Commissione Europea > RGE > Assunzione delle prove e mezzi di prova > Francia

Ultimo aggiornamento: 15-12-2008
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Assunzione delle prove e mezzi di prova - Francia

 

INDICE

I. Onere della prova I.
1.
a) Quali sono le norme applicabili in materia di onere della prova? a)
b) Esistono norme che dispensino dal fornire la prova di determinati fatti? In quali casi? È possibile amministrare la prova contraria a tali presunzioni? b)
2. In quale misura il giudice deve essere convinto di un fatto per fondare il proprio giudizio sulla sussistenza del fatto medesimo? 2.
II. Assunzione delle prove II.
3. L'attuazione di provvedimenti istruttori può avvenire solo su richiesta di una parte o il giudice, in determinati casi, ha la facoltà di prendere l'iniziativa? 3.
4.
a) Quali sono le tappe successive ove il provvedimento istruttorio sia ordinato dal giudice? a)
b) In quali casi la richiesta di provvedimento istruttorio formulata da una delle parti può essere respinta? b)
5.
a) Quali sono i vari mezzi probatori? a)
b) Qual è la differenza, da un lato tra i mezzi probatori come l'escussione di un teste o il parere verbale di un perito, dall'altro l'amministrazione di una prova scritta e la relazione o il parere scritti di un perito? b)
c) Alcuni mezzi probatori hanno maggiore forza di altri? c)
d) Determinate condizioni sono obbligatorie per amministrare la prova di certi fatti? d)
6.
a) La legge obbliga i testi a testimoniare? a)
b) In quali casi un teste può rifiutare di testimoniare? b)
c) La persona che rifiuti di testimoniare può esservi costretta o formare oggetto di una sanzione? c)
d) Esistono persone la cui testimonianza non possa essere accolta? d)
7. Qual è il ruolo del giudice e delle parti durante l'escussione di un teste? In quali condizioni ci si può avvalere di nuove tecnologie quali la televisione o la videoconferenza? 7.
III. Valore delle prove III.
8. Il fatto che una prova non sia stata ottenuta legalmente osta a che il giudice ne tenga conto nella propria decisione? 8.
9. Se sono parte in un processo, le mie dichiarazioni avranno valore probatorio? 9.

 

I. Onere della prova

1.

a) Quali sono le norme applicabili in materia di onere della prova?

b) Esistono norme che dispensino dal fornire la prova di determinati fatti? In quali casi? È possibile amministrare la prova contraria a tali presunzioni?

In determinati casi esistono presunzioni che dispensano la persona dall'amministrare la prova che un fatto risulta impossibile o difficile da stabilire. Di massima, è possibile amministrare la prova contraria a tali presunzioni. Si presume per esempio che il padre del bambino nato durante un matrimonio sia il marito della madre. È però possibile introdurre un'azione di contestazione di paternità.

In circostanze più rare le presunzioni vengono dette irrefragabili, e risulta impossibile amministrare la prova contraria.

2. In quale misura il giudice deve essere convinto di un fatto per fondare il proprio giudizio sulla sussistenza del fatto medesimo?

Il giudice può fondare la propria decisione solo su fatti provati o non contestati.

II. Assunzione delle prove

3. L'attuazione di provvedimenti istruttori può avvenire solo su richiesta di una parte o il giudice, in determinati casi, ha la facoltà di prendere l'iniziativa?

Il provvedimento istruttorio può essere ordinato dal giudice su richiesta di una parte, ma il giudice ha altresì la facoltà di prenderne l'iniziativa in proprio.

Inizio paginaInizio pagina

4.

a) Quali sono le tappe successive ove il provvedimento istruttorio sia ordinato dal giudice?

Se il giudice ordina un provvedimento istruttorio su richiesta di una parte, il cancelliere della giurisdizione comunica al tecnico designato il contenuto della sua missione; quest'ultimo convoca le parti a tutte le operazioni cui procede. Nel caso di una perizia, essa inizierà solo quando la parte avrà pagato su decisione del giudice un importo in denaro (deposito) che garantisce la retribuzione dell'esperto. Tutti i provvedimenti istruttori vengono effettuati in presenza delle parti.

b) In quali casi la richiesta di provvedimento istruttorio formulata da una delle parti può essere respinta?

Il giudice può rifiutare la richiesta di provvedimento istruttorio ove reputi che essa abbia l'effetto di ovviare all'inadeguatezza delle prove fornite dalla parte oppure che essa non sia necessaria.

5.

a) Quali sono i vari mezzi probatori?

Quando la prova è libera (si veda il punto d)), può essere amministrata mediante qualunque mezzo (attestati …).

b) Qual è la differenza, da un lato tra i mezzi probatori come l'escussione di un teste o il parere verbale di un perito, dall'altro l'amministrazione di una prova scritta e la relazione o il parere scritti di un perito?

Non esiste differenza tra il parere verbale di un perito e il suo parere scritto. L'escussione di un teste è lasciata alla discrezione del giudice. In alcuni casi lo scritto vincola il giudice, ove non sia contestato dalla parte avversa.

Inizio paginaInizio pagina

c) Alcuni mezzi probatori hanno maggiore forza di altri?

L’atto autentico, stilato da un pubblico ufficiale (notaio, ufficiale giudiziario) nell'esercizio delle proprie funzioni, fa fede finché non venga incriminato per falso.

La scrittura privata (documento stilato direttamente dalle parti medesime, senza intervento di pubblico ufficiale, e con la loro sola firma) fa fede fino a prova contraria.

La testimonianza, oltre agli altri mezzi probatori sono lasciati alla libera valutazione del giudice.

d) Determinate condizioni sono obbligatorie per amministrare la prova di certi fatti?

La prova scritta è necessaria per stilare un atto giuridico (contratto) il cui valore superi 800 euro. Per provare invece la sussistenza di un fatto (incidente …), la prova è libera.

6.

a) La legge obbliga i testi a testimoniare?

Ognuno è tenuto a fornire il proprio contributo alla giustizia affinché la verità si manifesti.

b) In quali casi un teste può rifiutare di testimoniare?

Un teste può rifiutare di testimoniare se non è in grado di farlo o, nei procedimenti per divorzio, se discende dai coniugi (si veda la domanda 6.d)). Se la sua testimonianza deve vertere su un fatto sottoposto al segreto professionale, ha altresì la facoltà di rifiutare. È inoltre possibile rifiutare di testimoniare a causa un impedimento legittimo (impossibilità di spostarsi, malattia, motivi professionali). La legittimità dell'impedimento addotto sarà valutata dal giudice.

Inizio paginaInizio pagina

c) La persona che rifiuti di testimoniare può esservi costretta o formare oggetto di una sanzione?

Chiunque rifiuti di comparire su richiesta del giudice può essere condannato a un'ammenda il cui importo è compreso tra 15 e 150 euro.

Va inoltre precisato che la falsa testimonianza è soggetta a sanzioni penali.

d) Esistono persone la cui testimonianza non possa essere accolta?

I minori, i maggiorenni incapaci e le persone colpite da alcune condanne penali (privazione dei diritti civici) non possono testimoniare. Il giudice ha tuttavia la facoltà di ascoltarli a titolo informativo, senza far prestare loro giuramento. In materia di divorzio o di separazione consensuale, ai discendenti non è permesso testimoniare.

7. Qual è il ruolo del giudice e delle parti durante l'escussione di un teste? In quali condizioni ci si può avvalere di nuove tecnologie quali la televisione o la videoconferenza?

Il giudice conduce l'escussione del teste e gli rivolge le domande. Le parti sono presenti ma non possono interrompere il teste né rivolgersi direttamente a lui per non influenzarlo. Se lo reputa necessario, il giudice pone le domande che le parti desiderano rivolgere al teste.

Nulla osta a che il giudice ordini la registrazione sonora, visiva o audiovisiva delle operazioni istruttorie, ove le circostanze lo richiedano (come in caso di lontananza geografica).

III. Valore delle prove

8. Il fatto che una prova non sia stata ottenuta legalmente osta a che il giudice ne tenga conto nella propria decisione?

Il giudice non terrà conto delle prove ottenute tramite mezzi illeciti (apparecchio fotografico o telecamera nascosti, registrazione di una registrazione telefonica all'insaputa dell'interlocutore) o che non rispettino la vita privata.

9. Se sono parte in un processo, le mie dichiarazioni avranno valore probatorio?

Le dichiarazioni di una parte nel dibattimento non hanno valore di prova.

Ulteriori informazioni

  • Legifrance français
  • Sito internet del ministero francese della Giustizia: français

« Assunzione delle prove e mezzi di prova - Informazioni generali | Francia - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 15-12-2008

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito