Commissione Europea > RGE > Ricorso in giustizia > Austria

Ultimo aggiornamento: 24-10-2006
Versione stampabile Aggiungi ai preferiti

Ricorso in giustizia - Austria

Siete in conflitto con un'impresa, un professionista, il vostro datore di lavoro, un componente della vostra famiglia o qualsiasi altra persona, nel vostro paese o all'estero. Per risolvere tale conflitto sarete indotti a porvi un certo numero di domande, tra cui:



 

INDICE

1. Devo necessariamente rivolgermi ad un giudice? 1.
2. Sono ancora in tempo per ricorrere al giudice? 2.
3. Devo necessariamente rivolgermi ai giudici austriaci? 3.
4. In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in Austria, in funzione del mio domicilio e di quello della controparte o di altri elementi di che ne determinano la competenza territoriale? 4.
5. A quale giudice mi devo rivolgere in Austria in funzione della natura della mia istanza e del valore della controversia? 5.
6. Posso adire il giudice da solo oppure devo rivolgermi ad un intermediario, un ausiliario di giustizia quale un avvocato? 6.
7. A chi devo rivolgermi in pratica: allo sportello per il pubblico o alla cancelleria del tribunale o ad un altro ufficio amministrativo? 7.
8. In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica? 8.
9. Esistono dei moduli per adire l'autorità giudiziaria o, se non esistono, che cosa si deve fare per adire le vie legali? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere? 9.
10. Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio? 10.
11. Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato? (Si rimanda al tema 'Patrocinio a spese dello Stato') 11.
12. A partire da quale momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò conferma dalle autorità che la domanda è stata validamente introdotta? 12.
13. Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (per esempio il termine di comparizione)? 13.

 

DOMANDE A CUI RISPONDERE PRIMA DI ADIRE IL GIUDICE:

1. Devo necessariamente rivolgermi ad un giudice?

Potrebbe in effetti essere opportuno ricorrere ai 'Modi alternativi di risoluzione delle controversie'. (Si rimanda a questo tema).

2. Sono ancora in tempo per ricorrere al giudice?

Infatti, i termini di prescrizione per il ricorso al giudice variano a seconda delle fattispecie. La questione dei termini può essere chiarita presso un avvocato oppure un ufficio d'informazioni al pubblico sull'accesso alla giustizia.

3. Devo necessariamente rivolgermi ai giudici austriaci?

Si rimanda al tema 'Competenza dei tribunali''

4. In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in Austria, in funzione del mio domicilio e di quello della controparte o di altri elementi di che ne determinano la competenza territoriale?

Si rimanda al tema 'Competenza dei tribunali - Austria'

5. A quale giudice mi devo rivolgere in Austria in funzione della natura della mia istanza e del valore della controversia?

Si rimanda al tema 'Competenza dei tribunali - Austria'.

Inizio paginaInizio pagina

MODALITÀ PER ADIRE IL GIUDICE

6. Posso adire il giudice da solo oppure devo rivolgermi ad un intermediario, un ausiliario di giustizia quale un avvocato?

Nelle cause civili e commerciali che devono essere risolte in via giudiziaria, la domanda avanti al Bezirksgericht (Tribunale circondariale, competente di norma per le cause il cui valore non supera i 10 000 euro) deve essere sottoscritta da un avvocato se il valore della controversia supera i 4 000 euro. Tale obbligo non è previsto per le domande presentate avanti al Bezirksgericht indipendentemente dal valore della causa (anche per importi superiori a 10 000 euro): si tratta in particolare di controversie riguardanti il disconoscimento di paternità, gli alimenti dovuti ai sensi di legge e il divorzio, nonché le controversie derivanti dal rapporto tra coniugi o tra genitori e figli, le controversie riguardanti la definizione o rettifica dei confini fondiari, la servitù di abitazione e i vitalizi dovuti a seguito di riscatto del fondo agricolo, le controversie in materia di azioni inibitorie o possessorie riguardanti beni immobili ed in materia di contratti di affitto o usufrutto di abitazioni e locali commerciali, inclusi posti auto e garage, contratti di affitto di fondi rustici e concernenti imprese aventi un patrimonio immobiliare, nonché le controversie relative ai rapporti contrattuali tra marittimi, trasportatori, albergatori e i loro committenti, viaggiatori e clienti.

Sono esenti dall'obbligo della rappresentanza tecnica anche tutte le richieste di composizione extragiudiziale (procedimenti di volontaria giurisdizione).

Inizio paginaInizio pagina

Pertanto, ove non sia prescritto l'obbligo di munirsi di avvocato dinanzi al Bezirksgericht, chiunque può presentare personalmente per iscritto al tribunale domande e atti introduttivi dell'azione giudiziaria.

Nelle cause civili e commerciali che devono essere risolte in via giudiziaria, la domanda presentata al Landesgericht (Tribunale regionale) deve essere di norma sempre firmata da un avvocato. Il Landesgericht tratta tutte le controversie che non rientrano nella competenza del Bezirksgericht, a prescindere dal valore della causa, e in particolare le controversie derivanti dal diritto di proprietà industriale e commerciale, dalla concorrenza sleale e da azioni inibitorie inoltrate dalle associazioni di protezione dei consumatori.

Non richiedono il patrocinio legale i procedimenti giudiziari in materia di assistenza sociale e di lavoro (procedimenti ASGG) dinanzi al Landesgericht, in particolare tutte le pretese relative al rapporto di lavoro fatte valere dal lavoratore nei confronti del datore di lavoro.

7. A chi devo rivolgermi in pratica: allo sportello per il pubblico o alla cancelleria del tribunale o ad un altro ufficio amministrativo?

La citazione deve essere inviata all'indirizzo postale del tribunale.

La parte non rappresentata da un avvocato può inoltre presentare oralmente la sua domanda, affinché sia registrata nella sezione competente del Bezirksgericht che deve giudicare da causa o del Bezirksgericht del domicilio del ricorrente (sempre sotto la vigilanza del giudice competente). La sezione competente è individuata in base alla ripartizione per materia dei servizi del tribunale. Detta sezione può essere contattata per ricevere informazioni telefonicamente o direttamente presso il tribunale durante l'orario d'ufficio. Gli orari di apertura al pubblico del corrispondente Bezirksgericht (ogni settimana almeno mezza giornata) sono ottenibili dalla homepage de del Bundesministerium für Justiz (Ministero federale della giustizia) alla rubrica “Gerichtsdatenbank” (Banca dati del tribunale) o telefonando direttamente al tribunale, durante l'orario d'ufficio (generalmente, dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00 esclusi i giorni festivi).

Inizio paginaInizio pagina

8. In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica?

La lingua tedesca è lingua ufficiale in tutti i tribunali. In determinati tribunali sono inoltre ammesse, come lingue ufficiali per le minoranze linguistiche, la lingua del Burgenland-croato, l'ungherese o lo sloveno.

La citazione o l'atto introduttivo del giudizio devono essere presentati per iscritto. Qualora non vi sia l'obbligo dell'assistenza dell'avvocato, la richiesta di registrazione può essere fatta oralmente, come indicato alla Domanda 7, presso il Bezirksgericht competente. Nel caso di domande trasmesse per fax o e-mail, il tribunale può richiedere le eventuali correzioni del caso. Le domande possono essere presentate per posta elettronica tramite un sistema riservato di trasmissione di atti giudiziari per via telematica (ERV), per usufruire del quale occorre effettuare un'iscrizione (valida per la presentazione di numerosi ricorsi dinanzi ai tribunali austriaci).

9. Esistono dei moduli per adire l'autorità giudiziaria o, se non esistono, che cosa si deve fare per adire le vie legali? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere?

Esistono formulari obbligatori solo per le domande volte all'ingiunzione di pagamento. Dal 1° gennaio 2003 le richieste di mero pagamento, fino ad un ammontare di 30 000 euro, devono obbligatoriamente essere presentate come diffide (in procedimenti di ingiunzione di pagamento). I formulari aggiornati sono disponibili presso il tribunale o possono essere stampati direttamente dalla homepage de del Ministero della giustizia.

Sono anche disponibili formulari da utilizzarsi facoltativamente per la disdetta legale di un contratto di affitto di una casa o di uno o più locali commerciali.

Inizio paginaInizio pagina

In genere, possono essere allegati alla domanda tutti i documenti a sostegno della stessa (= in tante copie quante quelle della domanda stessa, consultare a tale proposito la Domanda 12). Alla domanda devono inoltre essere allegate le clausole riguardanti il foro competente o la competenza giudiziaria nazionale (clausole di competenza) in forma scritta. Lo stesso vale per le clausole scritte riguardanti il luogo di esecuzione di un contratto, qualora il richiedente voglia rivolgersi a questo foro competente, nonché per particolari sfere di competenza o particolari tipi di procedimento (per esempio il procedimento di recupero crediti basato su cambiale).

10. Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio?

Per l'avvio di qualsiasi azione giudiziaria in materia civile devono essere immediatamente versati dei diritti, di importo forfettario per il primo grado di giudizio e che non dipendono in linea di massima dall'ulteriore andamento della causa. Il loro ammontare è generalmente fissato in base al valore della causa. Tali diritti devono essere versati immediatamente, all'atto della presentazione della domanda introduttiva, in contanti, con carta di credito o bancomat, oppure tramite versamento sul conto del tribunale precisando la causale del versamento “Gerichtsgebühren” (spese processuali) e con indicazione delle parti in giudizio.

Le modalità di pagamento dell'onorario dell'avvocato sono stabilite in un accordo personale tra cliente ed avvocato; lo stesso vale per l'importo di tali onorari (sempre che l'onorario non sia fissato in base alla Rechtsanwaltstarifgesetz, la legge sulle tariffe degli avvocati o in base alle direttive autonome sugli onorari). Il rimborso può essere di solito chiesto alla controparte soltanto dopo la pronuncia della sentenza passata in giudicato e nella misura del successo ottenuto.

Inizio paginaInizio pagina

11. Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato? (Si rimanda al tema 'Patrocinio a spese dello Stato')

È possibile beneficiare dell'istituto del Prozesskostenhilfe (sostegno per le spese processuali) già in fase preprocessuale

  • tramite le informazioni giuridiche gratuite ottenute presso il tribunale nei giorni lavorativi nonché alle informazioni telefoniche fornite dal Ministero della giustizia e
  • tramite la consulenza legale gratuita offerta, come primi contatti in materia legale, presso gli Unentgeltlichen Beratungsstellen der österreichischen Rechtsanwaltskammern (uffici per la consulenza gratuita dell'Ordine degli avvocati austriaci) o presso gli studi degli avvocati che vi fanno parte.

In fase processuale il patrocinio gratuito (Verfahrenshilfe) può essere richiesto, nel caso in cui siano soddisfatti i requisiti finanziari e personali, già prima della presentazione della domanda introduttiva presso il tribunale competente (tribunale in cui si svolge il processo o tribunale del luogo di residenza), al fine di ottenere assistenza durante la presentazione della stessa e/o l'intero procedimento successivo).

SEGUITO DELLA COSTITUZIONE IN GIUDIZIO

12. A partire da quale momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò conferma dalle autorità che la domanda è stata validamente introdotta?

Il procedimento si intende pendente non appena la domanda è pervenuta al tribunale competente (almeno in teoria). La domanda è considerata validamente introdotta se non dà luogo, da parte del tribunale, ad un rigetto o ad una procedura di rettifica (cioè quando tutto sembra indicare che il procedimento potrà svolgersi in conformità alle disposizioni del regolamento). La domanda deve essere depositata in un numero di copie (copie conformi) corrispondenti a quello delle parti interessate (una copia per il tribunale e una per ciascuna parte in giudizio). Se la domanda presenta dei vizi di forma e/o di sostanza, il tribunale avvierà probabilmente la procedura di rettifica, con indicazione delle conseguenze derivanti dalla mancata correzione entro i termini stabiliti. Una ricevuta dell'avvenuta introduzione della domanda è rilasciata solo su specifica richiesta, mentre è automatica se la trasmissione è avvenuta tramite il sistema telematico (sistema dell'ERV).

Inizio paginaInizio pagina

13. Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (per esempio il termine di comparizione)?

Nel procedimento di ingiunzione di pagamento il formulario prevede già la richiesta dell'invio di una copia conforme dell'ingiunzione di pagamento. Il ricorrente riceve inoltre automaticamente una copia legalmente valida dell'ingiunzione di pagamento avente forza esecutiva (titolo esecutivo) oppure una copia o notifica dell'opposizione sollevata dalla controparte entro il termine convenuto, di solito corredata della citazione di comparizione per la procedura orale (introduzione del procedimento ordinario). Per i procedimenti davanti al Bezirksgericht non esiste attualmente un termine minimo per la citazione, mentre a partire dal 1° gennaio 2003 tale limite è di 3 settimane per i procedimenti davanti al Landesgericht.

Nel procedimento relativo a una disdetta legale di un contratto di affitto di una abitazione o di locali commerciali, deve essere richiesto separatamente l'invio di una copia conforme della disdetta. Se la controparte, che ha ricevuto la disdetta, solleva eccezioni entro i termini (quattro settimane), il ricorrente ne è informato d'ufficio e riceve generalmenteuna citazione a comparire alla trattazione orale della causa.

Salvo i procedimenti speciali (procedimenti d'ingiunzione di pagamento, per ordine di pagamento basato su titolo esecutivo e procedimenti di risoluzione contrattuale), nel processo di fronte al Bezirksgericht competente, dopo l'introduzione della domanda (e eventuali procedure di rettifica), questa viene generalmente notificata d'ufficio dal tribunale ai convenuti con l'invito a comparire per la trattazione orale della causa e contemporaneamente anche il ricorrente viene invitato a comparire. Dinanzi al Landsgericht, con la notificazione della domanda, il convenuto riceve anche l'invito (contenente l'indicazione dell'eventuale obbligo di rappresentanza legale) a trasmettere una memoria scritta. Se il convenuto non risponde entro i termini fissati, viene pronunciata, su richiesta del ricorrente, una sentenza in contumacia contro quest'ultimo; in caso contrario il procedimento viene sospeso. Se il convenuto si costituisce nei termini, il ricorrente riceve una copia autentica della sua memoria, spesso corredata della citazione a comparire all'udienza di trattazione orale della causa.

Comunicando il numero di riferimento (o il numero di protocollo dell'atto), è possibile ricevere durante l'orario d'ufficio, direttamente per telefono dalla Sezione competente del tribunale (Cancelleria), informazioni sul calendario stabilito dal tribunale (per ciascuna fase del procedimento) del successivo svolgimento del procedimento o della relativa situazione processuale.

Nell'udienza preliminare (prima comparizione nella trattazione orale della causa) si discute con le parti, che sono tenute a comparire di persona se i loro rappresentanti non sono sufficientemente informati dei fatti, il calendario (dettagliato) del successivo svolgimento del procedimento, che viene infine fissato dal tribunale ed inserito nel verbale di udienza come programma processuale. Una copia del verbale è consegnata alle parti (ai loro rappresentanti). Le modifiche a tale programma devono essere comunicate alle parti e, se opportuno, devono anche essere rese note le motivazioni.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni generali relative all'organizzazione giudiziaria e all'ordinamento giuridico consultare:

  • la homepage de del Bundesministerium für Justiz (Ministero della giustizia), oppure
  • il Sistema di informazioni giuridiche de (Rechtsinformationssystem) della Cancelleria, accessibile anche dalle rubriche presenti nella homepage del Ministero della Giustizia.

« Ricorso in giustizia - Informazioni generali | Austria - Informazioni generali »

Inizio paginaInizio pagina

Ultimo aggiornamento: 24-10-2006

 
  • Diritto Comunitario
  • Diritto internazionale

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Germania
  • Estonia
  • Irlanda
  • Grecia
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Cipro
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Ungheria
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Austria
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Regno Unito