Commissione Europea > RGE > Divorzio

Ultimo aggiornamento: 30-07-2004
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Divorzio - Informazioni generali

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


Divorziare non vuol dire soltanto separarsi.

Il divorzio elimina i vincoli del matrimonio e il regime patrimoniale della famiglia e ciò può comportare numerose conseguenze giuridiche.

Perciò, nella maggior parte degli Stati membri, il divorzio deve essere pronunciato da un'autorità giudiziaria che delibererà anche, ove opportuno, in merito a :

  • la potestà genitoriale,
  • la divisione dei beni e lo scioglimento del regime patrimoniale della famiglia,
  • gli eventuali assegni di mantenimento che dovranno essere versati da uno dei coniugi all'altro o ai figli.

Il divorzio può essere chiesto da entrambi i coniugi (divorzio per mutuo consenso o su domanda comune) o da uno solo.

Tuttavia, le modalità della procedura e le motivazioni ammesse per il divorzio variano da uno Stato membro all'altro.

Cliccando sulle bandiere degli Stati membri, si otterranno informazioni utili sulle procedure di divorzio e sulle altre eventuali procedure di scioglimento o di modifica del vincolo coniugale come l'annullamento del matrimonio o la separazione personale.

A partire dal 1° marzo 2001, le decisioni di divorzio pronunciate in uno Stato membro sono riconosciute più facilmente negli altri. Il regolamento che disciplina tale riconoscimento contiene anche disposizioni relative alla competenza dei tribunali.

Informazioni in materia sono reperibili cliccando sull'icona « Diritto comunitario ».

È inoltre possibile ottenere informazioni sulle convenzioni internazionali in materia di divorzio cliccando sull'icona « Diritto internazionale».

Ultimo aggiornamento: 30-07-2004

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito