Commissione Europea > RGE > Professioni giuridiche > Paesi Bassi

Ultimo aggiornamento: 16-11-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Professioni giuridiche - Paesi Bassi

 

INDICE

1. Giudice 1.
2. Cancelliere 2.
3. Pubblico ministero 3.
4. Avvocato 4.
5. Notaio 5.
6. Ufficiale giudiziario 6.

 

1. Giudice

Compito del giudice è pronunciare un giudizio imparziale in un procedimento giudiziario, anche in cause nelle quali sono coinvolte pubbliche autorità. L'imparzialità nei confronti delle pubbliche autorità è garantita da uno speciale sistema di selezione e nomina dei giudici e da un diverso status giuridico dei giudici rispetto agli altri funzionari pubblici.

Per diventare giudice è richiesta un'esperienza professionale di almeno sette anni; a tal fine è riconosciuta la formazione acquisita all'interno dell'amministrazione della giustizia oppure l'esperienza in campo giuridico acquisita in altre sedi. L'autorità giudiziaria provvede a fornire la necessaria formazione.

I giudici sono nominati dalla Corona, sotto la responsabilità del ministro della Giustizia. Possono essere nominati giudici soltanto persone di nazionalità olandese che abbiano completato un corso di studi in giurisprudenza presso un'università olandese.

Per la proposta di nomina a giudice è richiesto un preventivo parere positivo da parte di una commissione di selezione nazionale, composta da esponenti dell'autorità giudiziaria, dell'Ufficio della Procura generale e della società civile. Il giudice è nominato in un determinato tribunale; si può essere nominati giudici in un determinato tribunale solo su proposta dello stesso.

Tali requisiti garantiscono un sistema di nomina quanto più obiettivo possibile. Il giudice è un funzionario pubblico che gode di uno status speciale. Dopo la prima nomina, il giudice non può essere obbligato a traferirsi in altra sede.

Il giudice può svolgere la propria funzione fino all'età di 70 anni. Prima di allora può essere licenziato contro la propria volontà soltanto dalla massima autorità giudiziaria del paese, ovvero l'Alta Corte dei Paesi Bassi, su proposta del procuratore generale presso detta Corte.

Inizio paginaInizio pagina

Questo sistema rappresenta una garanzia sufficiente contro ingerenze politiche nella nomina e nella revoca dei giudici.

La Costituzione affida al potere giudiziario il compito di dirimere controversie e contiene disposizioni sullo status giuridico dei membri dell'ordine giudiziario.

Il giudice può amministrare le cause secondo i propri criteri, nel rispetto delle leggi vigenti; spetta a lui decidere in merito a gran parte degli aspetti pratici del procedimento (ad esempio, riguardo ai termini da concedere). Qualora una delle parti di un procedimento dubiti dell'imparzialità del giudice, può avvalersi delle possibilità offerte dalla legge per presentare istanza di ricusazione del giudice in questione.

Nei casi in cui una delle parti di un procedimento non sia soddisfatta dell'operato del giudice, la legge distingue tra insoddisfazione per la decisione adottata dal giudice sotto forma di sentenza e insoddisfazione per il comportamento del giudice.

Se il motivo dell'insoddisfazione è la sentenza, si può di norma adire un grado più elevato di giudizio. Se il motivo dell'insoddisfazione è il comportamento del giudice, si può presentare reclamo all'amministrazione del tribunale presso cui il giudice opera. Ogni tribunale ha un proprio regolamento che disciplina tali reclami.

La legge impone ai giudici norme di comportamento finalizzate a garantire l'obiettività del loro operato.

I giudici svolgono la loro funzione nei tribunali di primo grado. Ogni tribunale ha quattro sezioni: civile, penale, amministrativa, e la sezione detta "cantonale". I magistrati che operano nella sezione cantonale sono detti “kantonrechter" (giudici cantonali), gli altri sono “rechter” (giudici), mentre i magistrati che fanno parte delle corti d'appello e dell'Alta Corte sono detti “raadsheer” (consiglieri).

Inizio paginaInizio pagina

Nella maggior parte dei casi, i giudici dovrebbero operare a rotazione nelle diverse sezioni del tribunale ed essere competenti in due settori, per evitare che si occupino troppo e troppo a lungo di un unico settore specifico.

I giudici cantonali sono giudici monocratici. Lo stesso vale, di massima, anche per gli altri giudici dei tribunali di primo grado, dove tuttavia determinati procedimenti sono affidati a un collegio di tre giudici. I consiglieri delle corti d'appello giudicano di norma in collegi formati da tre giudici, tranne nei casi, specificati dalla legge, che possono essere trattati da un solo giudice. L'Alta Corte giudica in collegi di cinque consiglieri.

2. Cancelliere

I giudici sono coadiuvati nel loro lavoro da un cancelliere. Alcuni cancellieri si occupano della gestione amministrativa delle cause; altri, in possesso di una più elevata formazione in campo giuridico, assistono il giudice nella preparazione delle udienze, redigono i verbali delle stesse e, seguendo le indicazioni del giudice, stilano lo schema delle sentenze.

Altre informazioni pratiche sull'organizzazione dell'amministrazione giudiziaria sono disponibili sul sito web www.rechtspraak.nl English - Nederlands, dove si possono reperire anche gli indirizzi per la corrispondenza, le visite e la posta elettronica, gli orari di apertura al pubblico, le indicazioni sui percorsi, le modalità di presentazione delle denunce, eccetera.

Inizio paginaInizio pagina

3. Pubblico ministero

Il pubblico ministero ha come compito principale perseguire i reati penali, ma può intervenire anche in cause civili qualora esse riguardino, ad esempio, richieste di interdizione, di ricovero per trattamento psichiatrico obbligatorio o di modifica di atti di stato civile.

I pubblici ministeri fanno parte dell'Ufficio della Procura generale, sotto la responsabilità del ministro della Giustizia. L'Ufficio della Procura generale è formato dall'Ufficio generale dei pubblici ministeri, che è l'organo di governo nazionale dei pubblici ministeri e ha uffici distaccati presso ciascun tribunale, nei quali lavorano i pubblici ministeri. I pubblici ministeri che svolgono la loro funzione presso le corti d'appello e l'Alta Corte sono chiamati “advocaat generaal”. L'Ufficio dei pubblici ministeri presso l'Alta Corte ha uno status autonomo e il suo responsabile è detto “procureur-generaal”.

Vedasi anche www.om.nl Nederlands (solo in lingua neerlandese).

4. Avvocato

Compito dell'avvocato è tutelare la posizione giuridica del cliente. A tal fine, l'avvocato fornisce al cliente consulenza giuridica e lo rappresenta in contenziosi e procedimenti giudiziari.

L'avvocato è tenuto al segreto d'ufficio e ha il diritto di rifiutarsi di testimoniare. Ciò significa che non ha l'obbligo di informare il giudice di quanto apprende dal proprio cliente. L'avvocato svolge l'attività prevalentemente nel distretto in cui è iscritto, ma è autorizzato a operare in tutti i tribunali e tutte le corti d'appello.

Inizio paginaInizio pagina

Nelle cause civili di competenza del giudice cantonale, il cittadino che si rivolge alla giustizia non è tenuto a chiedere l'assistenza di un avvocato. In tutti gli altri procedimenti civili (dinanzi a un tribunale di primo grado, una corte d'appello e l'Alta Corte) ha invece l'obbligo di farsi rappresentare da un avvocato; questo principio è denominato rappresentanza processuale obbligatoria.

Le persone in condizioni economiche relativamente disagiate possono beneficiare di un'assistenza legale sovvenzionata (cfr. la scheda "Patrocinio a spese dello Stato"). In questi casi, viene designato un avvocato, il cui onorario sarà pagato dalla pubblica autorità, mentre l'assistito versa un contributo variabile a seconda del reddito e del patrimonio di cui dispone.

Possono essere ammessi a svolgere la professione di avvocato coloro che sono in possesso di un master in giurisprudenza conseguito presso un'università olandese o del titolo di dottore in legge conseguito precedentemente sempre presso un'università olandese.

Nei primi tre anni in cui è iscritto in qualità di avvocato presso un tribunale, l'avvocato può svolgere la professione soltanto come praticante sotto la guida di un altro avvocato. Per diventare avvocato è quindi necessario trovare un collega disposto a fare da tutore.

Gli avvocati dei paesi membri dell'Unione europea possono chiedere di essere ammessi a svolgere la professione nei Paesi Bassi qualora siano in possesso dei requisiti previsti dalle direttive UE in materia. Gli avvocati dei paesi UE che desiderino svolgere la propria attività saltuariamente in un altro Stato membro possono farlo purché collaborino con un avvocato del luogo.

Inizio paginaInizio pagina

L'avvocato svolge la propria attività in forma autonoma in qualità di libero professionista.

L'esercizio della professione, le competenze, la nomina e la revoca dell'incarico di un avvocato e altre questioni sono disciplinate dalla Legge sull'avvocatura e da vari decreti e regolamenti, tra cui il Regolamento sulla contabilità del 1998, il Regolamento sul contributo finanziario e il Regolamento sull'esercizio della professione.

Nei Paesi Bassi, tutti gli avvocati sono iscritti per legge all'Ordine olandese degli avvocati e sono soggetti a norme disciplinari previste dalla legge.

La legge affida all'Ordine degli avvocati vari compiti, tra cui quelli di fornire servizi di alta qualità e:

  • di elaborare un esaustivo programma di formazione per la professione di avvocato,
  • di definire regolamenti e altre disposizioni vincolanti per gli avvocati,
  • di applicare le norme disciplinari,
  • di mettere a disposizione degli iscritti informazioni e servizi,
  • di fornire alle pubbliche autorità consulenza su progetti politici e proposte di legge.

Molti avvocati sono iscritti, oltre che all'Ordine degli avvocati, anche a un'associazione specializzata. Si tratta di avvocati specializzati in un determinato ambito giuridico, quale, ad esempio, il diritto di famiglia, della sicurezza sociale, del lavoro, il diritto penale o quello relativo agli affitti.

Maggiori informazioni sulle associazioni in cui sono riuniti gli avvocati specializzati sono disponibili sul sito: www.advocatenorde.nl/advocaten/adressen_en_ledenlijst.asp Nederlands.

Inizio paginaInizio pagina

Ulteriori informazioni sull'avvocatura sono disponibili sul sito: www.advocatenorde.nl English - Nederlands.

Chi risieda all'estero e abbia bisogno di un avvocato nei Paesi Bassi può rivolgersi, in caso di difficoltà, al Consiglio per l'assistenza legale (Raad voor rechtsbijstand) all'Aja. Per ulteriori informazioni in merito si consulti la scheda "Patrocinio a spese dello Stato - Paesi Bassi", punto 6.

5. Notaio

Compito del notaio è redigere atti pubblici, sulla cui affidabilità possono contare sia i privati cittadini che i soggetti preposti all'amministrazione della giustizia. Il notaio deve stilare gli atti in maniera tale che essi riproducano fedelmente i fatti rilevanti e gli accordi intercorsi tra le parti. La legge riconosce agli atti notarili un particolare valore di prova.

I notai operano, in particolare, nell'ambito del diritto di famiglia, dei soggetti con personalità giuridica e dei diritti reali (beni immobili). Per molti atti giuridici la legge prescrive che possano essere redatti esclusivamente da un notaio: ad esempio, gli atti costitutivi e modificativi degli statuti di soggetti con personalità giuridica, quali associazioni, fondazioni, società per azioni e a responsabilità limitata, nonché gli atti relativi a beni registrati, quali immobili e natanti, testamenti e regimi matrimoniali.

Inizio paginaInizio pagina

Il notaio conserva l'originale degli atti da lui redatti, affinché possano essere sempre consultati, mentre alle parti consegna copie autenticate. Un esempio tipico è il testamento: dopo la morte dell'interessato, il notaio potrà inviare agli eredi una copia del testamento originale del defunto. Il notaio può anche assumere l'incarico di esecutore testamentario.

Il notaio svolge la funzione di pubblico ufficiale, in forza della quale ha il potere di redigere atti “autentici”. Gli atti autentici hanno maggiore efficacia probatoria degli atti privati. Pur essendo un pubblico ufficiale, il notaio è libero di determinare l'onorario a propria discrezione; sostiene il rischio economico dello studio notarile e, pertanto, svolge l'attività più o meno come un libero professionista. Apposite disposizioni di legge mirano a garantire che il notaio eserciti la propria funzione autonomamente e tuteli in maniera imparziale e con la massima cura possibile gli interessi di tutte le parti degli atti che redige.

I notai sono nominati dalla Corona, sotto la responsabilità del ministro della Giustizia. Possono diventare notai soltanto persone di nazionalità olandese che abbiano completato un corso di studi in diritto notarile presso un'università olandese o un corso equiparato ai sensi delle direttive UE. Per poter essere nominato notaio, il giurista specializzato in diritto notarile deve aver svolto un periodo di praticantato di almeno sei anni presso uno studio notarile nei Paesi Bassi. Nei primi tre anni, il praticante notaio segue una formazione professionale. Alla domanda di nomina a notaio, da inviare al ministro della Giustizia, il praticante deve allegare un piano d'attività.

Inizio paginaInizio pagina

La funzione, le competenze, la nomina e la revoca dei notai sono disciplinati dalle disposizioni della Legge sul notariato e da diversi decreti e regolamenti, quali il Decreto sui requisiti professionali per praticanti notai, il Regolamento sul codice etico e professionale e il Regolamento sulla collaborazione interdisciplinare.

E' dovere del notaio, da un lato, assumere tutti i compiti e svolgere tutte le funzioni impostigli dalla legge o in forza della legge o richiestigli da una parte; dall'altro lato, però, deve rifiutarsi di svolgere una funzione qualora essa sia in contrasto con la legge o l'ordine pubblico o abbia come conseguenza azioni mirate a uno scopo chiaramente illecito, o ancora ove sussistano altri motivi fondati, tali da giustificare il rifiuto.

L'obbligo di svolgere la funzione di pubblico ufficiale non impedisce l'acquisizione di una specializzazione nell'ambito del diritto notarile. Esistono numerose associazioni di notai e praticanti notai che si occupano in particolare di determinati aspetti della pratica notarile, quali l'Associazione dei notai specializzati in questioni agrarie (VASN), l'Associazione degli estate planners (VEP), l'Associazione dei mediatori notarili (VMSN) e l'Associazione per il notariato e le tecnologie informatiche (VNI).

Tutti i notai e praticanti notai dei Paesi Bassi sono riuniti per legge nell'Associazione nazionale della professione notarile (KNB), un ente di diritto pubblico regolato dalla legge. Compito principale della KNB è garantire un corretto esercizio della professione; essa offre inoltre un'ampia gamma di prodotti e servizi ai propri iscritti.

La legge affida alla KNB i seguenti compiti:

  • stabilire norme,
  • promuovere un corretto esercizio della professione,
  • promuovere la competenza professionale,
  • vigilare sull'onore e sul decoro della funzione.

I notai e i praticanti notai sono soggetti a norme disciplinari previste dalla legge, che sono applicate dalla Camera di vigilanza competente per distretto. La Camera è composta da cinque persone e presieduta dal presidente del tribunale. Contro le decisioni della Camera di vigilanza è ammesso ricorso presso la corte d'appello di Amsterdam.

Inizio paginaInizio pagina

Ulteriori informazioni sulla professione notarile sono disponibili sul sito: www.notaris.nl Nederlands.

6. Ufficiale giudiziario

Nei Paesi Bassi l'ufficiale giudiziario svolge funzioni ufficiali che gli competono in via esclusiva, tra cui, in particolare:

fare citazioni in giudizio e altre convocazioni relative all'avvio di un procedimento giudiziario o all'istruzione di un processo;

fare notifiche giudiziarie, comunicazioni, denunce e altri avvisi giudiziari;

eseguire sgomberi, sequestri, vendite giudiziarie, confische e altri provvedimenti connessi con l'applicazione di titoli esecutivi o la tutela di diritti, o necessari a tal fine;

eseguire compiti di vigilanza pubblica durante vendite pubbliche volontarie di beni materiali mobili.

In questioni di diritto civile, la legge stabilisce che i suddetti compiti debbano essere svolti esclusivamente da un ufficiale giudiziario.

L'ufficiale giudiziario è un funzionario pubblico non retribuito ed è nominato dalla Corona. E' responsabile del proprio studio di ufficiale giudiziario, di cui si assume il rischio economico. Oltre ai compiti che svolge in qualità di pubblico ufficiale, l'ufficiale giudiziario è autorizzato a compiere attività professionali secondarie, purché esse non pregiudichino né ostacolino un adempimento corretto e indipendente del suo ufficio né la dignità dello stesso. Quindi, nei Paesi Bassi, l'ufficiale giudiziario è autorizzato per legge a stare in giudizio come rappresentante della parte interessata, a fornire assistenza legale, ad agire in qualità di curatore o amministratore, a fare inventari e stime, a incassare danaro per conto terzi e a redigere verbali di constatazione di determinati fatti.

Inizio paginaInizio pagina

Il costo delle funzioni svolte dall'ufficiale giudiziario che è a carico del debitore è stabilito nel Decreto sulle azioni e le tariffe degli ufficiali giudiziari.

Il compenso che l'ufficiale giudiziario fattura al proprio cliente può essere stabilito liberamente, ma comunque d'intesa tra le due parti. Ciò vale anche per incarichi affidati all'ufficiale giudiziario da committenti esteri.

La funzione, le competenze, la nomina e la revoca degli ufficiali giudiziari sono disciplinati dalla Legge sugli ufficiali giudiziari e da diversi decreti e regolamenti, tra cui il Decreto sulla formazione e il praticantato per gli ufficiali giudiziari, il Decreto sul piano d'attività, il Regolamento amministrativo e il Regolamento sulle norme professionali e di condotta.

Nei Paesi Bassi, tutti gli ufficiali giudiziari e i praticanti ufficiali giudiziari sono tenuti per legge a iscriversi all'Organizzazione professionale nazionale degli ufficiali giudiziari (KBvG), che ha il compito di promuovere un corretto esercizio della professione da parte dei suoi membri e la loro competenza professionale. Riguardo a questi due aspetti, l'Associazione può imporre ai propri membri obblighi o disposizioni. Gli ufficiali giudiziari sono soggetti a norme disciplinari, sul cui adempimento vigila una Camera nazionale; contro le decisioni della Camera è ammesso ricorso presso la corte d'appello di Amsterdam.

Chi abbia bisogno di un ufficiale giudiziario può sceglierne uno nel comune dove avrà luogo il procedimento di cui è parte. I recapiti di tutti gli ufficiali giudiziari sono riportati nell'Atlante giudiziario europeo, alla voce “Notificazione e comunicazione degli atti” e poi alla voce “Agenti giudiziari, funzionari o altre persone competenti”.

Ulteriori informazioni e gli indirizzi sono disponibili sul sito web dell'Organizzazione professionale nazionale degli ufficiali giudiziari: www.kbvg.nl Deutsch - English - français - Nederlands.

« Professioni giuridiche - Informazioni generali | Paesi Bassi - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 16-11-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito