Commissione Europea > RGE > Assunzione delle prove e mezzi di prova > Svezia

Ultimo aggiornamento: 29-11-2007
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Assunzione delle prove e mezzi di prova - Svezia

 

INDICE

I. L’onere della prova I.
1.
a) Quali sono le norme applicabili per quanto riguarda l’onere della prova (chi deve assumersi l’onere della prova)? a)
b) Eccezioni al requisito delle prove b)
2. Quali sono i requisiti relativi all’efficacia delle prove (requisiti per le prove)? 2.
II. Assunzione delle prove II.
3. Prove acquisite dal tribunale in assenza di richiesta di una delle parti 3.
4.
a) Come vengono presentate le prove nel corso del processo? a)
b) In quali casi il tribunale può respingere le prove? b)
5.
a) Quali sono i diversi mezzi di prova? a)
b) Differenze tra prova testimoniale e consulenza tecnica orale, da una parte, e prova documentale e relazione o parere di un consulente tecnico, dall'altra b)
c) Alcuni mezzi di prova prevalgono sugli altri? c)
d) Esistono norme che stabiliscono che alcune circostanze richiedono determinati tipi di prove? d)
6.
a) Le persone hanno l'obbligo di testimoniare? a)
b) Quali sono le eccezioni al dovere di testimoniare? b)
c) Quali sanzioni vengono applicate contro un teste che rifiuta di deporre? c)
d) Vi sono categorie di persone che non possono testimoniare? d)
7. In che modo viene condotta l’audizione di un testimone? È possibile fornire le prove tramite videoconferenza? 7.
III. Valutazione delle prove III.
8. Le prove acquisite illegalmente possono essere presentate come prove? 8.
9. Interrogatorio delle parti 9.

 

I. L’onere della prova

1.

a) Quali sono le norme applicabili per quanto riguarda l’onere della prova (chi deve assumersi l’onere della prova)?

Il principio di base prevede che chi vuol far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento. Se una delle parti ha un motivo particolare per provare un determinato fatto, l’onere della prova spetta generalmente a questa persona. Possono essere determinanti anche le difficoltà connesse alla presentazione ad opera di una parte di prove riguardanti un determinato fatto. Ad esempio, una persona che richiede il pagamento per l’avvenuta fornitura di beni o per il rimborso di un prestito deve dimostrare di aver presentato una richiesta di risarcimento nei confronti della parte avversa. Se quest’ultima sostiene di aver già pagato, è tenuta a dimostrare l’avvenuto pagamento. Nei casi di responsabilità per danni l’onere della prova incombe generalmente alla parte lesa. Può sussistere il caso in cui si inverta l’onere della prova per un determinato fatto. Pertanto, se in caso di discriminazione l'attore può dimostrare le circostanze che permettono di stabilire l’effettiva discriminazione, è il convenuto a dover provare che non vi è stata alcuna discriminazione.

Se le prove ammesse non sono sufficienti, il tribunale non può decidere sulla base delle circostanze del caso. Se si tratta di valutare il valore del danno causato, vi è un'importante eccezione che implica che il tribunale può, se non è possibile o è molto difficile produrre delle prove riguardo all'ammontare del danno, stimarne presumibilmente l'ammontare.

Inizio paginaInizio pagina

b) Eccezioni al requisito delle prove

I fatti ammessi dalla controparte non devono essere provati. Il tribunale può basare la propria decisione su tali dichiarazioni incontestate. Tuttavia in alcune cause, ad esempio quelle relative a diritti di assistenza, di alloggio o di visita, si applicano altre regole; ciò significa che il tribunale esamina le prove prodotte dalle parti in modo indipendente anche se la parte ha riconosciuto un fatto contro sé stessa. Il motivo è che in questi casi il tribunale ha una responsabilità particolare nel garantire che la causa abbia un esito corretto relativamente ai fatti.

Non è necessario provare i fatti notori, né le parti sono tenute a presentare delle prove sul contenuto della legislazione svedese. Tuttavia, se occorre applicare una legislazione straniera, il tribunale può richiedere che le parti presentino delle prove di quanto prescritto da tale legislazione.

2. Quali sono i requisiti relativi all’efficacia delle prove (requisiti per le prove)?

I requisiti stabiliti per l’efficacia delle prove dipendono dal tipo di causa in questione. Nelle cause civili il requisito normale prevede che il fatto in oggetto debba essere provato. In altre parole il giudice ne deve essere convinto. In alcune cause civili, e in alcune circostanze, è ammesso un livello probatorio inferiore. Un esempio è costituito dalle cause in materia di assicurazioni dei consumatori, nelle quali è ritenuto sufficiente che risulti più probabile che l'evento oggetto dell’assicurazione si sia verificato piuttosto che il contrario.

Inizio paginaInizio pagina

II. Assunzione delle prove

3. Prove acquisite dal tribunale in assenza di richiesta di una delle parti

La regola principale è l'onere delle prove incombe alle parti. In alcuni casi il tribunale può presentare prove relative alla causa senza che ciò sia stato richiesto da una delle parti. Pertanto, può verificarsi il caso soprattutto nelle cause per l'affidamento o il diritto di visita, che il tribunale ritenga di dover completare l'istruzione della causa con altre prove, ad esempio attraverso un'indagine sull'affidamento condotta dai servizi sociali dell'autorità locale. Nelle cause civili in cui le parti possono giungere a un accordo vincolante sull'oggetto della controversia, ovvero le cause soggette a composizione, il tribunale è autorizzato a convocare di propria iniziativa un testimone che non era stato sentito prima oppure a decidere che devono essere presentate alcune prove scritte durante i procedimenti legali.

4.

a) Come vengono presentate le prove nel corso del processo?

Se dinanzi al tribunale una parte fa riferimento a prove orali, ad esempio l’esame di un testimone o l’interrogatorio di una parte sotto giuramento, il tribunale convoca la persona da sentire nel procedimento in cui si terrà l’interrogatorio. Le prove scritte vengono fornite dalle parti stesse, spesso contestualmente all'atto di citazione o alla comparsa di risposta. Se si tiene un’udienza principale, le prove devono essere presentate in questa occasione. Ciò significa che le prove scritte devono in linea di principio essere lette ad alta voce all'udienza e che il testimone deve fornire la propria versione in presenza della corte.

Inizio paginaInizio pagina

b) In quali casi il tribunale può respingere le prove?

Il tribunale può respingere le prove se ciò che la parte desidera dimostrare non ha rilevanza per la causa. Ciò vale anche se le prove non sono richieste o se queste non avrebbero evidentemente alcun effetto. Inoltre, norme prevedono la possibilità di fare riferimento a testimonianze scritte soltanto in circostanze eccezionali speciali.

5.

a) Quali sono i diversi mezzi di prova?

In Svezia sussistono, in principio, cinque diverse forme principali di prova (mezzi di prova), ovvero:

  • prove scritte
  • interrogatorio dei testimoni
  • interrogatorio di una parte
  • interrogatorio di un esperto
  • ispezione

b) Differenze tra prova testimoniale e consulenza tecnica orale, da una parte, e prova documentale e relazione o parere di un consulente tecnico, dall'altra

Come regola generale, un testimone deve essere sentito oralmente e in presenza del tribunale. Non è ammesso l'impiego delle testimonianze per iscritto. Tuttavia, con l'approvazione del tribunale, il testimone può utilizzare delle note come supporto per la memoria. Nel caso di una prova acquisita da un consulente tecnico, la regola principale stabilisce invece che l'esperto debba fornire una dichiarazione scritta. Su richiesta di una delle parti e se pertinente, il consulente tecnico sarà sentito anche oralmente durante il procedimento. Deve tenersi anche un'udienza orale se è necessario che il tecnico sia sentito direttamente in presenza del tribunale.

Inizio paginaInizio pagina

Se la causa deve essere decisa dopo un’udienza principale, ad esempio allo scopo di ascoltare il testimone, la prova scritta e le dichiarazioni del consulente tecnico devono, in linea di principio, essere lette ad alta voce all’udienza, affinché il tribunale possa prenderle in considerazione per la decisione. Esiste, tuttavia, la possibilità che il tribunale decida di considerare come acquisite le prove scritte all'udienza principale, senza che sia necessario leggerle ad alta voce durante l’udienza.

c) Alcuni mezzi di prova prevalgono sugli altri?

In Svezia vale il principio del libero apprezzamento delle prove. Ciò significa che non ci sono norme che definiscono la forza di alcune prove rispetto ad altre. Il tribunale decide invece, dopo un'autonoma valutazione di tutte le prove prodotte, ciò che può essere considerato provato nella causa. Tuttavia, generalmente le testimonianze scritte, che possono essere citate come prove in alcuni casi particolari, sono considerate avere forza probatoria rispetto all'interrogatorio di un testimone in udienza.

d) Esistono norme che stabiliscono che alcune circostanze richiedono determinati tipi di prove?

Il principio del libero apprezzamento delle prove implica che non ci sono norme che specificano che alcune circostanze richiedono certi tipi di prova per essere confermate. Il tribunale esegue, invece durante l'esame dei mezzi di prova, una valutazione globale delle circostanze di causa sottoposta al suo esame in merito a ciò che è stato dimostrato (cfr. 5 c).

Inizio paginaInizio pagina

6.

a) Le persone hanno l'obbligo di testimoniare?

In Svezia vige un generale obbligo di testimoniare, per cui una persona convocata in qualità di testimone è tenuta a testimoniare, fatto salve circostanze speciali.

b) Quali sono le eccezioni al dovere di testimoniare?

I coniugi non sono obbligati a testimoniare nelle cause in cui l’altro coniuge è parte in causa. Non possono essere costretti a testimoniare contro la loro volontà nemmeno i parenti stretti o altre persone legate a una delle parti. Inoltre, un testimone può rifiutarsi di fare commenti su un determinato fatto se ciò implicherebbe l'ammissione della responsabilità di un reato o un atto disonorevole. Un testimone non è nemmeno tenuto a rivelare segreti professionali a meno che non vi siano motivi eccezionali.

c) Quali sanzioni vengono applicate contro un teste che rifiuta di deporre?

Una persona che deve essere sentita come testimone viene citata a testimoniare sotto pena di un’ammenda. Se il testimone non si presenta, l’ammenda viene applicata nel caso in cui non abbia una giustificazione valida, come ad esempio una malattia. Se il testimone non si presenta, il tribunale può disporre la comparizione coatta. Infine, il tribunale ha la possibilità di disporre l'arresto di una persona che rifiuta di testimoniare senza un valido motivo, soltanto perché si rifiuta di rispondere alle domande.

d) Vi sono categorie di persone che non possono testimoniare?

Per ecclesiastici, avvocati, medici e psicologi sono previste restrizioni alla possibilità di testimoniare su informazioni coperte dall’obbligo di riservatezza. Se la persona chiamata a testimoniare ha meno di 15 anni o soffre di un disturbo mentale, il tribunale stabilisce se può essere sentita come testimone, tenendo conto delle circostanze.

Inizio paginaInizio pagina

7. In che modo viene condotta l’audizione di un testimone? È possibile fornire le prove tramite videoconferenza?

L'interrogatorio dei testimoni inizia generalmente da parte della persona che ha convocato il testimone. Successivamente, la controparte ha la possibilità di condurre un controinterrogatorio. Dopo tale interrogatorio, la persona che ha convocato il teste e il tribunale possono fare domande supplementari. Il tribunale deve respingere qualunque domanda che non abbia evidentemente alcuna relazione con la causa o che sia fuorviante o inappropriata in qualche maniera.

L'interrogatorio di un testimone può avvenire telefonicamente, nei casi appropriati, tenendo conto dei costi necessari se il testimone dovesse comparire nella sala d'udienza e dell'importanza che il teste venga sentito personalmente all'udienza. Secondo un programma pilota adottato in alcuni tribunali, un testimone può essere sentito anche alle stesse condizioni in videoconferenza.

III. Valutazione delle prove

8. Le prove acquisite illegalmente possono essere presentate come prove?

Il principio del libero apprezzamento delle prove implica che solo in alcune rare eccezioni è vietato impiegare certi tipi di prove. Il fatto che le prove siano state acquisite illegalmente non impedisce, pertanto, in linea di principio, il loro impiego in sede processuale. Ciò può essere tuttavia rilevante nella valutazione delle prove.

9. Interrogatorio delle parti

Le parti non devono testimoniare, tuttavia possono essere sentite a fini probatori. In alcuni casi, si tiene un’udienza sotto giuramento. In questo caso, è penalmente responsabile della veridicità delle deposizioni rese.

« Assunzione delle prove e mezzi di prova - Informazioni generali | Svezia - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 29-11-2007

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito