Commissione Europea > RGE > Crediti alimentari > Gibilterra

Ultimo aggiornamento: 04-04-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Crediti alimentari - Gibilterra

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

1. Ai sensi della legislazione di Gibilterra cosa si intende per "mantenimento" (maintenance) e "obbligo di mantenimento" (maintenance obligation) "?

In base alla legislazione vigente a Gibilterra, sia la Magistrates’ Court che la Corte suprema hanno il potere di emanare sentenze in merito alla corresponsione di alimenti. Presso la Corte suprema, le disposizioni in merito agli alimenti per i figli e la moglie possono essere emanate come parte di procedimenti di divorzio, separazione giudiziale e/o annullamento del matrimonio. Una sentenza a tal proposito può anche essere pronunciata dopo la concessione del divorzio/della separazione giudiziale/dell'annullamento. Questi procedimenti non prevedono disposizioni per la corresponsione di alimenti al marito.

La Magistrates’ Court ha il potere di pronunciarsi in favore della moglie, del marito, dei figli o persino dei genitori delle parti se vengono soddisfatte determinate condizioni. In queste circostanze la decisione può essere invocata su presentazione di un ricorso alla Magistrates’ Court quando il matrimonio è ancora in essere. Una decisione sulla corresponsione di alimenti può essere emanata anche se uno dei conviventi non è in grado di mantenere l'altro convivente.

2. Fino a quale età un figlio può beneficiare di assegni alimentari?

Alla corresponsione di alimenti hanno diritto i minori di sedici anni. Inoltre tale diritto spetta anche a un figlio di età superiore ai sedici anni ma inferiore ai ventuno che studia a tempo pieno o sta seguendo una formazione di tipo professionale della durata non inferiore ai due anni ai fini di intraprendere un'attività commerciale, professionale o artigianale. Agli alimenti hanno diritto anche i figli di età inferiore ai ventun'anni la cui capacità di guadagno è pregiudicata da una malattia o da infermità mentale.

 

INDICE

1. Ai sensi della legislazione di Gibilterra cosa si intende per "mantenimento" (maintenance) e "obbligo di mantenimento" (maintenance obligation) "? 1.
2. Fino a quale età un figlio può beneficiare di assegni alimentari? 2.
3. In quali casi si applica la legge di Gibilterra? 3.
4. Se tale legge non è applicabile, quale legge può essere applicata dai tribunali di Gibilterra? 4.
Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono domiciliati a Gibilterra: Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono domiciliati a Gibilterra:
5. Il creditore deve fare domanda ad un'organizzazione, a un ente governativo (centrale o locale) o a un tribunale specifici per ottenere la corresponsione degli alimenti? 5.
5.a) Come si presenta domanda per gli alimenti a quest'organizzazione o a questo ente governativo (centrale o locale) e quale procedure si applicano? 5.a)
6. È possibile presentare domanda per conto di un parente, uno stretto congiunto o un minore? 6.
7. Se il richiedente prevede di adire le vie legali, come può conoscere quale tribunale è competente? 7.
8. Il richiedente deve rivolgersi ad un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un'organizzazione o un ente governativo (centrale o locale) specifici ecc.) ? In caso contrario, qual è la procedura? 8.
9. Sono previste spese a carico del richiedente qualora questi decida di adire le vie legali? In caso affermativo, qual è il loro probabile importo? Se l'attore non ha sufficienti mezzi finanziari può ottenere il patrocinio gratuito per coprire le spese del procedimento? 9.
10. Che tipo di sostegno può essere accordato dal giudice? Se vengono concessi assegni alimentari, come vengono valutati? È possibile un riesame della decisione del giudice che tenga conto dei cambiamenti del costo della vita o delle circostanze familiari? 10.
11. A chi e in che modo vengono corrisposti gli alimenti? 11.
12. Se il debitore si rifiuta intenzionalmente di pagare gli alimenti, provvedimenti possono essere adottati ai fini dell’esecuzione forzata? 12.
13. Ci sono organizzazioni o enti governativi (centrali o locali) che possono fornire assistenza per il recupero dei crediti alimentari? 13.
14. Questi possono sostituire il debitore e corrispondere gli alimenti, completamente o in parte, in sua vece? 14.
Se il richiedente è domiciliato a Gibilterra e il debitore è residente in un altro paese: Se il richiedente è domiciliato a Gibilterra e il debitore è residente in un altro paese:
15. Il richiedente può ottenere l'assistenza di un'organizzazione o di un ente governativo (centrale o locale) a Gibilterra? 15.
16. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ? 16.
17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ? 17.
Se il richiedente è domiciliato in un altro paese e il debitore a Gibilterra: Se il richiedente è domiciliato in un altro paese e il debitore a Gibilterra:
18. Il richiedente può presentare domanda direttamente a un'organizzazione o a un ente governativo (centrale o locale) a Gibilterra? 18.
19. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ? 19.
20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ? 20.
Dietro

Inizio paginaInizio pagina

3. In quali casi si applica la legge di Gibilterra?

La legge di Gibilterra si applica nei seguenti casi:

  1. se alla data di presentazione del ricorso per ottenere una decisione sugli alimenti, l'attore o il convenuto sono residenti a Gibilterra o
  2. se il ricorso è attribuibile a cause insorte completamente o in parte a Gibilterra o
  3. il marito o la moglie hanno beni a Gibilterra.

La Magistrates’ Court può essere competente a decidere sulla domanda di corresponsione degli alimenti anche se una delle parti in causa non è domiciliata a Gibilterra.

4. Se tale legge non è applicabile, quale legge può essere applicata dai tribunali di Gibilterra?

I giudici di Gibilterra applicano esclusivamente la legislazione vigente a Gibilterra. Il mancato soddisfacimento delle condizioni prescritte dal diritto di Gibilterra può impedire l'emanazione della sentenza di corresponsione degli alimenti.

Se sia il creditore che il debitore degli assegni alimentari sono domiciliati a Gibilterra:

5. Il creditore deve fare domanda ad un'organizzazione, a un ente governativo (centrale o locale) o a un tribunale specifici per ottenere la corresponsione degli alimenti?

In caso di non competenza giurisdizionale della Corte suprema, per ottenere gli alimenti il richiedente deve rivolgersi alla Magistrates’ Court. Per crediti alimentari derivanti da procedimenti di divorzio, separazione giudiziale e/o annullamento del matrimonio occorre adire la Corte suprema.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

5.a) Come si presenta domanda per gli alimenti a quest'organizzazione o a questo ente governativo (centrale o locale) e quale procedure si applicano?

Per quanto riguarda la Magistrates’ Court, occorre presentare una domanda in forma scritta che esponga l'assistenza richiesta insieme ai motivi sui quali si basa. Alla domanda devono essere allegate due copie del certificato di matrimonio (se applicabile) e i certificati di nascita dei figli. Una volta ricevuta la domanda, il giudice procederà ad esaminare la questione, informando le parti della data dell'udienza. In tale data le parti e/o i loro rappresentanti legali dovranno comparire in tribunale. Dinanzi alla Corte suprema, la domanda viene presentata mediante mandato di comparizione supportato da prove convalidate da una deposizione giurata. Dopo l'inoltro di questi documenti, la Cancelleria della Corte suprema procederà a fissare una data per l'udienza.

6. È possibile presentare domanda per conto di un parente, uno stretto congiunto o un minore?

La domanda di alimenti può essere presentata per conto di un minore da parte di chi ne ha l'affidamento legale o di una persona designata dal Ministro per gli affari sociali. La domanda di corresponsione degli alimenti può anche essere inoltrata dai genitori di un uomo, di una donna coniugata o non coniugata o per loro conto da parte di una persona designata dal Ministro per gli affari sociali.

7. Se il richiedente prevede di adire le vie legali, come può conoscere quale tribunale è competente?

Se il credito alimentare viene richiesto quando il matrimonio è ancora in essere o le parti in causa stanno ancora convivendo, il caso può essere di competenza della Magistrates’ Court. Se la richiesta di credito alimentare ha origine da procedimenti di divorzio, separazione giudiziale e/o annullamento del matrimonio che rientrano nelle competenze della Corte suprema, a quest'ultima spetta anche considerare la questione degli alimenti.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

8. Il richiedente deve rivolgersi ad un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un'organizzazione o un ente governativo (centrale o locale) specifici ecc.) ? In caso contrario, qual è la procedura?

Il richiedente può presentare ricorso di persona e stare personalmente in giudizio o, in alternativa, dare mandato a un avvocato di agire per suo conto.

9. Sono previste spese a carico del richiedente qualora questi decida di adire le vie legali? In caso affermativo, qual è il loro probabile importo? Se l'attore non ha sufficienti mezzi finanziari può ottenere il patrocinio gratuito per coprire le spese del procedimento?

La presentazione di un ricorso presso la Magistrates’ Court non comporta spese. Pertanto il richiedente può comparire personalmente senza alcun costo. Qualora dia mandato ad un avvocato, dovrà corrispondere a quest'ultimo un onorario. La presentazione di un mandato di comparizione dinanzi alla Corte suprema comporta di norma un costo di £15. Sia per quanto riguarda la Magistrates’ Court che la Corte suprema, l'assistenza giudiziaria può essere disponibile qualora il reddito annuo del richiedente sia inferiore a £5 000 e dopo l'esecuzione di una valutazione dei suoi mezzi finanziari. Le domande di assistenza giudiziaria presso entrambi i tribunali devono essere presentate alla Corte suprema, presso la cui cancelleria sono disponibili gli appositi moduli.

10. Che tipo di sostegno può essere accordato dal giudice? Se vengono concessi assegni alimentari, come vengono valutati? È possibile un riesame della decisione del giudice che tenga conto dei cambiamenti del costo della vita o delle circostanze familiari?

Dopo l'udienza del ricorso, la Magistrates’ Court può emanare una sentenza per la corresponsione di una somma settimanale o periodica, a seconda di quanto ritenga opportuno nelle circostanze del caso, per il mantenimento di un figlio, un padre o una madre e/o una moglie.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Successivamente è possibile presentare istanza di emendamento delle sentenze sugli alimenti. Questa istanza può essere inoltrata anche alla Magistrates’ Court o alla Corte suprema, ove applicabile.

11. A chi e in che modo vengono corrisposti gli alimenti?

Gli alimenti possono essere corrisposti da una parte a favore dell'altra o, in alternativa, il pagamento può avvenire in tribunale.

12. Se il debitore si rifiuta intenzionalmente di pagare gli alimenti, provvedimenti possono essere adottati ai fini dell’esecuzione forzata?

Secondo le disposizioni vigenti, il richiedente può esigere il pignoramento della retribuzione del convenuto se questi non ha effettuato almeno due dei pagamenti richiesti dalla sentenza originaria sugli alimenti. La Magistrates’ Court ha anche il potere di emanare ordini di incarcerazione e quindi di fare arrestare il convenuto per il mancato rispetto delle condizioni della sentenza sugli alimenti. Tuttavia, in questi casi il giudice concede al convenuto l'opportunità di addurre le sue motivazioni per evitare l'emanazione di tale sentenza.

13. Ci sono organizzazioni o enti governativi (centrali o locali) che possono fornire assistenza per il recupero dei crediti alimentari?

Le domande per gli alimenti sono di norma esaminate dalla Magistrates’ Court di Gibilterra, 277 Main Street, Gibilterra. Per crediti alimentari derivanti da procedimenti di divorzio, separazione giudiziale e/o annullamento del matrimonio occorre adire la Corte suprema di Gibilterra, 277 Main Street, Gibilterra.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

14. Questi possono sostituire il debitore e corrispondere gli alimenti, completamente o in parte, in sua vece?

La legge di Gibilterra non prevede alcuna disposizione in merito. Il recupero forzato dei pagamenti può avvenire mediante un ordine di pignoramento della retribuzione o di incarcerazione.

Se il richiedente è domiciliato a Gibilterra e il debitore è residente in un altro paese:

15. Il richiedente può ottenere l'assistenza di un'organizzazione o di un ente governativo (centrale o locale) a Gibilterra?

Le richieste devono essere inoltrate alla Magistrates’ Court, 277 Main Street, Gibilterra o alla Corte suprema, 277 Main Street, Gibilterra.

16. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ?

Le richieste possono essere indirizzate al

Clerk to the Justices,

Magistrates’ Court, 277

Main Street,

Gibilterra

telefono: 350 75671;

fax: 350 40483.

17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ?

Sia la Corte suprema che la Magistrates’ Court sono in grado di fornire consulenza per le domande di corresponsione degli alimenti in generale e la procedura da seguire. Inoltre possono fornire assistenza per quanto riguarda la registrazione a Gibilterra di sentenze sugli alimenti pronunciate in altre giurisdizioni designate o l'esecuzione in altre giurisdizioni designate di sentenze sugli alimenti pronunciate a Gibilterra. Per informazioni in merito all'assistenza giudiziaria occorre rivolgersi alla Cancelleria della Corte suprema dove sono disponibili moduli di richiesta.

Se il richiedente è domiciliato in un altro paese e il debitore a Gibilterra:

18. Il richiedente può presentare domanda direttamente a un'organizzazione o a un ente governativo (centrale o locale) a Gibilterra?

Una domanda in forma scritta che esponga l'assistenza richiesta a Gibilterra può essere inviata direttamente alla Magistrates’ Court se e nel momento in cui i requisiti di competenza giurisdizionale sono soddisfatti. In alternativa, per crediti alimentari derivanti da procedimenti di divorzio, separazione giudiziale e/o annullamento del matrimonio è possibile presentare domanda alla Cancelleria della Corte suprema.

19. In caso affermativo, come è possibile contattare questa organizzazione o questo ente governativo (centrale o locale) ?

Vedere la domanda 16 precedente.

20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da questa organizzazione o da questo ente governativo (centrale o locale) ?

Vedere la domanda 17 precedente.

« Crediti alimentari - Informazioni generali | Regno Unito - Informazioni generali »

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 04-04-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito