Commissione Europea > RGE > Provvedimenti cautelari e misure conservative > Slovacchia

Ultimo aggiornamento: 04-09-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Provvedimenti cautelari e misure conservative - Slovacchia

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. La versione nella lingua originale è stata aggiornata e trasferita sul portale europeo della giustizia elettronica.


 

INDICE

1. Quali sono i diversi tipi di misure esistenti? 1.
2. Quali sono le condizioni alle quali possono essere prese misure cautelari e conservative? 2.
3. Qual è l'oggetto e la natura di tali misure? 3.

 

1. Quali sono i diversi tipi di misure esistenti?

L'ordinamento giuridico slovacco distingue tra provvedimenti cautelari e misure conservative.

Nei procedimenti civili un provvedimento cautelare è una misura provvisoria volta alla conservazione della situazione di fatto tra le parti e a garantire che i provvedimenti non siano in alcun modo intralciati. Tale provvedimento può servire anche a garantire l'effettiva esecuzione delle decisioni del tribunale. Un procedimento cautelare è una decisione temporanea che si limita a servire per fini temporanei e non pregiudica l'esito del procedimento in tribunale. In considerazione della loro natura cautelare, gli effetti e le interferenze di tali provvedimenti sulla situazione giuridica della persona a cui sono imposti devono essere ridotti al minimo.

Le misure conservative consentono di conservare le prove (di qualsiasi tipo: del testimone, dell’esperto ecc.) prima dell’avvio del procedimento. Tali misure vengono prese a seguito di una domanda e non su iniziativa del tribunale. Tale domanda deve essere presentata dalla persona autorizzata ad adire il tribunale per il procedimento in cui potrebbero essere usate le prove di cui si dispone grazie alle misure conservative.

2. Quali sono le condizioni alle quali possono essere prese misure cautelari e conservative?

Prima dell'inizio del procedimento un tribunale può ordinare delle misure cautelari se ciò è necessario per congelare temporaneamente la situazione tra le parti o se si teme che l'esecuzione della decisione possa essere intralciata. Le misure cautelari sono ordinate dal tribunale competente oppure, qualora tale tribunale non possa intervenire in tempo, ad intervenire ed ordinare le misure cautelari conformemente all'articolo 75° del codice di procedura civile è il tribunale del distretto in cui risiede il minorenne. Tale tribunale, tuttavia, rinvia il caso al tribunale competente non appena possibile.

Inizio paginaInizio pagina

Il tribunale ordina le misure cautelari sulla base di una domanda. Tale domanda non è necessaria per le misure cautelari relative a procedimenti che un tribunale può avviare anche senza che ne venga fatta domanda.

La legge non impone l'obbligo di essere rappresentati da un avvocato.

Per le domande relative all'imposizione o alla cessazione di misure conservative occorre pagare le spese di giudizio che la legge ha stabilito e che sono pari a 500 SKK.

Prima dell'inizio del procedimento di merito possono essere prese misure conservative se si teme che le prove cui esse si riferiscono possano essere successivamente difficili o impossibili da ottenere. Il tribunale competente per la conservazione delle prove è il tribunale competente per il procedimento, oppure il tribunale nel cui distretto è ubicata la prova a rischio. Anche in tali casi, la legge non impone l'obbligo di essere rappresentati da un avvocato.

Per le misure conservative non è richiesto il pagamento di spese; i costi non coperti dal deposito versato sono pagati dallo Stato. Il tribunale può tuttavia imporre a una parte che non sia esentata dal pagamento delle spese di giudizio di versare un deposito per le spese relative alle prove senza che tale parte perda il diritto ad un successivo rimborso.

Perché venga ordinata una misura cautelare deve esserci la necessità di conservare una situazione di fatto per quanto riguarda le relazioni tra le parti oppure il timore che l'esecuzione della decisione giudiziaria possa essere minacciata sia nei procedimenti contenziosi che non contenziosi.

Possono esservi misure conservative sia in caso di procedimenti contenziosi che in caso di procedimenti non contenziosi.

Inizio paginaInizio pagina

3. Qual è l'oggetto e la natura di tali misure?

Il tribunale può imporre come misura cautelare a una parte quanto segue:

  1. pagare l'importo richiesto per gli alimenti;
  2. affidare un figlio alla custodia dell'altro genitore oppure di una terza persona designata dal tribunale;
  3. pagare almeno una parte dello stipendio quando vi sia un contratto di lavoro e il richiedente non sia in grado di lavorare per motivi seri;
  4. depositare un importo oppure consegnare un oggetto al tribunale;
  5. astenersi dal disporre di alcune cose o dall'avvalersi di alcuni diritti;
  6. fare qualcosa, astenersi dal fare qualcosa o permettere qualcosa;
  7. astenersi temporaneamente dall'entrare nell'abitazione in cui vive il parente o la persona affidata alla sua custodia o alle sue cure verso la quale è sospettata di atti di violenza.

Le misure di cui sopra sono solo esempi. Ciò significa che un tribunale può ordinare altri tipi di misure cautelari o combinare tipi diversi di misure cautelari al fine di raggiungere lo scopo di una protezione temporanea della parte.

Una misura cautelare che imponga di non disporre di alcune cose o avvalersi di alcuni diritti può essere imposta solo nei casi in cui si teme che tali cose possano essere trasferite ad altri o distrutte.

Un tribunale può emettere una decisione con cui impone una misura cautelare anche senza ascoltare le parti in causa. Ciò significa che le parti non devono comparire dinanzi al tribunale perché venga ordinata una misura cautelare. Tale norma è dovuta alla considerazione per cui l'ascolto delle parti potrebbe rendere vano lo scopo delle misure cautelari e il fatto che, in linea di principio, le misure cautelari non implicano delle prove. Un tribunale può tuttavia ordinare che le parti vengano ascoltate ma, in tal caso, deve rispettare tutte le regole che disciplinano l'assunzione delle prove.

Se il tribunale assume prove soltanto sotto forma di documenti, ciò non avviene nel corso di un'audizione pubblica orale; il tribunale elabora le proprie conclusioni senza il contributo delle parti.

Le misure cautelari cessano di applicarsi nei seguenti casi:

  1. qualora il richiedente non abbia presentato la domanda di avvio del procedimento entro i termini stabiliti dal tribunale;
  2. qualora la domanda di un procedimento di merito sia respinta;
  3. qualora la domanda di un procedimento di merito sia accolta ma non siano trascorsi 15 giorni dall'esecuzione della decisione;
  4. qualora sia trascorso il tempo stabilito per la durata della misura.

Se non sussistono più le ragioni per le quali le misure cautelari sono state ordinate, il tribunale le annulla.

Si può ricorrere contro le decisioni che ordinano una misura cautelare. Il ricorso deve essere presentato dalla parte che non è d'accordo con la misura ordinata. Analogamente, se il tribunale respinge una domanda di misura cautelare, il richiedente ha il diritto di ricorrere contro la decisione. Il tribunale competente per il ricorso in appello è il tribunale d’appello,cioè il tribunale di secondo grado che è superiore al tribunale di primo grado che ha ordinato la misura cautelare.

Gli appelli contro le decisioni che ordinano una misura cautelare devono essere presentati entro 15 giorni dal ricevimento della decisione in tribunale. La presentazione di un appello non ha effetto sospensivo.

« Provvedimenti cautelari e misure conservative - Informazioni generali | Slovacchia - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 04-09-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito