Bilancio

Principali fonti di finanziamento

Principali fonti di finanziamento

Erasmus+

Erasmus+ è il nuovo programma dell’UE dedicato all’istruzione, alla formazione, alla gioventù e allo sport. Il suo obiettivo è promuovere le competenze e l’occupabilità dei giovani, e modernizzare l’istruzione, la formazione e il lavoro giovanile.

Talune attività sono gestite a livello centrale a Bruxelles dall’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) (EN), mentre altre attività “decentrate” sono gestite da agenzie nazionali (EN) nei singoli paesi.

Lotta alla disoccupazione giovanile

L’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile sostiene i giovani disoccupati e al di fuori di ogni ciclo di istruzione e formazione nelle regioni con un tasso di disoccupazione giovanile superiore al 25%. L’iniziativa integra altri progetti intrapresi a livello nazionale, ivi inclusi quelli avviati nel quadro del Fondo sociale europeo (FSE).

La Garanzia per i giovani è un nuovo approccio alla disoccupazione giovanile. I disoccupati di età inferiore ai 25 anni, iscritti o meno ai servizi per l’impiego, possono ottenere un’offerta di lavoro valida entro 4 mesi dalla fine degli studi o dall’inizio della disoccupazione.

L’UE integrerà la spesa nazionale a favore di questi sistemi mediante il Fondo sociale europeo e l’Iniziativa per l’occupazione giovanile.

Le autorità di gestione dei singoli Stati membri possono fornire ulteriori informazioni sia sull’Iniziativa per l’occupazione giovanile che sulla Garanzia per i giovani.

Giovani ricercatori e imprenditori

Le “azioni Marie Skłodowska-Curie” sono aperte ai ricercatori impegnati in ogni disciplina, dall’assistenza sanitaria che salva vite umane alla ricerca pura. Le attività vengono attuate dall’Agenzia esecutiva per la ricerca (REA) (EN).

L'“Erasmus per giovani imprenditori” (EN) del COSME è un programma di scambio transfrontaliero che offre ad aspiranti giovani imprenditori l’opportunità di imparare da imprenditori già affermati. Il programma è gestito dall’Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese (EASME).


Condividi questa pagina