Commissione Europea > RGE > Ricorso in giustizia > Irlanda

Ultimo aggiornamento: 04-05-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Ricorso in giustizia - Irlanda

EJN logo

Questa pagina è obsoleta. La versione nella lingua originale è stata aggiornata e trasferita sul portale europeo della giustizia elettronica.


Siete in conflitto con un'impresa, un professionista, il vostro datore di lavoro, un componente della vostra famiglia o qualsiasi altra persona, nel vostro paese o all'estero. Per risolvere tale conflitto sarete indotti a porvi un certo numero di domande, tra cui:



 

INDICE

1. Devo necessariamente rivolgermi ad un giudice? 1.
2. Sono ancora in tempo per ricorrere al giudice? 2.
3. È sicuro che io mi debba rivolgere ai giudici irlandesi? 3.
4. In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in Irlanda in funzione del mio domicilio e di quello dell'altra parte o di altri elementi di localizzazione della mia domanda? 4.
5. A quale giudice mi devo rivolgere all'interno di questo Stato membro in funzione della natura della mia pretesa e del valore della controversia ? 5.
6. Posso adire il giudice da solo oppure devo rivolgermi ad un intermediario, un ausiliario di giustizia quale un avvocato? 6.
7. A chi devo rivolgermi in pratica: allo sportello per il pubblico o alla cancelleria del tribunale o ad un altro ufficio amministrativo? 7.
8. In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica? 8.
9. Esistono dei moduli per adire l'autorità giudiziaria o, se non esistono, che cosa si deve fare per adire le vie legali? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere? 9.
10. Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio? 10.
11. Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato? (Si rimanda al tema 'Patrocinio a spese dello Stato') 11.
12. A partire da quale momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò conferma dalle autorità che la domanda è stata validamente introdotta? 12.
13. Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (per esempio il termine di comparizione)? 13.

 

DOMANDE A CUI RISPONDERE PRIMA DI ADIRE IL GIUDICE

1. Devo necessariamente rivolgermi ad un giudice?

Potrebbe in effetti essere opportuno ricorrere ai 'Modi alternativi di risoluzione delle controversie'. Si rimanda al tema specifico.

2. Sono ancora in tempo per ricorrere al giudice?

Infatti i termini di prescrizione per il ricorso al giudice variano a seconda delle fattispecie. La questione dei termini può essere chiarita presso un avvocato oppure un ufficio d'informazioni sull'accesso al diritto.

3. È sicuro che io mi debba rivolgere ai giudici irlandesi?

Si veda il tema 'Competenza dei giudici'

4. In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in Irlanda in funzione del mio domicilio e di quello dell'altra parte o di altri elementi di localizzazione della mia domanda?

Si veda il tema 'Competenza dei giudici - Irlanda'

5. A quale giudice mi devo rivolgere all'interno di questo Stato membro in funzione della natura della mia pretesa e del valore della controversia ?

Si veda il tema 'Competenza dei giudici - Irlanda'

Inizio paginaInizio pagina

MODALITÀ PER ADIRE IL GIUDICE

6. Posso adire il giudice da solo oppure devo rivolgermi ad un intermediario, un ausiliario di giustizia quale un avvocato?

Non è sempre necessario ricorrere ad un intermediario. La decisione al riguardo spetta alla parte che intenta l'azione e dipende dalla complessità della controversia. Se decidete di ricorrere ad un intermediario, dovete rivolgervi ad un solicitor (per l'Irlanda, consultare in calce il sito Internet della Law Society, l'organismo che accredita i solicitors e disciplina la professione).

7. A chi devo rivolgermi in pratica: allo sportello per il pubblico o alla cancelleria del tribunale o ad un altro ufficio amministrativo?

La domanda deve essere depositata presso il competente ufficio del Court Service, in funzione dell'importo della pretesa (si veda il tema "Competenza dei giudici"). Esistono uffici del Court Service su tutto il territorio irlandese: gli indirizzi ed orari d'apertura sono indicati nel corrispondente sito Internet.

8. In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica?

In Irlanda, la domanda deve essere redatta in inglese o in irlandese (gaelico) e non può essere introdotta oralmente. A tal fine è obbligatorio utilizzare un apposito formulario, specifico per la giurisdizione adita. La domanda non può essere introdotta via fax o per posta elettronica: deve essere depositata personalmente presso l'ufficio competente del Court Service

9. Esistono dei moduli per adire l'autorità giudiziaria o, se non esistono, che cosa si deve fare per adire le vie legali? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere?

Esistono formulari specifici per la presentazione delle varie azioni giudiziarie. Molti formulari sono disponibili in formato elettronico nel sito web del Court Service (si rimanda all'indirizzo indicato in calce) ed i rimanenti sono contenuti nelle Court Rules; dettagliate informazioni in materia sono ottenibili dal citato sito del Court Service. I formulari precisano quali elementi devono essere inclusi nel fascicolo. Un limitato servizio di orientamento può essere fornito anche dal personale del Court Service, che può tuttavia dare informazioni di natura soltanto procedurale giacché non è autorizzato ad esprimere un parere nel merito di una controversia né a consigliare la migliore modalità di presentazione della domanda.

10. Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio?

Per la maggior parte delle domande è richiesto il pagamento di alcuni diritti, chiamati court fees. Essi devono essere versati al momento della presentazione della domanda presso l'ufficio competente del Court Service, il cui sito Internet contiene informazioni sulle tariffe applicabili. Altra cosa sono invece gli onorari dovuti al solicitor, nell'eventualità di un ricorso a tale professionista, e non sono di competenza del Court Service. Se richiedete l'intermediazione di un solicitor, sarà lo stesso professionista a ragguagliarvi sull'importo e sulle modalità di pagamento dei suoi onorari.

11. Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato? (Si rimanda al tema 'Patrocinio a spese dello Stato')

DELLA COSTITUZIONE IN GIUDIZIO

12. A partire da quale momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò conferma dalle autorità che la domanda è stata validamente introdotta?

Un'azione è ufficialmente introdotta quando la causa è registrata presso l'ufficio del Court Service. A seconda della giurisdizione adita, la registrazione può non avvenire prima della notificazione alla controparte. Nei tribunali che trattano le controversie di modesta entità (small claims courts) è il cancelliere del tribunale che procederà a notificare la citazione alla controparte. In altre giurisdizioni, è il ricorrente stesso che deve notificare la citazione, personalmente o avvalendosi di un intermediario. L'ufficio del Court Service presso il quale è stata depositata la domanda fornisce le necessarie informazioni al riguardo ed avverte il ricorrente qualora non siano rispettati tutti i criteri procedurali richiesti, ma spetta al giudice decidere se l'azione è stata validamente introdotta.

13. Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (per esempio il termine di comparizione)?

Sì. Il regolamento di ciascuna giurisdizione specifica il calendario degli eventi. Informazioni precise sono ottenibili dall'ufficio del Court Service presso il quale la domanda è stata presentata.

Ulteriori informazioni

« Ricorso in giustizia - Informazioni generali | Irlanda - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 04-05-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito