Commissione Europea > RGE > Risarcimento delle vittime di reati

Ultimo aggiornamento: 30-07-2004
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Risarcimento delle vittime di reati - Informazioni generali

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. L'aggiornamento è in corso e sarà disponibile sul portale europeo della giustizia elettronica.


Per gli ultimi aggiornamenti cfr. български - čeština - eesti keel - English - français - latviešu valoda - lietuvių kalba - magyar - Malti - polski - română - slovenčina - slovenščina

Risarcimento alle vittime di reati

Come ottenere un risarcimento per le lesioni e i danni materiali subiti in conseguenza di un reato commesso contro la propria persona

Essere vittima di un reato è una delle esperienze più negative che si possano immaginare. Una vittima può soffrire a lungo a causa delle lesioni fisiche riportate e dei gravi problemi e dello stress psicologico insorti in conseguenza del reato subito. Può trovarsi a dover sostenere spese per cure mediche e necessitare di un lungo ricovero ospedaliero e può perdere la propria fonte di reddito per l'impossibilità di continuare a lavorare. Può avere la sensazione che la propria integrità personale sia stata violata, soffrire per lungo tempo di attacchi di ansia al comparire in pubblico e, in generale, provare un interesse ridotto nei confronti della vita.

Responsabilitádel colpevole per il risarcimento dei danni

È naturale che le vittime desiderino un risarcimento per le lesioni e i danni materiali subiti. In tutti gli Stati membri è il colpevole ad essere tenuto al risarcimento dei danni. Tale Responsabilitá, chiamata Responsabilitácivile, è prevista dal diritto civile di ciascuno Stato membro e obbliga il colpevole a pagare i danni alla vittima per risarcirla delle perdite subite.

La Responsabilitádel colpevole per il risarcimento dei danni alla vittima è diversa dalla Responsabilitápenale nei confronti dello Stato. Il risarcimento riguarda la relazione tra il colpevole e la vittima e, in linea di massima, è la vittima a chiederlo dinanzi al tribunale civile. La Responsabilitápenale riguarda la relazione tra il colpevole e lo Stato. Spetta alle autorità competenti (polizia, procuratore, giudice istruttore) raccogliere le prove della colpevolezza e la decisione sarà presa al termine di un procedimento penale.

Il modo principale con cui una vittima può ottenere un risarcimento è quindi citare in giudizio il colpevole. Maggiori informazioni in proposito si trovano alla voce "modalità per adire gli organi giurisdizionali” . Tuttavia, consapevoli della situazione difficile in cui si trovano le vittime a seguito del danno subito, tutti gli Stati membri cercano di aiutarle ad ottenere il risarcimento da parte del colpevole in diversi modi. Per esempio, alle vittime viene offerta la possibilità, se talune condizioni sono soddisfatte, di chiedere un risarcimento nell'ambito di un procedimento penale. Inoltre, alcuni Stati membri aiutano le vittime a ottenere l'esecuzione di una sentenza che condanni il colpevole al pagamento dei danni. Ulteriori informazioni possono essere ottenute cliccando sulle bandiere degli Stati membri.

Possibilità di ottenere un risarcimento dallo Stato

In molti casi le vittime non hanno la possibilità di ottenere un risarcimento dal colpevole. Il colpevole può non essere stato identificato oppure l'esito delle indagini di polizia non fornisce prove sufficienti contro l'autore del reato. Anche quando la vittima ha ottenuto una sentenza che impone il risarcimento dei danni, può verificarsi che il colpevole non disponga di un reddito o di beni e, nella pratica, non sia in grado di pagare i danni.

Per tali motivi 13 Stati membri hanno introdotto la possibilità per le vittime di ottenere un risarcimento dallo Stato. Nella maggior parte degli Stati membri è necessario che la vittima cerchi prima di ottenere il risarcimento dal colpevole. Se ciò non riesce, la vittima può chiedere allo Stato il risarcimento. In alcuni Stati membri la possibilità di ottenere un risarcimento dallo Stato è limitata da ulteriori condizioni che stabiliscono i tipi di reato che sono coperti e i tipi o l'importo dei danni che possono essere risarciti. Alcuni Stati membri offrono condizioni più generose per il risarcimento delle vittime di attentati terroristici. Maggiori informazioni su tali condizioni e sulle modalità per chiedere un risarcimento allo Stato possono essere ottenute cliccando sulle bandiere degli Stati membri.

Una nuova iniziativa dell'UE

La Commissione europea ha proposto di istituire un diritto al risarcimento a favore delle vittime di reato in tutti gli Stati membri. Ha inoltre proposto agli Stati membri di cooperare più intensamente per agevolare il risarcimento di coloro che subiscono un reato mentre si trovano all'estero. Maggiori informazioni sulla proposta possono essere ottenute cliccando sull'icona “Diritto comunitario” .

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 30-07-2004

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito