Commissione Europea > RGE > Competenza dei giudici > Spagna

Ultimo aggiornamento: 01-02-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Competenza dei giudici - Spagna

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. La versione nella lingua originale è stata aggiornata e trasferita sul portale europeo della giustizia elettronica.


Prima di avviare un procedimento giudiziario in materia civile e commerciale è necessario sapere qual è il tribunale competente per esaminare la domanda e, cioè, quale abbia la competenza giurisdizionale. se ci si rivolge al giudice sbagliato o se sorge un conflitto sulla competenza di un tribunale, si corre infatti il rischio che la domanda sia trattata con notevole ritardo o addirittura respinta per incompetenza.



 

INDICE

A. Devo rivolgermi ad un tribunale ordinario o ad un tribunale specializzato? A.
B. Se è competente il tribunale ordinario, come posso identificare quale sia quello competente per la mia causa? B.
I. Esiste una distinzione tra le giurisdizioni civili di primo grado “inferiori” e “superiori”? In caso affermativo, quale sarà il tribunale competente per la mia domanda? I.
II. Competenza territoriale (Nel mio caso, è competente il tribunale della località A o quello della località B?) II.
1. La regola generale della competenza territoriale 1.
2. Eccezioni alla regola generale 2.
a) Quando posso scegliere tra il tribunale del domicilio del convenuto (tribunale determinato secondo la regola generale) e un altro tribunale? a)
b) Quando sono obbligato a scegliere un tribunale diverso da quello del domicilio del convenuto (tribunale determinato secondo la regola generale)? b)
c) Possono le parti designare un tribunale diverso da quello che, normalmente, sarebbe competente? c)
C. Possono le parti designare un tribunale diverso da quello che, normalmente, sarebbe competente? C.

 

A. Devo rivolgermi ad un tribunale ordinario o ad un tribunale specializzato?

  • Il principio base dell’organizzazione giudiziaria spagnola è quello dell’unità giurisdizionale, con le uniche eccezioni costituite dalla giurisdizione militare in tempo di guerra e stato d’assedio e quella della Corte costituzionale come garante supremo dei diritti fondamentali e delle libertà pubbliche attraverso il ricorso alle garanzie costituzionali.
  • Senza pregiudizio di quanto sopra, la giurisdizione è formata da quattro ordini giurisdizionali: civile, penale, contenzioso amministrativo e del lavoro.
    • L’organo di base dell’ordine giurisdizionale civile è il “Juzgado de Primera Instancia” (tribunale di primo grado), che, assieme al “Juzgado de Paz” (giudice di pace), ha competenza nelle cause di diritto civile e commerciale di primo grado.

      L’ordine civile si occupa inoltre delle cause la cui competenza non venga espressamente attribuita ad altro ordine giurisdizionale. Per questo motivo, può essere definito come “ordinario” o “comune”.

      All’interno dell’ordine civile si trovano i “Juzgados de Familia” (tribunali di famiglia), che sono tribunali di primo grado che, nelle località presso le quali sono istituiti – generalmente, quelle maggiormente popolate – hanno competenza esclusiva nelle cause di diritto di famiglia, come ad esempio le cause di separazione, nullità, divorzio, filiazione e quelle relative all’esercizio della potestà genitoriale sui figli minori.

      Sempre della giurisdizione civile fanno parte i “Juzgados de lo Mercantil” (tribunali di commercio) e i “Juzgados de Marca Comunitaria” (tribunali del marchio comunitario), che sono organi giudiziari specializzati nelle controversie relative a tale materia.

      Inizio paginaInizio pagina

    • La materia del lavoro e sociale è affidata ai “Juzgados de lo Social” (tribunali sociali e del lavoro), che si occupano delle controversie in materia di lavoro, tanto nei conflitti individuali tra lavoratore e datore di lavoro in merito ad uno specifico contratto di lavoro, che in materia di contrattazione collettiva, e nei ricorsi in materia di previdenza sociale o contro lo Stato quando la legislazione in materia di occupazione gliene attribuisca la competenza.
    • Il tribunale penale è competente per quanto riguarda le cause e i procedimenti penali.

      Una delle caratteristiche del diritto spagnolo è che l’azione civile derivata dall’illecito penale può essere esercitata congiuntamente a quella penale. In tal caso, il tribunale penale deciderà il risarcimento del danno arrecato dal reato o infrazione. Anche nel caso in cui il soggetto danneggiato non eserciti l’azione civile nella causa penale, se questi non rinuncia espressamente a tale esercizio, il Pubblico Ministero la eserciterà in suo nome.

    • Infine, il contenzioso amministrativo si occupa del controllo della legalità degli atti delle amministrazioni pubbliche e delle controversie relative alla responsabilità patrimoniale di queste ultime.

B. Se è competente il tribunale ordinario, come posso identificare quale sia quello competente per la mia causa?

I. Esiste una distinzione tra le giurisdizioni civili di primo grado “inferiori” e “superiori”? In caso affermativo, quale sarà il tribunale competente per la mia domanda?

  • In Spagna, non esiste distinzione tra i diversi tribunali di primo grado. Tutti si trovano sullo stesso piano

    L’unica eccezione è rappresentata dai giudici di pace, che si occupano in prima istanza di questioni civili di valore minore – attualmente, inferiore a 90 € - e i cui titolari sono giudici non di carriera.

    Inizio paginaInizio pagina

  • La competenza territoriale di questi tribunali è limitata ai comuni presso i quali non sia istituito alcun tribunale di primo grado.

II. Competenza territoriale (Nel mio caso, è competente il tribunale della località A o quello della località B?)

Dal punto di vista dell’amministrazione della giustizia, lo Stato spagnolo è organizzato territorialmente in comuni, circoscrizioni, province e comunità autonome. La circoscrizione è l’unità territoriale composta da uno o più comuni limitrofi, appartenenti ad una stessa provincia, ed è la divisione territoriale più importante, dato che è l’ambito a cui i tribunali di primo grado estendono la loro competenza. (vedere: “Circoscrizioni giudiziarie - Mappa” español nel sito del Ministero della Giustizia).

Nelle comunità in cui il volume di lavoro lo richieda (attualmente, in quasi tutte), esistono vari organi giudiziari dello stesso tipo, che sono designati con una numerazione relativa all’ordine in cui ognuno di questi è stato costituito.

Tutti questi organi hanno in linea di massima la stessa competenza, e si distribuiscono il carico in base a norme interne di ripartizione. Nonostante ciò, in alcuni casi, dette norme di ripartizione possono distribuire i diversi tipi di questioni a distinti organi giudiziari appartenenti alla stessa circoscrizione.

1. La regola generale della competenza territoriale
  • In assenza di patto e di norme imperative, e come foro generale, è competente il tribunale di primo grado della circoscrizione del domicilio e, in sua mancanza, di quello di residenza, del soggetto citato in giudizio. Se il convenuto non ha domicilio né residenza in Spagna, sarà competente il tribunale di primo grado della circoscrizione nella quale risieda il convenuto o quella della sua ultima residenza. Quando non possa essere seguito nessuno di questi criteri, l’attore potrà presentare la domanda dinanzi al tribunale di primo grado della circoscrizione nella quale abbia il proprio domicilio.
  • In particolare:
    • nelle cause derivate dalla loro attività imprenditoriale o professionale, gli imprenditori e i liberi professionisti potranno inoltre essere citati in giudizio in uno qualsiasi dei luoghi nei quali la svolgano, a scelta dell’attore.
    • Le persone giuridiche potranno essere citate in giudizio anche nel luogo in cui la situazione o la relazione giuridica relativa alla controversia sia sorta o debba produrre effetti, purché in detto luogo queste dispongano di una stabile organizzazione o un rappresentante.
2. Eccezioni alla regola generale
a) Quando posso scegliere tra il tribunale del domicilio del convenuto (tribunale determinato secondo la regola generale) e un altro tribunale?

L’ordinamento spagnolo è poco incline a lasciare che sia l’attore a determinare il foro competente per territorio. Ciò succede solo nei seguenti casi:

Inizio paginaInizio pagina

  1. Azioni reali relative a beni immobili, quando riguardino vari beni o uno solo che sia situato in diverse circoscrizioni. In tale caso, l’attore potrà scegliere il foro di una tra queste circoscrizioni.
  2. Azioni relative alla presentazione ed approvazione dei bilanci da parte di amministratori di beni altrui, quando non sia determinato il luogo nel quale debbano essere presentati. In tal caso, l’attore potrà scegliere tra il domicilio del convenuto o quello del luogo in cui sia svolta l’attività di amministrazione.
  3. Controversie in materia di successione, in cui l’attore potrà scegliere tra i tribunali dell’ultimo domicilio del defunto in Spagna e quelli del luogo in cui si trovi la maggior parte dei beni che costituiscono l’asse ereditario.
  4. Azioni in materia di proprietà intellettuale, per le quali l’attore potrà scegliere tra il luogo in cui è stato commesso l’illecito o in cui esistano indizi del suo svolgimento, o il luogo in cui si trovino esemplari contraffatti.
  5. Controversie in materia di concorrenza sleale, quando il convenuto non abbia la propria dimora, il proprio domicilio o la residenza in Spagna. In questi casi, l’attore potrà scegliere tra il luogo nel quale sia avvenuto l’atto di concorrenza sleale o dove questo produca i suoi effetti.
  6. Controversie che riguardino esclusivamente l’affidamento e la custodia di figli minori o gli alimenti reclamati da un genitore contro l’altro a nome dei figli minori, quando i genitori risiedano in differenti circoscrizioni giudiziarie. In questi casi, l’attore potrà scegliere tra il giudice del domicilio del convenuto o quello della residenza del minore.
b) Quando sono obbligato a scegliere un tribunale diverso da quello del domicilio del convenuto (tribunale determinato secondo la regola generale)?

L’ordinamento prevede le seguenti norme inderogabili che obbligano l’attore a rivolgersi a un tribunale diverso da quello del domicilio del convenuto (in tali casi, non è contemplata la possibilità di accettazione, né espressa né tacita):

Inizio paginaInizio pagina

  1. diritti reali o di locazione su beni immobili e beni in comunione, per i quali la competenza è attribuita agli organi giudiziari della circoscrizione nella quale si trovi l’immobile.
  2. successioni, per le quali la competenza viene determinata in base al luogo nel quale il defunto ha avuto il suo ultimo domicilio in Spagna, o dove si trova la maggior parte dei beni che costituiscono l’asse ereditario, a scelta dell’attore.
  3. controversie relative all’assistenza o alla rappresentanza di persone incapaci, che saranno sottoposte alla giurisdizione dei tribunali delle circoscrizioni in cui queste ultime risiedano.
  4. la protezione giurisdizionale civile di diritti fondamentali, di cui si occuperà il tribunale del domicilio dell’attore, e se questi non ha domicilio in Spagna, del luogo in cui è stato commesso il fatto che lede il diritto in questione.
  5. risarcimento di danni derivati dalla circolazione di veicoli a motore, per il quale sarà competente il tribunale del luogo in cui i danni siano stati causati.
  6. l’impugnazione di accordi societari, in cui la competenza territoriale viene determinata in base alla sede della società.
  7. le azioni in cui si determini l’esclusione da un contratto o la nullità di clausole generali del contratto, per le quali è competente il foro del domicilio dell’attore.
  8. azioni dichiarative, di cessazione o recesso in materia di condizioni generali del contratto, quando il convenuto non abbia dimora né domicilio in Spagna. In questo caso, è competente il tribunale del luogo in cui è stato concluso il contratto.
  9. azioni di annullamento in difesa di interessi collettivi o diffusi dei consumatori o utenti, quando il convenuto non abbia dimora o domicilio in Spagna. In tal caso, la competenza è del giudice del luogo nel quale è domiciliato l’attore.
  10. le azioni per reclamare il compimento degli obblighi che incombono ad un ente assicurativo, a colui che mi abbia venduto a rate un bene mobile o ne abbia finanziato l’acquisizione, o che abbia fatto un’offerta pubblica di beni mobili o servizi che io abbia accettato. In tali casi, saranno competenti gli organi giudiziari del domicilio dell’attore.
  11. per l’opposizione di terzo, è competente il tribunale del domicilio dell’organo che ha autorizzato il sequestro.
  12. le cause di separazione, nullità o divorzio, per cui è competente il tribunale di primo grado del domicilio coniugale. In mancanza di domicilio coniugale, è competente il tribunale del luogo in cui si trovava l’ultimo domicilio coniugale o in cui è residente il coniuge citato in giudizio. Se non esiste nessuno di questi luoghi, è competente il giudice del domicilio dell’attore. Se la domanda è presentata di comune accordo, è competente il tribunale dell’ultimo domicilio comune o il tribunale del domicilio di uno qualsiasi dei coniugi. (vedere “Divorzio – Spagna”).
  13. le domande che riguardino esclusivamente l’affidamento e la custodia di figli minori o gli alimenti reclamati da un genitore contro l’altro a nome dei figli minori. In tal caso, è competente il giudice dell’ultimo domicilio comune dei genitori. Nel caso in cui questi risiedano in differenti circoscrizioni giudiziarie, l’attore può scegliere tra il giudice del domicilio del convenuto o di quello del luogo di residenza del minore.
c) Possono le parti designare un tribunale diverso da quello che, normalmente, sarebbe competente?
Come regola generale, il foro territoriale è derogabile in Spagna, il che significa che le parti possono sottomettersi, espressamente o tacitamente, ai tribunali di una determinata circoscrizione, sempre che questi siano competenti per materia.
  • Accettazione espressa è quella pattuita espressamente dagli interessati, i quali designano in maniera precisa i tribunali della circoscrizione a cui decidono di attribuire la competenza.
  • L’accettazione tacita ha luogo:
    1. per quanto riguarda l’attore, per il semplice fatto che questi si presenta ai tribunali di una determinata circoscrizione introducendo la domanda o una citazione o ricorso al tribunale competente a conoscere la controversia.
    2. per quanto riguarda il convenuto, se ne presume l’accettazione tacita quando, dopo la comparizione in giudizio, questi compie qualsiasi tipo di azione che non sia quella di avanzare formalmente una dichiarazione di incompetenza del giudice della causa.

Tuttavia:

Inizio paginaInizio pagina

  • per i contratti di adesione o che prevedano condizioni generali imposte da una delle parti o concluso con consumatori o utenti, non è ammessa l’accettazione espressa, mentre è possibile quella tacita.
  • nei casi in cui la legge sancisca norme di competenza territoriale a carattere inderogabile non è contemplato alcun tipo di accettazione.
  • nelle controversie che devono essere risolte mediante procedimento orale non è previsto alcun tipo di accettazione.

C. Possono le parti designare un tribunale diverso da quello che, normalmente, sarebbe competente?

I tribunali specializzati in Spagna sono:

  • I “Juzgados de la Familia”, che sono tribunali di primo grado che, nelle località presso le quali siano istituiti (in generale, quelle maggiormente popolate), hanno competenza esclusiva per le controversie di diritto di famiglia e, precisamente:
    • quelle di separazione, nullità, divorzio e
    • quelle relative all’esercizio della potestà genitoriale sui figli minori.
  • I “ Juzgados de lo Social ”, che si occupano delle controversie in materia di diritto del lavoro, sia nei conflitti individuali tra lavoratore e datore di lavoro in relazione al contratto di lavoro, che in materia di negoziazione collettiva, nonché nei ricorsi in materia di previdenza sociale o contro lo Stato, quando la legislazione in materia di lavoro ne attribuisca loro la competenza.

    La regola genera le attribuisce competenza territoriale al tribunale del luogo in cui avviene la prestazione dei servizi o a quello del domicilio del convenuto, a scelta dell'attore.

    Inizio paginaInizio pagina

  • I “ Juzgados de lo Mercantil ”, destinati ad entrare in funzione a partire dal 1° settembre 2004, sono gli organi giudiziari specializzati nelle controversie che sorgano in materia commerciale.
    • Detti tribunali sono competenti a conoscere:
      • tutte le controversie in materia fallimentare, e inoltre:
        1. le azioni civili di natura patrimoniale dirette contro il patrimonio del soggetto sottoposto a concordato fallimentare, ad eccezione di quelle che si esercitino nei procedimenti relativi a capacità, filiazione, matrimonio e minori.
        2. Le azioni in materia di lavoro che abbiano come obiettivo la risoluzione, la modifica o la sospensione collettiva dei contratti di lavoro nei quali il datore di lavoro sia il soggetto sottoposto a concordato, così come la sospensione o la risoluzione di contratti di alti dirigenti.
        3. qualsiasi tipo di esecuzione o misura cautelare rispetto a beni e diritti di contenuto patrimoniale del soggetto sottoposto a concordato fallimentare, qualsiasi sia l'organo che l'abbia ordinata.
        4. le azioni per accertare la responsabilità civile degli amministratori societari, dei revisori dei conti o, se del caso, dei liquidatori, per i danni causati al soggetto sottoposto a concordato fallimentare durante il procedimento.
      • le azioni giudiziarie relative a: 
        1. concorrenza sleale
        2. proprietà intellettuale e pubblicità
        3. diritto societario e delle cooperative
        4. trasporto, nazionale ed internazionale
        5. diritto marittimo
        6. condizioni generali del contratto
        7. l'applicazione della normativa sull'arbitrato nelle materie citate
    • La competenza territoriale di questi tribunali sarà di ambito provinciale e la competenza per la dichiarazione e la gestione del concordato fallimentare spetta al giudice del tribunale di commercio nel cui territorio si trovi il centro principale di interessi del debitore. Se inoltre il debitore è domiciliato in Spagna e il domicilio non coincide con il centro principale dei suoi interessi, è ugualmente competente, a scelta del creditore che introduce la domanda, il giudice del tribunale di commercio del luogo del domicilio.
    • Nel caso in cui il debitore sia una persona giuridica, si presume che il centro principale di interessi corrisponda al luogo in cui è stabilito il domicilio sociale. Sarà a questi effetti inefficace il trasferimento del domicilio effettuato nei sei mesi anteriori alla domanda di fallimento.
  • I “ Juzgados de Marca Comunitaria ”: hanno detta denominazione i tribunali di commercio della località di Alicante quando questi esercitino la propria competenza a conoscere, in primo grado ed in modo esclusivo, tutte le domande introdotte in base a quanto previsto dal regolamenti (CE) n. 40/94 del Consiglio, del 20 dicembre 1993, sul marchio comunitario, e dal regolamento (CE) n. 6/2002, del Consiglio, del 12 dicembre 2001, su disegni e modelli comunitari.

    Nell'esercizio di questa competenza detti tribunali estendono la propria giurisdizione a tutto il territorio nazionale. 

  •  Fino all'entrata in funzione dei tribunali di commercio, la competenza per le controversie in tali materie continua ad essere attribuita ai tribunali di primo grado, nei termini in vigore fino a tale data.

  • Oltre ai tribunali specializzati, la legge permette che, ove esistano vari tribunali della stessa categoria, il Consiglio generale del potere giurisdizionale può accordare che uno o più fra questi assuma, con carattere esclusivo, la competenza in determinati tipi di materie, o dell'esecuzione propria della giurisdizione in questione.

    Ciò avviene già in diverse località, soprattutto per quanto concerne i casi di incapacità e ricoveri forzosi per infermità mentale.

« Competenza dei giudici - Informazioni generali | Spagna - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 01-02-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito