Commissione Europea > RGE > Crediti alimentari > Irlanda del Nord

Ultimo aggiornamento: 04-04-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Crediti alimentari - Irlanda del Nord

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

1. Ai sensi della legislazione dell’Irlanda del Nord cosa si intende per "mantenimento" (maintenance) e "obbligo di mantenimento" (maintenance obligation) ?

Nel Regno Unito, dall'aprile 1993, la competenza giurisdizionale sulle decisioni di corresponsione degli alimenti ai minori è stata in gran parte trasferita dai tribunali a un ente statale (la Child Support Agency) che determina il credito alimentare tramite procedimenti amministrativi anziché giudiziari. La legge applicabile in materia nell’Irlanda del Nord è la legge sul mantenimento dei figli (Child Support Order) (Irlanda del Nord) del 1991, modificata dalla legge relativa a sicurezza sociale, pensioni e mantenimento dei figli (Child Support, Pensions and Social Security Act) (Irlanda del Nord) del 2000.

Gli alimenti per il mantenimento dei minori sono corrisposti dai genitori che vivono separati dai loro figli. Tali genitori sono definiti genitori non conviventi (non-resident). Gli alimenti vengono corrisposti al genitore o alla persona con i figli a carico. La Child Support Agency può calcolare l'importo settimanale da versare e può anche incassare il credito alimentare e trasferirlo al genitore o alla persona con figlio a carico, adottando misure coercitive ove opportuno.

Il genitore con figli a carico può richiedere gli alimenti al genitore non convivente. Se il figlio vive con una persona diversa dai genitori (ad esempio un nonno) , questa persona può chiedere gli alimenti al/ai genitore/i non convivente/i. A sua volta, un genitore non convivente può chiedere di corrispondere gli alimenti ai figli.

 

INDICE

1. Ai sensi della legislazione dell’Irlanda del Nord cosa si intende per "mantenimento" (maintenance) e "obbligo di mantenimento" (maintenance obligation) ? 1.
2. Fino a quale età un figlio può beneficiare di assegni alimentari? 2.
3. In quali casi si applica la legge dell'Irlanda del Nord? 3.
4. Se tale legge non è applicabile, quale legge può essere applicata dai tribunali dell'Irlanda del Nord? 4.
Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono in Irlanda del Nord: Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono in Irlanda del Nord:
5. Il creditore deve fare domanda ad un'organizzazione, a un ente governativo (centrale o locale) o a un tribunale specifici per ottenere la corresponsione degli alimenti? 5.
5.a) Come si presenta domanda per gli alimenti a quest'organizzazione o a questo ente governativo (centrale o locale) e quale procedure si applicano? 5.a)
6. È possibile presentare domanda per conto di un parente, uno stretto congiunto o un minore? 6.
7. Se il richiedente prevede di adire le vie legali, come può informarsi in merito al tribunale competente? 7.
8. Il richiedente deve rivolgersi ad un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un'organizzazione o un ente governativo (centrale o locale) specifici ecc.) ? In caso contrario, qual è la procedura? 8.
9. Sono previste spese a carico del richiedente qualora questi decida di adire le vie legali? In caso affermativo, qual è il loro probabile importo? Se l'attore non ha sufficienti mezzi finanziari può ottenere assistenza giudiziaria per coprire le spese del procedimento? 9.
10. Che tipo di crediti è probabile vengano garantiti dal giudice? Se vengono concessi assegni alimentari, come vengono valutati? È possibile un riesame della decisione del giudice che tenga conto dei cambiamenti del costo della vita o delle circostanze familiari? 10.
11. A chi e in che modo vengono corrisposti gli alimenti? 11.
12. Se il debitore si rifiuta intenzionalmente di pagare gli alimenti, quali misure è possibile adottare per obbligarlo a pagare? 12.
13. Ci sono organizzazioni o enti governativi (centrali o locali) che possono fornire assistenza per il recupero dei crediti alimentari? 13.
14. Questi possono sostituire il debitore e corrispondere gli alimenti, completamente o in parte, in sua vece? 14.
Se il richiedente si trova in Irlanda del Nord e il debitore è residente in un altro paese: Se il richiedente si trova in Irlanda del Nord e il debitore è residente in un altro paese:
15. Il richiedente può ottenere l'assistenza di un'organizzazione o di un ente governativo (centrale o locale) in Irlanda del Nord? 15.
16. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ? 16.
17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ? 17.
Se il richiedente è domiciliato in un altro paese e il debitore in Irlanda del Nord: Se il richiedente è domiciliato in un altro paese e il debitore in Irlanda del Nord:
18. Il richiedente può presentare domanda direttamente a un'organizzazione o a un ente governativo (centrale o locale) in Irlanda del Nord? 18.
19. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ? 19.
20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ? 20.
Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Il genitore con figlio a carico che richiede determinate prestazioni previdenziali correlate al reddito (assegno di disoccupazione basato sul reddito e sostegno al reddito) viene automaticamente ritenuto creditore di alimenti a meno che non vi rinunci espressamente. In tal caso è possibile che il suo sussidio subisca una riduzione.

Se il genitore con figlio a carico non percepisce sussidi, la Child Support Agency può non accettare la domanda se sono già in atto disposizioni sui crediti alimentari. Fra queste rientrano alcune sentenze giudiziarie per alimenti periodici pronunciate prima del 3 marzo 2003, sentenze giudiziarie pronunciate in quella data o successivamente e in vigore da meno di un anno o accordi scritti sugli alimenti stipulati prima del 5 aprile 1993.

Inoltre in virtù della legge sui procedimenti nazionali (Domestic Proceedings Order) (Irlanda del Nord) del 1980, una delle parti contraenti il matrimonio può richiedere al giudice di emanare una sentenza che disponga provvedimenti economici se il coniuge:

  • non è stato in grado di corrispondere adeguatamente gli alimenti al richiedente;
  • non è stato in grado di corrispondere adeguatamente gli alimenti a uno dei figli;
  • ha commesso adulterio;
  • si è comportato in modo tale da rendere ragionevolmente impossibile al richiedente pretendere di poter continuare a vivere con l'altra parte o
  • ha abbandonato il richiedente

In virtù della legge sulle cause matrimoniali (Matrimonial Causes Order) (Irlanda del Nord) del 1978, un coniuge può richiedere provvedimenti finanziari durante le procedure per il divorzio o la separazione legale. Il tribunale può prescrivere pagamenti periodici da effettuare al richiedente o a favore di un figlio. In alternativa, il tribunale può ordinare un pagamento forfettario. In alcuni casi è anche possibile optare per una pendenza legale per gli alimenti (maintenance pending suit).

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

2. Fino a quale età un figlio può beneficiare di assegni alimentari?

Un figlio può beneficiare di un assegno alimentare se è minore di 16 anni o se ha meno di 19 anni e segue studi a tempo pieno, ma non a livello di istruzione universitaria (vale a dire frequenta ancora un istituto d’istruzione secondaria o un istituto equivalente).

In base alla legge del 1980, il giudice non dispone provvedimenti finanziari a favore di figli che hanno già compiuto 18 anni. Tuttavia, possono essere prescritti provvedimenti "in circostanze speciali" oppure se il figlio sta seguendo studi o una formazione di tipo professionale, indipendentemente dal fatto che svolga o svolgerà un lavoro retribuito.

In virtù della legge sulle cause matrimoniali (Matrimonial Causes Order) (Irlanda del Nord) del 1978, il mantenimento può essere accordato fino a quando i figli compiono i 16 anni di età (o 18 se studiano a tempo pieno). Il tribunale può protrarre la corresponsione degli alimenti se il figlio continua gli studi oltre i 18 anni o se sussistono circostanze particolari che richiedono crediti alimentari costanti.

3. In quali casi si applica la legge dell'Irlanda del Nord?

La legge sul mantenimento dei figli (Child Support Order) (Irlanda del Nord) del 1991 si applica a tutte le famiglie in cui i genitori sono separati. La Child Support Agency può calcolare l’importo degli alimenti nei casi in cui il genitore con figlio a carico, il genitore non convivente e il figlio sono abitualmente residenti nel Regno Unito. La stessa facoltà vale anche se il genitore non convivente non è abitualmente residente nel Regno Unito ma è dipendente da un datore di lavoro con sede nel Regno Unito.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

La Child Support Agency può non accettare la domanda se sono già in vigore disposizioni sugli alimenti. Fra queste rientrano alcune sentenze giudiziarie per alimenti periodici pronunciate prima del 3 marzo 2003, sentenze giudiziarie pronunciate in quella data o successivamente e in vigore da meno di un anno o accordi scritti sugli alimenti stipulati prima del 5 aprile 1993.

Tuttavia le disposizioni sugli alimenti in vigore non impediscono al genitore con figlio a carico e che percepisce sussidi previdenziali di ricevere assegni alimentari (vedere la domanda 1). Nei casi in cui viene effettuato un calcolo preventivo degli alimenti, eventuali disposizioni preesistenti vengono annullate.

In generale, se i tribunali dell'Irlanda del Nord ritengono di essere competenti, essi applicano la legge dell'Irlanda del Nord.

4. Se tale legge non è applicabile, quale legge può essere applicata dai tribunali dell'Irlanda del Nord?

Se si ritiene che il caso sia regolato da una legge straniera in materia, diversa da quella dell'Irlanda del Nord, l'applicabilità di tale legge deve essere richiamata e giustificata. In una causa correlata a una specifica questione incidentale possono verificarsi circostanze eccezionali in cui le parti invocano il diritto estero, di cui il giudice dell'Irlanda del Nord può tener conto.

Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono in Irlanda del Nord:

5. Il creditore deve fare domanda ad un'organizzazione, a un ente governativo (centrale o locale) o a un tribunale specifici per ottenere la corresponsione degli alimenti?

Come indicato nella risposta alla domanda 1, al momento esistono diversi sistemi. Per il mantenimento dei figli, il richiedente dovrebbe rivolgersi alla Child Support Agency. Se il caso rientra nell’ambito della legge del 1980, il richiedente può rivolgersi alla Magistrates’ Court.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Le cause di divorzio o separazione legale possono essere intentate dinanzi alla High Court o al tribunale di contea (County Court).

5.a) Come si presenta domanda per gli alimenti a quest'organizzazione o a questo ente governativo (centrale o locale) e quale procedure si applicano?

Per richiedere la corresponsione di alimenti per i figli è possibile telefonare al numero 08457 133 133 (per chi chiama dal Regno Unito) o + 44 151 227 2274 (per chi chiama da fuori il Regno Unito) della Child Support National Helpline. Gli operatori sono disponibili dalle 08. 00 alle 20. 00 dal lunedì al venerdì e dalle 08. 30 alle 17. 00 il sabato. La domanda può essere fatta per telefono oppure è possibile richiedere un apposito modulo. Occorre fornire informazioni sul minore cui sono destinati gli alimenti, su eventuali provvedimenti già esistenti e fornire i dettagli di eventuali disposizioni per l'affidamento congiunto del minore. L'altro genitore verrà quindi contattato per ottenere le informazioni necessarie a calcolare gli alimenti.

Chi intende ottenere gli alimenti sulla base di una domanda presentata in conformità alla Domestic Proceedings Order (Irlanda del Nord) del 1980 o alla Matrimonial Causes Order (Irlanda del Nord) del 1978, deve rivolgersi a un avvocato. Informazioni dettagliate sugli avvocati specializzati in diritto di famiglia possono essere richieste alla Law Society of Northern Ireland (Camera per l’avvocatura e il notariato dell’Irlanda del Nord) , Law Society House, 98 Victoria Street, Belfast.

6. È possibile presentare domanda per conto di un parente, uno stretto congiunto o un minore?

Per quanto riguarda gli assegni familiari, chiunque, ad esempio un amico, un parente o un avvocato, può presentare domanda per conto di un genitore o della persona con un figlio a carico. Il genitore o la persona con figlio a carico devono fornire l'autorizzazione a queste persone, a meno che esse non ne abbiano già l'autorità, ad esempio se si tratta di procuratori legali ecc. In Irlanda del Nord una domanda non può essere presentata per conto di un minore dal momento che i minori non hanno il diritto di richiedere direttamente crediti alimentari.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

7. Se il richiedente prevede di adire le vie legali, come può informarsi in merito al tribunale competente?

Il tribunale competente è quello in cui una delle parti ha il proprio domicilio. Per l'Irlanda del Nord, vedere Northern Ireland Courtservice (Servizio dei tribunali dell’Irlanda del Nord). La pagina con le sedi dei tribunali nella sezione "About Us" elenca i vari tribunali in Irlanda del Nord.

8. Il richiedente deve rivolgersi ad un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un'organizzazione o un ente governativo (centrale o locale) specifici ecc.) ? In caso contrario, qual è la procedura?

Se il richiedente desidera adire le vie legali è consigliabile ricorrere ad un avvocato esperto in diritto di famiglia.

9. Sono previste spese a carico del richiedente qualora questi decida di adire le vie legali? In caso affermativo, qual è il loro probabile importo? Se l'attore non ha sufficienti mezzi finanziari può ottenere assistenza giudiziaria per coprire le spese del procedimento?

La Child Support Agency si occupa gratuitamente di eseguire il calcolo degli alimenti per il mantenimento dei minori, di riscuotere gli assegni, trasferirli al genitore o alla persona che ha cura del minore e di rendere esecutiva l'obbligazione alimentare.

Rivolgendosi a un avvocato, il richiedente dovrebbe pagare le spese necessarie per le prestazioni di quest'ultimo. Naturalmente i costi possono variare. Il ricorrente può chiedere consulenza e assistenza o patrocinio legale fornendo informazioni dettagliate sulle sue risorse, ad esempio il suo reddito netto e il suo capitale disponibile. Le spese e i costi normalmente connessi ad una domanda per la corresponsione di alimenti sono:

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

  • le normali spese legali,
  • eventuali spese processuali irrecuperabili,
  • spese per l'esecuzione.

10. Che tipo di crediti è probabile vengano garantiti dal giudice? Se vengono concessi assegni alimentari, come vengono valutati? È possibile un riesame della decisione del giudice che tenga conto dei cambiamenti del costo della vita o delle circostanze familiari?

Se il reddito settimanale netto del genitore non convivente è di £200 o superiore, gli alimenti per il figlio sono calcolati come percentuale del reddito netto del genitore non convivente. Le percentuali sono il 15% per un figlio, il 20% per due e il 25% per tre o più. Se il reddito settimanale netto del genitore non convivente è superiore a £100 ma inferiore a £200, si applicano percentuali ridotte. Se il reddito settimanale netto del genitore non convivente è di £100 o inferiore, o percepisce sussidi previdenziali, si applica un importo fisso di £5.

L'importo del reddito settimanale netto utilizzato per calcolare gli alimenti esigibili è inferiore se il genitore non convivente ha figli che coabitano con lui nella sua attuale famiglia.

Il calcolo degli alimenti può essere ridotto anche se il genitore non convivente ha in affidamento il figlio per almeno una notte alla settimana.

Non si tiene conto del genitore con reddito per figli a carico.

In base alla legge del 1980, il giudice può ordinare al convenuto di effettuare pagamenti periodici entro una data specifica o ad una delle parti contraenti il matrimonio di corrispondere un forfait all'altra parte, al figlio o all'altra parte a favore del figlio.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Il giudice ha anche la facoltà di modificare o revocare una decisione in merito a pagamenti periodici e pronunciare una sentenza per il pagamento forfettario. Può anche sospendere eventuali disposizioni di pagamenti periodici e, analogamente, ripristinare eventuali disposizioni sospese.

In base alla legge sulle cause matrimoniali (Matrimonial Causes Order) (Irlanda del Nord) del 1978, il giudice può ordinare l'esecuzione di pagamenti periodici o, in alternativa, di un importo forfettario. Il giudice considererà una serie di fattori prescritti per legge, fra cui il reddito e la capacità di guadagno, le esigenze economiche e i contributi previdenziali della famiglia. Il giudice può modificare, revocare o sospendere la corresponsione degli alimenti o ripristinare la validità di eventuali disposizioni sospese.

11. A chi e in che modo vengono corrisposti gli alimenti?

La Child Support Agency offre il servizio di calcolo e riscossione. Di norma riscuote l'assegno alimentare se la persona con il figlio a carico beneficia dell'assegno di disoccupazione basato sul reddito o del sostegno al reddito, o se uno dei genitori lo richiede. Se il genitore non convivente è in ritardo con i pagamenti, la Child Support Agency cerca di assicurare che siano versati tutti gli alimenti dovuti. Gli assegni alimentari per il sostentamento dei minori sono una fonte di reddito fissa che rappresenta un contributo alle spese necessarie per allevare ed educare i figli.

Se la famiglia percepisce un sostegno al reddito (inclusa la garanzia di reddito minimo) o un assegno di disoccupazione basato sul reddito, può beneficiare di £10 in più la settimana dal momento che questi includono gli alimenti per i figli.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

In base alla legge del 1980, il giudice può prescrivere che i pagamenti vengano effettuati direttamente dal debitore al creditore o a un esattore (di norma il cancelliere in udienze dei giudici di pace).

12. Se il debitore si rifiuta intenzionalmente di pagare gli alimenti, quali misure è possibile adottare per obbligarlo a pagare?

La maggior parte dei genitori non conviventi è disponibile a provvedere al mantenimento dei figli. Ma se un genitore non convivente si rifiuta di adempiere all'obbligo di corresponsione degli alimenti per il figlio, la Child Support Agency adotterà i provvedimenti necessari per assicurare il pagamento degli alimenti dovuti. La Child Support Agency dispone di diversi poteri. Fra questi rientrano il prelievo diretto dallo stipendio (deduzione dall'ordine di pagamento dello stipendio) e il ricorso alle vie legali (esecuzione forzata). Infine al tribunale può essere richiesto di ritirare la patente di guida al genitore non convivente o persino di prescriverne l'arresto.

Se il genitore non convivente non corrisponde puntualmente gli alimenti, la Child Support Agency può infliggere una penale massima del 25 per cento dell'importo settimanale per ogni settimana di mancato o ritardato pagamento da parte del genitore non convivente. Tale importo non viene corrisposto come assegno alimentare al genitore / alla persona con il figlio a carico, ma viene trattenuto dallo Stato come rimborso delle spese amministrative supplementari che l'ente (Agency) ha dovuto sostenere per esigere i pagamenti.

In base alla legge del 1980 e al legge sulle cause matrimoniali (Matrimonial Causes Order) (Irlanda del Nord) del 1978, una parte può chiedere al giudice di adottare misure coercitive per ottenere eventuali pagamenti arretrati.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

13. Ci sono organizzazioni o enti governativi (centrali o locali) che possono fornire assistenza per il recupero dei crediti alimentari?

Vedere la domanda 11. La Child Support Agency può riscuotere ed esigere l'assegno alimentare se il genitore / la persona con figlio a carico beneficia dell'assegno di disoccupazione basato sul reddito o del sostegno al reddito o se uno dei genitori lo richiede.

La Law Society of Northern Ireland (Camera per l’avvocatura e il notariato dell’Irlanda del Nord) (telefono: +44 28 9023 1614) può fornire i nomi di avvocati in grado di offrire assistenza e consulenza nei casi relativi alla corresponsione di alimenti/mantenimento dei figli.

14. Questi possono sostituire il debitore e corrispondere gli alimenti, completamente o in parte, in sua vece?

Per il sostentamento dei minori, la Child Support Agency può solo trasferire il denaro ricevuto, quando opportuno. L'ente non ha la facoltà di provvedere alla corresponsione degli alimenti o di parte di essi, direttamente o in vece del genitore non convivente.

Se il genitore o la persona con figlio a carico percepisce un sostegno al reddito (inclusa una garanzia di reddito minimo) o un assegno di disoccupazione basato sul reddito, l’assegno alimentare per il mantenimento del minore sarà corrisposto insieme al pagamento del sussidio. In questi casi il genitore o la persona con il figlio a carico percepirà fino a £10 per ogni assegno alimentare corrisposto dal genitore non convivente. Il resto verrà trattenuto dallo Stato.

Se il richiedente si trova in Irlanda del Nord e il debitore è residente in un altro paese:

15. Il richiedente può ottenere l'assistenza di un'organizzazione o di un ente governativo (centrale o locale) in Irlanda del Nord?

Per quanto riguarda il sostegno ai figli, la Child Support Agency può calcolare gli alimenti solo se il genitore non convivente si trova in un'altra parte del Regno Unito (ovvero in Inghilterra, Galles o Scozia) o è impiegato al di fuori del Regno Unito per un datore di lavoro con sede nel Regno Unito.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

In tutti gli altri casi il richiedente può contattare il Northern Ireland Court Service (Servizio dei tribunali dell’Irlanda del Nord) , che funge da autorità centrale per tutte le varie disposizioni internazionali relative alla corresponsione di assegni alimentari.

16. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ?

Il richiedente può telefonare al numero 08457 133 133 (per chi chiama dal Regno Unito) o al + 44 151 227 2274 (per chi chiama da fuori il Regno Unito) della Child Support National Helpline. Gli operatori sono disponibili dalle 08. 00 alle 20. 00 dal lunedì al venerdì e dalle 08. 30 alle 17. 00 il sabato.

L'autorità centrale può essere contattata scrivendo a:

Northern Ireland Court Service,

Windsor House,

Bedford Street,

Belfast BT12 7LT

Telefono: + 44 28 9032 8594

Fax: + 44 28 9041 2390 o inviando una

e-mail a informationcentre@courtsni.gov.uk

17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ?

Se il genitore con figlio a carico e il figlio sono domiciliati nel Regno Unito ma il genitore non convivente non lo è, la Child Support Agency può calcolare l’importo degli alimenti se il genitore non convivente è dipendente di un datore di lavoro con sede nel Regno Unito.

Il richiedente può ricevere orientamenti generali ma non assistenza giudiziaria dall'autorità centrale. L'autorità centrale può fornire prospetti informativi e consigli generali sul funzionamento degli accordi e delle disposizioni sugli alimenti con determinati paesi. Una volta ricevuta la domanda, l'autorità centrale la farà tradurre e la invierà all'estero per dare corso alla procedura. L'autorità centrale continuerà a seguire la pratica rimanendo in contatto con l'autorità centrale all'estero.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Se il richiedente è domiciliato in un altro paese e il debitore in Irlanda del Nord:

18. Il richiedente può presentare domanda direttamente a un'organizzazione o a un ente governativo (centrale o locale) in Irlanda del Nord?

In queste circostanze la Child Support Agency avrebbe facoltà di effettuare un calcolo degli alimenti solo se il richiedente e il figlio fossero residenti in un'altra regione del Regno Unito (ovvero in Inghilterra, Galles o Scozia). Se il richiedente non è domiciliato nel Regno Unito, la Child Support Agency non può effettuare tale servizio.

In generale il richiedente che è domiciliato in un altro paese dovrebbe prima contattare l'autorità centrale designata dal paese per stabilire se esistono o meno accordi di reciprocità. In assenza di tali accordi, l'unica alternativa per il richiedente sarebbe di avviare un procedimento legale in Irlanda del Nord. In tal caso il richiedente dovrebbe contattare la Law Society of Northern Ireland (telefono: +44 28 9023 1614) che può fornire i nomi di avvocati in grado di offrire assistenza e consulenza nei casi relativi alla corresponsione di alimenti/al mantenimento dei figli.

19. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ?

Telefonando al numero 08457 133 133 (per chi chiama dal Regno Unito) o + 44 151 227 2274 (per chi chiama da fuori il Regno Unito) della Child Support National Helpline. Gli operatori sono disponibili dalle 08. 00 alle 20. 00 dal lunedì al venerdì e dalle 08. 30 alle 17. 00 il sabato.

20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ?

La Child Support Agency può effettuare un calcolo degli alimenti. Si rimanda alle risposte precedenti per i casi in cui la Child Support Agency non può accettare la domanda.

In presenza di accordi di reciprocità, una volta inviata la domanda all'Irlanda del Nord, l'autorità centrale di questo paese funge da contatto per richiedente, avvocati e autorità estere. L'autorità centrale dell'Irlanda del Nord si occuperà anche della registrazione di una sentenza del tribunale e della nomina di un avvocato per conto del richiedente che ha i requisiti per essere ammesso al beneficio del patrocinio gratuito.

Ulteriori informazioni

« Crediti alimentari - Informazioni generali | Regno Unito - Informazioni generali »

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 04-04-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito