Commissione Europea > RGE > Patrocinio a spese dello Stato > Cipro

Ultimo aggiornamento: 24-05-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Patrocinio a spese dello Stato - Cipro

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

INDICE

1. Quali sono i costi di un procedimento giudiziario e chi è tenuto a pagarli? 1.
2. Che cos'è il patrocinio a spese dello Stato? 2.
3. Chi può ottenere il patrocinio a spese dello Stato? 3.
4. Si può ottenere il patrocinio a spese dello Stato per ogni tipo di controversia? 4.
5. Vi è una procedura specifica in direttissima? 5.
6. Dove si può ottenere il modulo per chiedere il patrocinio a spese dello Stato? 6.
7. Quali documenti si devono allegare alla domanda di patrocinio a spese dello Stato? 7.
8. Dove si deve presentare la domanda di patrocinio a spese dello Stato? 8.
9. Come si viene informati della decisione riguardante l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato? 9.
10. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, che si deve fare? 10.
11. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, chi sceglie l’avvocato? 11.
12. Il patrocinio a spese dello Stato copre tutti i costi del procedimento? 12.
13. In caso di patrocinio parziale, chi sostiene gli altri costi? 13.
14. Il patrocinio a spese dello Stato si estende anche all’eventuale ricorso in appello? 14.
15. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, tale beneficio può essere revocato prima della chiusura del processo (o anche dopo) ? 15.
16. In caso di rifiuto del patrocinio a spese dello Stato, è possibile ricorrere contro tale decisione? 16.

 

1. Quali sono i costi di un procedimento giudiziario e chi è tenuto a pagarli?

Le spese di giudizio dipendono dalla natura concreta del procedimento e comprendono tutti i relativi costi: di solito, i costi procedurali, i costi di redazione degli atti giudiziari e di registrazione delle domande intermedie, i costi dell’udienza e delle comparizioni prima e dopo l’udienza stessa, le spese relative alle testimonianze, i costi di compilazione della distinta delle spese e le spese di spedizione prima e nel corso del procedimento. Nelle cause civili e nelle cause penali tra privati, alla conclusione di ogni procedimento il tribunale decide chi ne sosterrà le spese, tenuto conto delle particolarità dei singoli casi.

Di norma, nelle cause civili e nelle cause penali tra privati, è la parte soccombente che è tenuta a pagare tutte le spese. Tuttavia, vi sono eccezioni: il tribunale può decidere che ciascuna delle parti prenda a carico le proprie spese.

Nelle cause penali, il tribunale determina le spese del procedimento giudiziario in base alla sua complessità.

2. Che cos'è il patrocinio a spese dello Stato?

Il patrocinio a spese dello Stato è un beneficio che viene accordato a chi ne ha diritto. Tale beneficio comprende di solito la consulenza legale, l’assistenza nelle varie fasi del procedimento giudiziario e le spese dell’avvocato che rappresenta l’interessato dinanzi al tribunale. L’intervento dell’avvocato include ogni forma di assistenza che un avvocato presta abitualmente in tutte le fasi del procedimento, sino alla pronuncia della decisione, e anche nella procedura di ricorso. Nelle cause penali, l’intervento dell’avvocato si estende a tutte le fasi del procedimento prima ancora del suo inizio.

Inizio paginaInizio pagina

3. Chi può ottenere il patrocinio a spese dello Stato?

Ha diritto al patrocinio a spese dello Stato ogni persona fisica (cittadino cipriota o straniero) che si trovi nella comprovata impossibilità di sostenere le spese di giudizio senza compromettere le esigenze basilari e gli obblighi suoi e della sua famiglia.

4. Si può ottenere il patrocinio a spese dello Stato per ogni tipo di controversia?

Il patrocinio a spese dello Stato è accordato per i procedimenti dinanzi ai tribunali ciprioti, più precisamente per:

a) le cause penali presso i tribunali penali distrettuali, il tribunale militare e la corte suprema;.

b) le cause civili e penali riguardanti determinate violazioni dei diritti umani;

c) i procedimenti dinanzi al tribunale della famiglia, riguardanti questioni di relazioni familiari, la potestà dei genitori, gli assegni di mantenimento, il riconoscimento di figli, l’adozione, le relazioni patrimoniali tra coniugi e ogni altra controversia in materia matrimoniale o familiare;

d) le controverse transfrontaliere.

5. Vi è una procedura specifica in direttissima?

In caso d’urgenza, l’avvocato può chiedere al tribunale competente di rilasciare un certificato di patrocinio a spese dello Stato. In tali casi, il tribunale attribuisce all’esame della causa la necessaria priorità.

6. Dove si può ottenere il modulo per chiedere il patrocinio a spese dello Stato?

Un modulo speciale è disponibile presso la cancelleria del tribunale competente per esaminare la domanda di patrocinio a spese dello Stato. Il richiedente o il suo avvocato compila il modulo e lo presenta al tribunale avente la giurisdizione per la causa in oggetto, facendolo iscrivere nel registro speciale della suddetta cancelleria.

Inizio paginaInizio pagina

7. Quali documenti si devono allegare alla domanda di patrocinio a spese dello Stato?

Una dichiarazione scritta comprendente le informazioni generali relative all’identità, la professione, la retribuzione e il reddito, gli elementi patrimoniali, la situazione familiare ecc.

(modulo 2 della domanda di patrocinio a spese dello Stato).

8. Dove si deve presentare la domanda di patrocinio a spese dello Stato?

La domanda va presentata al tribunale competente.

9. Come si viene informati della decisione riguardante l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato?

Trasmette tale informazione un qualunque servizio legale (i tribunali, gli uffici giudiziari, la cancelleria della corte suprema, le cancellerie dei tribunali provinciali, il Ministero della giustizia e dell’ordine pubblico, l’ordine nazionale degli avvocati, le sezioni locali dell’ordine nazionale degli avvocati).

10. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, che si deve fare?

Si deve presentare al tribunale competente una domanda scritta, chiedendo il rilascio del certificato di patrocinio a spese dello Stato.

11. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, chi sceglie l’avvocato?

Chi ha ottenuto il patrocinio a spese dello Stato sceglie l’avvocato tra quelli disposti a offrire i propri servizi. Se il beneficiario del patrocinio non procede alla scelta, il tribunale che gli ha rilasciato il certificato lo invita a scegliere un avvocato nell’elenco dell’ordine nazionale degli avvocati, nel quale figurano gli avvocati interessati a prestare i propri servizi nell’ambito del patrocinio a spese dello Stato.

Inizio paginaInizio pagina

12. Il patrocinio a spese dello Stato copre tutti i costi del procedimento?

Se il tribunale ha rilasciato il certificato di patrocinio a spese dello Stato, tutti i costi sono coperti.

13. In caso di patrocinio parziale, chi sostiene gli altri costi?

La legge cipriota non prevede il patrocinio parziale. Vedasi la risposta al precedente punto 12.

14. Il patrocinio a spese dello Stato si estende anche all’eventuale ricorso in appello?

La concessione del patrocinio a spese dello Stato riguarda tutte le fasi del procedimento (in primo e secondo grado). Quindi, se è stato ottenuto il patrocinio per il procedimento di primo grado, si ha il diritto di chiederlo per ogni altro procedimento successivo riguardante la medesima causa. Per il procedimento in secondo grado è necessario il rilascio di un nuovo certificato, previa una nuova domanda da presentare per iscritto.

15. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, tale beneficio può essere revocato prima della chiusura del processo (o anche dopo) ?

Il tribunale può ritirare il certificato di patrocinio a spese dello Stato, d’ufficio o in seguito a richiesta del pubblico ministero, in caso di modifica sostanziale dei dati personali o patrimoniali dell’interessato. L’eventuale ritiro del certificato non incide sul diritto dell’avvocato di ricevere la remunerazione per i servizi prestati sino alla data del ritiro.

16. In caso di rifiuto del patrocinio a spese dello Stato, è possibile ricorrere contro tale decisione?

Contro la decisione di rifiuto del certificato di patrocinio a spese dello Stato, si ha diritto a presentare ricorso in base alla regola fondamentale secondo la quale è possibile impugnare tutte le decisioni dei tribunali.

Ulteriori informazioni

Per informazioni supplementari, rivolgersi alla cancelleria della Corte suprema, al numero telefonico 22865716, oppure al Servizio delle questioni giuridiche del Ministero della giustizia e dell’ordine pubblico, al numero 22805922 o 22805946 (dall’estero, il prefisso di Cipro è +357).



« Patrocinio a spese dello Stato - Informazioni generali | Cipro - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 24-05-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito