FAQ

Ho il sospetto che fondi dell'UE siano stati utilizzati in modo fraudolento. Che cosa posso fare?

Contattare l'OLAF. Chiunque sospetti un caso di frode o corruzione ai danni delle finanze pubbliche dell'UE può inviarci informazioni. Se avete dei sospetti, potete denunciare la frode attraverso i canali elencati di seguito e avere la certezza che le informazioni fornite saranno trattate con la massima riservatezza. Non è necessario raccogliere prove. Questo compito spetta all'OLAF.

Come posso contattare l'OLAF?

Potete:

In quali lingue posso contattare l'OLAF?

In tutte le 24 lingue ufficiali dell'UE.

Posso denunciare una frode mantenendo l'anonimato?

Sì, potete segnalarci una frode con una denuncia anonima.
L'OLAF farà il possibile per rispettare il vostro anonimato.
Non può tuttavia garantirlo una volta che il caso sia stato trasmesso alle autorità nazionali o disciplinari.
Il personale dell'UE che intenda segnalare irregolarità nel proprio servizio può beneficiare di una protezione speciale.

Quando dovrei contattare l'OLAF e quali informazioni dovrei trasmettere?

Il prima possibile. I casi possono essere soggetti a prescrizione e c'è il rischio di perdere informazioni fondamentali in caso di notifica tardiva all'OLAF. Ci interessa sapere chi sospettate e di che cosa. Se ne siete in possesso, fornite inoltre eventuali documenti a sostegno della vostra accusa, come corrispondenza o fatture.
Non aspettate di avere prove per informarci dei vostri sospetti. L'OLAF dispone di squadre di esperti in grado di indagare sulle frodi anche sulla base di pochi indizi. Se sospettate una frode, denunciatela.

Che fare davanti a un tentativo di corruzione di un funzionario dell'UE?

Se sospettate una violazione delle regolari procedure di aggiudicazione di appalti pubblici, l'offerta di ingenti regali in cambio di informazioni, o l'ottenimento di sovvenzioni grazie a illeciti o malversazioni, contattate l'OLAF.

Che cosa si intende esattamente per "funzionario dell'UE"?

I funzionari dell'UE sono dipendenti pubblici (personale permanente, agenti temporanei, agenti locali e agenti contrattuali) che lavorano per:

  • il Parlamento europeo
  • il Consiglio dell'UE
  • il Consiglio europeo
  • la Presidenza
  • la Commissione europea
  • la Corte di giustizia
  • la Corte dei conti
  • la Banca centrale europea
  • le agenzie dell'UE
  • le rappresentanze dell'UE
  • le delegazioni dell'UE.

NB: l'OLAF è responsabile delle indagini su casi di frode, corruzione e irregolarità finanziarie che vedono coinvolte persone che lavorano per le istituzioni dell'UE.

Quali sanzioni può imporre l'OLAF?

L'OLAF è un servizio amministrativo e investigativo che può solo formulare raccomandazioni, a conclusione delle sue indagini, sulle misure che le autorità dell'UE o nazionali dovrebbero adottare.

Aspetti finanziari: l'OLAF raccomanda il recupero dei fondi utilizzati impropriamente.
Aspetti giudiziari: se vi sono prove di un comportamento con possibile rilevanza penale, l'OLAF invierà la sua relazione alle autorità nazionali competenti raccomandando un'azione legale.
Aspetti disciplinari: se vi è stata una violazione delle norme di condotta professionale da parte di un funzionario dell'UE, il caso è trasmesso ad una commissione di disciplina. La Commissione europea pratica una politica di tolleranza zero.
Aspetti amministrativi: l'OLAF può raccomandare modifiche alle procedure che comportano rischi di frode (per esempio le condizioni per la partecipazione ad un invito a presentare proposte).

Quali sono i rapporti tra l'OLAF e l'Ufficio di indagine e disciplina della Commissione (IDOC)?

L'IDOC e l'OLAF sono complementari: entrambi conducono indagini/inchieste indipendenti all'interno della Commissione.

  • L'OLAF interviene in tutte le istituzioni, gli organi e le agenzie dell'UE quando vi siano forti sospetti di inadempimento degli obblighi professionali, inclusi i casi aventi un'incidenza finanziaria sul bilancio UE.
  • L'IDOC si occupa degli altri casi di inadempimento degli obblighi professionali e dei casi che hanno un impatto sulla reputazione della Commissione all'interno della sola Commissione. Qualora sia richiesta un'azione disciplinare, l'OLAF trasmette il caso all'IDOC.
Print versionDecrease textIncrease text
Calendario degli eventi
Ultimo aggiornamento: 29/10/2014