Commissione Europea > RGE > Crediti alimentari > Inghilterra e Galles

Ultimo aggiornamento: 11-04-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Crediti alimentari - Inghilterra e Galles

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


Per gli ultimi aggiornamenti cfr. čeština - eesti keel - English - latviešu valoda - lietuvių kalba - magyar - Malti - polski - slovenčina - slovenščina

 

1. Che cosa si intende, alla luce della legislazione dell’Inghilterra e del Galles, per “alimenti” e “obbligazione alimentare”?

I genitori possono corrispondere gli alimenti, per i loro figli o per figli appartenenti al nucleo familiare, alla persona affidataria.

I genitori possono corrispondere gli alimenti ai loro figli di età inferiore ai 18 anni. Dietro domanda, un "figlio" di età superiore ai 18 anni può ricevere gli alimenti dai genitori per poter proseguire la propria istruzione quando essa sia finalizzata all’apprendimento di un lavoro o di una professione oppure in circostanze particolari (cfr. Children Act del 1989 Schedule 1).

Gli alimenti per il sostentamento di figli di età inferiore ai 16 anni, o ai 19 anni qualora seguano corsi di istruzione a tempo pieno purché non di istruzione superiore (presso una scuola o un istituto di istruzione di livello equivalente) , vengono corrisposti dai genitori che non coabitano con i loro figli (genitori non coabitanti) tramite la Child Support Agency, un’agenzia dell’amministrazione pubblica che determina gli alimenti secondo una procedura amministrativa anziché giudiziaria. Gli alimenti sono versati al genitore o alla persona affidataria. Il genitore o la persona affidataria presenta domanda alla Child Support Agency. L’importo degli alimenti viene calcolato dalla Child Support Agency. Il pagamento settimanale viene fatto dal genitore non coabitante. Il genitore non coabitante può domandare di versare gli alimenti.Un coniuge divorziato può versare gli alimenti all’ex coniuge.

Gli alimenti possono essere versati all’uno o all’altro coniuge.

 

INDICE

1. Che cosa si intende, alla luce della legislazione dell’Inghilterra e del Galles, per “alimenti” e “obbligazione alimentare”? 1.
2. Fino a che età un figlio può beneficiare di un assegno alimentare? 2.
3. In quali casi è applicabile la legge dell’Inghilterra e del Galles? 3.
4. Se la legge dell’Inghilterra e del Galles non è applicabile, quale legge verrà applicata dai tribunali dell'Inghilterra e del Galles? 4.
Se colui che chiede gli alimenti e colui che li deve prestare si trovano entrambi in Inghilterra e/o in Galles: Se colui che chiede gli alimenti e colui che li deve prestare si trovano entrambi in Inghilterra e/o in Galles:
5. Il richiedente deve presentare domanda ad un’istituzione specifica, ad un dipartimento dell'amministrazione (centrale o locale) o al tribunale per ottenere gli alimenti? 5.
5.a) Quali sono le modalità per presentare una domanda di alimenti presso tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) e quali procedure vanno seguite? 5.a)
6. È possibile presentare una domanda per conto di un parente, di un congiunto o di un figlio minorenne? 6.
7. Se il richiedente intende adire le vie legali, come può sapere qual è il tribunale competente? 7.
8. Il richiedente deve servirsi di un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un’istituzione specifica o un dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) , ecc.) ? In caso contrario, quale procedura deve seguire? 8.
9. Il richiedente deve sostenere spese per adire le vie legali? In caso affermativo, a quanto potrebbero ammontare tali spese approssimativamente? Se i mezzi finanziari del ricorrente sono insufficienti, può ottenere un patrocinio a spese dello stato per far fronte ai costi della procedura? 9.
10. Che tipo di prestazioni saranno probabilmente concesse dal tribunale? Se viene concesso un assegno alimentare, in che modo verrà calcolato? La decisione del tribunale può essere sottoposta a revisione per tenere conto delle modifiche del costo della vita o delle circostanze familiari? 10.
11. In che modo e a chi verranno versati gli alimenti? 11.
12. Se il debitore degli alimenti non li versa volontariamente, quali mezzi esistono per costringerlo ad adempiere? 12.
13. Vi è un’istituzione o un dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) che possono aiutare l’avente diritto a ottenere gli alimenti? 13.
14. Detta istituzione o dipartimento può sostituirsi al debitore e corrispondere gli alimenti in toto o in parte? 14.
Se colui che chiede gli alimenti è in Inghilterra o in Galles e colui che li deve prestare risiede in un altro paese: Se colui che chiede gli alimenti è in Inghilterra o in Galles e colui che li deve prestare risiede in un altro paese:
15. Può colui che chiede gli alimenti ottenere l'assistenza di un’istituzione o di un dipartimento dell'amministrazione pubblica (centrale o locale) in Inghilterra o in Galles? 15.
16. In caso affermativo, in che modo è possibile contattare tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ? 16.
17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ? 17.
Se colui che chiede gli alimenti è in un altro paese e il debitore degli alimenti è in Inghilterra o in Galles: Se colui che chiede gli alimenti è in un altro paese e il debitore degli alimenti è in Inghilterra o in Galles:
18. Può colui che chiede gli alimenti presentare una domanda direttamente ad un’istituzione o ad un dipartimento dell'amministrazione pubblica (centrale o locale) in Inghilterra o in Galles? 18.
19. In caso affermativo, in che modo è possibile contattare tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ? 19.
20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ? 20.
Dietro

Inizio paginaInizio pagina

2. Fino a che età un figlio può beneficiare di un assegno alimentare?

Cfr. la risposta alla domanda 1 supra. Nel Children Act del 1989 Schedule 1 non è specificato alcun limite di età.

3. In quali casi è applicabile la legge dell’Inghilterra e del Galles?

La legge dell’Inghilterra e del Galles si applica a tutti i casi decisi in Inghilterra e in Galles.

La legge applicabile agli alimenti per il sostentamento dei figli è il Child Support Act del 1991, così come modificato dal Child Support, Pensions and Social Security Act del 2000.

Le disposizioni sugli alimenti per il sostentamento dei figli previste dal Child Support Act del 1991 si applicano in tutto il Regno Unito. La Child Support Agency è competente ad effettuare il calcolo degli alimenti quando il genitore o la persona affidataria, il genitore non coabitante e il figlio risiedono tutti abitualmente nel Regno Unito. La Child Support Agency è competente anche se il genitore non coabitante non è abitualmente residente nel Regno Unito ma lavora per un datore di lavoro il cui sistema di pagamento delle retribuzioni è basato nel Regno Unito.

4. Se la legge dell’Inghilterra e del Galles non è applicabile, quale legge verrà applicata dai tribunali dell'Inghilterra e del Galles?

I tribunali dell’Inghilterra e del Galles applicano sempre la legge dell’Inghilterra e del Galles. Più precisamente:

  1. il Children Act del 1989 Schedule 1. Tale legge prevede che la High Court, County Court o Magistrates’ (Family Proceedings) Court siano competenti a decidere in materia di assistenza finanziaria ai figli. È possibile presentare domanda per i figli di età inferiore ai 18 anni.
  2. il Matrimonial Causes Act del 1973 sezioni 23, 24A, 27 e 10(2). All’emissione di una sentenza di divorzio, di nullità del matrimonio o di separazione giudiziaria, il tribunale può ordinare pagamenti periodici o forfetari per uno dei due coniugi e pagamenti periodici o forfetari al richiedente, a beneficio di un figlio appartenente al nucleo familiare, o al figlio appartenente al nucleo familiare (sezione 23).
  3. il Domestic Proceedings and Magistrates’ Courts Act del 1978 sezioni 2, 6 e 7.

Se colui che chiede gli alimenti e colui che li deve prestare si trovano entrambi in Inghilterra e/o in Galles:

5. Il richiedente deve presentare domanda ad un’istituzione specifica, ad un dipartimento dell'amministrazione (centrale o locale) o al tribunale per ottenere gli alimenti?

Per ottenere gli alimenti per il sostentamento dei figli, il richiedente deve presentare domanda alla Child Support Agency.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

5.a) Quali sono le modalità per presentare una domanda di alimenti presso tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) e quali procedure vanno seguite?

Per presentare domanda di alimenti per il sostentamento dei figli si può telefonare al numero della Child Support National Helpline: 08457 133 133 (per chi chiama dal Regno Unito) o +44 151 227 2274 (per chi chiama dall’estero). Le linee sono aperte dalle ore 8. 00 alle ore 20. 00 dal lunedì al venerdì e dalle ore 8. 30 alle ore 17. 00 il sabato. Una domanda di alimenti per il sostentamento dei figli può essere fatta per telefono oppure si può richiedere un modulo di domanda. Occorre fornire informazioni sui figli per i quali vengono richiesti gli alimenti, sulle disposizioni esistenti in materia di alimenti e sulle eventuali disposizioni per l’affido congiunto del figlio. Successivamente l’altro genitore verrà contattato ed invitato a fornire le informazioni richieste dalla Child Support Agency per effettuare il calcolo degli alimenti.

La Child Support Agency si presta gratuitamente a calcolare gli alimenti per il sostentamento dei figli, a riscuoterli, a trasferirli al genitore o alla persona affidataria del figlio e a far rispettare l’obbligo alimentare.

I seguenti paragrafi spiegano chi può presentare domanda:

Gli alimenti per il sostentamento dei figli di età inferiore ai 16 anni, o ai 19 anni qualora seguano corsi di istruzione a tempo pieno purché non di istruzione superiore (presso una scuola o un istituto di istruzione di livello equivalente) , sono corrisposti dai genitori non coabitanti tramite la Child Support Agency. Gli alimenti sono versati al genitore o alla persona affidataria. Il genitore o la persona affidataria presenta domanda alla Child Support Agency. L’importo degli alimenti viene calcolato dalla Child Support Agency. Il pagamento settimanale viene fatto dal genitore non coabitante. Il genitore non coabitante può domandare di versare gli alimenti.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Un genitore affidatario che percepisca talune prestazioni di previdenza sociale legate al reddito (Income Support e income-based Jobseeker’s Allowance) viene considerato automaticamente come richiedente gli alimenti a meno che scelga di rinunciarvi. Se decide di rinunciarvi, le prestazioni di cui beneficia possono essere ridotte.

Quando il genitore affidatario non percepisce prestazioni di previdenza sociale, la Child Support Agency può non essere in grado di accettare una domanda se già sono state adottate disposizioni. Tra tali disposizioni possono rientrare ordinanze del tribunale relative ad alimenti periodici emesse prima del 3 marzo 2003, ordinanze del tribunale emesse in tale data o dopo tale data risalenti a meno di un anno prima o accordi scritti in materia di alimenti conclusi prima del 5 aprile 1993.

Le disposizioni esistenti in materia di alimenti non impediscono ad un genitore affidatario che percepisca prestazioni di previdenza sociale di ricevere alimenti per il sostentamento dei figli. In questi casi, quando si calcolano gli alimenti si cancella qualsiasi disposizione esistente.

Per i casi di cui al Children Act del 1989 Schedule 1, la domanda di alimenti viene presentata al tribunale.

6. È possibile presentare una domanda per conto di un parente, di un congiunto o di un figlio minorenne?

Per gli alimenti per il sostentamento dei figli, un amico, un parente o un consulente legale (ad esempio un solicitor in Inghilterra e in Galles) possono presentare una domanda per conto di un genitore o di una persona affidataria. Il genitore o la persona affidataria dovranno autorizzare la persona che presenta la domanda a meno che già non ne abbia l’autorità, ad esempio in quanto procuratore. In Inghilterra e in Galles non si può presentare domanda per conto di un figlio, in quanto i figli non possono presentare domanda di alimenti.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Una domanda a titolo della procedura di reciproca esecuzione di decisioni in materia di alimenti può essere presentata solo per conto di un figlio o in taluni casi per conto di un coniuge divorziato.

7. Se il richiedente intende adire le vie legali, come può sapere qual è il tribunale competente?

In Inghilterra e in Galles le domande possono essere presentate o alla magistrates’court o alla county court locale. Gli indirizzi sono reperibili nella guida telefonica o nel sito Court Service website. Il personale amministrativo del tribunale presterà consulenza qualora sia competente un altro tribunale.

8. Il richiedente deve servirsi di un intermediario per adire le vie legali (ad esempio un avvocato, un’istituzione specifica o un dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) , ecc.) ? In caso contrario, quale procedura deve seguire?

La domanda di alimenti per il sostentamento dei figli rientra in una procedura amministrativa gestita dalla Child Support Agency.

I richiedenti la reciproca esecuzione di ordinanze in materia di alimenti non sono tenuti a munirsi di un avvocato per chiedere al tribunale la riscossione degli alimenti nel quadro delle varie convenzioni e dei vari accordi internazionali. La domanda ricevuta da un altro paese verrà inviata alla magistrates’ court dell’area nella quale risiede il convenuto o alla originating court dalla Central Authority competente per l’Inghilterra e il Galles.

I richiedenti a titolo del Children Act del 1989 Schedule 1 non sono tenuti a munirsi di un avvocato per rivolgersi al tribunale.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

9. Il richiedente deve sostenere spese per adire le vie legali? In caso affermativo, a quanto potrebbero ammontare tali spese approssimativamente? Se i mezzi finanziari del ricorrente sono insufficienti, può ottenere un patrocinio a spese dello stato per far fronte ai costi della procedura?

Per la riscossione degli alimenti, la rappresentanza legale non è solitamente obbligatoria e non vi sono spese nella maggioranza dei casi a meno che vi sia stata un’ordinanza della county court. Laddove la rappresentanza legale sia obbligatoria, è possibile ricevere un patrocinio che tuttavia in taluni casi è subordinato ad una verifica in ordine ai mezzi e al merito; il richiedente potrebbe essere tenuto a pagare un contributo.

La Child Support Agency si presta gratuitamente a calcolare gli alimenti per il sostentamento dei figli, a riscuoterli, a trasferirli al genitore o alla persona affidataria del figlio e a far rispettare l’obbligo alimentare.

10. Che tipo di prestazioni saranno probabilmente concesse dal tribunale? Se viene concesso un assegno alimentare, in che modo verrà calcolato? La decisione del tribunale può essere sottoposta a revisione per tenere conto delle modifiche del costo della vita o delle circostanze familiari?

Per quanto riguarda l’ottenimento degli alimenti, il tribunale può ordinare il pagamento degli alimenti per i figli, per il coniuge o per i figli/il coniuge. Il tribunale può ordinare pagamenti periodici, pagamenti di somme forfetarie, regolamenti, pagamenti periodici garantiti. Ai fini del calcolo degli importi si terrà conto di tutte le circostanze del singolo caso. Si può presentare in qualunque momento domanda al tribunale affinché modifichi un ordinanza per il pagamento di alimenti.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Per quanto riguarda gli alimenti per il sostentamento dei figli, se il reddito settimanale netto del genitore non coabitante è pari o superiore a 200 sterline, gli alimenti corrispondono ad una percentuale del reddito netto di tale genitore. Le percentuali sono 15% per un figlio, 20% per due figli e 25% per tre o più figli. Se il reddito settimanale netto del genitore non coabitante è superiore a 100 sterline ma inferiore a 200 sterline, si applica una percentuale ridotta. Se il genitore non coabitante percepisce un reddito settimanale netto pari o inferiore a 100 sterline o percepisce prestazioni di previdenza sociale, si applica un importo forfetario di 5 sterline.

L’importo del reddito settimanale netto utilizzato per calcolare l’importo degli alimenti viene ridotto se il genitore non coabitante convive con dei figli nella sua famiglia attuale.

Il calcolo degli alimenti può essere ridotto anche se il figlio pernotta presso il genitore non coabitante almeno una volta alla settimana. (Ad esempio, 52 notti = riduzione di un settimo, 104 notti = riduzione di due settimi).

Per calcolare l’importo degli alimenti per il sostentamento dei figli non si tiene conto del reddito del genitore affidatario.

11. In che modo e a chi verranno versati gli alimenti?

Le persone che possono ricevere gli alimenti sono elencate al punto 1 supra.

I tribunali dell’Inghilterra e del Galles sono competenti per i pagamenti alle singole persone. Tuttavia la sezione Reciprocal Enforcement of Maintenance Orders (REMO) del Department for Constitutional Affairs ha competenza parziale per il trattamento di taluni pagamenti provenienti dagli Stati Uniti d’America.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

La Child Support Agency offre un servizio di calcolo e di riscossione. Essa riscuote gli alimenti per il sostentamento dei figli se il genitore affidatario percepisce Income Support o income-based Jobseeker’s Allowance o se uno dei due genitori glielo chiede. Se i genitori non coabitanti sono in ritardo con i pagamenti, la Child Support Agency si adopera affinché versino tutti gli alimenti per il sostentamento dei figli di cui sono debitori.

12. Se il debitore degli alimenti non li versa volontariamente, quali mezzi esistono per costringerlo ad adempiere?

Per quanto riguarda l’ottenimento degli alimenti, il tribunale può ordinare che il pagamento venga fatto direttamente al tribunale stesso; il tribunale può altresì ordinare un particolare metodo di pagamento; il tribunale può inoltre disporre il pignoramento dei redditi o un periodo di carcerazione.

Per quanto riguarda gli alimenti per il sostentamento dei figli, se un genitore non coabitante non adempie all’obbligo alimentare che gli incombe, la Child Support Agency adotta i provvedimenti necessari affinché tale genitore versi gli alimenti di cui è debitore. La Child Support Agency ha una serie di poteri tra cui quello di far detrarre i soldi direttamente dai redditi (ordine di detrazione dai redditi) e di adire le vie legali (azione per imporre il rispetto degli obblighi alimentari). Se necessario, in casi estremi si può chiedere al tribunale di ritirare la patente del genitore insolvente o persino di arrestarlo.

Se il genitore non coabitante non effettua i pagamenti al momento dovuto, la Child Support Agency può applicare una penalità pari al massimo al 25% degli alimenti settimanali. Tale maggiorazione può aver luogo per ciascuna settimana per la quale il genitore non coabitante non paga o paga in ritardo. Questa somma non viene corrisposta al genitore o alla persona affidataria bensì viene trattenuta dallo Stato a titolo di rimborso per i costi amministrativi aggiuntivi in cui è incorsa la Agency per far rispettare le obbligazioni alimentari.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

13. Vi è un’istituzione o un dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) che possono aiutare l’avente diritto a ottenere gli alimenti?

Per quanto riguarda gli alimenti per il sostentamento dei figli, l’istituzione competente è la Child Support Agency (cfr. supra).

14. Detta istituzione o dipartimento può sostituirsi al debitore e corrispondere gli alimenti in toto o in parte?

Per quanto riguarda il sostentamento dei figli, la Child Support Agency può solo trasmettere i soldi che riceve, se del caso. L’Agency non è in grado di corrispondere gli alimenti, in toto o in parte, al posto del genitore non coabitante.

Se il genitore o una persona affidataria percepiscono Income Support (inclusa la Minimum Income Guarantee) o income-based Jobseeker’s Allowance, ricevono un supplemento a titolo di alimenti per il sostentamento del figlio al momento del pagamento di tale sussidio. In questi casi il genitore o la persona affidataria percepiscono un importo massimo di 10 sterline per ciascun pagamento di alimenti ricevuto dal genitore non coabitante. Il resto è trattenuto dallo Stato.

Le Central Authorities del Regno Unito (ad esempio la sezione REMO) non possono assumersi la responsabilità di effettuare i pagamenti.

Se colui che chiede gli alimenti è in Inghilterra o in Galles e colui che li deve prestare risiede in un altro paese:

15. Può colui che chiede gli alimenti ottenere l'assistenza di un’istituzione o di un dipartimento dell'amministrazione pubblica (centrale o locale) in Inghilterra o in Galles?

Deve rivolgersi alla sezione Reciprocal Enforcement of Maintenance Orders (REMO) del Department for Constitutional Affairs.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

L’esecuzione reciproca delle ordinanze in materia di alimenti (Reciprocal Enforcement of Maintenance Orders) è la procedura con la quale le ordinanze emesse dai tribunali del Regno Unito per conto di persone residenti nel Regno Unito possono essere registrate e applicate da tribunali o altre autorità in altri paesi nei confronti di persone residenti all’estero.

Si tratta di una disposizione valida in entrambi i sensi, regolata da convenzioni internazionali, il che significa che anche le ordinanze relative agli alimenti a favore di individui residenti all’estero possono essere registrate e applicate da tribunali del Regno Unito nei confronti di persone residenti nel Regno Unito.

Come presentare domanda -

Una persona residente nel Regno Unito che desidera presentare domanda per ottenere alimenti da una persona oltre oceano deve contattare:

  1. la sua magistrates’ court locale (o county court dove sia stata emessa l’ordinanza) se vi è un’ordinanza in materia di alimenti; o
  2. la sua magistrates’ court locale se non vi è alcuna ordinanza.

Gli indirizzi dei tribunali sono reperibili nella guida telefonica o nel sito Court Service website.

Si può richiedere che l’ordinanza venga applicata nel paese in cui risiede il debitore. Esistono altresì procedure per consentire al richiedente di chiedere alle autorità estere di emettere un'ordinanza in materia di alimenti per suo conto.

Il richiedente non è costretto ad assumere un avvocato. Il personale del tribunale aiuterà il richiedente e inoltrerà la domanda all’autorità competente: il Department for Constitutional Affairs per le domande provenienti dall’Inghilterra e dal Galles; lo Scottish Executive per le domande provenienti dalla Scozia o il Northern Ireland Court Service per le domande provenienti dall’Irlanda del Nord.

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

L’autorità controllerà che la domanda sia in ordine e la invierà all’autorità o al tribunale esteri per essere registrata e applicata nei confronti della persona residente in tale paese.

Le domande dall’estero devono essere inviate alla sezione REMO del Department for Constitutional Affairs che è l’autorità competente in Inghilterra e in Galles per la trasmissione e il ricevimento delle domande di esecuzione delle decisioni relative al pagamento di alimenti se il genitore assente vive all’estero. La sezione REMO inoltrerà la domanda ad un tribunale competente a conoscere la causa in questione.

Per quanto riguarda gli alimenti per il sostentamento dei figli, la Child Support Agency può effettuare un calcolo degli alimenti solo quando il genitore non coabitante si trovi in un’altra parte del Regno Unito (ovvero Inghilterra, Galles o Scozia) o lavori al di fuori del Regno Unito per un datore di lavoro il cui sistema di pagamento delle retribuzioni abbia base nel Regno Unito.

16. In caso affermativo, in che modo è possibile contattare tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ?

La sezione REMO può essere contattata al seguente indirizzo:

Reciprocal Enforcement of Maintenance Orders (REMO)

Department for Constitutional Affairs

Selborne House

54-60 Victoria Street

London

SW1E 6QW

Telefono

+44 20 7210 8561 +44 20 7210 8340

+44 20 7210 8635 +44 20 7210 8795

fax: +44 20 7210 8681

e-mail: philip.ashmore@lcdhq.gsi.gov.uk

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

17. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ?

Di norma la sezione REMO non fornisce consulenza giuridica specifica ai richiedenti o ad altri: tale consulenza è di competenza dei tribunali. Tuttavia può fornire un’assistenza generale sulle procedure da seguire. La natura precisa della reciprocità esistente tra il Regno Unito e altri paesi dipende dalla convenzione o dall’accordo del quale l’altro paese è firmatario e la sezione REMO del Department for Constitutional Affairs può fornire assistenza sulle modalità in base alle quali le varie convenzioni si applicano ad un determinato caso.

Per quanto riguarda gli alimenti per il sostentamento dei figli, se sono residenti nel Regno Unito il genitore affidatario e il figlio ma non il genitore non coabitante, la Child Support Agency è competente ad effettuare il calcolo degli alimenti solo se il genitore non coabitante lavora per un datore di lavoro il cui sistema di pagamento delle retribuzioni abbia base nel Regno Unito.

Se colui che chiede gli alimenti è in un altro paese e il debitore degli alimenti è in Inghilterra o in Galles:

18. Può colui che chiede gli alimenti presentare una domanda direttamente ad un’istituzione o ad un dipartimento dell'amministrazione pubblica (centrale o locale) in Inghilterra o in Galles?

Cfr. la risposta alla domanda 15 supra. La domanda viene presentata tramite una Central Authority o un tribunale del paese estero nel quale risiede il richiedente.

Per quanto riguarda gli alimenti per il sostentamento dei figli, la Child Support Agency è competente a calcolarli solo se il richiedente e il figlio sono residenti altrove nel Regno Unito (Scozia o Irlanda del nord).

19. In caso affermativo, in che modo è possibile contattare tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ?

Le coordinate per contattare la sezione REMO si ritrovano alla risposta 16 supra.

La coordinate per contattare la Child Support Agency figurano alla risposta 5A supra.

20. Che tipo di assistenza può ricevere il richiedente da tale istituzione o dipartimento dell’amministrazione pubblica (centrale o locale) ?

L’assistenza fornita dalla sezione REMO è descritta nella risposta alla domanda 17 supra.

Le circostanze in cui la Child Support Agency può o meno accettare una domanda sono precisate nelle risposte precedenti.

Ulteriori informazioni

« Crediti alimentari - Informazioni generali | Regno Unito - Informazioni generali »

Dietro

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 11-04-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito