Commissione Europea > RGE > Competenza dei giudici

Ultimo aggiornamento: 04-11-2009
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Competenza dei giudici - Informazioni generali

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


L'importanza di individuare l'organo giurisdizionale competente

Prima di intraprendere un'azione legale occorre individuare l'organo giurisdizionale competente per trattare la propria causa, vale a dire l'organo che possiede la competenza giurisdizionale. Se ci si rivolge all'organo sbagliato o se sorge una controversia sulla competenza giurisdizionale, si corre il rischio che la propria domanda sia trattata con considerevole ritardo o addirittura respinta per mancanza di giurisdizione.

Immaginiamo che ci si trovi in una situazione di conflitto con un'impresa, un professionista, il proprio datore di lavoro, un familiare o qualunque altra persona nel proprio paese o all'estero. Se non si riesce a trovare una soluzione amichevole, si può decidere di intentare un'azione legale nei confronti della controparte. Ma come fare per sapere qual è l'organo giurisdizionale competente? Occorre scegliere la giurisdizione in cui è domiciliato il convenuto? Oppure la giurisdizione del luogo di esecuzione dell'obbligo contrattuale? Le norme giurisdizionali dipendono dalla natura della controversia (contrattuale, legata ad un risarcimento danni)?

Ciascuno Stato membro dispone di proprie norme giurisdizionali per determinare la distribuzione delle competenze tra gli organi giurisdizionali situati sul proprio territorio. Cliccando sulla bandiera di ciascuno Stato membro si ottengono informazioni utili sulla normativa in materia di competenza giurisdizionale nel settore del diritto civile e commerciale in quel paese.

Se una causa è di dimensione internazionale e coinvolge, per esempio, parti domiciliate in Stati membri diversi, le norme che permettono di sapere quale sia lo Stato membro le cui giurisdizioni sono competenti sono stabilite in un regolamento europeo adottato nel 2000. Per saperne di più, cliccare sull'icona "Diritto comunitario".

Esiste anche una convenzione internazionale, conclusa nel 1988, che disciplina l'esercizio della competenza giurisdizionale nelle cause tra Stati membri dell'Unione europea e paesi che non fanno parte dell'UE ma hanno firmato la convenzione. Per saperne di più, cliccare sull'icona "Diritto internazionale".

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 04-11-2009

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito