Commissione Europea > RGE > Professioni giuridiche > Irlanda

Ultimo aggiornamento: 02-05-2005
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Professioni giuridiche - Irlanda

 

INDICE

1. Giudici 1.
2. L’Attorney General (Procuratore generale) e il Director of Public Prosecutions (Direttore della pubblica accusa) 2.
3. Clerks of the Court (Impiegati della corte) 3.
4. Lo sceriffo 4.
5. Solicitors (procuratori legali) 5.
6. Barristers (avvocati) 6.
7. Notai 7.

 

1. Giudici

Il Judicial Appointments Advisory Board (comitato consultivo per la nomina dei giudici) individua le persone idonee alla nomina di giudice e ne informa il governo. I giudici sono nominati dal Presidente su parere del governo. I giudici sono indipendenti e soggetti soltanto alla Costituzione e alla legge. Ai sensi della Costituzione, il numero dei giudici è fissato di volta in volta dalla legge.

La Corte suprema è formata dal Chief Justice, che presiede la Corte, e da sette giudici ordinari denominati “ giudici della Corte suprema”. Il Presidente della High Court è anche, d’ufficio, membro della Corte suprema. La Corte suprema è formata dal Presidente della High Court, che è responsabile dell’organizzazione generale del lavoro della High Court e da giudici ordinari denominati “giudici della High Court”. Il Chief Justice e il Presidente della Circuit Court sono anche, d’ufficio, membri della High Court. Il numero dei giudici della High Court è fissato di volta in volta dalla legislazione. Attualmente essi non devono essere più di 28 (più uno quando il Presidente della Commissione per la riforma del diritto è un giudice della High Court). La Circuit Court comprende il Presidente della Circuit Court e giudici ordinari denominati “giudici della Circuit Court”. Il Presidente della District Court è anche, d’ufficio, membro della Circuit Court. La District Court comprende il Presidente della District Court e altri giudici denominati ‘giudici della District Court’. La Costituzione prevede che il governo non debba ridurre la retribuzione dei giudici mentre essi esercitano il loro ufficio. Gli stipendi dei giudici sono stabiliti da leggi emanate di volta in volta. La legge attuale è il Ministerial, Parliamentary and Judicial Offices and Oireachtas Members (Miscellaneous Provisions) Act del 2001.

Inizio paginaInizio pagina

I giudici sono nominati tra i solicitors o i barristers più qualificati con alcuni anni di esperienza pratica (non nel campo della ricerca). Per la District Court, la sezione 29(2) del Courts (Supplemental Provisions) Act del 1961 prevede che una persona che sia un barrister o un solicitor praticante che esercita da almeno 10 anni sia idonea per la nomina a giudice della District Court. La sezione 30 del Courts and Courts Officers Act del 1995 prevede che un barrister o un solicitor praticante che esercita da almeno 10 anni sia idoneo per la nomina a giudice della Circuit Court. Il Courts and Courts Officers Act del 2002 prevede che una persona che sia un barrister o un solicitor praticante che esercita da almeno 12 anni sia idonea per la nomina a giudice della High Court o della Corte suprema. Come riportato sopra, i giudici sono indipendenti nel senso che essi sono soggetti soltanto alla Costituzione e alla legge, e, al momento dell’assunzione dell’ufficio, rendono la seguente dichiarazione ai sensi dell’articolo 34. 5. 1 della Costituzione:

“Alla presenza di Dio onnipotente prometto solennemente e sinceramente e dichiaro che adempirò all’ufficio di Chief Justice (o un altro a seconda dei casi) adeguatamente, fedelmente e al meglio delle mie conoscenze e del mio potere senza paura o favoritismi, parzialità o malevolenza verso qualunque uomo e che sosterrò la Costituzione e le leggi. Possa Dio dirigermi e sostenermi.”

In base alla Costituzione, i giudici della High Court e della Corte suprema possono essere rimossi dall’ufficio solo per accertato abuso di potere o incapacità dopo che tale risoluzione è passata attraverso le due camere dell’Oireachtas (il Parlamento irlandese). Il Courts of Justice Act del 1924 e il Courts of Justice (District Court) Act del 1946 prevedono disposizioni simili per i giudici delle Circuit Courts e delle District Courts.

Inizio paginaInizio pagina

2. L’Attorney General (Procuratore generale) e il Director of Public Prosecutions (Direttore della pubblica accusa)

L’Attorney General è “il consigliere del governo per le questioni di diritto e i pareri giuridici” come previsto dall’articolo 30 della Costituzione. L’Attorney General è nominato dal Presidente su nomina del Taoiseach (Primo Ministro irlandese) ed è obbligato a dimettersi quando lo fa il Taoiseach. L’Attorney General è di solito un barrister praticante ed un senior counsel (vedi dopo). Non vi sono norme che prevedano che l’Attorney General debba cessare la sua attività privata ma ciò è avvenuto negli ultimi anni.

In qualità di consulente legale del governo, l’Attorney General esamina tutti i disegni di legge che il governo intende presentare alle due Oireachtas (camere del Parlamento) affinché siano convertiti in legge. L’Attorney General consiglia altresì il governo in materie internazionali come la ratifica di accordi internazionali. Un’altra funzione dell’Attorney General è quella di rappresentare il popolo nella rivendicazione di diritti soggettivi pubblici. Ciò avviene instaurando un procedimento giuridico oppure opponendosi ad esso. Sebbene sia nominato dal Taoiseach, l’Attorney General è indipendente dal governo. Ai sensi della Costituzione, l’Attorney General è sempre il convenuto principale quando la costituzionalità della legge è minacciata.

Prima del 1976, tutti i reati gravi venivano perseguiti in nome dell’Attorney General. La Costituzione prevede che questa funzione possa essere svolta da un’altra persona autorizzata per legge ad agire a tal fine. Pertanto, la sezione 2 del Prosecution of Offences Act del 1974 ha istituito l’ufficio del Direttore della pubblica accusa, entrato in vigore nel 1976 – l’idea era quella di avere un funzionario indipendente da legami politici per l’adempimento di queste funzioni. Il Direttore è nominato dal governo ma è un funzionario pubblico, di modo che egli non è tenuto a dimettersi quando cade il governo, a differenza dell’Attorney General. Ciò garantisce la continuità nel perseguimento dei reati. La legge del 1974 prevede anche che il Direttore della pubblica accusa sia indipendente nello svolgimento delle sue funzioni. Il Direttore può essere rimosso dalle sue funzioni, ma soltanto dopo che sia stata stilata una relazione sulla sua salute o condotta da un comitato di cui facciano parte il Chief Justice, un giudice della High Court e l’Attorney General.

Inizio paginaInizio pagina

Il Direttore della pubblica accusa (DPP) assume dunque la decisione di perseguire o meno una persona per un reato grave e decide quale debba essere l’accusa nei suoi confronti. Tutti i reati sono perseguiti in nome del DPP ma la maggior parte di quelli meno gravi possono essere trattati dalla Gardaí (la polizia irlandese) senza sottoporre la pratica al DPP. In tali casi, il DPP ha il diritto di consigliare la Gardaí su come trattare il caso. Sebbene il DPP abbia assunto il ruolo dell’Attorney General nel perseguimento dei reati, l’Attorney General lo conserva in relazione ai casi aventi carattere internazionale, ad esempio in materia di estradizione.

3. Clerks of the Court (Impiegati della corte)

I clerks of the Court sono responsabili dell’amministrazione generale delle corti. Queste ultime sono state istituite dal Courts (Establishment and Constitution) Act, del 1961, ai sensi dell’articolo 34 della Costituzione. La Costituzione delinea la struttura delle corti che comprendono una corte di appello finale (la Corte suprema) e corti di primo grado che includono una High Court avente piena competenza nel settore civile e penale e corti aventi competenza limitata (la Circuit Court e la District Court) organizzate su base regionale.

I clerks of the Court sono impiegati del Courts Service. Si tratta di un organo indipendente che ha incominciato ad operare nel novembre 1999 e che era stato istituito dal governo tramite il Courts Service Act del 1998. L’istituzione di questo organo era stata raccomandata dal gruppo di lavoro della Commissione sulle corti e rappresentava una questione ancora aperta dalla fondazione dello Stato poiché non era stata emanata alcuna disposizione che prevedesse una struttura amministrativa indipendente per il sistema giudiziario o le corti.

Inizio paginaInizio pagina

Il Courts Service ha cinque compiti:

  • occuparsi della gestione delle corti
  • fornire servizi di supporto per i giudici
  • fornire informazioni al pubblico sul sistema giudiziario
  • occuparsi delle forniture, della gestione e della manutenzione degli edifici delle corti
  • fornire strumenti utili agli utenti delle corti

Il Courts Service è responsabile nei confronti del Ministro della giustizia, dell’eguaglianza e della riforma del diritto, e, attraverso il Ministro, nei confronti del governo. Esso è anche responsabile nei confronti di un comitato pubblico per il bilancio distaccato presso l’Oireachtas (il Parlamento irlandese) per il denaro speso e per le previsioni finanziarie. Il Chief Executive Officer è il funzionario che si occupa del rendiconto e che appare avanti al suddetto comitato quando richiesto. Il Courts Service rende conto al pubblico attraverso la pubblicazione di una relazione annuale.

Il comitato del Courts Service è formato da un Presidente (Chairperson) e da 16 membri le cui funzioni sono quelle di decidere le linee di condotta e di soprintendere all’attuazione delle stesse da parte del Chief Executive. Le funzioni del Chief Executive sono sancite dal Courts Service Act del 1998 ed egli è tenuto a “gestire e controllare il personale, l'amministrazione e le attività del servizio, comprese le funzioni di County Registrars nella misura in cui tali funzioni siano connesse al servizio, e a svolgere tutte le altre funzioni che possono essere decise dalla legge o dal comitato”.

Inizio paginaInizio pagina

La maggior parte dei fondi per il Courts Service sono forniti dallo Stato sebbene alcuni introiti siano generati dai diritti pagati per i documenti delle corti. Vi sono circa 1000 membri del personale attualmente. Il comitato del Courts Service provvede alla loro nomina, determina il grado del personale e il numero di funzionari all’interno di uno stesso grado con l'approvazione del Ministro della giustizia, dell'uguaglianza e della riforma del diritto e con il consenso del Ministro delle finanze.

La gestione della struttura del personale è affidata al Chief Executive, al Direttore delle operazioni per la Corte suprema e la High Court, al Direttore delle operazioni per la Circuit Court e la District Court e a quattro direttori ausiliari – Risorse umane, Finanza, Proprietà e edifici, Servizi. Gli uffici della Corte suprema comprendono quello della Corte suprema propriamente detta e quello della Corte d’Appello penale. Gli uffici della High Court comprendono quello centrale (Central Office) , l’ufficio della contabilità (Office of the Accountant of the Courts of Justice) , l’ufficio tutele (Office of Wards of Court) , l’ufficio del Procuratore generale per i minori e le tutele (Office of the General Solicitor for Minors and Wards of Court) , l’ufficio della tassazione delle spese di giudizio (Office of the Taxing Master) , l’ufficio per l’omologazione dei testamenti (Probate Office) , l’ufficio per l’interrogatorio dei testi fuori udienza (Examiners Office) e l’ufficio dei curatori fallimentari (Office of the Official Assignee in Bankruptcy). Vi sono 26 uffici della Circuit Court in tutto il paese che si occupano di materie relative al diritto civile, penale, di famiglia e all’organizzazione delle giurie. Ogni contea possiede un County Registrar incaricato del lavoro di ufficio. Vi sono 44 uffici delle District Court in tutto il paese che si occupano di materie relative al diritto civile, penale, di famiglia, nonché dei procedimenti relativi ai piccoli crediti.

Inizio paginaInizio pagina

4. Lo sceriffo

Ogni contea in Irlanda ha uno sceriffo che è un funzionario pubblico ed ha il compito di acquisire e vendere beni allo scopo di soddisfare i debiti derivanti da una decisione giudiziaria. Gli sceriffi sono nominati ai sensi del Court Officers Act del 1945 e la sezione 12(5) di detta legge limita la nomina per questa funzione ai barrister o ai solicitor che hanno esercitato la professione per almeno cinque anni o a coloro che hanno lavorato per almeno cinque anni come responsabile della gestione o assistente principale di un sottosceriffo o di uno sceriffo. La sezione 12(6) (g) della legge prevede che le condizioni di impiego degli sceriffi soggetti alle precedenti disposizioni della legge siano determinate di volta in volta dal Ministro delle finanze previa consultazione con il Ministro della giustizia.

Altri metodi per recuperare i debiti basati su una decisione giudiziaria sono il procedimento di instalment order ove un giudice decide l’ammontare di pagamenti settimanali o mensili che un debitore può effettuare dopo aver valutato la sua situazione finanziaria; il garnishee order ove il denaro dovuto da un terzo al debitore viene utilizzato per soddisfare il debito; la receivership ove i beni del debitore sono venduti per soddisfare il debito; un mortgage (specie di garanzia reale) disposto per ordine del giudice registrato nei confronti di una proprietà del debitore che proibisce che tale proprietà sia oggetto di transazioni fino a che il relativo debito non venga soddisfatto (il creditore può anche intraprendere il passo successivo e vendere la proprietà per ottenere il soddisfacimento del debito) ; la liquidazione di società aventi responsabilità limitata da parte del tribunale e la dichiarazione di fallimento nei confronti di un debitore.

Inizio paginaInizio pagina

5. Solicitors (procuratori legali)

La Law Society d’Irlanda controlla l’istruzione degli studenti che intendono diventare solicitor ed ha poteri disciplinari nei confronti dei solicitor abilitati. Per diventare solicitor, occorre svolgere un periodo di pratica di tre anni e completare i corsi di studio organizzati dalla Law Society. Per essere ammessi a tali corsi di studio, è necessario avere un diploma universitario o un titolo equipollente, essere un barrister o possedere una qualifica equivalente – ciò è noto come il requisito dell’esame preliminare. È poi necessario sostenere l’esame finale, che è diviso in varie parti denominate FE-1, FE-2 and FE-3. L’esame FE-1 comprende otto materie principali: diritto societario, diritto costituzionale, diritto dei contratti, diritto penale, equity, diritto comunitario, diritto della proprietà immobiliare e diritto degli atti illeciti. Le ulteriori sezioni si riferiscono a corsi a scelta. L’FE-2 è noto come il corso professionale e comprende 14 settimane di lezioni intensive seguite da un esame e 18 mesi di formazione pratica come parte dell’apprendistato di uno studente. Il corso FE-3, detto anche corso avanzato, comprende sette settimane di lezioni intensive seguite da un esame. Completato anche questo corso e dimostrata la propria competenza nella lingua irlandese, si è ammessi all’albo dei solicitor.

Ogni solicitor abilitato è soggetto al potere disciplinare della Law Society. Ai sensi dei Solicitors Acts del periodo 1954-1994, il tribunale disciplinare della Law Society ha il potere di indagare sulle ipotesi di condotta illecita quale l’appropriazione indebita di denaro e il caso può essere deferito al Presidente della High Court. Il Presidente ha il potere di sospendere un solicitor dall’esercizio della sua attività e di revocare la sospensione. Il tribunale disciplinare ha il potere di richiedere la restituzione di fondi ai clienti se essi ritengono che un solicitor abbia emesso parcelle esose.

Inizio paginaInizio pagina

La legge 732 del 2003, concernente il recepimento della disciplina comunitaria sul diritto di stabilimento degli avvocati, prevede che gli avvocati di uno Stato membro che desiderino esercitare come barrister o solicitor devono presentare una richiesta al Bar Council o alla Law Society per ottenere l’iscrizione nei relativi albi. In caso di accettazione viene emesso un certificato di iscrizione all’albo. L’appello contro un eventuale rigetto della domanda da parte del Bar Council o della Law Society si propone alla High Court.

6. Barristers (avvocati)

La società del King’s Inns fornisce formazione giuridica postlaurea, fino all’ottenimento del diploma di barrister-at-law, a coloro i quali desiderano esercitare presso il Bar. Il King’s Inns opera come una società senza scopo di lucro controllata dai Benchers del King’s Inns che sono membri dell’ordine giudiziario e barrister anziani. L’ammissione al corso di studi per ottenere la qualifica è soggetta ad un esame di ammissione per i diplomati in studi giuridici del King’s Inns e per i laureati in giurisprudenza. La durata del corso di studi per il diploma in studi giuridici era ed è di due anni ma il corso specifico per barrister, che aveva durata di due anni, è diventato dall’ottobre 2004 un corso più intensivo di un anno. Oltre a completare il corso di studi prescritto, gli studenti del King’s Inns devono dimostrare la loro conoscenza della lingua irlandese e partecipare a dieci cene per ciascuno dei due anni del corso di barrister. Completato positivamente il corso di studi, gli studenti sono invitati al Bar della Corte suprema dal Chief Justice e firmano l’albo dei membri del Bar dopo la cerimonia. Vi sono tuttavia ulteriori requisiti da soddisfare prima che essi possano intraprendere legalmente la professione ed essere remunerati.

Inizio paginaInizio pagina

I barrister devono essere membri della Law Library per poter esercitare. La Law Library fornisce un posto per poter lavorare e l’accesso ai testi giuridici e a materiali in cambio del pagamento di una quota annuale. Prima di diventare un membro della Law Library, il barrister deve scegliere un master – un barrister anziano con almeno cinque anni di esperienza. Nel periodo in cui è sottoposto alla guida del master, che è di solito di un anno, il giovane barrister è denominato devil. Il master lo introduce nell’attività pratica del barrister e solitamente gli chiede di assisterlo nella redazione delle memorie giudiziarie, nelle ricerche giuridiche e di sostituirlo alle udienze.

Il General Council of the Bar d’Irlanda, che è un organismo privo di personalità giuridica, controlla l’operato dei barrister. Il Consiglio è eletto annualmente dai membri del Bar e pubblica un codice di condotta professionale, che viene di volta in volta modificato dai membri del Bar. Il codice di condotta riporta le norme deontologiche cui i barrister devono attenersi.

Un apposito comitato all’interno del Consiglio, denominato Professional Practices Committee of the Bar Council, formato anche da persone che non sono membri del Bar, indaga sulle ipotesi di violazione del codice di condotta. Il comitato ha il potere di comminare multe, di rivolgere ammonimenti e di sospendere o radiare un membro dalla Law Library. Gli appelli contro le sue decisioni si rivolgono all’Appeals Board, che comprende un giudice della Circuit Court judge ed anche un membro laico.

Tradizionalmente, il solicitor fungeva da intermediario tra il cliente e il barrister ed era vietato un diretto accesso a quest’ultimo. Questa pratica è stata esaminata dalla Commissione per il Fair Trade (concorrenza) che, nella sua relazione del 1990, ha rilevato che la completa interdizione dell’accesso diretto era una pratica restrittiva e doveva essere eliminata dal codice di condotta. La Commissione ha comunque accettato che, in alcuni casi, lo stabile coinvolgimento del solicitor fosse desiderabile. La Commissione ha raccomandato che non deve esserci alcuna norma giuridica o di altro genere che imponga la presenza materiale del solicitor in udienza per dare istruzioni al barrister. Tali raccomandazioni non sono state completamente attuate ma sono stati apportati alcuni emendamenti al codice di condotta per permettere l’accesso diretto da parte di alcuni organismi professionali abilitati.

Inizio paginaInizio pagina

I barrister possono essere avvocati “giovani” o “anziani” (junior o senior counsel). La tradizione vuole che i membri del Bar esercitino come junior per un certo numero di anni prima di decidere se diventare senior. Non si tratta di una promozione automatica ed alcuni junior decidono di non presentare mai domanda per diventare senior. In generale, la maggior parte dei barrister prendono in considerazione l’idea di diventare senior counsel dopo 15 anni di pratica. Coloro che desiderano diventare senior counsel fanno domanda all’Attorney General per approvazione ma la nomina effettiva è fatta dal governo su parere dell'Attorney General che consulta altresì il Chief Justice, il Presidente della High Court e il Chairman del Bar Council.

In generale, lo junior counsel redige le memorie, prepara le arringhe e si occupa del patrocinio in alcune cause, soprattutto davanti alle giurisdizioni di grado inferiore, ma non in via esclusiva. Le funzioni del senior counsel comprendono il controllo delle memorie redatte dallo junior counsel e il patrocinio nelle cause più difficili davanti alla High Court ed alla Corte suprema.

7. Notai

I pubblici notai sono nominati dal Chief Justice in pubblica udienza. Le candidature si propongono tramite una petizione che riporta la residenza e l’occupazione del candidato, il numero di pubblici notai del distretto, la popolazione del distretto e le circostanze che mostrano la necessità di un pubblico notaio e se vi è un posto vacante. La petizione deve essere autenticata tramite un atto notorio (affidavit) in cui venga esibito anche un certificato di idoneità sottoscritto da sei solicitor locali e da sei esponenti del mondo del lavoro appartenenti alla comunità locale. La petizione viene presentata avanti al Chief Justice mediante un atto (Notice of Motion) notificato tramite l’ufficio della Corte suprema al Conservatore (Registrar) della Facoltà di notariato pubblico in Irlanda, alla segreteria della Law Society e a tutti i pubblici notai che esercitano nelle contee del richiedente ed in quelle limitrofe.

La pratica generalmente in uso è quella di nominare pubblici notai soltanto i solicitors. Quando una persona, che non è un solicitor, fa domanda di essere nominato pubblico notaio, la Law Society richiede all’istante di impegnarsi con il Chief Justice a non svolgere attività in materia di conveyances (trasferimenti della proprietà) o nelle attività giuridiche usualmente svolte da un solicitor. Tutti i candidati alla nomina di pubblico notaio devono previamente superare un esame presso la Facoltà di notariato pubblico in Irlanda.

Nota:

Domande sulla retribuzione attuale dell’Attorney General, del Direttore della pubblica accusa , dei clerks of the Court e dello sceriffo possono essere richieste per

  • posta elettronica o
  • per posta a
    Human Resources,
    Department of Finance,
    Merrion Street,
    Dublin 2.

I barristers sono lavoratori indipendenti e i loro redditi variano notevolmente.

I solicitors possono essere lavoratori indipendenti, che hanno i loro praticanti e impiegati ed anche i loro redditi variano notevolmente.

I notai applicano un diritto per ciascun documento trattato. Non esistono leggi in materia, ma il diritto applicato di solito dipende al tempo, dai viaggi e dalla professionalità impiegata per adempiere il servizio.

« Professioni giuridiche - Informazioni generali | Irlanda - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 02-05-2005

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito