possono essere considerati compatibili. Il "pacchetto SIEG" è costituito da:

Inoltre, per chiarire le questioni inerenti l'applicazione delle norme dell'UE ai SIEG, nel novembre 2007 i servizi della Commissione hanno pubblicato due documenti di lavoro:

Per dare seguito a tali iniziative, nel gennaio 2008 i servizi della Commissione hanno lanciato un servizio di informazione interattivo basato su Internet che permette a operatori, autorità pubbliche e cittadini di formulare domande sull'applicazione delle norme dell'UE ai servizi d'interesse economico generale e di ricevere risposte tempestive.

Sia la decisione che la disciplina prevedono che la Commissione elabori una relazione di valutazione sulla base di elementi concreti e dei risultati di ampie consultazioni che avrà effettuato, riferendosi in particolare ai dati forniti dagli Stati membri in merito all'attuazione della decisione.

Nel corso del 2009 gli Stati membri hanno inviato alla Commissione lettere d'informazione e relazioni sull'attuazione della decisione. Queste ultime possono essere consultate sul sito Internet della DG Concorrenza.

Ora la Commissione desidera consultare i fornitori di servizi pubblici e le loro associazioni, gli utenti di servizi pubblici e loro associazioni, gli operatori, i cittadini e tutte le parti interessate per conoscere il loro parere sull'applicazione del pacchetto SIEG.

La Commissione ha pertanto elaborato il presente questionario al fine di fornire orientamenti sulle informazioni che desidera ottenere tramite questa consultazione. Il questionario è costituito da più sezioni e contiene domande formulate in modo da incentivare quante più risposte e osservazioni possibili. Rispondete alle domande che ritenete più pertinenti al vostro settore di competenza e alle vostre conoscenze. Saranno gradite tutte le informazioni supplementari che riterrete utile trasmettere per la relazione di valutazione della decisione e della disciplina.

Visualizzare i contributi




Protezione dei dati personali Informativa sulla privacy
  
back to the consultations page
Related links
Your voice in Europe: participate in other consultations