Commissione Europea > RGE > Responsabilitá dei genitori > Germania

Ultimo aggiornamento: 28-12-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Responsabilitá dei genitori - Germania

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

INDICE

1. Cosa significa in pratica l’espressione “responsabilità genitoriale” ? Quali sono i diritti ed i doveri di chi detiene la responsabilità genitoriale? 1.
2. In generale, chi ha la responsabilità genitoriale per un figlio? 2.
3. Può essere nominata una terza persona al posto dei genitori, se questi ultimi non possono o non vogliono esercitare la responsabilità genitoriale nei confronti dei loro figli? 3.
4. Come viene regolata la questione della responsabilità genitoriale per il futuro, in caso di divorzio o di separazione dei genitori? 4.
5. Quali formalità devono essere espletate per rendere legalmente vincolante un accordo dei genitori sulla responsabilità verso il figlio? 5.
6. Quali altre vie esistono per la soluzione di eventuali controversie, senza ricorrere in giudizio, nel caso in cui i genitori non riescano a raggiungere un accordo sulla responsabilità genitoriale? 6.
7. Su quali questioni relative ai figli il giudice può decidere nel caso in cui i genitori ricorrano in giudizio? 7.
8. Quando un tribunale decide che solo uno dei genitori ha la responsabilità genitoriale per il figlio, significa che questi può decidere tutte le questioni relative al figlio senza consultarsi preventivamente con l’altro genitore? 8.
9. In pratica, cosa accade quando un tribunale decide che i genitori hanno la responsabilità genitoriale congiunta di un figlio? 9.
10. A quale tribunale o a quali autorità mi devo rivolgere per presentare una richiesta relativa alla responsabilità genitoriale? Quali formalità devono essere espletate e quali documenti devo allegare alla mia richiesta? 10.
11. Quali procedimenti si applicano in questi casi? Esiste un procedimento diretto? 11.
12. Posso ottenere il patrocinio dello Stato a copertura dei costi del procedimento? 12.
13. È possibile ricorrere in appello contro una decisione relativa alla responsabilità genitoriale? 13.
14. In determinati casi è necessario rivolgersi ad un tribunale o ad un’altra autorità per rendere esecutiva una decisione relativa alla responsabilità genitoriale. Quali procedure si applicano in questi casi? 14.
15. Cosa devo fare per far riconoscere ed applicare in Germania una sentenza sulla responsabilità genitoriale emessa in un altro Stato membro della Comunità? Quali procedure trovano applicazione in questi casi? 15.
16. A quale tribunale in Germania mi devo rivolgere per contestare il riconoscimento di una sentenza sulla responsabilità genitoriale emessa da un tribunale di un altro Stato membro della Comunità? 16.
17. Quale diritto è applicabile in un procedimento relativo alla responsabilità genitoriale se il figlio o le parti non vivono in Germania o hanno diversa cittadinanza? 17.

 

1. Cosa significa in pratica l’espressione “responsabilità genitoriale” ? Quali sono i diritti ed i doveri di chi detiene la responsabilità genitoriale? 

Il termine “responsabilità genitoriale” descrive il complesso dei diritti e doveri dei genitori nei confronti del figlio. Componente importante della responsabilità genitoriale è l’affidamento genitoriale. I genitori hanno il dovere ed il diritto di provvedere per il figlio minorenne. La tutela genitoriale comprende sia la cura della persona e del patrimonio del figlio che la sua rappresentanza. Inoltre fanno parte della responsabilità genitoriale anche il diritto di frequentare i figli ed il dovere di mantenerli.

2. In generale, chi ha la responsabilità genitoriale per un figlio?

Esiste un diritto generale di affidamento genitoriale:

  1. quando il figlio è nato all’interno del matrimonio,
  2. quando i genitori si sposano dopo la nascita del figlio,
  3. quando i genitori dichiarano di voler avere l’affidamento congiunto del figlio (dichiarazioni di affidamento).

Le dichiarazioni di affidamento devono essere autenticate pubblicamente, cosa che può avvenire presso l’ufficio di assistenza dei minori oppure presso un notaio. Nel caso in cui i genitori non rilascino alcuna dichiarazione di affidamento e non siano sposati tra loro, la madre sarà l’unica ad avere l’affidamento del figlio.

Il diritto tedesco parte dal presupposto che la frequentazione del figlio con entrambi i genitori serva di norma al benessere del figlio medesimo e pertanto garantisce il diritto del figlio a frequentare i genitori. Contemporaneamente ogni genitore ha il diritto ed il dovere di frequentare il figlio.

Inizio paginaInizio pagina

Il diritto di visita fornisce al genitore innanzitutto la facoltà di vedere e di parlare con il figlio ad intervalli regolari. Fanno parte del diritto di visita, oltre agli incontri personali, anche il contatto per corrispondenza e telefonico.

Per quanto attiene ai doveri previsti dal diritto di affidamento a garanzia del mantenimento, questi doveri spettano ad entrambi i genitori. Nei confronti dei figli non sposati, i genitori possono decidere in autonomia il tipo ed il modo di garantirne il mantenimento. Possono ad esempio decidere che il mantenimento avvenga generalmente, in natura (alloggio, vitto, vestiario ecc.) presso la casa dei genitori.

Nel caso in cui i genitori vivano separati, il genitore presso il quale il figlio vive di norma contribuisce al mantenimento con la cura e l’educazione. In questo caso, non si pretendono pagamenti in denaro da parte di questo genitore. L’altro genitore al contrario deve provvedere al mantenimento in denaro.

3. Può essere nominata una terza persona al posto dei genitori, se questi ultimi non possono o non vogliono esercitare la responsabilità genitoriale nei confronti dei loro figli?

Nel caso in cui i genitori non possano esercitare il diritto di affidamento genitoriale oppure nel caso in cui i genitori non siano autorizzati a rappresentare il figlio minorenne né per quanto riguarda le questioni relative alla persona né per quelle relative al patrimonio, al minore viene assegnato un tutore. Questa assegnazione necessita di un ordine da parte del tribunale dei minori.

4. Come viene regolata la questione della responsabilità genitoriale per il futuro, in caso di divorzio o di separazione dei genitori? 

Se i genitori sono entrambi titolari del diritto di affidamento e si separano, l’affidamento congiunto rimane, indipendentemente dal fatto che siano sposati o meno.

Inizio paginaInizio pagina

Tuttavia, su istanza di uno dei genitori presentata al tribunale familiare, può essere presa la decisione che l’affidamento spetti solo ad uno dei genitori. Si deve accogliere una tale istanza se e quando si suppone che la revoca dell’affidamento congiunto e il trasferimento del diritto di affidamento ad uno solo dei genitori costituisca la migliore soluzione per il bene del figlio.

Anche in caso di divorzio, una tale decisione viene presa solo su istanza di uno dei genitori. Se tale istanza non viene presentata, permane l’affidamento congiunto dei genitori.

5. Quali formalità devono essere espletate per rendere legalmente vincolante un accordo dei genitori sulla responsabilità verso il figlio?

In linea generale, la forma concreta dell’affidamento congiunto è questione di pertinenza dei genitori e viene decisa liberamente. Nel caso in cui i genitori vivano separati, possono avvalersi dell’ausilio dell’ufficio di assistenza dei minori per elaborare di comune accordo un progetto di affidamento genitoriale. Tale progetto può anche servire come base per una decisione da parte del giudice sull’affidamento genitoriale. Nel caso in cui i genitori siano d’accordo che l’affidamento del figlio in futuro spetti ad un solo genitore, essi possono presentare la richiesta presso il tribunale familiare.

Anche la forma del diritto di visita può essere concordata liberamente dai genitori. Se tale accordo viene trovato di fronte ad un tribunale, tale accordo, come risultato di una decisione del tribunale, è considerato vincolante e pertanto, in caso di necessità, la sua applicazione può essere imposta se approvata dal tribunale.

Inizio paginaInizio pagina

6. Quali altre vie esistono per la soluzione di eventuali controversie, senza ricorrere in giudizio, nel caso in cui i genitori non riescano a raggiungere un accordo sulla responsabilità genitoriale?

Nel caso in cui i genitori non siano in grado di risolvere autonomamente le loro controversie, esiste la possibilità di rivolgersi all’ufficio di assistenza dei minori oppure ad un rappresentante dell’assistenza volontaria ai minori. Qui i genitori ricevono consiglio e sostegno per la soluzione dei loro problemi. Una banca dati di tutti i punti di consulenza è disponibile sul sito www.dajeb.de Deutsch. Inoltre esiste la possibilità di raggiungere un accordo extragiudiziale con l’ausilio di una mediazione. Maggiori informazioni sulla mediazione familiare sono disponibili sul sito www.bafm-mediation.de Deutsch.

7. Su quali questioni relative ai figli il giudice può decidere nel caso in cui i genitori ricorrano in giudizio?

Il giudice può decidere in merito all’affidamento, alla regolamentazione del diritto di visita, al ritorno del minore e ai doveri di mantenimento. Inoltre il tribunale può ordinare tutti quei provvedimenti necessari ad impedire eventuali minacce al benessere del figlio.

8. Quando un tribunale decide che solo uno dei genitori ha la responsabilità genitoriale per il figlio, significa che questi può decidere tutte le questioni relative al figlio senza consultarsi preventivamente con l’altro genitore?

Si. Il genitore che non ha il diritto all’affidamento, non ha alcun diritto di cogestione. Tuttavia, ha il diritto di frequentare il figlio e, in caso di giustificato interesse, può pretendere dall’altro genitore di avere informazioni sulle condizioni personali del figlio.

Inizio paginaInizio pagina

9. In pratica, cosa accade quando un tribunale decide che i genitori hanno la responsabilità genitoriale congiunta di un figlio?

Quando i genitori hanno l’affidamento congiunto del figlio e non vivono separati, devono riuscire a trovare una soluzione amichevole per tutte le questioni relative all’affidamento genitoriale.

Quando i genitori vivono separati, tale accordo va trovato solo per questioni di notevole importanza per il figlio. Per i problemi che si presentano nella quotidianità, il genitore presso il quale il figlio vive ha diritto di decidere da solo.

10. A quale tribunale o a quali autorità mi devo rivolgere per presentare una richiesta relativa alla responsabilità genitoriale? Quali formalità devono essere espletate e quali documenti devo allegare alla mia richiesta?

Per i procedimenti che riguardano l’affidamento (responsabilità) genitoriale sono competenti i tribunali familiari (sezioni del tribunale di prima istanza). La richiesta può essere registrata presso l’ufficio del tribunale di competenza o presso l’ufficio di un tribunale di prima istanza. Una rappresentanza legale è necessaria solo in casi eccezionali, quali ad esempio le istanze presentate nell’ambito di una procedura di divorzio. Non si può rispondere in generale alla domanda se sia necessario allegare della documentazione alla presentazione dell’istanza; sarà eventualmente il tribunale a richiedere di produrre dei documenti.

Nel caso in cui, alla nascita del figlio, i genitori non siano sposati tra loro, la persona che presenta i documenti può far autenticare le dichiarazioni di affidamento (ai sensi di una assunzione congiunta dell’affidamento genitoriale) presso l’ufficio di assistenza dei minori.

Inizio paginaInizio pagina

11. Quali procedimenti si applicano in questi casi? Esiste un procedimento diretto?

Nei procedimenti che hanno come oggetto la responsabilità genitoriale, si applica la cosiddetta istruttoria d’ufficio, vale a dire che il tribunale è autorizzato e tenuto ad accertare debitamente la questione sulla quale deve decidere e ad ottenere prove a suo giudizio determinanti, indipendentemente dalle prove presentate dalle parti coinvolte.

In questa fase del procedimento (principale) possono essere presi provvedimenti temporanei, sia in caso di procedimento specifico che nel contesto di un procedimento di divorzio.

12. Posso ottenere il patrocinio dello Stato a copertura dei costi del procedimento?

Un cittadino che in base alle sue condizioni personali ed economiche non sia in grado di sostenere i costi del processo, o lo possa fare solo in parte o solo a rate, può richiedere il patrocinio a spese dello Stato. Condizione per questa richiesta è che l’azione o la difesa che si intendono sostenere in giudizio offrano sufficienti previsioni di successo e che la richiesta non abbia carattere doloso. In questo modo, è garantita la possibilità di agire in giudizio anche alle persone più deboli. Il patrocinio a spese dello Stato copre – in base al reddito –totalmente o in parte i costi processuali ed i costi del proprio legale.

13. È possibile ricorrere in appello contro una decisione relativa alla responsabilità genitoriale?

È prevista la possibilità di ricorrere in appello contro le decisioni relative all’affidamento/responsabilità genitoriale nel procedimento principale. In questo caso, non fa differenza che si tratti di un procedimento specifico (in questo caso è ammesso il ricorso a termine) oppure di una questione conseguente ad un divorzio (in questo caso si tratta di appello).

Inizio paginaInizio pagina

Ricorso e appello devono essere entrambi presentati entro la scadenza di un mese dalla notifica della decisione del tribunale.

Con il ricorso immediato i provvedimenti temporanei possono essere contestati se disposti in seguito ad un dibattimento verbale. Tale richiesta deve essere presentata entro due settimane. Per il resto, i provvedimenti temporanei perdono validità in caso di applicazione di altri provvedimenti che riguardano la stessa questione.

14. In determinati casi è necessario rivolgersi ad un tribunale o ad un’altra autorità per rendere esecutiva una decisione relativa alla responsabilità genitoriale. Quali procedure si applicano in questi casi?

Il ritorno del minore – in seguito all’applicazione del diritto di visita– non può essere effettuata con costrizione nei confronti del figlio. Diverso è il caso in cui il ritorno al genitore debba essere ottenuto con la forza. In questo caso è ammesso un intervento da parte dell’ufficiale giudiziario.

Di norma tuttavia il tribunale deve preventivamente informare l’interessato in merito alla misura coercitiva, e quindi anche alla (possibile) costrizione alla restituzione di una persona.

15. Cosa devo fare per far riconoscere ed applicare in Germania una sentenza sulla responsabilità genitoriale emessa in un altro Stato membro della Comunità? Quali procedure trovano applicazione in questi casi?

Le decisioni relative alla responsabilità genitoriale, emesse in uno Stato membro, vengono riconosciute in Germania senza alcun procedimento specifico, in conformità al regolamento (CE) n. 1347/2000.

Inizio paginaInizio pagina

Prima che una decisione relativa alla responsabilità genitoriale emessa in un altro Stato membro possa trovare applicazione in Germania, essa deve essere dichiarata applicabile in base al regolamento succitato mediante un procedimento separato, vale a dire che deve esserne autorizzata l’esecuzione a livello nazionale. Al riguardo è necessario richiedere che la decisione venga dichiarata esecutiva. Secondo il regolamento CE, l’istanza va presentata al tribunale familiare locale presso la sede del tribunale regionale di competenza. Alla richiesta deve essere allegata una copia della sentenza ed un certificato del tribunale dello Stato membro di origine. Non è necessaria la rappresentanza da parte di un legale. La sentenza del tribunale familiare viene emessa secondo procedura unilaterale, senza dibattimento verbale. Contro la sentenza del tribunale familiare è ammesso il ricorso al tribunale regionale. Contro la sentenza del tribunale regionale il ricorso va presentato alla corte del tribunale federale.

Il regolamento (CE) n. 1347/2000 è stato sostituito a partire dal 1° marzo 2005 da un nuovo regolamento sulla responsabilità genitoriale. Il nuovo regolamento offre la possibilità di rendere esecutive, senza dichiarazione di esecutività preliminare, determinate decisioni relative al diritto di visita e determinate decisioni con le quali si prescrive il ritorno del minore.

16. A quale tribunale in Germania mi devo rivolgere per contestare il riconoscimento di una sentenza sulla responsabilità genitoriale emessa da un tribunale di un altro Stato membro della Comunità?

In generale, per un procedimento di contestazione del riconoscimento di una decisione relativa alla responsabilità genitoriale è competente il tribunale familiare presso la sede del tribunale regionale nella cui zona di competenza risiede il richiedente o il figlio interessato dalla sentenza.

17. Quale diritto è applicabile in un procedimento relativo alla responsabilità genitoriale se il figlio o le parti non vivono in Germania o hanno diversa cittadinanza?

La responsabilità genitoriale viene giudicata in base al diritto applicabile nel luogo di residenza abituale del figlio (articolo 21 EGBGB – introduzione al codice civile tedesco) ove non si applichi la convenzione sulla tutela dei minori del 1961.

« Responsabilitá dei genitori - Informazioni generali | Germania - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 28-12-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito