Percorso di navigazione

Dirigenti

Quali sono le mansioni di un dirigente della Commissione?

Dirigenti di livello intermedio

I capi unità rappresentano i pilastri della Commissione europea. Per diventare capi unità occorrono, oltre a conoscenze e competenze specifiche e a una buona cultura generale, le doti di comando necessarie per motivare e dirigere le persone ed incoraggiare il lavoro di squadra. Il ruolo di un capo unità consiste nel fissare e rivedere gli obiettivi del personale nel quadro della pianificazione delle attività e della strategia globale della direzione generale. Un capo unità deve inoltre stabilire gli obiettivi della sua unità e valutare i progressi compiuti per conseguirli. Altre qualità fondamentali sono un’eccellente attitudine ai rapporti interpersonali e la capacità di comunicare e di negoziare.

Alti dirigenti

Gli alti dirigenti della Commissione sono i direttori generali, i direttori generali aggiunti, i direttori e i consiglieri principali. I direttori generali occupano il grado più elevato dell’amministrazione dell’UE e dipendono direttamente dal commissario responsabile delle politiche attuate dalla loro direzione generale (DG). I direttori dipendono dai direttori generali e sono responsabili di un’intera direzione, costituita in genere da 3-7 unità (circa 100 funzionari).

Come si diventa dirigenti?

Dirigenti di livello intermedio

Per coprire i posti vacanti di dirigente di livello intermedio la Commissione vaglia di norma le candidature di funzionari che già lavorano alla Commissione. Qualora le circostanze lo richiedano, essa può tuttavia nominare capo unità un candidato esterno. In occasione dell’allargamento del 1° maggio 2004, sono stati infatti organizzati concorsi volti a selezionare, per i posti di capo unità, candidati esterni dei nuovi paesi dell’UE, per garantire che le rispettive nazionalità fossero equamente rappresentate a livello di dirigenti intermedi presso le istituzioni europee.

Se desiderate candidarvi per un posto di capo unità dovete soddisfare i requisiti minimi richiesti per tutti i gradi da AD 9 ad AD 14 e avere le competenze necessarie per svolgere il lavoro in questione. Tali requisiti, che variano in funzione del grado per il quale viene pubblicato il concorso, prevedono comunque che il candidato possieda le qualifiche necessarie in settori specifici ed abbia maturato di norma 10-15 anni di esperienza professionale, acquisendo così competenze ben definite in un determinato settore delle politiche o delle attività della Commissione.

Informazioni più dettagliate sui requisiti specifici figurano nei bandi di concorso pubblicati nella Gazzetta ufficiale. Cliccare sul link per vedere se vi sono posti vacanti disponibili.

Alti dirigenti

Come per i dirigenti di livello intermedio, i posti vacanti di alto dirigente vengono coperti generalmente soltanto da candidati interni. Tuttavia, al fine di offrire alla Commissione un ampio margine di scelta, il posto viene a volte pubblicato all'esterno.

Come i dirigenti di livello intermedio, gli alti dirigenti devono essere in possesso di qualifiche, esperienza professionale e competenze comprovate di alto livello, ma ovviamente viene annessa maggiore importanza all'esperienza e all'anzianità maturate nei posti precedentemente occupati.       
In casi eccezionali, i posti di alto dirigente possono essere coperti mediante l'assunzione di un agente temporaneo. Cliccare sul link per vedere se vi sono posti vacanti disponibili.

Candidature

In caso di pubblicazione di un posto vacante all'esterno, tutte le informazioni, compreso il modulo elettronico di candidatura, sono disponibili su questo sito:

Gli avvisi vengono pubblicati anche nella Gazzetta ufficiale.

Per sapere come funziona il processo di assunzione e come sono selezionati e nominati gli alti dirigenti, è opportuno consultare le linee guida elaborate per i candidati.

Carriera e indennità

Carriera

I capi unità possono occupare i posti dei gradi AD 9-AD 14 nella struttura delle carriere delle istituzioni europee. I direttori possono occupare i posti dei gradi AD 14 e AD 15, mentre i direttori generali possono occupare i posti dei gradi AD 15 e AD16.

La recente riforma amministrativa della Commissione ha avuto un’incidenza sulla carriera dei dirigenti di livello intermedio e degli alti dirigenti. Tranne in casi eccezionali, gli alti dirigenti devono ora cambiare posto ogni cinque anni e i capi unità sono incoraggiati a farlo. È stato precisato l’insieme delle competenze richieste ai dirigenti di ogni livello ed è stata inoltre introdotta una valutazione periodica più efficace delle loro prestazioni. La progressione nella carriera è ormai aperta anche ai dirigenti grazie alla possibilità di promozione dal grado di direttore a quello direttore generale.

Retribuzioni

Lo stipendio base dei dirigenti di livello intermedio (gradi da AD 9 a AD 14) può essere compreso in una forcella che va da 6 200 euro a 13 100 euro, a seconda del grado e dello scaglione di anzianità, mentre quello degli altri dirigenti (da AD 14 a AD 16) può andare all'incirca da 11 500 euro a 14 800 euro. Maggiori informazioni sono disponibili nella tabella degli stipendi all’articolo 66 dello statuto dei funzionari [2 MB].

Gli stipendi base sono oggetto di adeguamenti annuali per tener conto dell'inflazione e dell’andamento del potere d'acquisto nei paesi dell’UE. Allo stipendio e alle altre indennità corrisposte ai dirigenti si applicano le stesse norme applicate agli altri funzionari europei. Per maggiori informazioni, consultare la sezione dedicata ai funzionari.

Commission civil service