Commissione Europea > RGE > Patrocinio a spese dello Stato > Svezia

Ultimo aggiornamento: 02-08-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Patrocinio a spese dello Stato - Svezia

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

INDICE

1. Quali sono i costi di un procedimento giudiziario e chi è tenuto a pagarli? 1.
2. Che cosa è il patrocinio a spese dello Stato? 2.
3. Posso essere ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato? 3.
4. Il patrocinio a spese dello Stato si può ottenere per qualsiasi tipo di controversia? 4.
5. Esiste una procedura specifica per le emergenze? 5.
6. Dove posso ottenere un formulario per fare domanda di patrocinio a spese dello Stato? 6.
7. Quali documenti debbo allegare alla mia domanda di patrocinio a spese dello Stato? 7.
8. Dove debbo presentare la mia domanda di patrocinio a spese dello Stato? 8.
9. In che modo verrò informato della decisione se sono stato o no ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato? 9.
10. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio gratuito, che cosa devo fare? 10.
11. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio gratuito, chi sceglierà il mio avvocato? 11.
12. Il patrocinio a spese dello Stato coprirà tutti i costi del mio processo? 12.
13. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato parziale, chi pagherà gli altri costi? 13.
14. Se sono ammesso al beneficio, la esenzione si estenderà anche all’eventuale grado di appello? 14.
15. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato, il beneficio può essere revocato prima della chiusura del processo (o anche dopo il processo) ? 15.
16. Se non sono ammesso al beneficio del patrocinio gratuito, posso far ricorso contro la decisione? 16.

 

1. Quali sono i costi di un procedimento giudiziario e chi è tenuto a pagarli?

In Svezia, i procedimenti giudiziari sono gratuiti, ad eccezione delle spese di costituzione del dossier che ammontano attualmente a 450 SEK (circa 47 euro).

Per coloro che soddisfano i requisiti per l'ammissione al beneficio del patrocinio a spese dello Stato, le spese di dossier sono sostenute dallo Stato.

2. Che cosa è il patrocinio a spese dello Stato?

In materia civile, si possono distinguere due tipi di patrocinio a spese dello Stato:

  • la consulenza legale,
  • il patrocinio a spese dello Stato in senso stretto.

Entrambi sono disciplinati dalla legge n. 1619 del 1996 sul patrocinio a spese dello Stato.

3. Posso essere ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato?

Consulenza legale

Sia le persone fisiche che le persone giuridiche possono ottenere una consulenza legale in qualsiasi campo del diritto.

Tale consulenza legale può essere prestata da un avvocato o da un legale presso uno studio di avvocati. Sono previste fino a due ore di consulenza legale, che può essere prestata anche in più sedute. Gli onorari per una consulenza legale ammontano attualmente a 1 162 SEK l'ora (120 euro circa). Se il richiedente la consulenza non dispone di reddito sufficiente, tale importo può essere ridotto della metà. Se il richiedente è un minore, egli non è in genere tenuto a versare alcuni onorario. In caso di riduzione degli onorari, il saldo è versato all'avvocato dallo Stato.

Inizio paginaInizio pagina

Patrocinio a spese dello Stato

Solo le persone fisiche possono essere ammesse al beneficio del patrocinio a spese dello Stato. In alcuni casi tuttavia, patrocinio a spese dello Stato può anche applicarsi alla successione di persone decedute. I cittadini di tutti gli Stati membri dell'Unione europea godono del diritto al patrocinio a spese dello Stato, alla stregua dei cittadini svedesi.

Il patrocinio a spese dello Stato può essere concesso nella maggior parte delle materie giuridiche (si veda la risposta alla domanda 4).

Per potere beneficiare del patrocinio a spese dello Stato, devono essere soddisfatti alcuni requisiti:

1. La consulenza deve essere durata almeno un'ora.

2. Il reddito del richiedente non deve superare una soglia finanziaria fissata attualmente a 260 000 SEK (2 375 euro circa). Il calcolo dei redditi del richiedente tiene conto dell'insieme della sua situazione finanziaria (ad esempio, alimenti versati ai figli, patrimonio e debiti).

3. La necessità del patrocinio a spese dello Stato deve andare oltre alla semplice consulenza e non può essere soddisfatta da alcun altro mezzo.

4. Il fondamento dell'intervento dello Stato è valutato in funzione della natura e dell'importanza del caso, nonché del valore e delle circostanze della controversia.

5. Se è stata stipulata - o avrebbe dovuto esserlo - un'assicurazione per la tutela giuridica, vi si deve fare ricorso in via prioritaria.

4. Il patrocinio a spese dello Stato si può ottenere per qualsiasi tipo di controversia?

Consulenza legale

Come indicato nella risposta alla domanda 3, la consulenza può essere concessa per qualsiasi materia giuridica.

Inizio paginaInizio pagina

Informazioni e consulenza possono in particolare essere forniti nei settori seguenti:

  • regime matrimoniale ed altre forme di coabitazione
  • divorzio
  • assegno di mantenimento
  • testamenti e successioni
  • acquisti e contratti.

Patrocinio a spese dello Stato

Come indicato nella risposta alla domanda 3, il patrocinio a spese dello Stato può essere concesso nella maggior parte delle materie giuridiche, ma esistono alcune eccezioni. Non può essere concesso, ad esempio, nelle cause in cui possono essere designati un difensore o un legale presso uno studio di avvocati. Se siete stati vittima di un reato, può essere designato in alcuni casi un consulente per la parte civile (Cfr. legge n. 609 del 1988 sulla consulenza alla parte civile - Lagen 1988:609 om målsägandebiträde ). Questa procedura presenta il vantaggio di essere completamente gratuita. Uno dei compiti del consulente è di assistere la parte civile ad esperire un'azione civile a seguito del reato, ad esempio per ottenere il risarcimento del danno subito. Se vi è stato assegnato un consulente per la parte civile, non potete beneficiare allo stesso tempo del patrocinio a spese dello Stato.

In alcuni casi, occorre soddisfare condizioni particolari per potere beneficiare del patrocinio a spese dello Stato: ad esempio, le controversie che devono essere risolte all'estero o di valore non eccedente 18 950 SEK (1 995 euro circa).

5. Esiste una procedura specifica per le emergenze?

Nessuna procedura speciale è prevista nei casi che richiedono un esame immediato della domanda di patrocinio a spese dello Stato. In compenso, discende dai principi generali del diritto procedurale che la controversia o la causa devono essere espletate nel minor tempo possibile.

Inizio paginaInizio pagina

6. Dove posso ottenere un formulario per fare domanda di patrocinio a spese dello Stato?

L'amministrazione giudiziaria (Domstolsverket) ha predisposto un formulario semplificato di domanda di patrocinio a spese dello Stato, che è corredato delle indicazioni per la compilazione. Il formulario può essere ottenuto presso il Servizio di assistenza giudiziaria (Rättshjälpsmyndigheten) ed i tribunali. Può essere richiesto anche direttamente all'amministrazione giudiziaria (www.dom.se).

7. Quali documenti debbo allegare alla mia domanda di patrocinio a spese dello Stato?

Come indicato nella risposta alla domanda 6, l'amministrazione giudiziaria dispone tra l'altro di un formulario semplificato di domanda di patrocinio a spese dello Stato, che contiene le indicazioni necessarie per la compilazione. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere all'amministrazione stessa.

Una domanda di patrocinio a spese dello Stato deve in particolare esporre i fatti della controversia; inoltre essa indica anche se la controversia può essere giudicata in un paese diverso dalla Svezia, se è già stata fornita consulenza in merito al caso, se esiste o avrebbe dovuto esistere un'assicurazione per la tutela giuridica utilizzabile in queste circostanze e contiene informazioni sulla situazione finanziaria del richiedente o altri elementi. Tali elementi devono figurare nel formulario ottenibile presso l'amministrazione giudiziaria.

Non è necessario allegare altri documenti alla domanda, ma è tuttavia opportuno allegare i documenti giustificativi delle informazioni fornite.

Inizio paginaInizio pagina

8. Dove debbo presentare la mia domanda di patrocinio a spese dello Stato?

La domanda deve essere trasmessa alla giurisdizione o all'amministrazione incaricata di esaminare la stessa.

Se una domanda o una causa riguardante il vostro dossier è pendente dinanzi ad un tribunale, è quest'ultimo che delibererà sulla domanda. In caso contrario, la decisione di concedere o meno il beneficio del patrocinio a spese dello Stato è adottata dall'autorità competente in materia (Rättshjälpsmyndighet).

9. In che modo verrò informato della decisione se sono stato o no ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato?

L'autorità summenzionata o la giurisdizione incaricata di esaminare la domanda di patrocinio a spese dello Stato informa per iscritto il richiedente della decisione presa.

10. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio gratuito, che cosa devo fare?

Se siete ammessi al patrocinio a spese dello Stato, è immediatamente nominato d'ufficio un consulente. È a lui che dovrete rivolgervi per ottenere ulteriori informazioni.

11. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio gratuito, chi sceglierà il mio avvocato?

Un avvocato, un consulente nominato d'ufficio o qualsiasi altra persona competente a tal fine possono essere designati per prestarvi assistenza. Qualora abbiate proposto voi stessi un legale, questi sarà nominato purché ciò non comporti un significativo aumento delle spese e non sussistano motivi ostativi.

Inizio paginaInizio pagina

12. Il patrocinio a spese dello Stato coprirà tutti i costi del mio processo?

Una volta concesso il patrocinio a spese dello Stato, lo Stato interviene sostenendo le spese seguenti:

1. onorari del consulente nominato d'ufficio fino a 100 ore di lavoro, salvo decisione contraria del tribunale;

2. spese ragionevoli per la presentazione delle prove dinanzi ad una giurisdizione di diritto comune, una giurisdizione del lavoro (Arbetsdomstol) o il tribunale dell'organizzazione del mercato (Marknadsdomstol, tribunale in materia di concorrenza, commercio e protezione dei consumatori) ;

3. ragionevoli spese d'istruzione, per la difesa dei vostri diritti, fino ad un importo massimo di 10 000 SEK (1 053 euro circa) ;

4. spese di mediazione, ai sensi dell'articolo 17 del capo 42 del codice di procedura;

5. spese di introduzione ed espletamento della domanda, nonché i costi di esecuzione.

Conseguentemente, il richiedente dovrà sostenere tutte le spese che non sono considerate ai fini del patrocinio a spese dello Stato. Tuttavia, è possibile ottenere il rimborso di dette spese dalla controparte soccombente.

Chi è ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato deve partecipare ai costi di procedura versando un contributo, che consiste in una percentuale dei costi del patrocinio a spese dello Stato. Il tariffario dei costi è diviso in sei livelli, corrispondenti ciascuno ad una forcella di reddito. La percentuale corrispondente ai diversi livelli va dal 2% a 40%. L'appartenenza alla fascia di reddito e quindi la percentuale delle spese processuali che il richiedente è tenuto a versare è determinata in base alla situazione finanziaria del richiedente. Essa è calcolata sulla base dei redditi annuali, gli oneri familiari e la situazione patrimoniale. Il richiedente versa il contributo per patrocinio a spese dello Stato al proprio consulente, man mano che tali costi insorgono.

Inizio paginaInizio pagina

13. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato parziale, chi pagherà gli altri costi?

Se siete ammessi al patrocinio a spese dello Stato, avrete accesso a tutte le prestazioni offerte dal sistema svedese d'assistenza giudiziaria (cfr. la risposta alla domanda 12). Non è pertanto possibile che sia concesso un patrocinio parziale.

Oltre al sistema di patrocinio a spese dello Stato, esiste tuttavia la possibilità di ottenere un'assistenza finanziaria a copertura di alcune spese di giustizia, in particolare le indennità di viaggio e le spese ed indennità dovute ad un testimone citato in giudizio. Ad esempio, se siete parte in una controversia e siete stati citati a comparire dinanzi ad un tribunale, è possibile ottenere dello Stato il rimborso delle spese di trasferimento e di alloggio, se considerate ragionevoli (cfr. l'articolo 6 del capo 11 del codice di procedura). Lo Stato può anche, in considerazione della situazione finanziaria del richiedente, versare delle indennità ad un testimone per le spese di trasferimento e di alloggio sostenute, nonché per il mancato guadagno (cfr. articolo 24 del capo 36 del codice di procedura). Tale possibilità di ottenere un'indennità per le spese di trasferimento e di alloggio sostenute per la comparizione in tribunale non si applica alle persone giuridiche.

14. Se sono ammesso al beneficio, la esenzione si estenderà anche all’eventuale grado di appello?

Sì.

15. Se sono ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato, il beneficio può essere revocato prima della chiusura del processo (o anche dopo il processo) ?

Naturalmente il patrocinio a spese dello Stato cesserà alla conclusione del procedimento giudiziario. In linea di principio, tale assistenza viene meno anche quando è raggiunto il tetto massimo di 100 ore di lavoro da parte del legale. Il tribunale può tuttavia decidere di proseguire il pagamento del patrocinio a spese dello Stato.

In alcuni casi, il patrocinio a spese dello Stato può essere sospeso anche prima. Ciò avviene, ad esempio, se il richiedente non versa il contributo previsto o ha ottenuto l'assistenza indebitamente fornendo informazioni non veritiere. Un ulteriore motivo che giustifica la sospensione del patrocinio a spese dello Stato è il raggiungimento del tetto massimo di 100 ore di lavoro prestate dall'avvocato, sempre che il giudice non abbia deciso il proseguimento di tale assistenza.

16. Se non sono ammesso al beneficio del patrocinio gratuito, posso far ricorso contro la decisione?

Sia l'amministrazione giudiziaria che il richiedente possono impugnare una decisione che respinge una domanda di patrocinio a spese dello Stato. Se la decisione è stata resa da un tribunale, il ricorso sarà inoltrato secondo le modalità valide per tutte le altre decisioni. Nella comunicazione della decisione che nega il beneficio del patrocinio a spese dello Stato, il tribunale informa il richiedente per iscritto dei mezzi di ricorso disponibili. Per contro, se la decisione è stata presa dall'amministrazione giudiziaria, il ricorso deve essere inoltrato al Comitato per il patrocinio a spese dello Stato (Rättshjälpsnämnden).

Ulteriori informazioni

Maggiori informazioni sull'istituto del patrocinio a spese dello Stato svedese ed i relativi formulari di domanda possono essere ottenuti rivolgendosi all'amministrazione giudiziaria (Domstolsverket) al seguente indirizzo:

Domstolsverket

Se-551 81 Jönköping

www.dom.se

Tel. + 46. 36. 15. 53 00

Fax + 46. 36. 16. 57 21

« Patrocinio a spese dello Stato - Informazioni generali | Svezia - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 02-08-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito