Commissione Europea > RGE > Crediti alimentari > Irlanda

Ultimo aggiornamento: 11-04-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Crediti alimentari - Irlanda

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

INDICE

1. Ai sensi della legislazione dell’Irlanda cosa si intende per "mantenimento" (maintenance) e "obbligo di mantenimento" (maintenance obligation) ? 1.
2. Fino a quale età un figlio può beneficiare di assegni alimentari? 2.
3. In quali casi si applica la legge della Repubblica d'Irlanda? 3.
4. Se tale legge non è applicabile, quale legge può essere applicata dai tribunali dell'Irlanda? 4.
5. Il creditore deve fare domanda ad un'organizzazione, a un ente governativo (centrale o locale) o a un tribunale specifici per ottenere la corresponsione degli alimenti? 5.
5.a) Come si presenta domanda per gli alimenti a quest'organizzazione o a questo ente governativo (centrale o locale) e quale procedure si applicano? 5.a)
6. È possibile presentare domanda per conto di un parente, uno stretto congiunto o un minore? 6.
7. Se il richiedente prevede di adire le vie legali, come può conoscere quale tribunale è competente? 7.
8. Il richiedente deve rivolgersi ad un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un'organizzazione o un ente governativo (centrale o locale) specifici ecc.) ? In caso contrario, qual è la procedura? 8.
9. Sono previste spese a carico del richiedente qualora questi decida di adire le vie legali? In caso affermativo, qual è il loro probabile importo? Se l'attore non ha sufficienti mezzi finanziari può ottenere il patrocinio gratuito per coprire le spese della causa? 9.
10. Che tipo di sostegno può essere accordato dal giudice? Se vengono concessi assegni alimentari, come vengono valutati? È possibile un riesame della decisione del giudice che tenga conto dei cambiamenti del costo della vita o delle circostanze familiari? 10.
11. A chi e in che modo vengono corrisposti gli alimenti? 11.
12. Se il debitore si rifiuta intenzionalmente di pagare gli alimenti, quali provvedimenti possono essere adottati ai fini di una esecuzione forzata? 12.
13. Ci sono organizzazioni o enti governativi (centrali o locali) che possono fornire assistenza per il recupero dei crediti alimentari? 13.
14. Questi possono sostituire il debitore e corrispondere gli alimenti, completamente o in parte, in sua vece? 14.
14.a) Se il richiedente è domiciliato nella Repubblica d'Irlanda e il debitore è residente in un altro paese: 14.a)
15. Il richiedente può ottenere l'assistenza di un'organizzazione o di un ente governativo (centrale o locale) nella Repubblica d'Irlanda? 15.
16. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale)? 16.
17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale)? 17.
17.a) Se il richiedente è domiciliato in un altro Stato e il debitore degli alimenti è domiciliato in Irlanda 17.a)
18. Il richiedente può presentare domanda direttamente a un'organizzazione o a un ente governativo (centrale o locale) in Irlanda? 18.
19. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ? 19.
20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ? 20.

 

1. Ai sensi della legislazione dell’Irlanda cosa si intende per "mantenimento" (maintenance) e "obbligo di mantenimento" (maintenance obligation) ?

Chi deve corrispondere un «assegno alimentare» ad altri:

  • i genitori coniugati ai loro figli? Sì
  • i figli ai loro genitori? No
  • un coniuge divorziato all'altro coniuge? Sì
  • altri? Nelle coppie non coniugate solo il figlio ha diritto ad assegni alimentari

In quali casi?

I crediti alimentari sono il diritto, giuridicamente tutelabile, all'assistenza finanziaria di cui i coniugi a carico (inclusi quelli divorziati) e i figli a carico godono nei confronti di un genitore o un coniuge (o ex-coniuge).

2. Fino a quale età un figlio può beneficiare di assegni alimentari?

Di norma fino a 18 anni, ma il beneficio può essere esteso fino ai 23 anni se il figlio studia a tempo pieno.

3. In quali casi si applica la legge della Repubblica d'Irlanda?

In genere, il tribunale distrettuale (District Court) applica la legge sul mantenimento di coniugi e figli (Maintenance of Spouses and Children Act) del 1976 in procedimenti nei quali è stabilito un assegno massimo di €500 per il coniuge e €150 per ogni figlio a settimana. Gli importi senza massimale previsti dalla procedura di separazione giudiziale e divorzio normalmente sono di competenza della Circuit Court – in alcuni casi della High Court.

4. Se tale legge non è applicabile, quale legge può essere applicata dai tribunali dell'Irlanda?

Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono domiciliati in Irlanda:

Inizio paginaInizio pagina

N/D

5. Il creditore deve fare domanda ad un'organizzazione, a un ente governativo (centrale o locale) o a un tribunale specifici per ottenere la corresponsione degli alimenti?

Di norma il ricorrente deve avviare un'azione legale civile contro l'altro coniuge (vedere n. 3).

5.a) Come si presenta domanda per gli alimenti a quest'organizzazione o a questo ente governativo (centrale o locale) e quale procedure si applicano?

Vedere sopra e n. 3

6. È possibile presentare domanda per conto di un parente, uno stretto congiunto o un minore?

Di norma è il genitore che avvia la causa per conto del figlio che non beneficia di alcun sostegno. Tuttavia la legge prevede che ad avviare il procedimento possano essere anche i tutori (eventualmente designati dal giudice) e alcuni enti delegati.

7. Se il richiedente prevede di adire le vie legali, come può conoscere quale tribunale è competente?

Vedere n. 3 per gli attuali limiti di competenza giurisdizionale. Se sono state già avviate cause matrimoniali, la domanda deve essere presentata alla Circuit o High Court, indipendentemente dal valore della pretesa.

8. Il richiedente deve rivolgersi ad un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un'organizzazione o un ente governativo (centrale o locale) specifici ecc.) ? In caso contrario, qual è la procedura?

No. La domanda può essere presentata personalmente, ma di norma si dà mandato a un avvocato. In Irlanda esiste un regime di patrocinio gratuito in materia civile (Civil Legal Aid Scheme) che consente di rappresentare le parti in cause di diritto di famiglia che non possono permettersi un rappresentante legale privato.

Inizio paginaInizio pagina

9. Sono previste spese a carico del richiedente qualora questi decida di adire le vie legali? In caso affermativo, qual è il loro probabile importo? Se l'attore non ha sufficienti mezzi finanziari può ottenere il patrocinio gratuito per coprire le spese della causa?

No. Tutti i procedimenti di diritto di famiglia in Irlanda sono esenti dalle normali spese giudiziarie.

10. Che tipo di sostegno può essere accordato dal giudice? Se vengono concessi assegni alimentari, come vengono valutati? È possibile un riesame della decisione del giudice che tenga conto dei cambiamenti del costo della vita o delle circostanze familiari?

In base ai normali criteri si ricerca un equilibrio fra le ragionevoli esigenze e la capacità di pagamento. In alcune circostanze può incidere il comportamento (nei casi di abbandono senza causa ragionevole da parte del ricorrente).

11. A chi e in che modo vengono corrisposti gli alimenti?

Di norma tramite il pagamento diretto al creditore. Tuttavia, i creditori hanno il diritto assoluto di chiedere che la corresponsione degli alimenti sia effettuata per il tramite della cancelleria del tribunale. Se il giudice lo ritiene necessario, è possibile pignorare lo stipendio del debitore e ingiungere al datore di lavoro di detrarre i pagamenti e di trasmetterli al creditore.

12. Se il debitore si rifiuta intenzionalmente di pagare gli alimenti, quali provvedimenti possono essere adottati ai fini di una esecuzione forzata?

La cancelleria del tribunale distrettuale (District Court Office) locale può avviare procedimenti nei primi due casi elencati di seguito:

Inizio paginaInizio pagina

  1. mediante pignoramento della retribuzione;
  2. mediante pignoramento e incarcerazione;

    con un atto di citazione;
    con un'azione civile come per qualsiasi altro debito;
    con una sentenza contro il patrimonio.

13. Ci sono organizzazioni o enti governativi (centrali o locali) che possono fornire assistenza per il recupero dei crediti alimentari?

Il cancelliere del locale tribunale distrettuale competente può riscuotere direttamente i crediti il cui pagamento è stato ordinato dal giudice, a seguito dell'avvio di un procedimento di incarcerazione o di pignoramento della retribuzione.

14. Questi possono sostituire il debitore e corrispondere gli alimenti, completamente o in parte, in sua vece?

No.

Soltanto il debitore è tenuto al versamento degli alimenti, che deve corrispondere direttamente o che possono essere detratti dalla sua retribuzione.

14.a) Se il richiedente è domiciliato nella Repubblica d'Irlanda e il debitore è residente in un altro paese:

In base alla legge sulle sentenze di corresponsione degli alimenti (Maintenance Orders Act) del 1974, nei casi in cui il convenuto sia residente nel Regno Unito, in Irlanda del Nord, Scozia o Galles, sentenze di corresponsione degli alimenti possono essere pronunciate contro tale parte in questa giurisdizione e rese esecutive nelle altre giurisdizioni. Secondo la legge sugli alimenti (Maintenance Act) del 1994, se è in vigore una sentenza di corresponsione degli alimenti, il richiedente può rivolgersi ad un'autorità centrale per far eseguire la sentenza trasmettendola all'autorità centrale nella giurisdizione di residenza del debitore (qualora il debitore risieda in uno Stato firmatario della Convenzione di New York del 1956).

Inizio paginaInizio pagina

15. Il richiedente può ottenere l'assistenza di un'organizzazione o di un ente governativo (centrale o locale) nella Repubblica d'Irlanda?

Di norma il cancelliere del tribunale distrettuale competente ("District Court Clerk") relativamente a sentenze del tribunale distrettuale.

16. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale)?

La cancelleria competente può essere contattata nel modo seguente

  • telefonicamente
  • per posta
  • di persona
  • per e-mail

17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale)?

Assistenza nell'avvio del procedimento sui crediti alimentari per il recupero dei pagamenti dovuti (vedere nn. 12 e 13).

17.a) Se il richiedente è domiciliato in un altro Stato e il debitore degli alimenti è domiciliato in Irlanda

Vedere n. 14(a) – relativamente a domande fra Regno Unito e Irlanda

A seconda di dove risiede, il richiedente può richiedere l'esecuzione forzata di una sentenza in atto in base alle disposizioni della Convenzione di Roma del 1990 o della Convenzione di New York del 1956 sul recupero degli alimenti all'estero

18. Il richiedente può presentare domanda direttamente a un'organizzazione o a un ente governativo (centrale o locale) in Irlanda?

Informazioni possono essere richieste al cancelliere del tribunale distrettuale competente come specificato al n. 15

19. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ?

Vedere n. 16

20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ?

Vedere nn. 12, 13

« Crediti alimentari - Informazioni generali | Irlanda - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 11-04-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito