Commissione Europea > RGE > Responsabilitá dei genitori > Lettonia

Ultimo aggiornamento: 12-04-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Responsabilitá dei genitori - Lettonia

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

INDICE

1. Che cosa si intende, in pratica, per “potestà genitoriale”? Quali sono i diritti e gli obblighi che spettano al titolare della potestà genitoriale? 1.
2. Di norma, a chi compete la potestà sul minore? 2.
3. Qualora i genitori non siano considerati idonei o non intendano esercitare la potestà sui propri figli, può essere nominata un’altra persona al posto loro? 3.
4. In caso di divorzio o di separazione dei genitori, come vengono stabilite le modalità di esercizio della potestà genitoriale per il futuro? 4.
5. Nel caso in cui i genitori raggiungano un accordo sulle questioni relative alla potestà, quali formalità devono essere espletate affinché tale accordo sia giuridicamente vincolante? 5.
6. Nel caso in cui i genitori non raggiungano un accordo sulle questioni relative alla potestà, a quali strumenti alternativi si può ricorrere per dirimere la controversia senza adire l’autorità giudiziaria? 6.
7. Se i genitori decidono di adire l’autorità giudiziaria, quali questioni relative al minore rientrano nell’ambito di competenza del giudice? 7.
8. Se il giudice assegna a uno dei genitori l’affidamento esclusivo del minore, ciò implica che tale genitore può prendere tutte le decisioni riguardanti il figlio senza consultare preventivamente l’altro genitore? 8.
9. Se il giudice assegna ai genitori l’affidamento congiunto del minore, quali sono le conseguenze pratiche di tale decisione? 9.
10. Presso quale tribunale o autorità ci si deve rivolgere per presentare un’istanza in materia di potestà genitoriale? Quali formalità devono essere espletate e quali documenti devono essere allegati all’istanza? 10.
11. Qual è la procedura applicabile in questo caso? Esiste un procedimento d’urgenza? 11.
12. È possibile usufruire di un’assistenza legale gratuita che copra le spese dei procedimenti? 12.
13. Le decisioni in materia di potestà genitoriale sono impugnabili? 13.
14. In taluni casi può essere necessario rivolgersi a un tribunale o ad altra autorità affinché sia data esecuzione alle decisioni in materia di potestà. Che procedura si segue in tali casi? 14.
15. Che cosa bisogna fare per ottenere il riconoscimento e l’esecuzione in Lettonia di una decisione in materia di potestà dei genitori resa dal tribunale di un altro Stato membro dell’Unione europea? Qual è la procedura applicabile in questo caso? 15.
16. Qual è il tribunale competente in Lettonia presso il quale ci si può opporre al riconoscimento di una decisione in materia di potestà genitoriale emessa dal tribunale di un altro Stato membro dell’Unione europea? Qual è la procedura applicabile in questo caso? 16.
17. Qual è la legge applicabile nel procedimento in materia di potestà genitoriale nel caso in cui il minore o le parti non siano residenti in Lettonia o siano di diversa nazionalità? 17.

 

1. Che cosa si intende, in pratica, per “potestà genitoriale”? Quali sono i diritti e gli obblighi che spettano al titolare della potestà genitoriale?

I figli sono soggetti alla potestà dei genitori fino al raggiungimento della maggiore età. Il titolare della potestà genitoriale ha il dovere di occuparsi dei figli e di amministrarne i beni, nonché di agire per conto dei figli nei rapporti personali e patrimoniali.

2. Di norma, a chi compete la potestà sul minore?

La potestà sui figli compete a entrambi i genitori, in maniera condivisa. Se i genitori non sono legati dal matrimonio, i figli possono essere affidati a entrambi i genitori oppure, di comune accordo, a uno solo di essi. In caso di potestà esclusiva di un solo genitore, il genitore non affidatario ha il diritto di visita.

3. Qualora i genitori non siano considerati idonei o non intendano esercitare la potestà sui propri figli, può essere nominata un’altra persona al posto loro?

Se i genitori esercitano particolarmente male la potestà o non hanno cura dei figli e tali circostanze possono compromettere lo sviluppo fisico, mentale o morale del minore, il giudice può decidere di sottrarre a un genitore (o a entrambi) la potestà sui figli oppure può ammonire i genitori e imporre loro un determinato obbligo come misura preventiva per evitare provvedimenti nei loro confronti.

Se entrambi i genitori decadono dalla potestà, il giudice ordina al tribunale per i minorenni di nominare un tutore a cui affidare la custodia dei figli.

Inizio paginaInizio pagina

4. In caso di divorzio o di separazione dei genitori, come vengono stabilite le modalità di esercizio della potestà genitoriale per il futuro?

Se i genitori divorziano o si separano, la potestà viene esercitata da entrambi i genitori oppure demandata di comune accordo a un solo genitore.

In tutte le questioni relative allo sviluppo del minore, i genitori prendono le decisioni assieme. In caso di disaccordo, la controversia viene esaminata da un tribunale per i minorenni, se non altrimenti disposto dalla legge. Se il tribunale per i minorenni non è in grado di pronunciarsi in merito alle controversie insorte tra i genitori, si deve adire il tribunale ordinario.

5. Nel caso in cui i genitori raggiungano un accordo sulle questioni relative alla potestà, quali formalità devono essere espletate affinché tale accordo sia giuridicamente vincolante?

Se i genitori raggiungono un accordo sulle questioni relative all’affidamento dei figli e vi si attengono di propria iniziativa, non è necessario ricercare l’approvazione di un’autorità o di un giudice.

6. Nel caso in cui i genitori non raggiungano un accordo sulle questioni relative alla potestà, a quali strumenti alternativi si può ricorrere per dirimere la controversia senza adire l’autorità giudiziaria?

In caso di controversia, spetta a un tribunale per i minorenni pronunciarsi in merito. Se il tribunale per i minorenni non è in grado di dirimere la controversia tra i genitori o se la decisione di un tribunale per i minorenni non viene rispettata, i genitori devono rivolgersi al tribunale ordinario distrettuale (o al tribunale cittadino).

Inizio paginaInizio pagina

7. Se i genitori decidono di adire l’autorità giudiziaria, quali questioni relative al minore rientrano nell’ambito di competenza del giudice?

I genitori adiscono l’autorità giudiziaria per richiedere l’affidamento congiunto o esclusivo. Il giudice inoltre si pronuncia, se del caso, in merito a questioni quali gli assegni alimentari, il luogo di residenza, ecc. Il genitore a cui spetta l’affidamento esclusivo dei figli esercita su di essi la potestà genitoriale, compresi il diritto di agire per conto dei figli nei rapporti personali e patrimoniali e il diritto di scegliere il loro luogo di residenza. Il genitore non affidatario ha il diritto di vedere i figli che sono stati affidati all’altro genitore.

Il genitore non affidatario ha l’obbligo di contribuire al mantenimento dei minori assegnati in custodia all’altro genitore.

8. Se il giudice assegna a uno dei genitori l’affidamento esclusivo del minore, ciò implica che tale genitore può prendere tutte le decisioni riguardanti il figlio senza consultare preventivamente l’altro genitore?

Se il giudice decide di affidare il minore a uno solo dei genitori, quest’ultimo ha il diritto di decidere in merito a tutte le questioni riguardanti il figlio, ma il genitore non affidatario ha il diritto e il dovere di tenersi in contatto con il figlio e di mantenere con lui un rapporto personale. Il genitore che non convive con i suoi figli ha il diritto di essere informato sul loro sviluppo, sul loro stato di salute, sui loro interessi e sui loro progressi scolastici.

Inizio paginaInizio pagina

9. Se il giudice assegna ai genitori l’affidamento congiunto del minore, quali sono le conseguenze pratiche di tale decisione?

Se entrambi i genitori hanno in custodia i figli, entrambi hanno la facoltà di agire per conto dei figli nei loro rapporti personali e patrimoniali. In tutte le questioni relative allo sviluppo del minore, i genitori prendono le decisioni assieme.

10. Presso quale tribunale o autorità ci si deve rivolgere per presentare un’istanza in materia di potestà genitoriale? Quali formalità devono essere espletate e quali documenti devono essere allegati all’istanza?

Le istanze devono essere presentate presso il tribunale circondariale (cittadino) competente del luogo di residenza del convenuto. I documenti ritenuti probatori devono essere allegati all’istanza, unitamente alla decisione pronunciata nel merito dal tribunale per i minorenni.

11. Qual è la procedura applicabile in questo caso? Esiste un procedimento d’urgenza?

I procedimenti giudiziari in materia civile sono disciplinati dalle norme del codice di procedura civile della Repubblica di Lettonia.

Nell’interesse dei minori, e su richiesta motivata di una parte in causa o a discrezione del giudice, il procedimento o parte di esso può quindi aver corso a porte chiuse.

In conformità con le regole procedurali della Repubblica di Lettonia, le cause riguardanti gli interessi dei minori dovrebbero essere riesaminate nell’ambito di un procedimento d’urgenza.

12. È possibile usufruire di un’assistenza legale gratuita che copra le spese dei procedimenti?

A seconda delle singole richieste, il giudice può esonerare una persona dal pagamento delle spese processuali oppure può ridurre tali spese o autorizzarne il pagamento in forma rateale.

Inizio paginaInizio pagina

13. Le decisioni in materia di potestà genitoriale sono impugnabili?

È possibile impugnare una decisione dinanzi al tribunale regionale (Corte d’Appello) e, successivamente, dinanzi alla Corte suprema (la Corte di Cassazione).

14. In taluni casi può essere necessario rivolgersi a un tribunale o ad altra autorità affinché sia data esecuzione alle decisioni in materia di potestà. Che procedura si segue in tali casi?

Le sentenze e le decisioni dei tribunali trovano esecuzione dopo aver acquisito efficacia di legge.

I provvedimenti di altre autorità giudiziarie e altre ordinanze vengono rese esecutive da un ufficiale giudiziario.

15. Che cosa bisogna fare per ottenere il riconoscimento e l’esecuzione in Lettonia di una decisione in materia di potestà dei genitori resa dal tribunale di un altro Stato membro dell’Unione europea? Qual è la procedura applicabile in questo caso?

Le decisioni e le sentenze dei tribunali stranieri sono rese esecutive dai tribunali della Repubblica di Lettonia.

Un’istanza di riconoscimento ed esecuzione di una decisione di un tribunale straniero rientra nelle competenze del tribunale circondariale (o del tribunale cittadino) responsabile nel territorio in cui la decisione deve essere eseguita.

Prima di decidere in merito al riconoscimento, il tribunale verifica se i motivi della decisione per la quale è chiesto il riconoscimento sono conformi al diritto lettone e non contrastano con le norme morali e sociali della Lettonia.

16. Qual è il tribunale competente in Lettonia presso il quale ci si può opporre al riconoscimento di una decisione in materia di potestà genitoriale emessa dal tribunale di un altro Stato membro dell’Unione europea? Qual è la procedura applicabile in questo caso?

La persona che desidera opporsi al riconoscimento di una decisione in materia di potestà genitoriale pronunciata dal tribunale di un altro Stato membro può farlo in un tribunale equivalente al tribunale che ha autorizzato il riconoscimento.

17. Qual è la legge applicabile nel procedimento in materia di potestà genitoriale nel caso in cui il minore o le parti non siano residenti in Lettonia o siano di diversa nazionalità?

Se la causa relativa alla potestà genitoriale risulta giustificabile per un tribunale della Repubblica di Lettonia, la causa sarà ascoltata conformemente al diritto lettone, indipendentemente dalla nazionalità delle parti.

Gli accordi contratti e gli strumenti utilizzati in uno Stato estero vengono considerati in base allo Stato in cui sono stati formulati e sono ritenuti validi, purché non contengano transazioni contrarie alla politica pubblica e alla legge lettone.

Ulteriori informazioni

http://www.tiesas.lv/ latviešu valoda

http://www.llrx.com/features/latvia.htm English

http://www.ttc.lv English - latviešu valoda

http://www.bm.gov.lv English - latviešu valoda

« Responsabilitá dei genitori - Informazioni generali | Lettonia - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 12-04-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito