Commissione Europea > RGE > Organizzazione della giustizia > Slovenia

Ultimo aggiornamento: 07-03-2008
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Organizzazione della giustizia - Slovenia

Introduzione

I tribunali di primo grado per le cause civili in Slovenia sono i tribunali circondariali ("okrajna sodišča") e i tribunali distrettuali ("okrožna sodišča"), mentre i tribunali superiori ("Višja sodišča") sono i tribunali di secondo grado. La Slovenia ha 44 tribunali circondariali, 11 tribunali distrettuali e 4 tribunali superiori. La Corte suprema ("Vrhovno sodišče") statuisce generalmente in merito a questioni giuridiche straordinarie e, in alcuni casi, è la corte di terzo grado. La Slovenia ha altri 4 tribunali di primo grado - 3 tribunali del lavoro ("delovna sodišča") ed 1 tribunale sociale ("socialno sodišče"), che deliberano presso la sede del tribunale o i suoi uffici esterni. Il tribunale superiore sociale e del lavoro ("Višje delovno in socialno sodišče") è il tribunale che delibera in secondo grado sulle controversie singole e individuali in materia sociale e del lavoro. 

Schema organizzativo

org_justice_sln_it

CAUSE CIVILI E COMMERCIALI

I tribunali distrettuali e circondariali giudicano le cause civili in primo grado. I tribunali circondariali sono competenti per le seguenti questioni in materia civile: le questioni di volontaria giurisdizione, le successioni, le esecuzioni forzate e questioni assicurative e varie controversie. Rientrano nella giurisdizione dei tribunali circondariali le decisioni nelle controversie su questioni di diritto patrimoniale in cui il valore dell'oggetto della controversia non superi 2 000 000 SIT (circa 8 315 EUR); nelle controversie relative a turbative del possesso, servitù e oneri reali, nonché ad rapporti di affitto o locazione. Le controversie che rientrano nella giurisdizione dei tribunali circondariali sono giudicate da un giudice monocratico. I tribunali distrettuali sono competenti per le seguenti cause in materia civile: concordati preventivi, fallimenti e liquidazioni; controversie su diritti di proprietà intellettuale; procedimenti di volontaria giurisdizione nei casi previsti dalla legge; riconoscimento delle sentenze di un tribunale straniero e varie controversie. Tra le questioni che rientrano nella giurisdizione dei tribunali distrettuali vi sono le decisioni nelle controversie su questioni di diritto patrimoniale in cui il valore dell'oggetto della controversia superi 2 000 000 SIT (circa 8 315 EUR); controversie relative all'accertamento o alla contestazione di paternità o maternità; controversie in materia matrimoniale; controversie relative all'obbligo legale di mantenimento; controversie relative alla custodia dei figli; controversie relative ai rapporti tra figli, genitori ed altre persone; controversie relative a diritti d'autore e alla tutela o all'utilizzo di invenzioni e marchi o al diritto di utilizzare la denominazione di un'impresa, e controversie relative alla tutela della concorrenza; controversie in materia commerciale.

Inizio paginaInizio pagina

Le istanze di revisione, come mezzo giuridico straordinario, sono presentate dinanzi al tribunale che ha statuito sulla causa in primo grado.

Le cause civili in secondo grado sono giudicate dai tribunali superiori, che sono competenti per gli appelli contro le decisioni dei tribunali circondariali e distrettuali e la trattazione di altri casi stabiliti dalla legge. I tribunali superiori sono composti da tre giudici. L'appello contro una sentenza di primo grado è consentito entro quindici giorni del deposito di detta sentenza, o entro otto giorni in caso di cause relative a cambiali o assegni. La tempestiva presentazione di un appello evita che la parte della decisione che viene impugnata passi in giudicato. Una decisione può essere impugnata a causa di una vizio materiale di procedura, di un accertamento erroneo o incompleto dei fatti o di un'applicazione errata del diritto sostanziale.

Nelle cause civili, in terzo grado delibera la Corte suprema della Repubblica di Slovenia, che è competente in materia di ricorsi contro le sentenze dei tribunali superiori, può adottare decisioni concernenti le revisioni e la tutela della legalità e trattare altre questioni stabilite dalla legge. La Corte suprema è composta di tre giudici o di cinque giudici nei casi previsti dalla legge.

QUESTIONI DI DIRITTO DEL LAVORO

La Slovenia ha tribunali sociali e del lavoro di primo grado che giudicano presso la sede del tribunale o presso i suoi uffici esterni.

Il tribunale del lavoro è competente nelle seguenti controversie di lavoro individuali: controversie relative alla conclusione, esistenza, durata e cessazione del rapporto di lavoro; controversie tra lavoratori e datori di lavoro o loro successori legali riguardo ai diritti, obblighi e responsabilità risultanti dal rapporto di lavoro; controversie relative ai diritti e agli obblighi concernenti i rapporti tra lavoratori e clienti per i quali i primi prestano la propria opera nel quadro di un contratto tra lavoratori e clienti; controversie tra datori di lavoro e aspiranti al posto di lavoro in relazione alle procedure di assunzione; controversie riguardo a diritti ed obblighi di proprietà industriale che insorgono tra datore di lavoro e lavoratore in base al rapporto di lavoro; controversie riguardo al lavoro svolto da minori di età inferiore ai 15 anni, apprendisti e studenti; controversie tra datori di lavoro e apprendisti e studenti relativamente a borse di studio; controversie relative a periodi di prova non pagati e controversie in materia di danni per i quali è competente il tribunale del lavoro come previsto dalla legge, nelle quali l'impresa d'assicurazione citata è un litisconsorte. Il tribunale del lavoro è competente nelle seguenti controversie di lavoro collettive: controversie tra le parti di un contratto collettivo o tra dette parti e terzi in merito alla validità e all'esecuzione di un contratto collettivo; controversie relative alla competenza per la contrattazione collettiva; controversie in merito alla conformità dei contratti collettivi alle disposizioni di legge e alle disposizioni di altri contratti collettivi, alla conformità di atti generali dei datori di lavoro alle disposizioni di legge e ai contratti collettivi; controversie relative alla legittimità degli scioperi ed altre forme di azione industriale; controversie relative alla partecipazione dei lavoratori alla gestione dell'impresa; controversie sui poteri dei sindacati nei rapporti di lavoro; controversie in merito all'instaurazione di una rappresentanza sindacale.

Il Tribunale superiore sociale e del lavoro, composto da tre giudici, ha sede a Lubiana e delibera sulle questioni in secondo grado.

La Corte suprema decide in merito alla revisione delle sentenze nelle controversie in materia di diritto sociale e del lavoro.

Link utili:

  • Ministero della giustizia della Repubblica di Slovenia (Ministrstvo za pravosodje Republike Slovenije): http://www.mp.gov.si/ English - slovenšcina
  • Corte Suprema della Repubblica di Slovenia (Vrhovno sodišče Republike Slovenije): http://www.sodisce.si/ Deutsch - English - slovenšcina

« Organizzazione della giustizia - Informazioni generali | Slovenia - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 07-03-2008

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito