Commissione Europea > RGE > Organizzazione della giustizia > Portogallo

Ultimo aggiornamento: 09-07-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Organizzazione della giustizia - Portogallo

Ordini di giurisdizione

Corti e tribunali

Supremo Tribunal de Justiça: Corte suprema (una)

 

Tribunais da Relação: Corti d'appello (cinque)

     

Tribunais Judiciais de Primeira Instância: tribunali di primo grado

         .....

Le giurisdizioni portoghesi: Principi fondamentali

  • Le corti e tribunali sono organi sovrani, competenti per amministrare la giustizia in nome del popolo.
  • La loro funzione è assicurare la difesa dei diritti e interessi dei cittadini, la cui tutela è garantita dalla legge, reprimere le violazioni della legalità democratica e dirimere i conflitti d'interessi pubblici e privati.
  • Le corti e tribunali sono indipendenti, soggetti unicamente alla legge.
  • Le decisioni delle corti e tribunali sono vincolanti per tutte le persone di diritto pubblico e di diritto privato e prevalgono su quelle di ogni altra autorità.
  • A tutti è assicurato l'accesso alle corti e tribunali per difendere i propri diritti e interessi tutelati dalla legge: la giustizia non può essere negata per insufficienza di mezzi economici.
  • Tutti hanno diritto all'informazione e consulenza giuridiche, al patrocinio giudiziario e all'assistenza di un avvocato per comparire dinanzi a qualsiasi autorità.
  • Tutti hanno il diritto di ottenere che una causa nella quale intervengono formi oggetto di decisione entro un termine ragionevole e tramite un processo equo.
  • Per la difesa dei diritti, libertà e garanzie personali, la legge garantisce ai cittadini procedimenti giudiziari caratterizzati da celerità e priorità, cosicché possano ottenere in tempo utile tutela effettiva contro le minacce di violazione di tali diritti.
  • Le udienze delle corti e tribunali sono pubbliche, salvo quando è la corte o il tribunale stesso a decidere il contrario, con decreto motivato, per salvaguardare la dignità delle persone e tutelare il buon costume, oppure per assicurare il proprio normale funzionamento.

L'organizzazione delle Corti e Tribunali

Oltre alla Corte Costituzionale (Tribunal Constitucional), le corti e tribunali si ripartiscono nelle seguenti categorie:

Inizio paginaInizio pagina

  1. la Corte suprema, le corti d'appello ed i tribunali di primo grado;
  2. la Corte suprema amministrativa (Supremo Tribunal Administrativo) e gli altri tribunali amministrativi e fiscali;
  3. la Corte dei conti (Tribunal de Contas). Possono esservi anche tribunali delle acque, corti di arbitrato e giudici di pace.

I tribunali di primo grado sono tribunali comuni in materia civile, la cui giurisdizione comprende tutti i settori non attribuiti ad altri ordini giudiziari.

Ai fini dell'amministrazione della giustizia, il territorio portoghese è suddiviso in distretti giudiziari (distritos judiciais), circondari giudiziari (círculos judiciais) e regioni (comarcas).

La Corte suprema è l'organo gerarchico superiore delle corti e tribunali, ha sede a Lisbona, comprende sezioni in materia civile, penale e sociale, delibera sotto la direzione di un Presidente, in seduta plenaria della Corte o delle sezioni oppure per sezioni.

Le sezioni civili sono competenti per le cause non attribuite alle altre sezioni; le sezioni penali giudicano sulle cause relative a reati; le sezioni sociali giudicano sulle cause nelle quali interviene la competenza civile dei tribunali del lavoro.

Salvo eccezioni previste dalla legge, la Corte suprema giudica soltanto su questioni di diritto.

Le corti d'appello sono, di regola, tribunali di secondo grado.

Ogni distretto giudiziario comprende una o più corti d'appello.

Attualmente vi sono corti d'appello a Lisbona, Porto, Coimbra, Évora e Guimarães.

Anche le corti d'appello comprendono sezioni in materia civile, penale e sociale, le cui materie di competenza coincidono con quelle delle sezioni della Corte suprema.

Le corti d'appello deliberano, sotto la direzione di un presidente, in seduta plenaria oppure per sezioni.

I tribunali di primo grado sono, di regola, tribunali regionali.

Se lo giustificano la mole e il tipo di servizi, nella medesima regione possono esservi più tribunali.

La sfera di competenza dei tribunali di primo grado è la regione. Tuttavia, possono esservi tribunali competenti per una o più circoscrizioni o per territori specificamente definiti dalla legge.

Vi sono tribunali di primo grado aventi competenza specializzata o specifica. I tribunali a competenza specializzata si occupano di determinate materie indipendentemente dal tipo di procedimento di cui esse formano oggetto, mentre i tribunali a competenza specifica si occupano di determinate materie in funzione del tipo di procedimento di cui esse formano oggetto. In casi giustificati, si possono costituire tribunali a competenza specializzata mista.

Inizio paginaInizio pagina

I tribunali di primo grado possono ripartirsi in divisioni (juízos).

Nei tribunali regionali, i giudici possono avere competenza generica, specializzata o specifica.

Se lo giustificano la mole e il tipo di servizi, i tribunali regionali, possono ripartirsi anch'essi in divisioni (varas), aventi competenza specifica.

Presso ogni tribunale, juízo o vara esercitano le loro funzioni uno o più giudici ordinari (juízes de direito).

Presso ogni circondario giudiziario esercitano le loro funzioni due o più giudici ordinari, nominati dai giudici di circondario (juízes de círculo).

I tribunali di primo grado deliberano, a seconda dei casi, con un unico giudice, con un collegio di giudici o con giudici popolari.

I tribunali a competenza generica sono competenti, in materia civile e commerciale, per:

  1. l'istruttoria e la sentenza in processi relativi a cause non attribuite a un altro tribunale;
  2. dare esecuzione ai mandati, lettere, comunicazioni ufficiali e telegrammi trasmessi loro dai tribunali competenti;
  3. esercitare le altre competenze loro conferite dalla legge.

Nel settore d'intervento della Rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale, i tribunali e juízos a competenza specializzata sono i tribunali della famiglia (Tribunais de família), i tribunali dei minorenni (Tribunais de menores), i tribunali di commercio (Tribunais de comércio) e i tribunali delle acque (Tribunais marítimos).

Tribunali a competenza specializzata (pdf 89 KB)

Tribunali a competenza specifica (pdf 73 KB)

Reclami, impugnazioni per vizio e domande di chiarimento e di riforma di decisioni giudiziarie (pdf 99 KB)

Legislazione di base in tale settore

  • Costituzione della Repubblica Portoghese (articoli 20 e 202-224);
  • Lei de Organização e Funcionamento dos Tribunais Judiciais (legge 13 gennaio 1999, n. 3, sull'organizzazione e il funzionamento dei tribunali giudiziari);
  • Regulamento da Lei de Organização e Funcionamento dos Tribunais Judiciais (regolamento di attuazione della legge summenzionata: decreto legge 31 maggio 1999, n. 186-A);
  • Codice di procedura civile (testo ripubblicato in allegato al decreto legge 12 dicembre 1995, n. 329-A, modificato dai seguenti atti: DL 25 settembre 1996, n. 180; DL 12 maggio 1998, n. 125; legge 25 agosto 1998, n. 59; DL 1° settembre 1998, n. 269; DL 24 ottobre 1998, n. 315; legge 13 gennaio 1999, n. 3; DL 20 settembre 1999, n. 375-A; DL 10 agosto 2000, n. 183; legge 20 dicembre 2000, n. 30-D; legge 19 febbraio 2002, n. 13).

Links utili

« Organizzazione della giustizia - Informazioni generali | Portogallo - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 09-07-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito