Commissione Europea > RGE > Ricorso in giustizia > Spagna

Ultimo aggiornamento: 05-06-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Ricorso in giustizia - Spagna

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. La versione nella lingua originale è stata aggiornata e trasferita sul portale europeo della giustizia elettronica.


Siete in conflitto con un'impresa, un professionista, il vostro datore di lavoro, un componente della vostra famiglia o qualsiasi altra persona, nel vostro paese o all'estero. Per risolvere tale conflitto sarete indotti a porvi un certo numero di domande, tra cui:



 

INDICE

1. Devo necessariamente rivolgermi ad un giudice? 1.
2. Sono ancora in tempo per ricorrere al giudice? 2.
3. È sicuro che io mi debba rivolgere ad un giudice della Spagna? 3.
4. In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in Spagna in funzione del mio domicilio e di quello dell'altra parte o di altri elementi di localizzazione della mia richiesta? 4.
5. A quale giudice mi devo rivolgere nel Lussemburgo in funzione della natura della mia pretesa e del valore della controversia ? 5.
6. Posso adire il giudice da solo oppure devo rivolgermi ad un intermediario, un ausiliario di giustizia quale un avvocato? 6.
7. A chi devo rivolgermi in pratica: allo sportello per il pubblico o alla cancelleria del tribunale o ad un altro ufficio amministrativo? 7.
8. In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica? 8.
9. Esistono dei moduli per adire l'autorità giudiziaria o, se non esistono, che cosa si deve fare per adire le vie legali? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere? 9.
10. Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio? 10.
11. Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato? (si veda tema: 'Patrocinio a spese dello Stato') 11.
12. A partire da quale momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò conferma dalle autorità che la domanda è stata validamente introdotta? 12.
13. Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (per esempio il termine di comparizione)? 13.

 

DOMANDE A CUI RISPONDERE PRIMA DI ADIRE IL GIUDICE

1. Devo necessariamente rivolgermi ad un giudice?

Potrebbe in effetti essere opportuno ricorrere ai 'Modi alternativi di risoluzione delle controversie'. (Si rimanda a questo tema).

2. Sono ancora in tempo per ricorrere al giudice?

Infatti i termini di prescrizione per il ricorso al giudice variano a seconda delle fattispecie. La questione dei termini può essere chiarita presso un avvocato oppure un ufficio d'informazioni al pubblico sull'accesso alla giustizia.

3. È sicuro che io mi debba rivolgere ad un giudice della Spagna?

Si veda il tema 'Competenza dei giudici'

4. In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in Spagna in funzione del mio domicilio e di quello dell'altra parte o di altri elementi di localizzazione della mia richiesta?

Si veda il tema 'Competenza dei giudici - Spagna'

5. A quale giudice mi devo rivolgere nel Lussemburgo in funzione della natura della mia pretesa e del valore della controversia ?

Si veda il tema 'Competenza dei giudici - Spagna'

Inizio paginaInizio pagina

MODALITÀ PER ADIRE IL GIUDICE

6. Posso adire il giudice da solo oppure devo rivolgermi ad un intermediario, un ausiliario di giustizia quale un avvocato?

In genere, per avviare un'azione giudiziaria dinanzi al tribunale in Spagna, è necessario ricorrere al servizio di un procuratore legale (procurador) per la rappresentanza legale e di un avvocato (avogado) per lo svolgimento del procedimento.

Soltanto per le controversie di importo inferiore a 900 euro è possibile prescindere dai servizi dei citati professionisti.

Tuttavia, il creditore può inoltrare personalmente l'atto introduttivo finalizzato ad ottenere un'ingiunzione di pagamento, ma non può compiere alcun atto ulteriore se il debitore non paga, in un rapido procedimento speciale denominato “proceso monitorio”, al quale si può ricorrere ai fini del recupero di un credito d'importo non superiore a 30 000 euro qualora si sia in possesso dei documenti attestanti tale diritto.

È possibile inoltre prescindere dai servizi dell'avvocato e del procuratore legale per chiedere l'adozione di provvedimenti urgenti prima dell'inizio del procedimento. È il caso ad esempio dei provvedimenti cautelari nelle azioni di annullamento, separazione o divorzio, che mirano a provvedere alle più immediate necessità di protezione personale ed economica del coniuge e dei figli quando l'altro coniuge decide di inoltrare un'azione di questo tipo.

7. A chi devo rivolgermi in pratica: allo sportello per il pubblico o alla cancelleria del tribunale o ad un altro ufficio amministrativo?

È necessario rivolgersi alla segreteria del tribunale o all'ufficio del registro istituito dal cancelliere a tal fine sotto la sua diretta supervisione. I cancellieri dei tribunali ed il personale designato dagli stessi sono i soli ad essere autorizzati a registrare la data e l'ora di presentazione delle domande, delle azioni introduttive e di qualsiasi altro documento che deve essere presentato entro un termine imperativo.

Inizio paginaInizio pagina

Generalmente, le domande devono essere presentate al cancelliere del competente Tribunale di primo grado (Jusgado de Primera Instancia) o al funzionario di cancelleria abilitato. Quando esistono diversi Tribunali di primo grado in uno stesso circondario giudiziario, l'istanza deve essere presentata al cancelliere del Juzgado Decano o al funzionario dell'ufficio del registro designato sotto la sua supervisione e Responsabilità. Lo Juzgado Decano procederà ad assegnare la causa ad uno dei tribunali del circondario.

Le azioni giudiziarie in materia civile o commerciale non possono essere avviate dinanzi a nessun altro organo pubblico, né allo jusgado de guardia.

8. In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica?

A. I tribunali ed il personale che vi opera usano il castigliano, ma nelle Comunità autonome con una propria lingua (Catalogna, Valencia, Baleari, Galizia e Province Basche), è possibile utilizzare tale lingua senza che nessuno possa opporsi invocando la non conoscenza della stessa.

Tutti coloro che partecipano al procedimento possono utilizzare nella procedura scritta ed orale il castigliano o la lingua della Comunità autonoma nella quale si svolge il procedimento. Se una parte non conosce la lingua della Comunità autonoma, il tribunale procederà alla designazione di un'interprete.

Chi deve utilizzare una lingua diversa perché non conosce né il castigliano né la lingua della Comunità autonoma, deve essere assistito da un'interprete e fare tradurre gli atti che produce (giova segnalare che l'articolo 3.1 della costituzione spagnola impone a tutti gli spagnoli l'obbligo di conoscere il castigliano).

Inizio paginaInizio pagina

A. Benché le procedure giudiziarie in Spagna siano soprattutto orali, la domanda introduttiva deve sempre essere presentata per iscritto. Questo documento, denominato “demanda”, è molto semplice quando l'importo della controversia non supera i 900 euro. È sufficiente indicare i propri dati personali, i dati conosciuti della controparte e, con la maggiore precisione possibile, l'oggetto della pretesa.

B. La legge permette di rivolgersi ai tribunali con qualsiasi mezzo elettronico, informatico o telematico, sempre che si disponga degli strumenti tecnici che permettono di inviare e ricevere correttamente memorie e documenti, di modo che sia garantita l'autenticità della comunicazione e che sia confermata la trasmissione e la ricezione integrale, nonché la data in cui hanno avuto luogo. I tribunali non sono tuttavia ancora dotati dei mezzi tecnici necessari perché questa possibilità possa essere utilizzata.

9. Esistono dei moduli per adire l'autorità giudiziaria o, se non esistono, che cosa si deve fare per adire le vie legali? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere?

A. Esistono formulari per la presentazione di domande di importo inferiore a 900 euro e per le domande da trattare con procedimento speciale denominato “proceso monitorio”, applicabile alla richiesta di recupero crediti di importo non superiore a 30 000 euro qualora si sia in possesso dei documenti attestanti tale diritto.

B. Quando non esiste o non può essere utilizzato un formulario, è necessario presentare al tribunale un documento scritto denominato “demanda” che, per le controversie di valore inferiore a 900 euro, è molto semplice, poiché il suo contenuto si limita ai dati personali, ai dati conosciuti della controparte e ad un'esposizione quanto più precisa possibile della vostra pretesa. Nei casi in cui la controversia sia di valore superiore, la domanda che deve essere formulata è più complessa perché deve contenere un'esposizione delle circostanze della controversia, le motivazioni giuridiche a sostegno della pretesa, nonché un elenco ordinato e chiaro dei documenti ed altri elementi di prova prodotti.

Inizio paginaInizio pagina

In entrambi i casi, è necessario corredare la domanda introduttiva di tutti i documenti comprovanti il vostro diritto, nonché le relazioni peritali e di altro genere di cui si disponga con riferimento alla controversia. Se ciò non avviene, tali documenti non potranno essere presentati successivamente, salvo casi eccezionali.

10. Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio?

A. Dal 1986, sono state eliminate in Spagna tutte le tasse applicate a qualsiasi tipo di atto presentato davanti ai giudici o prodotto dai tribunali. Lo Stato non percepisce alcun diritto dagli utenti per tali atti.

Tuttavia, è prevista la possibilità di riscuotere diritti per ottenere copie semplici di documenti e atti la cui presentazione sia necessaria ai fini del procedimento, benché a tutt'oggi tali diritti non siano ancora entrati in vigore.

B. L'avvocato ed il procuratore legale non possono esigere la totalità dei loro onorari o degli emolumenti loro spettanti fin dall'inizio. A tal fine, il procedimento è suddiviso in fasi successive, ad ognuna delle quali corrisponde una percentuale di onorari ed emolumenti che detti professionisti possono richiedere ai loro clienti.

In pratica, nessuno di tali professionisti chiede di solito il pagamento dei propri onorari o emolumenti prima della conclusione del procedimento.

Tuttavia, giacché spetta al procuratore legale versare al tribunale le spese sostenute nel corso del procedimento, egli può chiedere anticipatamente un acconto per far fronte a tali spese.

Inizio paginaInizio pagina

11. Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato? (si veda tema: 'Patrocinio a spese dello Stato')

La costituzione spagnola dispone che l'accesso alla giustizia è gratuito per coloro che non dispongono di risorse economiche sufficienti per avviare un'azione giudiziaria.

Attualmente, si considera che non dispongano delle risorse sufficienti le persone fisiche le cui risorse e redditi, di qualsiasi origine, calcolati annualmente e per famiglia, non superano il doppio del salario minimo interprofessionale in vigore al momento dell'introduzione della domanda. Per l'anno 2002, il salario minimo interprofessionale è fissato a 442,20 euro al mese.

SEGUITO DELLA COSTITUZIONE IN GIUDIZIO

12. A partire da quale momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò conferma dalle autorità che la domanda è stata validamente introdotta?

A. La domanda è considerata effettivamente introdotta quando, una volta registrata presso la cancelleria del tribunale, quest'ultima decide di ammetterla dopo avere verificato che la controversia rientra del suo settore di competenza per materia, che la domanda soddisfa tutti requisiti legali e che è corredata dei documenti espressamente richiesti dalla legge in alcuni casi. In altri casi, il tribunale deve, prima di ammettere la domanda, verificare anche che la causa può essere validamente giudicata nel suo territorio di competenza.

Una volta ammessa la domanda, è il tribunale che provvede all'espletamento di tutte le fasi del procedimento adottando le decisioni necessarie a tal fine, senza che sia necessario alcun intervento da parte del ricorrente. In particolare, è il tribunale stesso che si incarica di convocare la controparte e di dichiararla contumace se non si presenta entro il termine prescritto.

B. La decisione con la quale il tribunale ammette l'atto introduttivo e tutte le successive decisioni sono comunicate dal tribunale, per il tramite del vostro procuratore legale, se vi siete rivolti a tale professionista, il quale dovrà informarsi presso la cancelleria del tribunale, o direttamente al ricorrente, in caso contrario. In quest'ultimo caso, il tribunale trasmetterà per posta al vostro domicilio la notificazione, che conterrà copia della decisione. A tal fine, è l'indirizzo indicato nella domanda che sarà considerato come il vostro domicilio.

Qualora la domanda contenga un errore tale da impedirne il successivo espletamento, il tribunale ve lo comunicherà e, qualora l'errore sia sanabile, vi darà istruzioni in tal senso con indicazione di un termine entro il quale provvedere alla rettifica.

13. Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (per esempio il termine di comparizione)?

Qualsiasi comunicazione o qualsiasi ritardo relativo al procedimento, è immediatamente notificato secondo le modalità illustrate nella risposta alla precedente domanda.

Ulteriori informazioni

  • Da consultare es : Retribuzione minima, determinata annualmente
  • Da consultarees : Circondari giudiziari e le municipalità che ne fanno parte

« Ricorso in giustizia - Informazioni generali | Spagna - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 05-06-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito