Percorso di navigazione

EUPAN – Rete europea della pubblica amministrazione

Struttura dell'EUPAN e ruolo della Commissione

L’EUPAN è una rete informale che riunisce le amministrazioni pubbliche di tutti i paesi dell’UE per promuovere la collaborazione e lo scambio di conoscenze nel campo della pubblica amministrazione.

La collaborazione avviene a tre livelli: 

  • politico: tra i ministri e il commissario responsabili della pubblica amministrazione;
  • dirigenziale: tra i direttori generali o gli alti dirigenti delle amministrazioni;  
  • tecnico: nel quadro di gruppi di lavoro su temi come “risorse umane”, “servizi pubblici innovativi” e “amministrazione on-line”; attraverso riunioni di esperti su come migliorare la normativa; nell’ambito di riunioni tra i direttori degli istituti e delle scuole di pubblica amministrazione.

Per quanto riguarda la Commissione, il vicepresidente Maroš Šefčovič, responsabile per gli affari amministrativi, assicura la rappresentanza a livello politico, mentre la partecipazione ai livelli dirigenziale e tecnico è coordinata dalla direzione generale del Risorse umane e sicurezza.

In linea generale, il ruolo della Commissione in seno all’EUPAN è finalizzato a:

  • evitare una duplicazione delle attività svolte nel quadro della Comunità e
  • contribuire ad individuare le aree di intervento che integrino le attività condotte nelle istituzioni europee.

Le riunioni sono organizzate su iniziativa di ogni presidenza dell’UE. L’ultima riunione plenaria dei ministri si è tenuta nel giugno 2005 a Lussemburgo. La prossima è prevista nel giugno 2007, durante la presidenza tedesca.

Della rete fa parte anche l’Istituto europeo di pubblica amministrazione (EIPA).

Le problematiche affrontate

Programma a medio termine 2006-2007

I ministri e i direttori generali si accordano su un programma di lavoro biennale. L’attuale programma si propone di rendere la pubblica amministrazione più competitiva, innovativa ed efficiente, per contribuire concretamente agli obiettivi di Lisbona in materia di crescita economica, creazione di posti di lavoro e coesione sociale.

Le discussioni dei gruppi di lavoro vertono su una grande varietà di temi, tra cui etica e integrità, le procedure di lavoro nel quadro dell’amministrazione on-line, il rapporto costo-efficacia, lo sviluppo delle risorse umane, l’accessibilità dei siti web e la griglia comune di autovalutazione (CAF).

Cliccare sul link per maggiori informazioni sul programma e sugli altri documenti ufficiali.

Conferenze sulla qualità

Nel 1998 i ministri della Funzione pubblica hanno deciso di organizzare una conferenza sulla qualità delle amministrazioni pubbliche per presentare le migliori pratiche di tutti i paesi dell’UE e della Commissione europea. La prima conferenza è stata organizzata a Lisbona nel 2000 e da allora queste conferenze riuniscono ogni due anni circa 1 200 partecipanti. 

L’ultima conferenza è si è svolta nel settembre 2006 a Tampere, in Finlandia. Per la Commissione sono state presentate le migliori pratiche seguenti:

  • legiferare meglio: migliorare la qualità della legislazione dell’UE
  • gestire meglio: strategia per migliorare la gestione delle risorse umane
  • gestire meglio: promuovere l’efficienza e la trasparenza mediante la gestionedelle tecnologie dell’informazione.

Maggiori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.4qconference.org.

Il dialogo sociale

Anche i sindacati, in quanto rappresentanti del personale della funzione pubblica a livello europeo e nazionale, hanno iniziato a partecipare alla rete EUPAN.

I tre sindacati a livello europeo sono:

  • FSESP (Federazione sindacale europea dei servizi pubblici);
  • CESI (Confederazione europea dei sindacati indipendenti);
  • EUROFEDOP (Federazione europea dei dipendenti dei servizi pubblici).

Per il momento, l’EUPAN e la delegazione dei tre sindacati hanno convenuto di scambiarsi pareri su temi specifici come le pari opportunità, la mobilità e il decentramento.

Commission civil service